Vai al contenuto

La fiamma che si estingue


Pyramid
 Condividi

Messaggi raccomandati

Pyramid

E' trascorso molto tempo, e ora rieccomi su queste pagine - la situazione che sto per descrivere è molto particolare, tanto da poter essere (per certi versi) considerata anomala.

Lei ha 20 anni, io 25. Sono il suo primo uomo e le ho sottratto la verginità. Ci conosciamo da 20 mesi, ormai. E' una ragazza molto timida, ma estremamente intelligente e sensibile (in più ha una sesta che male non fa), e tra noi due si è costruito una sorta di legame empatico.

BACKGROUND: La sua famiglia è molto bigotta, e ha obbligato la figlia ad iscriversi ad una facoltà universitaria che non le piaceva puramente per questioni di immagine. Dopo un esame fallito, ha deciso di prendere le redini della sua vita e di iscriversi ad una facoltà di sua legittima scelta. Purtroppo ha scoperto da qualche mese che suo padre è fedifrago, e sua madre ha ammesso davanti a me che sopporta la cosa solo per via del contributo economico del coniuge. Da qui la cosa è sfociata in una serie di riflessioni della mia ragazza sulla sincerità delle relazioni. Lei ha sempre creduto che il tradimento fosse l'operato di persone disoneste, senza valori, e che i suoi genitori si amassero davvero: ora, tuttavia, sta VIVENDO una situazione logorante in prima fila e con i popcorn.

Da esattamente un mese sto monitorando i comportamenti della mia ragazza ed è cambiata: è nervosa, frustrata, si sente una nullità. I miei amici e i miei familiari si sono resi conto che sta iniziando a rispondere in modo sgarbato, e in questo mese lo ha fatto più volte, anche con me. E' come se dovesse per forza andare contro tutto e tutti. Ma io sono il suo ragazzo. Si va nella stessa direzione, altrimenti vado avanti da solo.

Ho un tatuaggio sull'avambraccio destro - è il titolo di un poema breve di William Blake: "Eternity".

He who binds to himself a joy

Does the winged life destroy

But he who kisses the joy as it flies

Lives in Eternity's sunrise.

Non voglio che le cose vadano necessariamente bene. Mi limito ad assaporare il momento, tanto le cose belle finiscono sempre. Per questo, ieri sera, mentre aveva il cellulare in mano, ho reagito.

Mi dice "Mia madre continua a cercarmi". Non era sua madre. Era un ragazzo su Whatsapp. Ho letto il nome sul cellulare, purtroppo ci vedo molto bene. So che lui è in una friendzone infernale, oltre al nome ho letto anche che lei gli ha chiesto gentilmente di lasciarla stare.

Ma non sopporto che la mia ragazza mi abbia mentito. Allora le rispondo pacatamente "Tua madre si chiama X o *nome ragazzo*?"

Il sorriso di Joker, in confronto al mio, era il nulla.

Capisce che me ne sono accorto. Sbianca, e mi prende per mano. Sa che non sono geloso, conosco il mio valore. Dice che ha fatto una c*****a, che preferiva sbrigarsela da sola senza coinvolgermi. In effetti ha senso, a lei non racconto di tutte le ragazze che mi scrivono sul telefono. Ma allora perchè non sei rimasta in silenzio, mi chiedo tra me e me. Lei non lo sa ancora, ma l'ho perdonata per via della sua ingenuità. E' una ragazza così timida che quando la approcciano scappa, e chi non ha il coraggio di farlo di persona lo fa via chat con pessimi risultati.

Tuttavia mi chiedo se io abbia fatto bene a farle notare che non mi può prendere in giro. Perchè non è la figura dall'altro lato del telefono a preoccuparmi, ma una bugia innocente.

Per lei queste situazioni sono nuove: è la classica ragazza che è stata sempre esclusa e presa in giro da tutti, ma ora che non è più tanto bruttina ed è diventata una sorta di pin-up 90-61-88, molti se ne sono pentiti e si sono rifatti vivi. Basta fare 2+2.

Mi preoccupa il suo modo di comportarsi ultimamente, mi preoccupa questa bugia detta a fin di bene (che poi è relativo) - senza che parlassi, mi ha chiesto scusa e mi ha implorato di non lasciarla, perchè si è resa conto di essere peggiorata. Non vuole buttare all'aria il nostro rapporto - mi ha spiegato nel dettaglio la recente situazione con il padre, e quando l'ho tranquillizzata mi ha detto che sono la persona perfetta, perchè so sempre cosa dire e ho un bel fisico e tutte le sincere menzogne che dicono le donne quando pensano, in quel momento, di essere attratte da te. Oggi mi ha promesso spontaneamente che mi porterà il rispetto che mi ha negato nell'ultimo periodo, che ogni atteggiamento che avrà nei miei confronti sarà costruttivo per il nostro rapporto, e che anzichè dare retta al demone che la divora darà ascolto a me, che sono il suo angelo.

Eppure non riesco ancora a darmi una spiegazione: è la fiamma che si sta estinguendo, o è solo un periodo negativo? Voi come avreste reagito al mio posto?

Link al commento
Condividi su altri siti

Kobol

Metti in conto che la sua vita famigliare è stata ribaltata nel giro di un sol boccone e a quell'età è difficile digerire una cosa del genere, è ancora giovane e con quel fisico che si ritrova ovvio che abbia tanti che ci stanno provando ma è una cosa che devi tenere presente come il fatto che quelle belle tettone ti fanno pensare con l'uccello e poco con la mente lucida.

Io penso che la differenza di età in questo caso sia importante e secondo me non devi contare più di tanto sulla durata di questa relazione, spassatela e vivitela ma non farci troppo conto perché è possibile che finisca in un attimo.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

virgola

Io pure ho scoperto di mio padre a quell'età. Per perdonarlo e per stare meglio è passato veramente tanto tempo...tempo finito quando sono approdata sul forum. E allora ho capito. La realtà della coppia chiusa non è l'unica realtà. Ho capito mio padre e ho capito mia madre. E li ho "perdonati".

Però un bel po ce ne è voluto. ..in quel periodo ricordo che anche io ero sempre arrabbiata. Con me stessa con il genere umano.e...con mia madre! Non sopportavo che lei sapesse e subisse. Poi ho accettato che la loro vita era indipendente dalla mia...ma quel evento mi ha acceso. Il mondo non era più casto e puro...e se persino i miei genitori erano soggetti a peripezie ed inganni allora di chi altro potevo avere fiducia? Di nessuno. E allora non avrei voluto la fiducia di nessuno ne avrei dato la mia.

Fu difficile. .. è veramente difficile cambiare quella cosa che dentro di te è cosi radicata: un idea.

L'idea del mondo perfetto che magari vedevi da piccolo. Che si trasforma in un mondo ipocrita.

Ti dirò. ..tutt'ora , che il mio percorso in un mondo non più monogamo è ben avviato, penso che la cosa più brutta che una persona può fare è peccare di ipocrisia. Passino le bugie e i tradimenti. Ma non l'ipocrisia.

Detto ciò. ..lei è una tempesta. Un mare impetuoso che non si appresta a calmarsi È ovvio che prima o poi si calmera...ma non ora. La vostra relazione è la nave e tu sei il timoniere.

La maniera per sopravvivere è sempre quella: tira dentro le vele e tieni ben saldo il timone per non far rovesciare tutto alla prossima onda.

Onda dopo onda ...o rinunci..o spunta il sole

  • Mi piace! 8
Link al commento
Condividi su altri siti

Gengis Khan

Andrò contro corrente amico ... ma rinuncia , lasciala perdere. Una donna a parti inverse l'avrebbe sicuramente già fatto. Più che altro perchè richiede da parte tua un impegno ed uno sforzo psico-fisico non indifferente. Dovresti farti carico delle sue paranoie e problemi con il rischio che un domani (non molto remoto) lei ti lasci per un altro e tu dia fuori di matto ripensando a quanto hai fatto per lei quando aveva bisogno.

Sò che può sembrare una cosa meschina e contorta, ma personalmente ho visto che è il modo in cui funziona il mondo di oggi !

Poi vedi tu come preferisci procedere... comunque sia in bocca al lupo ;)

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Pyramid

Andrò contro corrente amico ... ma rinuncia , lasciala perdere. Una donna a parti inverse l'avrebbe sicuramente già fatto. Più che altro perchè richiede da parte tua un impegno ed uno sforzo psico-fisico non indifferente. Dovresti farti carico delle sue paranoie e problemi con il rischio che un domani (non molto remoto) lei ti lasci per un altro e tu dia fuori di matto ripensando a quanto hai fatto per lei quando aveva bisogno.

Ci ho pensato anch'io. E' da qualche tempo che ci penso. Io e lei non abbiamo mai litigato. Quando si arrabbia con me, mi chiede scusa subito dopo. Anche l'episodio che ho deciso di raccontare in questo topic ha avuto le sue scuse come epilogo. La volevo lasciare perchè era la sensazione del momento, quella che mi diceva di non continuare perchè non meritavo di essere trattato così. Ma in fondo è una donna come tutte le altre. Abbandonare la lotta con lei non avrebbe senso, dato che ho resistito un anno insieme ad una psycho. Se lo facessi vorrebbe dire che di lei non me ne frega più di tanto.

Metti in conto che la sua vita famigliare è stata ribaltata nel giro di un sol boccone e a quell'età è difficile digerire una cosa del genere, è ancora giovane e con quel fisico che si ritrova ovvio che abbia tanti che ci stanno provando ma è una cosa che devi tenere presente come il fatto che quelle belle tettone ti fanno pensare con l'uccello e poco con la mente lucida.

Lei ha un bel fisico, è vero, ma il suo viso è normalissimo - per questo passa spesso inosservata. Non temo gli altri maschi, temo solo di non riuscire a resistere alla sua tempesta emotiva. Perchè l'ultima turbolenza che ho affrontato era una psycho da manuale, e l'ho dovuta lasciare. Ma lasciare una ragazza perchè dopo 1 anno e 8 mesi ha problemi in famiglia è abbastanza immaturo - non lo faccio perchè sono il suo unico appoggio, ma perchè sento di poter ancora combattere.

Io pure ho scoperto di mio padre a quell'età. Però un bel po ce ne è voluto. ..in quel periodo ricordo che anche io ero sempre arrabbiata. Con me stessa con il genere umano.e...con mia madre!

Detto ciò. ..lei è una tempesta. Un mare impetuoso che non si appresta a calmarsi È ovvio che prima o poi si calmera...ma non ora. La vostra relazione è la nave e tu sei il timoniere.

La maniera per sopravvivere è sempre quella: tira dentro le vele e tieni ben saldo il timone per non far rovesciare tutto alla prossima onda.

Onda dopo onda ...o rinunci..o spunta il sole

Concordo pienamente con tutto quanto. Per aiutarvi nell'analisi dei suoi comportamenti:

1) Ha bassissima autostima

1a) Si sente anonima ed insignificante

1b) Non crede nelle sue capacità

2) Si abbatte facilmente per cose di poco conto (es. perdere il treno)

3) Come già detto, la storia tra i suoi genitori è agli sgoccioli

4) E' stressata da ritmi giornalieri difficili e frenetici (si sveglia alle 4 del mattino per andare in università e torna a casa quasi 12 ore dopo)

5) A parte la palestra, non ha valvole di sfogo

6) Ha pochi amici

Ho aperto questo topic esclusivamente per un motivo: vorrei solo capire se si tratta di una tempesta, che al suo termine rivela il cielo che ha sempre tenuto nascosto, oppure di un'onda anomala, di cui ti accorgi solo quando è troppo tardi.

Link al commento
Condividi su altri siti

virgola

Guarda lei potrebbe cambiare...in meglio si spera.

Quello che vorrei consigliarti è che sia che fosse una tempesta che fosse un onda anomala tu non devi lasciarti affossare. Pensaci bene...tu hai la tua vita la stai costruendo sei da solo. Lei ti da qualcosa in più o per te lei è un problema?

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Vandras

Qui si tenderebbe a dire che ha le carte in regola per diventare una Psyco, io invece sono più conciliante, non esiste donna che non sia leggermente Psyco, poi i fatti della vita tramutano le donne in più o meno ossessive. La maggior parte delle ragazze che conosco ha rapporti contraddittori con l'amicizia, quindi non lo considero un campanello d'allarme, il mio consiglio è starle addosso se la ami, riempila di attenzioni perché se no inizierà a sfogarsi con i tizi di Fb e Whatsapp, avvoltoi pronti a gettarsi su carcasse di ragazze mentalmente instabili. Se tu ti allontani lei si allontanerà, è certo, e intanto ci saranno sempre più messaggi e da cosa nasce cosa. Ripeto se la ami riempila di attenzioni, che non vuol dire essere uno zerbino, ma fare semplicemente l'uomo!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Marcord

Tienitela, i problemi che lamenti non sono così gravi.

Ma non sopportare, quando si comporta male affrontala, con serenità, ma con fermezza ... e falla comunicare.

E' chiaro che di suo tende molto a chiudersi in sé stessa emotivamente, puoi fare la differenza nella sua esistenza se riesci a farla aprire almeno con te.

Rivoltando la metafora di virgola, diventa il suo faro. La sua fragilità è la barca allo sbando e la tempesta è la sua vita. Tu sii un punto fermo.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

nonloso

Credo che fondamentalmente i ruolo di un uomo, in generale, sia di migliorare la vita delle persone con cui entra in contatto, dalla nostra partner al barista e così via.

In questo momento devi aiutarla (se sei convinto di volerlo senza secondi fini) a superare i suoi problemi comportamentali (se anche lei lo vuole), gli strumenti ce li hai, sono su questo forum, naturalmente non è detto che questo sia un modo per mantenere la tua relazione e non è detto che una volta superate queste problematiche lei non ti sfanculi, ma una volta fatto devi ritenerti fiero di aver migliorato il mondo, di aver aiutato una ragazza a cui tieni e che ritieni sia in difficoltà.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
Firework

Dalle tempo. E' chiaro che qualcos'altro la turba oltre ai suoi genitori. Sta scoprendo il suo potere seduttivo, magari, e non sa come gestirlo.

Dalle tempo, e non allarmarti troppo. Non scriverei mai questa cosa a chiunque, ma tu sembri avere la situazione sotto controllo amico.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...