Vai al contenuto

Complesso di superiorità


AALLEEEXXX
 Condividi

Messaggi raccomandati

AALLEEEXXX

Questa sera era il compleanno della mia ragazza e sono finito ad una "festa" con gente semisconosciuta.La serata comincia "bene", (metto queste virgolette perché era una situazione del cazzo) quando arrivo, la festeggiata ancora non è arrivata e parlo 10 minuti con le amiche con varie battute sul regalo ecc.. Dove voglio arrivare: nel corso della serata due sue amiche brutte e in sovrappeso si coalizzano contro di me, mandando frecciatine e facendo battute del cazzo a cui rispondo di rado con un sorriso.

Ciò che mi facevano non mi toccava molto poiché nella mia testa avevo l'idea che io sono superiore e loro mi succhiano il cazzo, ma ciò che ho pensato da questa situazione è che questa mentalità di non reazione non può che nuocermi, quindi cosa potrei fare in generale per questo tipo di situazioni e con questa mia mentalità?

Io nel caso di questa sera ho pensato che avrei potuto dire nell'orecchio della mia ragazza "se non le plachi me la vedo io" e se avessero continuato e lei non avrebbe fatto niente avrei cominciato a farle male con battute tipo "vedi che anche se hai preso l'insalata con tutto quello che mangi la pancia si vede lo stesso" o cazzate del genere...

Anyway, sto perdendo proprio interesse per la mia ragazza, sarà il fatto che ancora non me l'ha data (siamo entrambi vergini, io 16 anni e lei 17) e altre cose, ma io domani sera ho una festa e un po' di bella patata con cui interagire credo ci sarà!

Modificato da AALLEEEXXX
Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

Ti han fatto davvero incazzare quelle due stasera ehhhhh?!....

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

r3v01ut10n
nel corso della serata due sue amiche brutte e in sovrappeso si coalizzano contro di me, mandando frecciatine e facendo battute del cazzo a cui rispondo di rado con un sorriso.

Un sorriso da solo è troppo facile da fraintendere.

Ciò che mi facevano non mi toccava molto poiché nella mia testa avevo l'idea che io sono superiore e loro mi succhiano il cazzo.

Non bevo, non fumo e non dico parolacc.. merda, mi è caduto il sigaro nel whisky!!!

Ma ciò che ho pensato da questa situazione è che questa mentalità di non reazione non può che nuocermi, quindi cosa potrei fare in generale per questo tipo di situazioni e con questa mia mentalità?

Tu non hai un complesso di superiorità.

Tu ti senti inferiore.

Non vuoi reagire perché non sapresti come gestire la situazione in modo da uscirne tutti più divertiti ed eccitati.

Non perché ti senti superiore.

E certo che ti nuoce! Credi razionalmente che non ti tocchino ma sei pieno di rancore e ti irrigidisci. Tant'è che..

Io nel caso di questa sera ho pensato che avrei potuto dire nell'orecchio della mia ragazza "se non le plachi me la vedo io" e se avessero continuato e lei non avrebbe fatto niente avrei cominciato a farle male con battute tipo "vedi che anche se hai preso l'insalata con tutto quello che mangi la pancia si vede lo stesso" o cazzate del genere...

Doppio errore: dimostri che ciò che pensano due sue amiche ti influenza emotivamente in maniera così pesante che vai dalla mamma (lei) perché le faccia tacere lei perché non ti sai difendere da solo.

E occhio che difendere non vuol dire massacrare!

Anyway, sto perdendo proprio interesse per la mia ragazza, sarà il fatto che ancora non me l'ha data (siamo entrambi vergini, io 16 anni e lei 17) e altre cose,

Già, oppure sarà il fatto che hai perso del rispetto per te stesso di fronte a quelle due ragazze e ora devi razionalizzare dicendo che è la tua ragazza a non interessarti più (quando fino a ieri ci eri assieme).

Ma io domani sera ho una festa e un po' di bella patata con cui interagire credo ci sarà!

È nobile darsi alla patata alternativa, ma lo stai facendo per delle ragioni genuine?

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

skyluke

Questa sera era il compleanno della mia ragazza e sono finito ad una "festa" con gente semisconosciuta.La serata comincia "bene", (metto queste virgolette perché era una situazione del cazzo) quando arrivo, la festeggiata ancora non è arrivata e parlo 10 minuti con le amiche con varie battute sul regalo ecc.. Dove voglio arrivare: nel corso della serata due sue amiche brutte e in sovrappeso si coalizzano contro di me, mandando frecciatine e facendo battute del cazzo a cui rispondo di rado con un sorriso.

Ciò che mi facevano non mi toccava molto poiché nella mia testa avevo l'idea che io sono superiore e loro mi succhiano il cazzo, ma ciò che ho pensato da questa situazione è che questa mentalità di non reazione non può che nuocermi, quindi cosa potrei fare in generale per questo tipo di situazioni e con questa mia mentalità?

Io nel caso di questa sera ho pensato che avrei potuto dire nell'orecchio della mia ragazza "se non le plachi me la vedo io" e se avessero continuato e lei non avrebbe fatto niente avrei cominciato a farle male con battute tipo "vedi che anche se hai preso l'insalata con tutto quello che mangi la pancia si vede lo stesso" o cazzate del genere...

Anyway, sto perdendo proprio interesse per la mia ragazza, sarà il fatto che ancora non me l'ha data (siamo entrambi vergini, io 16 anni e lei 17) e altre cose, ma io domani sera ho una festa e un po' di bella patata con cui interagire credo ci sarà!

In realtà incazzarsi e reagire è proprio sintomo di essere stati colpiti dal gesto dell'altra persona... e quindi è segnale di debolezza

l'impertubabilità su queste cose è reale indicatore di sicurezza interiore (=non me ne frega nulla di quello che puoi dire, il tuo giudizio non conta, io so chi sono).

Quindi hai fatto bene a fregartene....

Link al commento
Condividi su altri siti

Dalla mia ti dico che secondo me hai un frame del tipo "io DEVO dimostrare di essere abbastanza" quindi come poco poco qualcuno ti mette i bastoni tra le ruote ti incazzi abbestia. E' normale.

Cambiando il frame si risolvono questi problemi iniziando a capire innanzitutto che non c'è niente da dimostrare a qualcun'altro e che se anche lo facessi non ne fregherebbe una beata minchia a nessuno. Bello vero? Disillusione.

A me è successo così: sempre stato una sega con le femine, da quando ho iniziato ed ottenevo risultati ero esaltatissimo e lo dicevo a desta ed a manca.. ma più lo facevo più mi rendevo conto che alla gente non cambiava nulla...

Poi quando si trattava di confrontarmi con qualcuno, maschio o femmina (ma soprattutto femmina), la storia non cambiava: io ero figo e dovevo essere rispettato e gli altri lo dovevano sapere.

Se hai letto Giacobbe poi ti rendi conto che questo altro non è che il bambino che fa i capricci... e chi ci ha palle per sopportarselo?

Link al commento
Condividi su altri siti

AALLEEEXXX

Ora, a mente più lucida

Ti han fatto davvero incazzare quelle due stasera ehhhhh?!....

Un po' si, ma la vera rabbia è verso me stesso che non ho saputo ben gestire una situazione del genere

Un sorriso da solo è troppo facile da fraintendere.

Non bevo, non fumo e non dico parolacc.. merda, mi è caduto il sigaro nel whisky!!!

Tu non hai un complesso di superiorità.

Tu ti senti inferiore.

Non vuoi reagire perché non sapresti come gestire la situazione in modo da uscirne tutti più divertiti ed eccitati.

Non perché ti senti superiore.

E certo che ti nuoce! Credi razionalmente che non ti tocchino ma sei pieno di rancore e ti irrigidisci. Tant'è che..

Doppio errore: dimostri che ciò che pensano due sue amiche ti influenza emotivamente in maniera così pesante che vai dalla mamma (lei) perché le faccia tacere lei perché non ti sai difendere da solo.

E occhio che difendere non vuol dire massacrare!

Già, oppure sarà il fatto che hai perso del rispetto per te stesso di fronte a quelle due ragazze e ora devi razionalizzare dicendo che è la tua ragazza a non interessarti più (quando fino a ieri ci eri assieme).

È nobile darsi alla patata alternativa, ma lo stai facendo per delle ragioni genuine?

In effetti...

Non ci avevo mai pensato per davvero ad un complesso di inferiorità, mi irrigidisco non sapendo gestire la situazione mmhh :azz: il fatto è che nella mia testa ho un po' di confusione: secondo la logica del punire è premiare, reagendo le starei dando considerazione, il biscotto che loro vogliono, ma non reagendo loro amplificheranno sempre di più la dose di attacchi e continuando a non reagire passo per quello che non si sa difendere, che si fa mettere i piedi in testa. In un periodo più lungo magari quelle si calmano pure ma nel tempo di una serata in generale questa tecnica è inutile mi sa, quindi reagire ma come? Se si reagisce troppo duramente si passa per lo stronzo debole, se si reagisce col sorrisetto si passa per il poveretto della situazione... moderare ma in che modo? Non capisco.

Non credo che il disinteressamento per la mia ragazza si possa limitare soltanto a quelle due sue amiche.

Il darsi a patata alternativa è per più ragioni: piacere personale di stare con più patate, calo del testosterone nel stare solo con la mia ragazza e per bilanciare i conti con lei che essendo bella le basta aprire fb per ottenere quanti appuntamenti vuole o rimanere 10 minuti per strada da sola o con una amica che le si avvicinerebbero 10 ragazzi diversi per scoparsela

Dalla mia ti dico che secondo me hai un frame del tipo "io DEVO dimostrare di essere abbastanza" quindi come poco poco qualcuno ti mette i bastoni tra le ruote ti incazzi abbestia. E' normale.

Cambiando il frame si risolvono questi problemi iniziando a capire innanzitutto che non c'è niente da dimostrare a qualcun'altro e che se anche lo facessi non ne fregherebbe una beata minchia a nessuno. Bello vero? Disillusione.

A me è successo così: sempre stato una sega con le femine, da quando ho iniziato ed ottenevo risultati ero esaltatissimo e lo dicevo a desta ed a manca.. ma più lo facevo più mi rendevo conto che alla gente non cambiava nulla...

Poi quando si trattava di confrontarmi con qualcuno, maschio o femmina (ma soprattutto femmina), la storia non cambiava: io ero figo e dovevo essere rispettato e gli altri lo dovevano sapere.

Se hai letto Giacobbe poi ti rendi conto che questo altro non è che il bambino che fa i capricci... e chi ci ha palle per sopportarselo?

Non so che dirti, può essere, anche se non mi sembra di avere questo frame, alla fine non ho niente da sfoggiare se non me stesso. "io ero figo e dovevo essere rispettato e gli altri lo dovevano sapere" credo che nella mia testa ci sia l'idea che io sono figo e devo essere rispettato e in effetti nel mio circolo sociale potrei definirmi (mi definiscono alcuni per scherzare) un dio, ma appena esco ecco che casco, anche se l'idea in testa rimane, c'è la kryptonite che mi toglie i poteri.

Alla ricerca delle coccole perdute? Devo ancora leggerlo

Modificato da AALLEEEXXX
Link al commento
Condividi su altri siti

Perchè trovi la sicurezza fuori di te, nel tuo circolo sociale appunto.

"Alla ricerca delle coccole perdute" te lo consiglio davvero! è leggero, divertente e già con una lettura vedi dei cambiamenti

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...