Vai al contenuto

Collega fidanzata, ormai amica.


actor
 Condividi

Messaggi raccomandati

Voglio essere il breve e conciso possibile, in antitesi con il mio comportamento tenuto fin d'ora con lei, speranzoso che il cambio di atteggiamento porti conseguenze tangibili o ad una mia nuova libertà mentale.

La conosco da oltre un anno, incontrata per la prima volta sul luogo di lavoro, dove lei è presente un paio di giorni la settimana.

Fidanzata da parecchi anni, convive, come da manuale ho sempre evitato di parlare del suo ragazzo, e lei con me non ha mai forzato l'argomento, quindi del loro rapporto non so' poi molto, se non che lui è grosso 3 volte me (frequenta la mia palestra).

Fin dall'inizio del nostro rapporto ho percepito tra di noi una certa attrazione, piccoli segnali di interesse da parte su che però non ho mai colto e approfondito in maniera decisa, come mi sarei aspettato di fare data tutta la teoria che ho assimilato.

EC prolungati, le sue risatine nervose alle mie battute, restare, da sola, dopo la pausa caffe' con gli altri colleghi nella saletta, in attesa che arrivassi io per farmi compagnia, punzecchiarmi via sms quando non mi vedeva in palestra invitandomi ad andare con lei, scrivermi e cercarmi quando era fuori città da sola per lavoro... Piccoli segnali, sempre tralasciati.

Il mio atteggiamento è sempre stato per quanto possibile divertente e stronzo nei suoi confronti, non sono voluto diventare un suo amico ne' tantomeno una sua amica, rapporto che invece ha sviluppato con altri miei colleghi che gli sbavano dietro; ma lei restava comunque una collega, ed era fidanzata...

Ogni tanto abbiamo organizzato qualche uscita serale con un gruppo ristretto di colleghi, tra i quali c'è un bel rapporto. Lei mi dava l'impressione di voler esserci perché c'ero anche io, saliva in macchina davanti con me senza che dicessi nulla, interagiva molto con me, mi dava l'impressione di essere sempre più attratta... Come due settimane fa' ad una cena aziendale "interna" ufficiale, dove viene invitata dal boss (vista la sua caratura estetica e la flessione per le gentili forme del capo), lei come altre due "esterne". Lei fu' l'unica ad accettare, visto il prezzo alto della cena, da pagare rigorosamente alla romana, le altre declinarono gentilmente.

Mi scrisse qualche giorno prima, chiedendomi un passaggio (visto che non era automunita fino a pochi giorni fa'), io come sempre ci gioco e ci scherzo, le dico che sarebbe passato il boss a prenderla senza problemi, lei risponde che si sarebbe data per malata.

Dopo un po' le dico di farsi trovare pronta ad una certa ora che sarei passato a prenderla. Le tirai mezza buca mandando un altro collega, per risposta lei si sedette vicino a me al tavolo. Vino, risate, kino leggero da ristorante, ec, lei che vuole spostarsi per avvicinarsi di più a me. Cosa fate a capodanno? Devo trovare qualcosa dove imbucarmi, guardandomi. Io ho una cena e festa le risposi. Altri colleghi non avevano ancora impegni proposero di fare qualcosa insieme, ma la discussione mori li con però l'intenzione di riparlarne.

La riaccompagnai a casa io, ricordo che mi disse "mi sento come un pacco" riferito al fatto che passava da un trasportatore all'altro, avrei potuto giocarci in almeno dieci modi diversi, ma a mente fredda e sempre tutto più facile.

Settimana scorsa la contatto per un problema lavorativo:

Io: Ciao, domani ricordami che ho bisogno di te.

Lei: Di me? Ti serve un viaggio :D? (Come secondo lavoro vende viaggi)

Io: (in tono C&E) Si... quello di cui mi parlavi l'altro giorno, così poi vieni come?!

Lei: Ok, ci sto

Il giorno dopo mi contatta chiedendomi come poteva aiutarmi, al che le spiego il vero problema, ma questa è noia.

Prima di Natale, nella corsa alle strenne, passo "casualmente" dove lavorava (una sorta di centro commerciale), mi ferma, mi prende per il braccio, mi chiede cosa stessi cercando: "Mi mancano un paio di regali". Si mette nella parte della venditrice in maniera sfidante e scherzosa, e comincia a farmi le classiche domande, io mantengo l'EC e cerco di renderle la cosa difficile e farla ridere. Viaggio per single o coppia? "E' una coppia". Mi propone delle cose, mi mostra un viaggio, "questo è un posto romantico, adatto a due fidanzati".

Io con aria perplessa le dico che forse era troppo per un regalo, "Se fosse per me non so se ci andrei, non sono un tipo romantico". Lei, mantiene l'ec, "ci vengo io con te".... La guardo, inespressivo. In quel momento credo mi sarei preso a schiaffi pur di far qualcosa.

Lei, ridendo nervosamente, quasi scocciata, disse "... e mi guarda".

Dopo pochi minuti, mentre girovagavo nei paraggi, ancora alla ricerca di illuminazione, mi manda un messaggio con altre proposte per il regalo che dovevo fare, seguito da vari smile. Proposte via sms sono "solo per clienti speciali", mi disse. Non le risposi.

E' In quel momento che ho perso la capacità di analizzare le cose in maniera chiara, sapevo che stavamo scherzando in fondo, tra noi non c'è mai stato niente di che, ma ho perso la freddezza.

Passato il natale, non le ho nemmeno fatto gli auguri, ne' di persona ne' via telematica in nessuno dei gruppi di chat (ma questo anche perché non sono solito farli via chat).

Ieri l'ho rivista al lavoro, nei primi momenti solita interazione tra colleghi, ad un certo punto si avvicina da dietro, io fingo di non notarla continuando a lavorare al pc, la vedo con la coda dell'occhio che controlla se stessi facendo qualcosa di importante, al che mi afferra il braccio tirandomi a se', appoggiandosi con il suo petto al mio braccio mi indica la sua nuova auto fuori dalle vetrate sussurrandomi all'orecchio. Niente di che ma il modo di fare, prolungare anche quel piccolo contatto non ha fatto altro che rafforzare l'idea di qualcosa. Qualche scambio di battutine c&f da parte mia, poi non ci siamo praticamente più parlati per tutta la giornata, nemmeno salutati, la sentivo distante, più fredda.

Ora vorrei che voi, seduttori esperti, natural, critici esprimiate quello che pensate al riguardo, sotto qualsiasi aspetto.

Se dovessi rispondere io direi: Ma tu cosa vuoi? Lo so che non l'ho definito chiaramente, ma proprio per questo voglio leggere i vostri commenti.

Con affetto

Actor

Link al commento
Condividi su altri siti

Forse nessuno di voi ha avuto la forza di leggere tutta la mia nevrotica disgressione, e posso capire, ma ahimè sento il bisogno di leggere qualche pensiero diverso dal mio sulla questione...

Link al commento
Condividi su altri siti

Kingalex

Secondo me il tuo atteggiamento in un primo momento l'ha attratta molto, più che altro perché hai dimostrato freddezza e soprattutto non le hai sbavato dietro, sei rimasto impassibile al suo fascino. Lei all'inizio avrà fatto una sorta di sfida con se stessa, insomma l'hai incuriosita e sfidata con il tuo atteggiamento. Da un certo punto in poi dovevi agire, prendere il comando, guidare tu un minimo il gioco, lei ormai si sente rifiutata e quindi proprio come facciamo molti di noi ti sta freezando un po' per vedere la tua reazione. Ci sono due possibilità o rimani forte e la ignori o la seconda che le dedichi un minino di attenzione e vai fino in fondo, capirai se lei ti tratterà come gli altri e ha ti 'sedotto' solo per gusto personale, per 'scommessa' o se veramente le interessi

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

adad

hai avuto paura di gestire la situazione, hai giocato a fare lo stronzo, il latin lover, poi quando dovevi mettere la stoccata finale per vincere il toro, hai avuto quell'attimo di esitazione e sei stato travolto da questi che ti ha pure conficcato le corna nelle chiappe, tanto per gradire.

Ora, io non ho tante esperienze in merito, non ho un bagaglio culturale da poterti consigliare come si deve, ma hai tre possibilità:

a) lasci perdere, ammetti che non sei stato capace di andare oltre e amen, lo prendi come un feedback positivo per controllare l'ansia da prestazione in futuro.
b) fai un reset completo, ti aiuti col suo freeze per ricomporti e non far vedere al toro che ti ha ferito.
c) ti alzi immediatamente, con la gamba ricoperta di sangue e in modo eroico ma terribilmente rischioso cerchi la staffilettata finale, dove o muore il tuo ego o muore il toro.

"e chest'è!"

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie ragazzi per le risposte, volevo avere qualche altro punto di vista per capirmi meglio. Nemmeno io sono non sono un mago della seduzione, anzi, altrimenti non sarei qui a chiedere umilmente consigli a voi :).

In ogni caso nel frattempo mi sono mosso secondo il mio istinto:

Ho atteso un paio di giorni e lunedì l'ho ricontata stuzzicandola sul fatto che avendo acquistato la macchina si dovesse festeggiare. Sembrava ricettiva e entusiasta almeno da quanto potessi percepire via messaggi, tanto che mi chiede se preferivo portasse qualcosa al lavoro o un aperitivo/pizza, ovviamente cerco di organizzare per una pizza ma non riusciamo a concludere la discussione, propongo un giorno, lei rilancia per domenica ma le dico che ero già impegnato...

Anche qui "coglione" io, dovevo forzare e ottenere una data? Boh... Ovviamente qui la comunicazione femminile subdola e bivalente mi ha spiazzato in quanto non sapevo se intendesse un uscita a due o qualcosa anche con gli altri con i quali usciamo di solito.

Le chiedo poi se aveva programmi per capodanno, "Io ed una mia amica stiamo cercando qualcosa da fare".

Le rispondo il giorno dopo prendendola in giro visto che mancava un giorno a capodanno.

Mi chiede poi "Tu che fai l'ultimo"?

Io: "... intendi domani? :P"

G: ":D"

Io: "So che vorresti venire con me!"

G: "Non mi permetterei mai :D"

Io: "Si... anche perchè sei troppo una brava ragazza :D"

G: "Si?"

G: "Faccina angioletto"

Io: "Ah... come mai pensi di non esserlo ??"

G: "Ahahah, cambiamo discorso"

Io: "Non puoi lanciare il sasso e poi scappare :D"

Anche qui, lascio cadere la conversazione, non insisto anche perché non mi piace più di tanto il chat game...

Martedì sera, in palestra mentre mi allenavo, mi passa davanti e quasi non la noto, lei mi vede, mi fa' ciao con la mano e va verso lo spogliatoio, assieme al suo ragazzo, che avevo notato e mi aveva salutato ad inizio allenamento. 3 minuti dopo, mentre il suo ragazzo si stava cambiando, lei torna in sala a salutarmi, farmi gli auguri e dirmi cosa aveva deciso di fare la sera dopo (a casa con la sua amica... e vino).

La mattina seguente, mercoledì, mi manda un messaggio:

"Ieri ti ho fatto gli auguri, ma magari vieni in palestra a pranzo!!! :DD"

Scherzo e la prendo in giro sul modo in cui mi aveva fatto gli auguri, paragonandola ad una persona che conosciamo.

"Dovevo darti 2 bacetti :o :o tutta bella asciutta e profumata :DD??"

"Ti sentivi a disagio? :P"

Poi scherziamo sul fatto che non mi sarei allenato e la chattata finisce li.

L'ultimo, 23:30 mi manda una sua foto con annessa bottiglia, "fuori una"...

Io ero preso da altro, le mando una faccina, lei risponde con una faccina e lascio morire ancora...

Rivista oggi al lavoro, le ho spostato il suo banco lontano dal mio per motivi logistici, l'ho preso come motivo di scherno, lei che si fingeva dispiaciuta guardandomi con gli occhioni. tempo 15 minuti ha preso il suo tavolo e lo ha riposizionato vicino alla mia area di lavoro. Forse la nuova posizione era oggettivamente scomoda e sicuramente il cambiamento porta disagio, ed è proprio la scusante che ha usato per giustificare il fatto che fosse tornata al "suo posto" dove è sempre stata.

La invito poi a prendere un caffè' assieme in saletta, stiamo soli un paio di minuti, poi arrivano altri colleghi, scherziamo, restiamo poi di nuovo soli, lei riprende la conversazione se la faccio cadere, mi tocca il braccio, ride... sempre "i soliti segnali"... ma non riesco ad andare oltre visto che sono a lavoro.

Scrivendo e ricordando queste interazioni mi rendo conto che ho ancora molto da imparare, ed ho perso innumerevoli occasioni per avvicinarmi alla chiusura, un seduttore esperto probabilmente si metterebbe le mani tra i capelli leggendomi e sarebbe già stanco di scoparsela... ma io sono qui per migliorare!

Ora, domani la rivedo sempre al lavoro, quindi ambiente per me non proprio facilissimo da gestire ma vorrei ottenere un uscita, meglio se da soli, per capire se è tutto nella mia testa o c'è davvero attrazione tra di noi.

Secondo voi, nello specifico, come potrei agire?

Un grazie dal cuore

Actor

Link al commento
Condividi su altri siti

adad

"Ho voglia di un cornetto, accompagnami!"

Modificato da adad
Link al commento
Condividi su altri siti

Davanti ai distributori automatici, mentre prendeva un caffè' con un'altra collega le passo a fianco, mi ferma e mi chiede se volessi qualcosa.

"No, tra poco vado a farmi una pausa nella saletta..." le rispondo,

"Ok, allora ti raggiungo :)"

Restiamo soli qualche minuto, parliamo e scherziamo del più e del meno, ad un certo punto lei mi fa "Ma cosa devi fare domani?! sono impegnato.." citando la mia risposta di qualche giorno prima via messaggio, sempre ridendo. Io mantengo il frame e resto vago, ripetendole che avevo già un impegno alche lei rilancia e propone delle date per vedere quando potevo, controllo l'agenda, troviamo un compromesso per la prossima settimana, ma lei mi fa intendere si trattasse di una normale uscita tra colleghi dicendomi, "Ok, il primo ha confermato...".

Qui magari potevo giocarmela, far salire la tensione e prendere in mano la situazione proponendo di uscire solo noi due, ma vengo interrotto da vari colleghi (sia donne che uomini) che entrando in saletta scherzano e alludono sul fatto che siamo sempre assieme... Lei inizialmente ride di questo ma poi quando succede l'ennesima volta, dove un collega viene a chiamarmi perché aveva bisogno del mio aiuto dicendo "mi dispiace interrompere le vostre cose", lei risponde "Tranquillo, te lo lascio, è tutto tuo ora" e se ne va'.

Maledetta paura di prendere un palo, intensificata dal fatto che lavoriamo spesso assieme...

Link al commento
Condividi su altri siti

Altro, forse insignificante dettaglio, ma che rafforza la mia credenza che NON siamo amici, è che effettivamente non siamo amici su Facebook, sono l'unico tra tutti i colleghi a non averla tra gli amici. Lei mi avrà sicuramente visto, come l'ho vista io, ma nessuno dei due ha mai inoltrato la richiesta.

Ricordo che una volta è saltato fuori l'argomento parlando tra colleghi, lei non poteva vedere un mio post, e fece presente a tutti che non eravamo amici. Lo interpretai un po' come un shit test e non la aggiunsi mai... persevero ancora oggi.

ps. mi rendo conto di essermi fissato, negli ultimi 10 giorni, con questa tipa e non voglio che la cosa cominci a recarmi disturbo, pertanto chi si sente di consigliarmi come agire?

Link al commento
Condividi su altri siti

E invece la cosa comincia a recarmi disturbo, in questo periodo sono alle prese con alcune questioni importanti legate al mio futuro (cambio lavoro tra tutte)... e quindi avere anche il pensiero di questa tipa mi toglie energia e sposta il mio focus.

Non ci penserei se non fosse che continua a pingarmi:

Lunedì mattina mi invia un messaggio con link ad al video di "take me to church" unito a faccina arrossata. Il sabato prima a lavoro mi aveva chiesto il titolo della canzone, non lo sapevo e con shazam gliel'ho trovato, un po' C&F sulla coincidenza del titolo e riprendendo il discorso della "brava ragazza".

Non le rispondo (ero ad un colloquio, andato bene a dir la verità anche perché leggere il suo messaggio mi aveva messo di buon umore).

Pausa pranzo la becco casualmente in palestra, coincidenza arriviamo nello stesso momento, lei scende dall'auto, mi saluta scappando visto che era in ritardo per un corso. Faccio il mio allenamento, non ci becchiamo in sala e me ne vado senza salutare.

All'uscita lei mi scrive: "non ti ho più visto, see you :) "

Ci sentiamo anche la befana, io non lavoravo ma sapevo che forse lei si, le scrivo se stava lavorando, utilizzando il doppio senso del giorno della "befana", lei capisce e risponde con un immagine "basta con questa storia della befana, sono solo diversamente gnocca" (o una cosa del genere), ci scherzo sopra e morta lì (volevo organizzare un uscita, ma poi la giornata si è fatta interessante in altri ambienti).

Stasera mi pinga ancora, solito smile col bicipite che mi manda quando va' ad allenarsi per vedere se ci sono anche io... non le ho risposto.

Sono confuso, non so se sono in friendzone, o se devo solo andare a prendermela...

So per certo che vi siete fatti un idea, ditemi cosa ne' pensate, ho bisogno di consigli!

Grazie

Actor.

Link al commento
Condividi su altri siti

adad

Friendzone?...

paghi per vederla? le fai regali? lei si fa portare a spasso? no?... allora niente Frienzone... vai e tromba, tigre!

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...