Vai al contenuto

Cosa è giusto fare per me?


 Condividi

Messaggi raccomandati

Salve ragazzi mi serviva un opinione dall'esterno da quella che ormai è la mia "storia infinita" con la mia ex. Brevemente io ho 20 anni lei ora 19 e siamo stati insieme per circa 3 anni e mezzo e ci siamo lasciati l'anno scorso proprio in questo periodo mentre lei era al 5° anno di liceo. Vi descrivo la storia dalla rottura nel modo più sintetico possibile: ci siamo lasciati la prima volta perché lei voleva una pausa e che non sapeva più se mi amasse o meno così passano due settimane e poi i vari tira e molla fino a settembre, dove questi tira e molla sono stati dovuti ad una sua presunta infatuazione di altri ragazzi (da quello che ho capito ciò è stato dovuto al fatto che ha sempre avuto solo me come ragazzo e era alla ricerca di novità) . Tutte le volte che ci lasciami io prometto di non volermi mai più rimettere con lei ma ci ricado sempre ho un atteggiamento da zerbino le prime volte che con il passare dei tira e molla va scemando (un esempio può essere il fatto che poi non l'ho ricontattata più). Dall'ultima rottura sono passati ad oggi quasi 5-6 mesi (se non sbaglio ci lasciammo verso settembre ottobre dove lei mi dice sempre le solite cose che non sa quello che vuole). Da allora io mi sono frequentato con altre come anche lei si è frequentata con altri ragazzi. In particolare verso la fine di febbraio dopo qualche giorno che aveva rotto con l'ultimo di turno (mi ha confidato che sono stati due i ragazzi in totale) mi ricontatta con una scusa banalissima (sbagliato a mandare messaggio :rofl:). Da allora io sono un pò freddo e mi faccio attendere per vedere un pò com 'è la situazione e quando vengo a sapere che da poco ha rotto con questo perché era un emerito idiota inizio a pensare di togliere ancora una volta tutto da mezzo ancor prima di iniziare (ma non lo faccio e proseguo nel tentativo di capire). Mi dice che lei è stata traumatizzata da una cosa che è stata ,dice lei "obbligata" a fare . Comunque dopo un primo rifiuto da parte di mia di vederci al secondo accetto e iniziamo a parlare del più e del meno e poi finisce come si sapeva, a letto. Comunque parlando con lei (in questo periodo ancora non sapevo del cosiddetto "trauma") vedo che ha fatto cose normali dove non si è spinta oltre al bacio e dopo la seconda volta che ci vediamo mi confida che questo la tartassa di messaggi minacciandola di dire alla famiglia cosa hanno fatto insieme (sono stati circa un mese)...sinceramente non so dove l'abbia pescato a sto deficiente.Infine le dico che deve risolvere lei quella situazione dove lo blocca su ogni social e così via. Comunque le chiedo il perché del ritorno e lei mi dice che ha capito la differenza tra ciò che aveva e a quello che stava andando in contro a come sono io e come sono gli altri. Quando vengo a sapere del cosiddetto trauma vengo preso alla sprovvista perché non me lo sarei mai aspettato da lei in quanto per aprirsi con me ci sono voluti anni. Così le dico che ho preso la mia decisione e che non voglio continuare questa frequentazione lei dal canto suo la vedo realmente turbata da ciò che ha fatto e ha paura di essere giudicata soprattutto non vuole che sia io a giudicarla perché dice che io so chi è lei...(boh forse lo sapevo). Lei mi dice che farà di tutto per riprendermi e che se ho bisogno di tempo lei mi aspetterà...così smettiamo di sentirci..poi lei mi manda una sera un messaggio strappalacrime dove dice che possiamo fare quello che vogliamo ma ci sarà sempre un filo sottilissimo che ci terrà per sempre uniti..io la sera non la rispondo e al mattino lei mi contatta dicendo che avrei potuto anche rispondere ma in ogni caso le ribadisco le mie intenzioni. Fatto ciò sapeva che a breve avrei avuto un esame e infatti la mattina mi mando la buona fortuna...esame andato male sono triste e le chiedo di vederci lei mi dice che ora non sta bene con la testa che ora pensa anche a quella cosa che l'ha traumatizzata e comunque in sostanza per motivi di tempo (dovuti ad orari di pullman) non ci vediamo. Lei in questa conversazione mi dice io non so come tu faccia ancora a parlare con me nonostante io non sappia chi sia e cosa voglio e io ci scherzo su ma sta cosa mi riporta indietro con il tempo ma vabbe. Chiusa quella conversazione lei mi ricontatta qualche giorno dopo dove mi fa presente che vuole chiarire che come le ho detto io è meglio che lei ora stia un pò da sola a riflettere su se stessa e mi ribadisce che ora non si sta sentendo con nessuno anzi...Infine ieri la contatto con una scusa e parlando lei mi dice che in questo periodo nulla le va bene ha litigato con le amiche (ma cose normali) e i soliti problemi mentali...parlando lei mi fa vedere che uno per il quale perse la testa le prime volte che ci lasciammo si era fidanzato e con il quale poi stranamente sono diventati amici...e ok...poi mi dice che mandò gli auguri al primo ragazzo con cui si è frequentata e che sono rimasti in ottimi rapporti ma che comunque non ci tornerebbe mai e con il quale si è frequentata due settimane al massimo...ok...infine infastidito e con le tasche piene delle sue conquiste decido di farle vedere una ragazza con la quale ancora mi ci sto sentendo e le ho detto che a breve sarei uscito lei ha insistito per vederla e dopo un pò gliela faccio vedere e lei subito fa carina ma niente di che e poi fa ma è piccola (17 anni quest anno ne deve compiere 18) e poi scrive escici =) (credo sia un segnale di gelosia) e io le parlo di come questa sia molto matura e lei inizia a dare risposte fredde...continuando a parlare lei mi dice che ora non è che vuole stare da sola anzi infatti si sente depressa da sola...(in pochi giorni ha cambiato idea vabbe)...ma mi dice che comunque ragazzi seri non ce ne sono in giro...così gli dico che purtroppo le novità sono così all'inizio tanta eccitazione e poi ti rompi e le disse che solo con lei da parte mia sta cosa non stancava e lei mi mandò dei cuori dicendomi che era una cosa molto bella quella che avevo detto...infine lei mi manda una sua foto rimproverandomi il fatto che tutti le dicono che è bella tranne io e io le risposi che è per questo che lei ama me e lei rispose tutta scazzata e alla mia domanda "ma se ti facessi i complimenti mi ameresti?" lei rispose con un "può essere" ma a mia volte le rispondo che io riesco a vivere senza il suo amore con tanto di cuore con bacio per prenderla per il culo al quale lei risponde con un buon per te e tanto di baci. Scusatemi se sono stato poco chiaro in ogni caso se avete punti da approfondire chiedetemi pure. In ogni caso io sinceramente non so cosa fare perché comunque mi sto sentendo con altre ragazze e non ho mai smesso di fare il cretino con altre ma so che se riuscissi a capire che se con lei ORA avessi una REALE opportunità di ritornare senza intoppi sceglierei lei...ditemi in conclusione come vedete la situazione cosa mi consigliate di fare thanks

Link al commento
Condividi su altri siti

nonloso

Io ti consiglio di lasciarla perdere, secondo me è quella classica ragazza che ha bisogno sempre di qualcuno vicino e fino a quando tu sarai quello che, comunque vada, ci sta, lei farà sempre la stessa cosa, sta un po' con te, trova un altro che le regala le emozioni che prova durante l'innamoramento, dopo un po' si stufa, si lascia e cerca sicurezze in te, nel caso non abbia trovato altro, che ci sei sempre, perchè sei una brava persona.

Quindi ti consiglio per la tua salute di non pensare a una reale opportunità senza intoppi, da come la descrivi non è stabile e non lo sarà entro breve periodo (a 18 anni soprattutto).

Link al commento
Condividi su altri siti

Il problema è che è molto difficile lasciar perdere...cioè la situazione è molto complicata: abita a due passi da me le famiglie sono unite mia sorella esce con lei ? cioè inevitabilmente si parla di lei e a casa sua si parla di me...mi disse che quando si stava conoscendo con questi il padre non era D accordo anzi ed è sempre stato dalla mia parte e D altro canto lei sapeva molte cose su quello che facevo da mia sorella ? e non so se era lei che chiedeva o meno ma durante L ultima frequentazione mi ha detto che non faceva altro che pensare alla stronzata che faceva...i genitori ora saputa di un iniziale frequentazione con me nemmeno erano contenti in quanto dicevano che doveva passare più tempo per poi riunirsi (tipo un anno) cioè io sta cosa non la capisco è come se le persone già sanno che un giorno torneremo insieme e io non capisco da cosa lo deducono...boh queste sono riflessioni personali ?

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...