Vai al contenuto

Ferite di uomo tradito


Nadja
 Condividi

Messaggi raccomandati

Nadja

Ciao ragazzi vorrei un vostro parere sulla seguente situazione che mi aiuterebbe a capire di più la persona che sto frequentando:

Tizio è una persona molto sensibile, di animo gentile e che non farebbe male a una mosca ed è fidanzato con Caia, convivono, lui innamorato e si fida ciecamente di lei; ad un certo punto lui sospetta che lei lo tradisca, inizia ad essere più attento, monitora i suoi spostamenti e una sera la becca in flagrante a letto con un altro in casa loro. Tizio perde la testa, picchia a sangue lei e rompe il naso a lui, disfa la casa e poi (come un animale ferito che improvvisamente diventa aggressivo anche se non lo era mai stato di indole).........ovviamente si becca una diffida da entrambi .

Voi al posto di Tizio come vi sentireste nei confronti delle donne e delle LTR? E' possibile che dopo una forte delusione si possa diventare glaciali, incapaci di provare emozioni?

Lo so che è una situazione abbastanza classica ma mi interessa capire gli effetti.....

Grazie mille,

ciaooo

Nadja

Link al commento
Condividi su altri siti

Frankso

Ciao ragazzi vorrei un vostro parere sulla seguente situazione che mi aiuterebbe a capire di più la persona che sto frequentando:

Tizio è una persona molto sensibile, di animo gentile e che non farebbe male a una mosca ed è fidanzato con Caia, convivono, lui innamorato e si fida ciecamente di lei; ad un certo punto lui sospetta che lei lo tradisca, inizia ad essere più attento, monitora i suoi spostamenti e una sera la becca in flagrante a letto con un altro in casa loro. Tizio perde la testa, picchia a sangue lei e rompe il naso a lui, disfa la casa e poi (come un animale ferito che improvvisamente diventa aggressivo anche se non lo era mai stato di indole).........ovviamente si becca una diffida da entrambi .

Voi al posto di Tizio come vi sentireste nei confronti delle donne e delle LTR? E' possibile che dopo una forte delusione si possa diventare glaciali, incapaci di provare emozioni?

Lo so che è una situazione abbastanza classica ma mi interessa capire gli effetti.....

Grazie mille,

ciaooo

Nadja

Sticazzi una situazione abbastanza classica.

Trovare in casa la compagna che si sbatte un altro. Cioè spero rimanga classica per gli altri in tutta onestà.

Da quanto è successo?

Dipende.

Secondo me non c'è una prassi comune, delusione=aridità. Ovviamente una forte delusione non fa certo bene. Per quanto mi riguarda pur se deluso da precedenti ltr non perdo la capacità di emozionarmi. Ma è molto soggettivo.

La botta è stata pesante, alzare un muro di autodifesa spesso è automatico anche se non si dovrebbe generalizzare sul campo femminile.

Fortunatamente a me non mi è mai capitato.

Credo sia impossibile dare una risposta statistica.

Sicuramente bisogna far cicatrizzare la ferita

Modificato da Frankso
Link al commento
Condividi su altri siti

Il Lupo

Non è una situazione abbastanza classica, è solo la situazione in cui si ritrova praticamente sempre chi uccide la propria individualità per sgravarla come un peso morto sulle spalle di un'altra persona. Persona (in questo caso la ragazza) che, spinta da motivi di varia natura che qui non ci interessa snocciolare, regge il gioco violentando la propria femminilità, riversando fatalmente quest'ultima tra le braccia di un altro uomo, come un ruscello che, attratto da una forza inesorabile ed a lui sconosciuta, viene strascinato fino al mare.

L'imbelle (Tizio) vistosi tradito in quell'investimento di coppia creato e deciso da lui solo, essendo fondamentalmente uno schiavo consenziente e tradito, riversa la propria miseria nella distruzione. Dovrebbe farsi un paio di domande o, in alternativa, spararsi.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Frankso

Non è una situazione abbastanza classica, è solo la situazione in cui si ritrova praticamente sempre chi uccide la propria individualità per sgravarla come un peso morto sulle spalle di un'altra persona. Persona (in questo caso la ragazza) che, spinta da motivi di varia natura che qui non ci interessa snocciolare, regge il gioco violentando la propria femminilità, riversando fatalmente quest'ultima tra le braccia di un altro uomo, come un ruscello che, attratto da una forza inesorabile ed a lui sconosciuta, viene strascinato fino al mare.

L'imbelle (Tizio) vistosi tradito in quell'investimento di coppia creato e deciso da lui solo, essendo fondamentalmente uno schiavo consenziente e tradito, riversa la propria miseria nella distruzione. Dovrebbe farsi un paio di domande o, in alternativa, spararsi.

Mmm ok... ma facciamo però che prima di farsi un altro nel mio letto, pur se avessi distrutto la mia individualità per lei, magari si scambia qualche parolina, no?

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Valentyna

L'imbelle (Tizio) vistosi tradito in quell'investimento di coppia creato e deciso da lui solo, essendo fondamentalmente uno schiavo consenziente e tradito

Che ne sai tu?

comunque se è un fatto accaduto da poco, mi frequenterei normalmente da caio, senza aspettarmi nulla di più...

se quando è con te senti che da parte sua non ci sono emozioni, non è detto che sia effettivamente così... ma lo vedo come un modo per proteggersi da future delusioni, e ha tutte le ragioni del mondo

Link al commento
Condividi su altri siti

Il Lupo

Frankso bisognerebbe scambiare qualche parolina e non passare alle vie di fatto. Non lo giustifico, ho solo spiegato, dal mio umile punto di vista, il fenomeno.

Valentyna: Perchè una tale reazione per me può essere solo conseguenza di una mancanza di identità. Sbaglierò, ma una persona che sia pienamente autoconsapevole del suo intrinseco valore come individuo non ne massacra altri due per un tradimento, per quanto pesante possa essere stato. Spesso sento definire "buone" le persone che annullano sè stesse per andare incontro ai bisogni ed ai desideri dell'altro/a, ma è solo un trasferire sè stessi focalizzandosi su di un'altra persona, invece che sulla propria identità.

Quella persona non è più indipendente.... ed una persona dipendente da un'altra, quando quest'ultima compie un pesante atto di tradimento, secondo te come potrebbe mai reagire?

A mio parere l'errore sta a valle, e riguarda solo lui. Il tradimento e la scellerata reazione sono solo tristi quanto ovvie conseguenze.

Chiedo scusa per non aver risposto poi alla domanda effettiva del thread: pennso che sia quasi certo, poichè uscendo da un tale stato di dipendenza difficilmente lui avrà il totale controllo di ciò che vuole essere: quindi, supponendo che invece di scegliere quale atteggiamento possa essere più fruttuoso per sè stesso, avrà un atteggiamento di reazione al tradimento subito sconfinante in nichilismo misogino/nichilismo semplice/ dottorhouseismo.. almeno per un po. Spero che non sarà così, ma è possibile che lo sia.

Modificato da Il Lupo
Link al commento
Condividi su altri siti

Frankso

Ah no Lupo cmq sulla reazione condannabile sono d'accordo con te.

Questo è certo.

E anche sul fatto che a volte certe situazioni non dico si creano con le proprie mani ma si è complici....

Link al commento
Condividi su altri siti

Nadja

Frankso bisognerebbe scambiare qualche parolina e non passare alle vie di fatto. Non lo giustifico, ho solo spiegato, dal mio umile punto di vista, il fenomeno.

Valentyna: Perchè una tale reazione per me può essere solo conseguenza di una mancanza di identità. Sbaglierò, ma una persona che sia pienamente autoconsapevole del suo intrinseco valore come individuo non ne massacra altri due per un tradimento, per quanto pesante possa essere stato. Spesso sento definire "buone" le persone che annullano sè stesse per andare incontro ai bisogni ed ai desideri dell'altro/a, ma è solo un trasferire sè stessi focalizzandosi su di un'altra persona, invece che sulla propria identità.

Quella persona non è più indipendente.... ed una persona dipendente da un'altra, quando quest'ultima compie un pesante atto di tradimento, secondo te come potrebbe mai reagire?

A mio parere l'errore sta a valle, e riguarda solo lui. Il tradimento e la scellerata reazione sono solo tristi quanto ovvie conseguenze.

Chiedo scusa per non aver risposto poi alla domanda effettiva del thread: pennso che sia quasi certo, poichè uscendo da un tale stato di dipendenza difficilmente lui avrà il totale controllo di ciò che vuole essere: quindi, supponendo che invece di scegliere quale atteggiamento possa essere più fruttuoso per sè stesso, avrà un atteggiamento di reazione al tradimento subito sconfinante in nichilismo misogino/nichilismo semplice/ dottorhouseismo.. almeno per un po. Spero che non sarà così, ma è possibile che lo sia.

Lupo purtroppo è così......sembra distante, teme l'avvicinamento intimo (nel senso di sentimenti) e ha gusti sessuali al limite della decenza......

Link al commento
Condividi su altri siti

imperfetto

Ciao ragazzi vorrei un vostro parere sulla seguente situazione che mi aiuterebbe a capire di più la persona che sto frequentando:

Tizio è una persona molto sensibile, di animo gentile e che non farebbe male a una mosca ed è fidanzato con Caia, convivono, lui innamorato e si fida ciecamente di lei; ad un certo punto lui sospetta che lei lo tradisca, inizia ad essere più attento, monitora i suoi spostamenti e una sera la becca in flagrante a letto con un altro in casa loro. Tizio perde la testa, picchia a sangue lei e rompe il naso a lui, disfa la casa e poi (come un animale ferito che improvvisamente diventa aggressivo anche se non lo era mai stato di indole).........ovviamente si becca una diffida da entrambi .

Voi al posto di Tizio come vi sentireste nei confronti delle donne e delle LTR? E' possibile che dopo una forte delusione si possa diventare glaciali, incapaci di provare emozioni?

Lo so che è una situazione abbastanza classica ma mi interessa capire gli effetti.....

Grazie mille,

ciaooo

Nadja

Glaciali in assoluto non lo credo possibile, forse si adotta questo comportamento per evitare di soffrire, dopo tutto il Tizio ha preso una bella botta.

Credo che in questa fase un minimo di misogenia è possibile che ci sia, tra qualche tempo, quando riuscirà ad analizzare la situazione con maggiore lucidità la misogenia se ne andrà e si renderà conto che forse di errori, magari in buona fede, ne ha fatti anche lui.

LTR? se la cosa è fresca la vedo dura... almeno per me lo sarebbe.

Link al commento
Condividi su altri siti

Dani89

Ciao ragazzi vorrei un vostro parere sulla seguente situazione che mi aiuterebbe a capire di più la persona che sto frequentando:

Tizio è una persona molto sensibile, di animo gentile e che non farebbe male a una mosca ed è fidanzato con Caia, convivono, lui innamorato e si fida ciecamente di lei; ad un certo punto lui sospetta che lei lo tradisca, inizia ad essere più attento, monitora i suoi spostamenti e una sera la becca in flagrante a letto con un altro in casa loro. Tizio perde la testa, picchia a sangue lei e rompe il naso a lui, disfa la casa e poi (come un animale ferito che improvvisamente diventa aggressivo anche se non lo era mai stato di indole).........ovviamente si becca una diffida da entrambi .

Ovviamente un cazzo.

Questa è la vera mancanza di pudore, non sbattersi un altro.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...