Vai al contenuto

Farle da "psicologo" e ascoltarla (problematica)


fuzlod
 Condividi

Messaggi raccomandati

fuzlod

Come da titolo, sto con una ragazza da diversi mesi, ha molti problemi alle spalle e si tiene spesso tutto dentro, vorrebbe aprirsi con me ma ha paura di rovinare il rapporto e che mi faccia soffrire, mi ha accennato qualcosa riguardo al suo passato ma io l'ho interrotta prima che finisse (intuivo un finale abbastanza nero che mi avrebbe pugnalato dritto al cuore).

Una volta mentre eravamo in intimità ho provato a fare da "migliore amico/psicologo" e ascoltare i suoi problemi (abbastanza leggeri, non erano traumi), e devo dire che dopo è stata molto meglio e mi ha ringraziato, mille complimenti, mi ha abbracciato forte ecc si sentiva che era legatissima a me.

Non ho ben capito come funziona cioè se faccio l'amico prima della relazione, vado in friend-zone, se lo faccio durante, mi inzerbinisco e quindi divento beta e vado in one-itis, però in sto caso lei si è attaccata ancora di più...non ci capisco piu niente!! Lo fa ogni volta!

Ora la mia seconda domanda è: un possibile trauma pesante passato, magari sessuale, è il caso che lo ascolti/lo affronti con lei o la mandi direttamente da uno psicologo? Io non voglio che si tenga tutto dentro perchè rischia di esplodere, e la vedo che sta male e deve sputarlo fuori con qualcuno...ma soprattutto ho paura a sentire la verità, di quello che le è capitato. Potrebbe davvero devastarmi, e qualsiasi cosa le sia capitata voglio solo godermi il presente, la relazione con lei ora, non mi importa d'altro. E poi non voglio diventare un potenziale "cassonetto di problemi" nella relazione.

Abbiamo messo in chiaro di fare le cose seriamente (per lei sarebbe la prima storia seria, attenzione...), quindi lei forse le verrebbe naturale confidarsi con me perchè al momento dice che sono l'unico che la capisce, che sono il suo unico spiraglio di luce praticamente (ha sempre avuto problemi in famiglia, amici, ragazzi, ecc ecc) però appunto non so qual'è il limite di cose che posso/devo ascoltare senza che la relazione prenda una brutta piega e io diventi una specie di zerbino.

Lei è dolcissima, mi scrive OGNI giorno sempre per prima, mi cerca in continuazione... anche se non la cago e mi comporto male...

Tralasciando la sua personalità probabilmente psycho, sapete dunque rispondermi alle domande in grassetto?

PS: Lei ha 18 anni

Grazie dell'attenzione ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

rajonrondo

beh se le vuoi bene e ci tieni a lei e il fatto che tu l'ascolti la fa sentire meglio, non vedo dove sia il problema di farlo

Link al commento
Condividi su altri siti

alphabeta

Come da titolo, sto con una ragazza da diversi mesi, ha molti problemi alle spalle e si tiene spesso tutto dentro, vorrebbe aprirsi con me ma ha paura di rovinare il rapporto e che mi faccia soffrire, mi ha accennato qualcosa riguardo al suo passato ma io l'ho interrotta prima che finisse (intuivo un finale abbastanza nero che mi avrebbe pugnalato dritto al cuore).

Una volta mentre eravamo in intimità ho provato a fare da "migliore amico/psicologo" e ascoltare i suoi problemi (abbastanza leggeri, non erano traumi), e devo dire che dopo è stata molto meglio e mi ha ringraziato, mille complimenti, mi ha abbracciato forte ecc si sentiva che era legatissima a me.

Non ho ben capito come funziona cioè se faccio l'amico prima della relazione, vado in friend-zone, se lo faccio durante, mi inzerbinisco e quindi divento beta e vado in one-itis, però in sto caso lei si è attaccata ancora di più...non ci capisco piu niente!! Lo fa ogni volta!

Ora la mia seconda domanda è: un possibile trauma pesante passato, magari sessuale, è il caso che lo ascolti/lo affronti con lei o la mandi direttamente da uno psicologo? Io non voglio che si tenga tutto dentro perchè rischia di esplodere, e la vedo che sta male e deve sputarlo fuori con qualcuno...ma soprattutto ho paura a sentire la verità, di quello che le è capitato. Potrebbe davvero devastarmi, e qualsiasi cosa le sia capitata voglio solo godermi il presente, la relazione con lei ora, non mi importa d'altro. E poi non voglio diventare un potenziale "cassonetto di problemi" nella relazione.

Abbiamo messo in chiaro di fare le cose seriamente (per lei sarebbe la prima storia seria, attenzione...), quindi lei forse le verrebbe naturale confidarsi con me perchè al momento dice che sono l'unico che la capisce, che sono il suo unico spiraglio di luce praticamente (ha sempre avuto problemi in famiglia, amici, ragazzi, ecc ecc) però appunto non so qual'è il limite di cose che posso/devo ascoltare senza che la relazione prenda una brutta piega e io diventi una specie di zerbino.

Lei è dolcissima, mi scrive OGNI giorno sempre per prima, mi cerca in continuazione... anche se non la cago e mi comporto male...

Tralasciando la sua personalità probabilmente psycho, sapete dunque rispondermi alle domande in grassetto?

PS: Lei ha 18 anni

Grazie dell'attenzione ;)

ma tu e lei state insieme ? vi vedete , andate a letto - ovvero oltre a raccontarti i suoi problemi cosa fate di solito ?

il fattore psycho purtroppo non si può tralasciare

se lei è una di quelle tipe che in 18 anni ha passato tutti i guai di questo pianeta e sta con te per raccontarti queste belle cose ti converrebbe scappare lontano il prima possibile

dalle nostre esperienze tipe così a te raccontano i guai , a casa si mettono lo smalto e la sera prendono cazzi da qualcun'altro

in gamba

Link al commento
Condividi su altri siti

NadaDeNada

Secondo me non la state vivendo molto bene ed è strano perché siete ancora all'inizio.

Intanto non è che ogni donna che ha un problema è psycho sennò lo siamo tutte e mi sembra un po' esagerato.

Però dall'altro canto questo suo bisogno di sfogarsi secondo me è importante. Per me sarebbe meglio se lo facesse con un'amica visto che tu nel post hai chiaramente messo le mani avanti e non vuoi ascoltare. Lei, visto che è alla prima relazione, non ha esperienza ma secondo me sta prendendo troppo seriamente il rapporto. Non so se sono insensibile ma secondo me se ha avuto grossi traumi è meglio affrontarli con qualcun altro di più disponibile all'ascolto e magari che non la veda poi come una "vittima" perché se si arriva a quel punto la relazione è andata (sempre che tu non sia un po' crocerossina).

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

alphabeta

Intanto non è che ogni donna che ha un problema è psycho sennò lo siamo tutte e mi sembra un po' esagerato.

ciao , lo ribadiamo in molti post - non tutte sono psycho , ci mancherebbe , ma forse molti ci parlano di queste situazioni e allora abbiamo questa sensazione che tutte lo siano - non è così

se una ragazza ti parla solo di traumi e problemi c'è qualcosa che non va - è per questo che scatta un po il campanello -

bisogna sapere più particolari per capire meglio

io in questa situazione , con la mia esperienza e tutto quello che ho letto lascerei perdere

Link al commento
Condividi su altri siti

fuzlod

@alphabeta
Si stiamo assieme, ci vediamo tipo una volta a settimana (stiamo un po' distanti), usciamo in giro robe così, e facciamo sesso luogo/tempo permettendo. Io non la cerco mai, è sempre lei che mi scrive ogni giorno e trova ogni occasione per chattare/parlare/scambiarsi foto ecc..
Probabile psycho si...per lei sarebbe la "prima volta" che sta con un ragazzo "ufficialmente"...e inoltre mi ha fatto intendere (e si vede) che non ha molta esperienza in fatto di ragazzi. quindi deduco che ha subito abusi o qualcosa di simile (che non so se voglio sapere o meno...e qualsiasi cosa sia mi sta un po' cominciando a mangiare dentro...)

Comunque non è che parla solo di traumi e problemi, anzi quando siamo in giro parla di tutt'altro ed è felice. Però a letto ogni tanto dopo averlo fatto, si emoziona, mi stringe, la vedo molto affettuosa, ecc..

@NadaDeNada

Lo so che dovrebbe sfogarsi con qualcuno, ma dice che con gli altri non ci riesce a tirare fuori le cose...e con me riesce solo a dire qualcosina a grandi linee perchè ha paura di rovinare tutto e sa che non voglio sentirle.

Link al commento
Condividi su altri siti

NadaDeNada

@alphabeta

Si stiamo assieme, ci vediamo tipo una volta a settimana (stiamo un po' distanti), usciamo in giro robe così, e facciamo sesso luogo/tempo permettendo. Io non la cerco mai, è sempre lei che mi scrive ogni giorno e trova ogni occasione per chattare/parlare/scambiarsi foto ecc..

Carissimo a me sto rapporto sembra molto sbilanciato. Lei sta diventando dipendente da te e tu non sai come fare per non ascoltare i suoi problemi. Credi sia giusto? Boh, non siamo qui per giudicare questo ma credo che dovresti lasciar stare. Lei è molto giovane è quasi teen e quindi qualsiasi cosa le sembra mille volte più grave di quello che in realtà è. Lei deve crescere. Alla sua età quasi tutte sono così... Hanno mille problemi e poi quando in realtà lo scopri solo solo cazzate: delusioni d'ammmmore oppure ho litigato con i miei o con il mio migliore amico...bla bla bla. Hai pazienza? perché ci vorrà ancora un po' :)

quando siamo in giro parla di tutt'altro ed è felice. Però a letto ogni tanto dopo averlo fatto, si emoziona, mi stringe, la vedo molto affettuosa, ecc..

è felice perché non ci pensa per un'attimo il problema è che molto probabilmente è una maschera.

@NadaDeNada

Lo so che dovrebbe sfogarsi con qualcuno, ma dice che con gli altri non ci riesce a tirare fuori le cose...e con me riesce solo a dire qualcosina a grandi linee perché ha paura di rovinare tutto e sa che non voglio sentirle.

Rovinare cosa? è già tutto un bel casino con lei che ti fa da cagnolino e tu che non vuoi nemmeno ascoltare...

comunque non prendertela se questa non era la risposta che ti aspettavi ma ho cercato di immedesimarmi con lei e non è in un bel posto. Se non hai voglia di drammi lascia stare.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

alphabeta

fuzlod penso che la risposta di NadadeNada spieghi tutto e non ci sia molto da aggiungere

anche a me sembra una cosa un po da ragazzine in verità e si , a quell 'età fanno tutte così

valuta se a te sta bene , è una decisione tua

Link al commento
Condividi su altri siti

fuzlod

Non me la prendo, tranquilla NadaDeNada.

Non è che non la voglio ascoltare o mi voglia distaccare, anzi..è che ho paura di passare da ragazzo ad amico-confidente. Non riesco a calibrarmi...

il punto è che io non sento di essere uomo, mi vedo piu come ragazzo ...e lei ragazza (talvolta bambina).

(Ma questo è un altro discorso dovuto alla mia maturazione mentale/sessuale che ha subito qualche inghippo purtroppo... )

Quindi si insomma è come se fossi un 18 enne alle prime armi anche io, per questo vorrei provarci nonostante i suoi e i miei problemi, che credo siano molto simili e quindi ci troviamo...

O bisogna sempre per forza seguire lo schema del "PUA", del maschio alpha, ecc?

;)


Link al commento
Condividi su altri siti

virgola

Non me la prendo, tranquilla NadaDeNada.

Non è che non la voglio ascoltare o mi voglia distaccare, anzi..è che ho paura di passare da ragazzo ad amico-confidente. Non riesco a calibrarmi...

il punto è che io non sento di essere uomo, mi vedo piu come ragazzo ...e lei ragazza (talvolta bambina).

(Ma questo è un altro discorso dovuto alla mia maturazione mentale/sessuale che ha subito qualche inghippo purtroppo... )

Quindi si insomma è come se fossi un 18 enne alle prime armi anche io, per questo vorrei provarci nonostante i suoi e i miei problemi, che credo siano molto simili e quindi ci troviamo...

O bisogna sempre per forza seguire lo schema del "PUA", del maschio alpha, ecc?

;)

Ti trovo un po confuso. Ti spiego alcune cose sui PUA e sugli adulti...

Allora in friendzone non ci finisci se fate sesso o se comunque ci sta attrazione fisica... tu preoccupati di questo.

Non ti inzerbini se tu oltre a lei hai altri interessi, altre passioni (io per esempio sono in one itis per il rugby... nessuna donna ..manco belen mi ci schioda ;) ) .

Se tu hai voglia di ascoltarla fallo e basta. Ascolta e basta. Nessuno divrebbe aspettarsi che tu "risolva" problemi. Ma puoi ascoltare come tutti.

Sembra facile ma non lo è. Non puoi ascoltare e basta se lei ti dice una cosa "grave" e tu ci soffri. Soffrire di cosa? Può dispiacerti... puoi avere tre secondi di rabbia o schifo per il mondo che le ha fatto questo...ma poi? Poi il suo mondo rimane il suo e tu devi difendere il tuo. Non puoi seguire una donna nelle sue emozioni. ..perché lei magari ci passa su...ma a te invece ti spezzano .

Devi imparare a controllare meglio le tue emozioni. E devi imparare a non farti venire emozioni se qualcuno ti racconta un fatto.

Devi essere empatico con lei...ma non emotivo. La capisci la differenza?

Se poi ti senti un ragazzo...segui ancora di più il tuo cuore. E lascia perdere l essere un uomo o un pua. Perché per raggiungere questi famosi stadi la strada è tutt altro che accademica. :) in bocca al lupo

Fidati che quando sarà il momento diventare adulto sarà un esperienza straordinaria.

Non esistono fallimenti. ..ma solo risultati.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...