Vai al contenuto

La vostra lista per il 2015


Bacardi
 Condividi

Messaggi raccomandati

Bacardi

Siamo il 9 dicembre.E la fine di un magnifico anno si avvicina.

Come ogni mese di dicembre,ci sarà tanta gente come me,che si armerà di carta e penna e inizierà a gettare sopra inchiostro con i buoni propositi da rispettare per l'anno a venire.

Ma quanti di questi ogni anno ne rispettiamo?quest'anno siete riusciti a mettere qualche X sulla vostra lista del dicembre 2013?

Se non ci siete riusciti non preoccupatevi,potete rimediare per il 2015.

Prendo a proposito un estratto di un articolo di Andrea ( di efficacemente ) che ho seguito io un anno fa per i miei propositi lo metto tra spoiler.

  • Propositi e non (s)propositi. Nel titolo dell’articolo ho utilizzato appositamente un gioco di parole per ricordare come spesso i nostri propositi assomiglino piuttosto a degli… spropositi. Abbiamo la tendenza ad esagerare le capacità del nostro “Io Futuro”, dimenticandoci le potenzialità del nostro “Io Presente”. Nelle prime settimane di gennaio, vogliamo sempre strafare, arrivando a febbraio ormai spompati e demotivati. Quest’anno fatti un favore: datti obiettivi A.M.B.I.Z.I.O.S.I, ma raggiungibili. Ricordati: se sei alla ricerca di un successo duraturo, tanti piccoli obiettivi raggiunti, sono meglio di un grande obiettivo mancato.
  • Pianifica in anticipo. Quando decidi di perseguire un buon proposito, instaurando una nuova abitudine, i primi giorni sono cruciali. Se parti allo sbaraglio, senza ben sapere cosa ti aspetta, le probabilità che tu decida di abbandonare i tuoi buoni propositi sono altissime. Se hai deciso di cambiare vita con il nuovo anno, inizia ora a pianificare la tua “rivoluzione personale”. Di quali risorse hai bisogno per raggiungere il tuo obiettivo? Di quali competenze? Devi trovarti in un ambiente e/o situazione specifica per ottenere i risultati che desideri? Conosci qualcuno che ha già raggiunto il tuo obiettivo e può aiutarti? Hai bisogno di una guida o di una tabella di marcia ben definita? Queste domande possono aiutarti a focalizzare bene ciò che ti aspetta nei prossimi mesi.
  • Individua gli ostacoli. Se ti sei posto un obiettivo ambizioso e pensi di non incontrare alcun problema, beh… ho una brutta notizia per te: gli ostacoli sono inevitabili. Anzi, è il modo in cui affronti questi inevitabili ostacoli a determinare se rispetterai o meno i tuoi buoni propositi. Ancora una volta: non farti cogliere impreparato, pensa in anticipo a quali possono essere i potenziali ostacoli ed immagina come mitigarne gli effetti. Alcuni esempi? Se hai deciso di andare in palestra, ma sai che perderai presto la motivazione, prova a trovare un compagno di allenamento che ti tenga in riga.
  • Scegli una data simbolica. Non devi per forza aspettare il 1° gennaio per cambiare vita, un reale cambiamento può avvenire ogni giorno, ogni ora, ogni istante. Eppure, le date simboliche possono funzionare. Fissare una data per la nostra rivoluzione personale aiuta il nostro subconscio a predisporre tutti quei piccoli cambiamenti sotto la superficie, che ci saranno di grande aiuto quando scenderemo in campo. Prendi un calendario, scegli la tua data di inizio e facci un bel cerchio rosso intorno. Questi piccoli gesti inviano messaggi molto importanti al tuo cervello.
  • Scrivilo ovunque. Ti sei mai chiesto perché è così difficile cambiare abitudini? Instaurare una nuova abitudine nella nostra vita richiede attenzione e presenza mentale. Generalmente dobbiamo apprendere una nuova competenza, dobbiamo cambiare i nostri orari, dobbiamo ricordarci di compiere una determinata attività, etc. La nostra mente ama le routines: se rompi gli schemi il tuo cervello pigrone ti metterà i bastoni tra le ruote. Possiamo però adottare stratagemmi per rendere le cose più semplici. Uno degli stratagemmi più efficaci è quello di riportare continuamente l’attenzione del cervello sui nostri obiettivi. Ma come? Semplice, scegli un mantra, ovvero una frase che ti motivi o ti ricordi costantemente quale sia il tuo traguardo, stampala su un fogliettino e portala nel tuo portafoglio, oppure appendila di fronte alla tua scrivania. Ecco alcuni spunti da cui iniziare: “Motivazione: 10 aforismi per ritrovare la carica” e “Il manifesto anti-procrastinazione“.
  • Gli incidenti fanno parte del percorso. Se non fallisci non progredisci. Fallire è uno dei 5 ingredienti fondamentali del successo: fallire non è un’eventualità, una maledizione del destino o un segno di malaugurio. Tutt’altro. Il fallimento è un filtro: serve a separare chi desidera un obiettivo con tutto sè stesso, da chi, in fondo, non è poi così motivato. Se, ad esempio, hai deciso di smettere di fumare e dopo una settimana ti ritrovi con una bionda tra le mani, non farne una tragedia: cerca di capire quali sono state le situazioni ed i pensieri che hanno fatto scattare la voglia di fumare e lavora su questi trigger. Il successo è una questione di perseveranza.
  • Premiati. Come ho scritto qualche anno fa, esiste un preciso algoritmo del successo, che prevede 3 passaggi fondamentali. Indovina qual è uno di questi passaggi? Il “premio”: non c’è niente da fare, siamo delle macchine programmate per evitare il dolore e ricercare il piacere. Se imparerai a legare il piacere (il premio) ai tuoi obiettivi, sarà come mettere il pilota automatico per il raggiungimento dei tuoi traguardi.

Io non ho ancora stilato completamente la mia lista di buoni propositi per l'anno a venire ma qualche punto l'ho già scritto:

  • Frequentare un corso di salsa almeno per 4 mesi,prima dell'estate.
  • Progredire almeno di 2 cinture nello sport che frequento
  • Passare 1 mese fuori Italia
  • Studiare l'inglese
  • Inserirmi in nuovi circoli sociali

Work in progress...

E voi? state stilando la vostra lista di buoni propositi?

Modificato da Bacardi
  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Bad-boy

Bravo bacardi...

propositi molto fattibili.

che sport che combattimento pratichi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Mercuzio01

Il Krav Maga insegnato in Italia è veramente pessimo. Ci sono degli istruttori indegni.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il Krav Maga insegnato in Italia è veramente pessimo. Ci sono degli istruttori indegni.

..... il problema è che un istruttore decente e interessato ad insegnare un sistema realistico (krav o non krav) se è fortunato avrà 4 studenti in croce..... mentre nella sala affianco l'istruttore di fitboxe avrà quella 40ina d'iscritte e tre lezioni piene a settimana......

comunque, anch'io ho deciso di riprendere krav nel 2015 :) riparto lunedì sera dopo mesi di stop per un problema alla gola.

Link al commento
Condividi su altri siti

dickinson1

-imparare l'inglese ad un buon livello.

Saperlo leggere senza dover tradurre i sottotitoli,ad esempio quando seguo un video

-cambiare il mio look,nuovo taglio di capelli

-raggiungere un certo peso

-ampliare il mio circolo sociale

-ricominciare a leggere.Almeno un libro al mese

(e qua la vedo dura)

Link al commento
Condividi su altri siti

Interstellar

Bel post di ripasso x fissare delle mete. É importante anche pensare a obiettivi mensili: ho deciso di perdere qualche kiletto e mi do obiettivi addirittura settimanali, ma fattibili. Il premio é pesarmi un lunedí mattina dopo l'altro e vedere che ho mantenuto i miei impegni. Infine é importante avere anche obiettivi decisamente a lunga scadenza e avere la pazienza di aspettare: tra cinque anni potremmo essere diversissimi e in meglio. L'errore di certi é non darsi il tempo necessario

Link al commento
Condividi su altri siti

Iron Man

Imparare l'inglese.

Prendere il diploma.

Entrare in accademia militare.

Fare 2-3 viaggi importanti.

Arrivare a quota 20 ragazze in un anno.

Ampliare il mio giro di amicizie.

Continuare a migliorare il fisico con la Palestra.

Patente.

Iniziare a combattere.

A proposito avete una idea di quale sia l'arte marziale migliore per difendersi?

Link al commento
Condividi su altri siti

cabeleira

Segno questi obbiettivi come pro - memoria per un post più lungo

1) Tornare ad abitare da solo, questa volta a Bologna

2) Trovare un lavoro

3) Iniziare una "vita nova"

4) Iniziare un vero percorso di crescita personale, più profondo , più aperto e lineare, che comprenda anche il comprendere cosa sia, in cosa consiste e come si esprime pienamente la seduzione .

Link al commento
Condividi su altri siti

TheItalian

• Andare a vivere e lavorare all'estero

• Lavorare a dei ritmi normali (mi son sempre ammazzato di lavoro o non lavorato affatto)

• Migliorare il mio game (chiudere sempre di più)

• Migliorare le mie lingue (inglese e olandese)

• Smettere di fumare

• Non bere alcolici

Mi premierò così ... se trovo lavoro all'estero le prime ferie le farò in Olanda! E per intenderci solo sane sargeate!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...