Vai al contenuto

Un colpo di reni


maldiluna
 Condividi

Messaggi raccomandati

maldiluna

Ho appena comprato due biglietti per un concerto.

Ci porterò una ragazza con cui voglio solo scopare, a cui non chiedo come sta e che non ho idea di come passi le sue giornate quando non è all'università.

L'ho invitata perché sento che a breve dovrò allontanarmi da lei.

Potevo andarci con un'amica, o con una nuova ragazza con cui provarci. Eppure ho scelto lei, senza riflettere, seguendo una spinta emotiva interiore.

Mi succede spesso, verso la fine di un rapporto. Quando so che sto per lasciarla, dò un colpo di reni.

Faccio l'investimento più grande della storia del nostro rapporto, la sorprendo, la rendo felice.

Forse per potermi egoisticamente dire di averci provato davvero a far funzionare le cose con lei.

In questo caso si tratta solo di un biglietto, perché il nostro rapporto è a costo 0 per entrambi. Lei viene da me, porta un vino bianco, io cucino, scopiamo, dormiamo insieme, ci salutiamo al mattino.

Ma con la mia ex fidanzata, il colpo di reni finale era stato molto più grande: mi è costato un'intera estate, che non riavrò più indietro.

Pensavo di aver imparato la lezione, invece no. Questo è un gioco abbastanza innocuo a 20 o a 25 anni, ma poi diventa pericoloso.

Penso a quelle coppie in crisi che si sposano, per poi rendersi conto solo dopo di non amarsi più.

O a quelle che si comprano una casa insieme e poi si separano tempo 2 mesi.

O a quelle che addirittura fanno un figlio perché non gli basta più, giocare solo con la propria vita.

Da dove viene questo bisogno di investire in un rapporto morente?

Perché diamo un colpo di reni?

In questa corsa non c'è nessun premio in palio se guadagniamo qualche centimetro prima della fine.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

Quanta "dolce malinconia " in questo post, una delle emozioni piu' belle di oggi..

"rubatele pure i soldi rubatele anche i ricordi

ma lasciatele per sempre la sua dolce curiosità

ditele che l'ho perduta quando l'ho capita

ditele che la perdono per averla tradita" (citazione)

Modificato da gelsomino
  • Mi piace! 4
Link al commento
Condividi su altri siti

DarkAdrenaline

Ho appena comprato due biglietti per un concerto.

Ci porterò una ragazza con cui voglio solo scopare, a cui non chiedo come sta e che non ho idea di come passi le sue giornate quando non è all'università.

L'ho invitata perché sento che a breve dovrò allontanarmi da lei. Perchè?

Potevo andarci con un'amica, o con una nuova ragazza con cui provarci. Eppure ho scelto lei, senza riflettere, seguendo una spinta emotiva interiore.

Mi succede spesso, verso la fine di un rapporto. Quando so che sto per lasciarla, dò un colpo di reni.

Faccio l'investimento più grande della storia del nostro rapporto, la sorprendo, la rendo felice.

Forse per potermi egoisticamente dire di averci provato davvero a far funzionare le cose con lei.

In questo caso si tratta solo di un biglietto, perché il nostro rapporto è a costo 0 per entrambi. Lei viene da me, porta un vino bianco, io cucino, scopiamo, dormiamo insieme, ci salutiamo al mattino.

Ma con la mia ex fidanzata, il colpo di reni finale era stato molto più grande: mi è costato un'intera estate, che non riavrò più indietro. In che senso?

Pensavo di aver imparato la lezione, invece no. Questo è un gioco abbastanza innocuo a 20 o a 25 anni, ma poi diventa pericoloso. E di nuovo perchè?

Penso a quelle coppie in crisi che si sposano, per poi rendersi conto solo dopo di non amarsi più.

O a quelle che si comprano una casa insieme e poi si separano tempo 2 mesi.

O a quelle che addirittura fanno un figlio perché non gli basta più, giocare solo con la propria vita.

Da dove viene questo bisogno di investire in un rapporto morente?

Perché diamo un colpo di reni?

In questa corsa non c'è nessun premio in palio se guadagniamo qualche centimetro prima della fine.

Chiedo scusa per le mie troppe domande.... Ma non è un discorso da poco e sarei curiosa di capire di più.

Non so perchè ma ho interpretato il tuo pensiero come "A me piace solo per trombare, ma magari c'è anche di più, proviamo a vedere dandoci l'ultima occasione". O sbaglio?

Bhè, se fosse così sarebbe bella l'idea di tentare il tutto per tutto.

Link al commento
Condividi su altri siti

maldiluna

Chiedo scusa per le mie troppe domande.... Ma non è un discorso da poco e sarei curiosa di capire di più.

Non so perchè ma ho interpretato il tuo pensiero come "A me piace solo per trombare, ma magari c'è anche di più, proviamo a vedere dandoci l'ultima occasione". O sbaglio?

Bhè, se fosse così sarebbe bella l'idea di tentare il tutto per tutto.

E' quasi sempre così con me, è veramente molto, molto difficile che io voglia fare sesso una volta sola con una ragazza che mi piace.

La "botta e via" non la capisco proprio, quindi le ragazze con cui vado poi continuo a frequentarle come trombamiche e piano piano imparo a conoscerle, con la speranza che mi prendano allo stomaco. Di solito questo non succede e dopo un mese o due mi accorgo di nutrire del semplice affetto.

Questa ragazza, in particolare, si comporta in modo perfetto. In due mesi non mi ha mai, sottolineo MAI rotto i coglioni (da non crederci) e, cosa più importante, gode del mio rispetto e della mia stima.

Potrebbe tranquillamente essere una buona fidanzata, so che ha di più da offrire, e mi piacerebbe prendermelo, approfondire, innamorarmi di lei.

Ma di pancia, con la pancia io sento che non è quella giusta.

Forse è come dici te e cerco di dare un'ultima chance al rapporto, ma lo faccio ogni volta ed è sempre, totalmente inutile.

Non c'è mai stata UNA volta in cui un colpo di reni sia riuscito a far nascere in me qualche sentimento più profondo.

E' solo un inutile regalo di addio destinato a finire in un cassetto polveroso.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

virgola

Lo faccio anche io.

Non so te ma non è per dare un ultima chance.

Io la decisione già l'ho presa. È per darle un bel ricordo. Un bel addio.

Ma più che darlo a lei è per darlo a me.

Io sono fortemente teatrale delle volte. La mia vita è un film in cui recito...e in cui creo io il finale dellemie rerelazioni. è una cosa egoistica . Perché in fondo per loro può essere deleterio...possono vederci una speranza che in realtà non c'è.

È un piacevole addio.

Link al commento
Condividi su altri siti

comeback

Grazie per le tue parole, mi hai emozionato.

A volte, e troppe volte, forum e manuali trapelano una certa durezza d'animo, siamo tutte grosse carcasse e riempiamo il vuoto di emozioni.

Non sara' la donna perfetta per te, non sara' qualcosa di importante, ma quando ti volterai indietro avrai quel momento e vedrai che sara' un bel ricordo.

Viviamo per questo, per fare ricordi.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Luk3

Questa ragazza, in particolare, si comporta in modo perfetto. In due mesi non mi ha mai, sottolineo MAI rotto i coglioni (da non crederci) e, cosa più importante, gode del mio rispetto e della mia stima.

Potrebbe tranquillamente essere una buona fidanzata, so che ha di più da offrire, e mi piacerebbe prendermelo, approfondire, innamorarmi di lei.

Ma di pancia, con la pancia io sento che non è quella giusta.

Sarò sincero,

ho letto molte tue risposte sul forum ed hai sempre dimostrato di essere una persona tutta d'un pezzo, anche piuttosto furba. MA questa discussione mi sta facendo sorgere un grosso dubbio.

Rispondi (se ti va),

tu attribuisci le "colpe" di questa "situazione" all'altra/e o a te stesso ?

Link al commento
Condividi su altri siti

Marcord

Mi succede spesso, verso la fine di un rapporto. Quando so che sto per lasciarla, dò un colpo di reni.

Faccio l'investimento più grande della storia del nostro rapporto, la sorprendo, la rendo felice.

Forse per potermi egoisticamente dire di averci provato davvero a far funzionare le cose con lei.

Questo è un gioco abbastanza innocuo a 20 o a 25 anni, ma poi diventa pericoloso.

Penso a quelle coppie in crisi che si sposano, per poi rendersi conto solo dopo di non amarsi più.

O a quelle che si comprano una casa insieme e poi si separano tempo 2 mesi.

O a quelle che addirittura fanno un figlio perché non gli basta più, giocare solo con la propria vita.

Da dove viene questo bisogno di investire in un rapporto morente?

Perché diamo un colpo di reni?

In questa corsa non c'è nessun premio in palio se guadagniamo qualche centimetro prima della fine.

Non penso che i comportamenti altrui che hai descritto rientrino in questa tua filosofia del colpo di reni ...

Penso siano semplicemente il frutto dell'incapacità di vedere le cose per come stanno veramente.

Tu hai tutta un'altra lucida consapevolezza.

Oppure stai scappando da qualcosa ...

Link al commento
Condividi su altri siti

maldiluna

Lo faccio anche io.

Non so te ma non è per dare un ultima chance.

Io la decisione già l'ho presa. È per darle un bel ricordo. Un bel addio.

Ma più che darlo a lei è per darlo a me.

Io sono fortemente teatrale delle volte. La mia vita è un film in cui recito...e in cui creo io il finale dellemie rerelazioni. è una cosa egoistica . Perché in fondo per loro può essere deleterio...possono vederci una speranza che in realtà non c'è.

È un piacevole addio.

Mi ha colpito molto la tua frase, un po' mi ci rivedo. E' un misto di malinconia, dispiacere, ed egoismo... così umano.

Sarò sincero,

ho letto molte tue risposte sul forum ed hai sempre dimostrato di essere una persona tutta d'un pezzo, anche piuttosto furba. MA questa discussione mi sta facendo sorgere un grosso dubbio.

Rispondi (se ti va),

tu attribuisci le "colpe" di questa "situazione" all'altra/e o a te stesso ?

Sarà perché di solito mi limito a scrivere cazzatelle tipo "ragazzi, le dovete chiavare alla prima sera, abbozzatela di perdere tempo!" :p ma io in realtà sono fatto di mille pezzi attaccati insieme un po' alla buona, se non avessi letto il metodo di max a quest'ora mi sarei abbonato a Brazzers ;)

Per rispondere seriamente alla tua domanda: attribuisco la responsabilità a me in toto perché lo faccio in modo sistematico, è un bisogno che sento, indipendentemente da come si comporta la ragazza.

Ora ti vorrei chiedere io una cosa: qual'è il tuo grosso dubbio?

Non penso che i comportamenti altrui che hai descritto rientrino in questa tua filosofia del colpo di reni ...

Penso siano semplicemente il frutto dell'incapacità di vedere le cose per come stanno veramente.

Tu hai tutta un'altra lucida consapevolezza.

Oppure stai scappando da qualcosa ...

Ti ringrazio per il complimento, ma io non riesco a vedermi in maniera diversa da loro.

Non riesco a vedermi in maniera diversa da quelle coppie che si lasciano al ristorante il giorno di san valentino.

Da quelle coppie in crisi che si comprano un cane. Da quei ragazzi, ancora inesperti, che a fine cena sapendo benissimo che non ce la faranno mai a trombarsi la tipa in questione, si offrono comunque di pagare e di riaccompagnarla a casa,

o da quelle ragazze che si comportano in maniera estremamente premurosa nei giorni immediatamente precedenti un tradimento.

Questa cosa la vedo ovunque, uno spreco, a volte enorme, di tempo e risorse per tenere in piedi un solo giorno in più un palazzo che crolla.

Link al commento
Condividi su altri siti

DarkAdrenaline

Che malinconia in questo post :(

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...