Vai al contenuto

Come la risolvo?


 Condividi

Messaggi raccomandati

maxrider

Ciao a tutti! da qualche giorno leggo questo forum che avrei voluto scoprire prima.

La premessa è che non sono mai stato uno sfigato con le ragazze perchè la natura è stata generosa con me e questo ha semplificato i rapporti anche se non so niente di seduzione, l'autostima è stata sempre alta ma da un po' di tempo a questa parte non più.

Ho conosciuto una persona e le ho raccontato cose false sul mio passato sentimentale perchè non lo so nemmeno io, mi piaceva parlare di qualcuna con la quale avevo avuto una storia complicata e importante che mi aveva fatto perdere il senno per anni per apparire un po' eroe romantico e sofferente. Per insicurezza direi. Discutevamo sempre perchè non capiva come mai ne parlavo sempre in quei termini dopo che era passato tanto tempo, e io non sapevo spiegare cosa mi teneva legato al passato e a quei discorsi, ma siamo andati avanti lo stesso per quasi due anni. I problemi sono peggiorati e ho confessato di aver mentito, ma quando mi chiedeva delle cose facevo di nuovo gli stessi sbagli e mentivo ancora e a lei sembravo solo troppo coinvolto dalla tizia di prima e di non volerlo ammettere. Ha perso fiducia in me e ogni volta che dicevo che sarei cambiato tornavo al punto di partenza. Mi sono inzerbinato, ho pianto e l'ho pregata di non lasciarmi. Adesso abbiamo ripreso a parlare, le ho detto che aveva fatto bene e che dovevo lavorare su me stesso con l'intenzione di freezarla poi per un periodo, ma lei mi ha scritto un messaggio in cui spiega ancora i problemi e dice che non le ho mai dato spiegazioni, ho risposto ore dopo dicendo che non potevo rispondere e che lo avrei fatto appena potevo, e poi abbiamo scambiato qualche parola su altro. Oggi mi ha scritto di nuovo per chiedere come sto. Ho risposto dopo alcune ore che sto bene con un tono su di morale. La situazione a me sembra recuperabile perchè ci siamo lasciati da poco e ha provato qualcosa di forte, io non faccio più scene pietose e non la sto cercando però non so come comportarmi per i nostri problemi. Durante la storia sono stato spesso insicuro e geloso di chiunque si avvicinava a lei. Parlarne potrebbe farci litigare ancora per il ricordo di quello che ho fatto e la mancanza di spiegazioni logiche potrebbe farla allontanare di più, pensavo di rispondere spiegando i motivi per cui penso che ha fatto bene a chiudere con me e che ora ho bisogno di tornare a essere quello di prima perchè non mi riconoscevo più.

Non so come recuperare la fiducia e farle tornare la voglia di stare con me. Dire che non mentirò più non è servito a niente e si capisce che non mi crede perchè le mie spiegazioni sono senza senso e dice che siamo stati solo una bugia.

Link al commento
Condividi su altri siti

dumbdumber

Sei partito facendo la cosa peggiore di tutte. Con la menzogna, peraltro, mi sembra di capire, immotivata.

Con tutto il rispetto, non ti meriti manco che lei continui a parlarti.

E te lo dice uno che ha subito lo stesso trattamento che tu hai riservato a lei.

Uomini che ragionano e agiscono esattamente come qui dentro in tanti si lamentano delle donne.

Siamo a posto. Si si. Siamo proprio a posto.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

maxrider

Sei partito facendo la cosa peggiore di tutte. Con la menzogna, peraltro, mi sembra di capire, immotivata.

Con tutto il rispetto, non ti meriti manco che lei continui a parlarti.

E te lo dice uno che ha subito lo stesso trattamento che tu hai riservato a lei.

Uomini che ragionano e agiscono esattamente come qui dentro in tanti si lamentano delle donne.

Siamo a posto. Si si. Siamo proprio a posto.

Che dire dumbdumber? hai ragione e non sai quanto io sia pentito per essermi rovinato con le mie stesse mani. Anch'io l'avrei vissuta malissimo, mi sono assunto le mie colpa, ma non volevo perderla e ho sbagliato non assumendomi le mie responsabilità, a volte quando racconti una bugia diventa più grande e sempre più difficile da gestire. Tra l'altro bugiardo non lo ero stato mai.

Link al commento
Condividi su altri siti

dumbdumber

Che dire dumbdumber? hai ragione e non sai quanto io sia pentito per essermi rovinato con le mie stesse mani. Anch'io l'avrei vissuta malissimo, mi sono assunto le mie colpa, ma non volevo perderla e ho sbagliato non assumendomi le mie responsabilità, a volte quando racconti una bugia diventa più grande e sempre più difficile da gestire. Tra l'altro bugiardo non lo ero stato mai.

Allora, se mi dai ragione...lasciala libera, nexta.

E con la prossima comportati da uomo, quale sono sicuro sei, e non inventarti più cagate senza senso.

Onesta e correttezza. Sempre.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

KingQuetzal

A Dumb, che mi è stato vicino in tutto questo tempo, ed a te, voglio dire che anch'io mi sono spesso comportato da merda con le mie ex, più per noia che non per cattiveria. Mi stufavo e le piantavo così, senza troppa remora, sorprendendomi della loro disperazione.

Ora ho subito esattamente lo stesso trattamento e ti dico: comunque vada, conoscere come si sta dall'altra parte della barricata è non solo un sorriso del karma, ma anche un insegnamento d'oro. D'ora in poi sapremo comportarci più degnamente, nel bene e nel male.

Detto ciò, fossi in te le scriverei un messaggio di scuse, affettuoso (ma non mieloso) nel quale in sostanza le dici che ha ragione a stare nelle sue posizioni, che non le hai dato la fiducia che meritava e che ti sei comportato in modo sbagliato. Salutala e augurale un bene infinito. Freeza, ma totalmente.

Se ci sono speranze, credo tornerà lei, altrimenti che dire... E'stata giocata male. :)

Questo è ciò che farei, ma attendi altri pareri, non voglio responsabilità ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

dumbdumber

Karma sicuramente. Stancarsi fa parte del gioco, lo si dice (con o senza remore, dipende da ognuno di noi). Questo ci sta.

Ma INIZIARE raccontando palle secondo me è davvero da vigliacchi. (senza offesa, Max, parlo in generale).

Poi il già citato Karma interviene, ci si innamora, e questa ci sfancula. Ovvio.

Come dire. Parto ai 300 senza olio nella macchina poi piango se fondo il motore.

Ci pensa la vita. Semplice.

Link al commento
Condividi su altri siti

maxrider
Inviato (modificato)

A Dumb, che mi è stato vicino in tutto questo tempo, ed a te, voglio dire che anch'io mi sono spesso comportato da merda con le mie ex, più per noia che non per cattiveria. Mi stufavo e le piantavo così, senza troppa remora, sorprendendomi della loro disperazione.

Ora ho subito esattamente lo stesso trattamento e ti dico: comunque vada, conoscere come si sta dall'altra parte della barricata è non solo un sorriso del karma, ma anche un insegnamento d'oro. D'ora in poi sapremo comportarci più degnamente, nel bene e nel male.

Detto ciò, fossi in te le scriverei un messaggio di scuse, affettuoso (ma non mieloso) nel quale in sostanza le dici che ha ragione a stare nelle sue posizioni, che non le hai dato la fiducia che meritava e che ti sei comportato in modo sbagliato. Salutala e augurale un bene infinito. Freeza, ma totalmente.

Se ci sono speranze, credo tornerà lei, altrimenti che dire... E'stata giocata male. :)

Questo è ciò che farei, ma attendi altri pareri, non voglio responsabilità ;)

si esatto. Noia e insicurezza latente, non cattiveria. Bisogno narcisistico di conferme. In un certo senso avere sempre un problema da risolvere era il modo in cui ho sempre legato le altre, solo che stavolta mi sono innamorato. Non me n'è mai importato di perdere qualcuna ma perdere lei mi distrugge. Ci siamo amati tantissimo, per la prima volta ho sentito che non mi mancava niente insieme a una donna, ma non sono mai stato capace di affrontare il problema. Alla mia domanda su come stava, ha risposto che sono il suo arto fantasma.

Mi sono già scusato tantissime volte e le ho augurato tutto il bene del mondo, ma adesso stiamo di nuovo parlando e non posso negare di rivolerla con me.

Modificato da maxrider
  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

KingQuetzal

Ripetendo che dico "ciò che farei io" (e di boiate ne faccio), posso dirti che se già hai scritto ciò e state parlando, non vorrei finissi in qualche dedalo strano dell'amicizia. Così facendo, prima o poi, conoscerà qualcun altro e forse sparirà per non dirtelo.

Molto meglio a questo punto prendere il coraggio di dirle che, visto come sono andate le cose, è meglio non sentirsi più, sine die. Metterei in chiaro il fatto che è stata una scelta condivisa e userei una frase come "sappiamo entrambi che è difficile ricostruirci il nostro cammino se continuiamo a sentirci, quindi è meglio attendere un futuro in cui potremo essere amici più serenamente". E poi freezare. Penso sia un bene agire così perché - a prescindere dall'accaduto - sembrerà che sei tu a stabilire la fine, a prendere le decisioni, a comprendere che LEI ha difficoltà a lasciarti andare, e questo le insinuerà qualche tarlo in testa.

Link al commento
Condividi su altri siti

maxrider

Ripetendo che dico "ciò che farei io" (e di boiate ne faccio), posso dirti che se già hai scritto ciò e state parlando, non vorrei finissi in qualche dedalo strano dell'amicizia. Così facendo, prima o poi, conoscerà qualcun altro e forse sparirà per non dirtelo.

Molto meglio a questo punto prendere il coraggio di dirle che, visto come sono andate le cose, è meglio non sentirsi più, sine die. Metterei in chiaro il fatto che è stata una scelta condivisa e userei una frase come "sappiamo entrambi che è difficile ricostruirci il nostro cammino se continuiamo a sentirci, quindi è meglio attendere un futuro in cui potremo essere amici più serenamente". E poi freezare. Penso sia un bene agire così perché - a prescindere dall'accaduto - sembrerà che sei tu a stabilire la fine, a prendere le decisioni, a comprendere che LEI ha difficoltà a lasciarti andare, e questo le insinuerà qualche tarlo in testa.

Nell'amicizia no perchè non sono proprio bravo a fare l'amico. Nemmeno degli uomini figuriamoci delle donne con cui sono stato.

Ho agito come mi hai consigliato. Ho spiegato in cosa ho sbagliato e ho rinnovato il mio profondo dispiacere per tutto.

Link al commento
Condividi su altri siti

maxrider
Inviato (modificato)

Torno a scrivere qui, anche solo per fare mente locale e magari sentire qualche opinione da chi ne capisce più di me. Anche qualche insulto male non mi fa.

Io sono stronzo per natura, così mi hanno chiamato tutte e così ha fatto anche lei. Solo che detto dalle altre di cui non mi importava era quasi "appagante", da lei mi brucia e mi taglia fuori dalla sua vita.

Lo sono stato e me ne sono reso conto, ma nei momenti in cui servirebbe davvero non riesco a calibrare certi atteggiamenti e non metto da parte me stesso e quello che io vorrei. Quando ti innamori per la prima volta passi da sono uno stronzo a sono uno zerbino come su una continua altalena e soffri anche tu perché ti rendi conto che non sai gestirti.

Ci siamo sentiti, ho fatto il rilassato e questo l'ha irritata di più e voleva staccare. Ho insistito per parlare ancora e abbiamo cominciato a litigare.

Oggi mi ha scritto che non capisco quello che ha passato, che non mi rendo nemmeno conto di come si sta, che non si fida più, che non ha smesso di amarmi ma questo non le piace e la fa stare peggio.

Egoisticamente non riesco a chiudere perché mi manca e vorrei un'occasione per stare insieme senza gli errori del passato, tuttavia non riesco a correre il rischio di lasciarla andare. Non é una persona che torna sui suoi passi, é intelligente e fa sempre quello che ritiene più giusto, ha testa. Non ho conosciuto donne corrette e oneste nei sentimenti come lei, sono certo che rappresenti un'eccezione. Mi sembra tutto così drammaticamente difficile.

Modificato da maxrider
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...