Vai al contenuto

Quando lui torna...


Svet_90
 Condividi

Messaggi raccomandati

Svet_90

Ciao a tutti!
Sono Svetlana e sono nuova del forum... quindi è possibile che io faccia un po' di pasticcio con i termini, ma mi scuso in anticipo.
Ho una situazione che mi fa impazzire e vorrei sottoporvela.

Un anno e qualche mese fa sono uscita da una relazione che, dopo due anni e mezzo, non aveva più nulla da dare. Ovviamente la rottura mi ha fatta stare malissimo ma in breve tempo sono riuscita a risollevarmi, grazie anche all'aver incontrato un ragazzo completamente diverso ed estremamente migliore del mio ex (grandissima merda).

Ho iniziato frequentarlo più perchè spinta dalla situazione (estremamente eccitante) che per un reale interesse nei suoi confronti, ma poi, senza accorgermene, me ne sono innamorata. Ci scrivevamo ogni giorno parlando di qualsiasi cosa e ci vedevamo assai spesso (fuori dal nostro contesto abituale che è un mix tra lavoro e università).
Non abbiamo mai definito nulla perchè le cose per me erano chiare: passiamo il tempo a scriverci tutto il giorno, ci raccontiamo i rispettivi fatti nostri, vorrà dire che c'è interesse.
Tutto fila liscio fino a che un giorno, dopo 5 mesi, io gli chiedo che cosa noi fossimo e lui mi inizia a chiedere coma mai io facessi quelle domande, e che lui non voleva che io mi affezionassi a lui che era un anaffettivo.
Io leggo in quel momento nei suoi occhi paura e non mi sbaglio perchè parlando con amici comuni mi viene detto che lui era interessato a me (sennò avrebbe chiuso molto prima) ma non avendo mai avuto storie serie è spaventato dalla cosa.

Non lo cerco più, non ci parliamo più, fino a che lui quando mi incrocia smette addirittura di salutarmi.
A me non passa... per 8 lunghi mesi penso a lui.

8 mesi dopo dal nulla lui torna. Contesto: discoteca --> iniziamo a ballare, bacio e finiamo a letto.
Da lì inizia un'opera tragicomica in cui riusiamo a vederci solo usando scuse e grandi metafore, lui all'inizio appare freddo (non è mai stato mister calore) e pian piano si scioglie sempre più, tanto che inizia a fare riferimenti al passato e a tenere comportamenti che sa io apprezzo.

Tutto questo problema di freddezza e mancanza di comunicazione è aggravato dal fatto che io che sto trainando la cosa non riesco a farlo bene perchè ho paura che lui noti un mio interesse più profondo e interrompa tutto.
Io lo cerco semplicemente per vederci e mai per chiedergli come sta, o per interessarmi alle sue cose, e lo faccio perchè ho pensato che fargli passare l'idea che io mi interessi a lui solo per il sesso sia la cosa migliore per non spaventarlo.
Lui non si trova bene nella condizione di trombamico, che riesce a sopportare con me per via dello nostro background comune e per la pregressa conoscenza, ma io temo che se non riesco a ristabilire un contatto la cosa vedrà una fine.

Come posso fare a riprendere il dialogo? Ovviamente so che devo smettere di avere paura, ma per far si che la nostra comunicazione riprenda e che il rapporto torni quello che era, avete qualche consiglio da darmi?

Confido in voi, e spero che qualcuno mi possa aiutare in questa situazione che mi sta mandando fuori di testa :-)

Vi ringrazio per aver letto il mio sfogo :air_kiss:

Svetlana


Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...