Vai al contenuto

Tempi e chimica del cervello


Neiral Blackarm
 Condividi

Messaggi raccomandati

Neiral Blackarm

Ciao ragazzi,

Qualche tempo fa leggevo sul forum in un post di Aivia mi sembra che l'innamoramento può durare dai 6 ai 36 mesi, che poi secondo la chimica del cervello scompare...

mi potete aiutare a schematizzare i tempi, per esempio:

- quanto dura l'innamoramento secondo il cervello?

- dopo quanto tempo la donna tende a razionalizzare l'evento e a renderlo logico (innamoramento = scopo: Procreare)

- quanto tempo impiega nel caso che lei resti incinta e dopo il parto a far si che la prole sia "autosufficiente" e quindi a poter lasciare il compagno

- tutti questi tempi e altri insomma

Tutto questo nell'ambito della chimica del cervello femminile. É una delle parti della seduzione che più mi interessano, teoria che si riflette sulla pratica e che porta allo sfascio migliaia di matrimoni e relazioni.

PS: Se il post che ho letto non era di aivia mi scuso con l'autore originale

Modificato da tom340
Link al commento
Condividi su altri siti

Andreas

- quanto tempo impiega nel caso che lei resti incinta e dopo il parto a far si che la prole sia "autosufficiente" e quindi a poter lasciare il compagno

dopo la nascita, tra i 6 e gli 8 anni... famosa ''crisi del settimo'' anno

Link al commento
Condividi su altri siti

Neiral Blackarm

dopo la nascita, tra i 6 e gli 8 anni... famosa ''crisi del settimo'' anno

Mi sembrava meno, addirittura dai 3/6 anni

Link al commento
Condividi su altri siti

Andreas

Mi sembrava meno, addirittura dai 3/6 anni

in teoria (e posso sbagliarmi) dovrebbero esser dai 6 agli 8, il tempo prevesto in natura per rendere il bimbo autosufficente, in grado di procacciarsi il cibo da solo e interagire con gli "adulti".

una tribù di nonricordodove concepisce il matrimonio proprio in questi termini: ci si sposa solo per procreare e si sta insieme 6 anni dalla nascita del bambino poi fine e si cambia partner.

dai 6 mesi a 3 anni, dovrebbe esser in assenza di figli.

i contraccettivi valgono poiché il tuo corpo non gli conosce e dopo un po' di anni di sesso senza figli stabilisce l'incompatibilità tra te e la femmina.

poi..... i numeri in questo contesto non possono esser precisi precisi..

Modificato da Andreas
Link al commento
Condividi su altri siti

Qualcuno

Ciao ragazzi,

Qualche tempo fa leggevo sul forum in un post di Aivia mi sembra che l'innamoramento può durare dai 6 ai 36 mesi, che poi secondo la chimica del cervello scompare...

mi potete aiutare a schematizzare i tempi, per esempio:

- quanto dura l'innamoramento secondo il cervello?

- dopo quanto tempo la donna tende a razionalizzare l'evento e a renderlo logico (innamoramento = scopo: Procreare)

- quanto tempo impiega nel caso che lei resti incinta e dopo il parto a far si che la prole sia "autosufficiente" e quindi a poter lasciare il compagno

- tutti questi tempi e altri insomma

Tutto questo nell'ambito della chimica del cervello femminile. É una delle parti della seduzione che più mi interessano, teoria che si riflette sulla pratica e che porta allo sfascio migliaia di matrimoni e relazioni.

PS: Se il post che ho letto non era di aivia mi scuso con l'autore originale

parlo in veste di studente di scienze biologiche del II anno con la passione per le neuroscienze.

userò termini scientifici nel caso tu voglia approfondire ulteriormente in modo migliore per conto tuo, quindi spero di risultare comunque abbastanza chiaro ;)

sia maschi che femmine (ma nei maschi è molto meno sviluppato) l'organo vomero-nasale è responsabile della ricezione dei ferormoni.

biologicamente parlando tutto inizia da qui, ma da non dimenticarsi che noi siamo soprattutto animali sociali (infatti il nostro vomero-nasale è molto meno sviluppato rispetto agli altri animali).

la quantità di endorfine messe in circolo dal sesso col partner è in qualche modo legata anche dall'affinitá dei feromoni (che funzionano mediante il complesso di istocompatibilità MHC), e questo spiega la ovvia differenza tra il fare sesso, fare l'amore o una semplice sega.

vedendo le endorfine dal punto di vista di "droga" quale in effetti è l'effetto di un qualunque ormone messo in circolo nel sangue, la dipendenza da un partner dipende proprio da questa (incidono anche l'ossitocina, la dopamina e la feniletilamina). maggiore è la quantità, maggiore è l'effetto e la dipendenza da esse (quindi la dipendenza/innamoramento del partner).

tutto ciò dura, come hai detto giustamente tu, fino ad un massimo di 36 mesi [il minimo onestamente non lo so], dopodiche, scema l'assuefazione in modo naturale. non so da cosa è dovuta tale de-assuefazione a livello biologico, ma a livello evolutivo serve a portare il soggetto maschile a trovarsi un nuovo partner aumentando la prole. nella femmina avviene lo stesso, ma a differenza del maschio si attivano vari complicati processi biologici post-parto che la portano ad accudire il figlio fino a qualche anno (come è stato già detto. non conosco peró tali tempi).

a questo punto, se non c'è fecondazione, sia donna che uomo si comportano ugualmente, ovvero la minore quantità di droghe in circolo permette una migliore razionalizzazione (già presente anche prima, ma messa tipo in un angoletto, non cagato da nessuno e a marcire) in cui si comprende quanto in comune hanno i due partner (motivo per il quale, prima di concedersi, le donne hanno bisogno di un certo comfort e di fare test di congruenza).

è questo il momento in cui si può parlare realmente di "anima gemella": se a livello sociale non si ha un certo livello di compatibilità, la relazione comincia ad andare in fumo, altrimenti ci sono le potenzialità per stare bene insieme anche tutta la vita (discorso collegato a "le ragazze fidanzate possono essere conquistate")

1 anno di razionalizzazione basta e avanza per decidere se concedersi o meno ad altri partner.

la differenza tra uomo e donna, in questo caso, sta solo in un "banale" concetto di funzione riproduttiva e di sopravvivenza: l'uomo può decidere più liberamente di concedersi ad altre donne in quanto il sui ormoni androgini lo condizionano in tale funzione (sopravvivenza dei propri geni nel tempo). per le donne c'è più insito il concetto di fedeltà, che in realtá si tratta solo di cercare di tenersi l'uomo migliore che hanno attorno per il maggior tempo possibile (finchè non riescono a riprodursi e a mantenere il figlio finchè non è in grado di badare a se stesso). per questo motivo anche le donne tradiscono o si cercano altro, ma solo perché vedono nell'amante una capacità di sopravvivenza e geni migliore.

modifica: mi rendo conto che tu volessi sapere di più sui tempi, che su tutte queste noiose nozioni biologiche, ma spero che darti ciò possa aiutarti a fare ricerche più approfondite grazie alle quali troverai le risposte che cerchi :)

Modificato da Qualcuno
  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Neiral Blackarm

Ciao "Qualcuno"

La tua risposta mi ha interessato molto, e ti ringrazio per l'intervento!

Link al commento
Condividi su altri siti

Winter

@Qualcuno,

Ho provato a mandarti un messaggio privato ma non ci sono riuscito.

Sto seguendo un corso di neuroscienze all'università dopo aver fatto varie ricerche tra PNEI, forum di bodybuilding, libri di scuola, ormoni, eccetera.

Se non volessi comprare un manuale universitario, c'è qualche libro divulgativo che può servire da base per approfondire e scoprire gli argomenti che più mi interessano?

Grazie mille :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Qualcuno

felice di aver fatto del bene, tom ;)

@Qualcuno,

Ho provato a mandarti un messaggio privato ma non ci sono riuscito.

Sto seguendo un corso di neuroscienze all'università dopo aver fatto varie ricerche tra PNEI, forum di bodybuilding, libri di scuola, ormoni, eccetera.

Se non volessi comprare un manuale universitario, c'è qualche libro divulgativo che può servire da base per approfondire e scoprire gli argomenti che più mi interessano?

Grazie mille :)

credo sia perché sono da poco frequentante della community e non ho quindi abilitato il servizio. o almeno cosi mi dice quando provo io stesso a mandare pm.

comunque no, mi dispiace. io pesco ogni possibile informazione ovunque (wikipedia, documentari, libri di ogni genere) e filtro tutto in base alla formazione universitaria.

anche i telefilm mi aiutano moltissimo: big bang theory, perception, criminal minds, grey's anatomy, masters of sex, the mentalist, alphas, fringe, lie to me, in-treatment): se sento qualcosa che mi interessa o che mi incuriosisce vado ad informarmi sulla veridicità e poi approfondisco finché non mi rompo le scatole tra una sigaretta e l'altra

ti consiglio vivamentissimissimo

-masters of sex: storia vera dei primi due ricercatori medici al mondo sulla sessualità degli esseri umani.

-lie to me: ispirato a paul ekman, un famosissimo ricercatore sulle espressioni facciali. ci sono anche moltissime nozioni di body language.

data l'enorme quantità di informazioni non riesco a ricordare dove ho pescato cosa, ma se mi capita di imbattermi in qualche libro interessante mi ricorderò di te e ti farò sapere ;)

ah, mi è appena venuto in mente un libro che ho scoperto proprio grazie a lie to me: "perché mentiamo con gli occhi ma ci vergognamo con i piedi". e anche molti libri dello stesso paul ekman. oro colato per body language ed emozioni.

ah... e un altro libro che ho scoperto casualmente per varie vicende derivanti dal libro appena citato: "l'uomo che scambiò sua moglie per un cappello"

come puoi notare, più si scava, più si trova altra terra da scavare :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...