Vai al contenuto

Schiavo del proprio personaggio


Akira93
 Condividi

Messaggi raccomandati

Mi sono accorto ultimamente che con le mie amicizie universitarie io mi sono costruito un personaggio che è quello dell' AMICONE con tutti, che parla con chiunque; è quello che è tra i più secchioni, sorridente e cosi via.

Questa premessa è per farvi capire il contesto nel quale opero, mi sono accorto che quindi mi autolimito nelle mie argomentazioni parlo solo di università, qualcosina inerente a me e di altre persone dell'università, quest'ultima argomentazione inutile.

Con alcune persone mi sento libero di parlare di qualsiasi cosa mi passi in testa, anche di seduzione, di crescita personale, di arte, ecc... Aggiungo che ascolto piacevolmente cosa dicono gli altri perchè, sopratutto alcuni, mi arricchiscono proprio col loro punto di vista, altri un pò meno.

Solamente che quando la conversazione arriva a un certo punto ''morto'' in cui magari devo parlare io, faccio fatica ad esprimere ciò che penso per varie ragioni:

-sono consapevole che risulterei antipatico in quel momento

-ferirei il mio interlocutore

-non sento il bisogno di parlare, mi piace stare in silenzio a volte

-non mi esprimerei in maniera efficiente e quindi pure se parlassi delle argomentazioni a me care le persone non ascolterebbero interessate oppure mi considererebbero strano.

Quindi sento un'incoerenza tra il mio stato interiore e quello esterno.

Come posso affrontare questa problematica??

-conoscendo gente nuova che magari la pensa più similmente a me?

-dire tutto ciò che penso?

-adeguarmi al livello di conversazione intavolato e rispondere allo stesso modo?

Link al commento
Condividi su altri siti

Vandras

Secondo me dipende da cosa vuoi dagli altri, se vuoi cose diverse dalle amicizie universitarie esci insieme a chi ti interessa, cerca di conoscere (sia uomini che donne) le persone al di fuori, beviti una birra o qualcosa che ti renda sciolto, il vero blocco credo sia nel cervello, poi una volta che gli hai conosciuti fuori inizia a dividere quello che vuoi da quello che non vuoi. Magari tu parli di università con loro perchè sono loro a poter parlare solo di quello, magari il problema è loro e non il tuo. Un buon allenamento è approcciare anche gli uomini nei locali, no per portarteli a letto naturalmente :D , ma per allenare te stesso a conversare, io lo faccio spesso anche prima di provarci con una donna, mi fa entrare in flusso, perchè anche se è un uomo se riesci a imporre la leadership a lui ti sei già scaldato e quindi puoi andare rilassato a provarci con una donna. Altro piccolo trucco che uso spesso è quello di approcciare le bariste o le cameriere, non perchè io me le voglia portare a letto, ma essendo tu un cliente tenderanno a rispondere e non essere scontrose, e questo ti farà entrare in flusso. Poi quando sei rilassato parla senza pensarci saltando di palo in frasca!

Ciao for now ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me dipende da cosa vuoi dagli altri, se vuoi cose diverse dalle amicizie universitarie esci insieme a chi ti interessa, cerca di conoscere (sia uomini che donne) le persone al di fuori, beviti una birra o qualcosa che ti renda sciolto, il vero blocco credo sia nel cervello, poi una volta che gli hai conosciuti fuori inizia a dividere quello che vuoi da quello che non vuoi. Magari tu parli di università con loro perchè sono loro a poter parlare solo di quello, magari il problema è loro e non il tuo. Un buon allenamento è approcciare anche gli uomini nei locali, no per portarteli a letto naturalmente :D , ma per allenare te stesso a conversare, io lo faccio spesso anche prima di provarci con una donna, mi fa entrare in flusso, perchè anche se è un uomo se riesci a imporre la leadership a lui ti sei già scaldato e quindi puoi andare rilassato a provarci con una donna. Altro piccolo trucco che uso spesso è quello di approcciare le bariste o le cameriere, non perchè io me le voglia portare a letto, ma essendo tu un cliente tenderanno a rispondere e non essere scontrose, e questo ti farà entrare in flusso. Poi quando sei rilassato parla senza pensarci saltando di palo in frasca!

Ciao for now ;)

Grazie per làintervento ;) insomma mi consigli semplicemente di imparare a conversare che impone l'argomento, ed esercitarmi a fare con tutti cosi da imporre la mia leadership

Link al commento
Condividi su altri siti

Vandras

A parole è molto semplice, ma credo che cambiare la propria natura è la cosa più difficile. Lavora su te stesso, focalizzando ciò che vuoi.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
Caraibika

Secondo me dovresti evitare di pensare troppo a quello che dici, all'immagine che dai di te, a quello che pensano gli altri...relax. Qualsiasi cosa fai o dici ci sarà sempre qualcuno a cui stai antipatico o che non ti sopporta, è inutile controllarsi come un robot sociale 24 ore su 24; penso non ci sia libertà più grande di potersene fregare di quello che le persone pensano di te, una condizione difficile da raggiungere ma per cui vale la pena provare.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...