Vai al contenuto

Viaggio interrail ,Meglio soli che mal accompagnati???


Barney2996
 Condividi

Messaggi raccomandati

Barney2996

Vi spiego la situazione ragazzi, così potete darmi un vostro parere sulla faccenda in merito alle vostre esperienze magari..

Ho da poco ( ieri sera) comprato i biglietti aerei per bari-Praga e Barcellona-Brindisi. Ho comprato questi biglietti perché essi saranno rispettivamente i miei punti di arrivo e di ritorno del mio viaggio interrail per tutta Europa.

Quest' avventura a spasso per l'Europa sarà intrapresa insieme ad altri tre miei amici( non proprio amici, diciamo compagni di comitiva, non troppo affiatati).

Proprio stamattina mi contatta uno dei miei compagni, quello con cui vado meno d'accordo, che mi accusa di essermi preso la libertà di unirmi al viaggio senza prima consultarlo, io però ne avevo parlato con gli altri due e non c'era sto alcun tipo di problema per loro. Ora per vari motivi che non vi sto qui a spiegare, lui mi ha fatto capire di non essere il benvenuto.Ora ora sono arrivato al punto di decidere se farmi questo viaggio con loro,sentendomi un po' il quarto incomodo , oppure intraprendere questo viaggio da solo( di rinunciare non se ne parla perché i biglietti li ho già presi). Quindi ora mi chiedo cosa ne pensate ad un viaggio di 18 giorni completamente da solo? Io sono del parere che questi viaggi per essere goduti appieno bisogna essere da soli, perché noi italiani tendiamo a chiuderci nei soliti gruppetti chiusi, e in più questi miei amici pensano solo a drogarsi( marijuana) e per questo non li reputo dei compagni di viaggio adatti al mio e nostro tipo di divertimento .?? poi si sa in viaggio non si è mai soli , con tutta la gente che si conosce negli ostelli, nei pub , per le strade insomma ...dovunque, per sentirsi da soli bisogna mettersi d'impegno a mio parere.

Penso sul serio che partire da soli possa essere una vera esperienza formativa sotto ogni punto di vista, sono consapevole che ci saranno dei momenti in cui sarà davvero dura, non essendo novizio a questo tipo di esperienze in solitaria!

Però ho il presentimento che sia qualcosa che valga sul serio la pena fare...

Sono curioso di approfondire a fondo con voi l'argomento :)

Link al commento
Condividi su altri siti

vanhalen

vai da solo ! è la cosa migliore che tu possa fare nella tua esistenza

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Barney2996

vai da solo ! è la cosa migliore che tu possa fare nella tua esistenza

Perché dici così? Hai provato un'esperienza del genere?

Se è così racconta pure, sono molto curioso

Link al commento
Condividi su altri siti

vanhalen

ovviamente ho fatto il 90% dei miei viaggi in solitaria, inoltre per definizione sono uno che ama stare per i cazzi propri e dedicarsi alle proprie passioni questo perché nella maggior parte dei casi la gente ha solo voglia di lamentarsi e in più da solo mi diverto molto di più.

quindi ti posso assicurare che il viaggio in solitaria una volta provato appena ti propongono un viaggio di gruppo storcerai il naso.

ho viaggiato molte volte in marocco (patria di origine ) ,francia , spagna ,italia , e tra poco mi allargo verso svizzera germania e altri paesi europei , e credimi non prendo nemmeno in considerazione l'idea di partire con qualcuno anzi piuttosto non parto o cambio destinazione, è una cosa alla quale molto difficilmente rinuncerei , accetterei il viaggio con una max 2 persone a patto che non mi stressino il cazzo con attività da fare insieme di continuo perché amo i miei spazi e se dico "non ho voglia di fare X " è perché non mi va , e non mi va di subire suppliche di accontentare gli altri o fare delle elezioni per decidere dove cazzo andare.

quindi partirei con qualcuno solo che conosco veramente bene e che sia adulto e che sappia prendersi i propri spazi e lasciarne anche a me mantendo la cosa leggera. senza rotture di palle.

quindi viaggio in solitaria 4ever

lascia stare chi ti dice che chi viaggia da solo è un coglione , o chi esce da solo è un coglione ecc ... la verità è che sotto sotto sono invidiosi di non riuscire a fare a meno dell'attenzione altrui

fai le valigie e parti da solo , poi vedrai quanto mi ringrazierai appena torni

  • Mi piace! 4
Link al commento
Condividi su altri siti

tropico

Se vuoi degli spunti di riflessione, ho aperto una discussione simile nella sezione OVER 30 del forum...

Link al commento
Condividi su altri siti

leavingmyheart

Vi spiego la situazione ragazzi, così potete darmi un vostro parere sulla faccenda in merito alle vostre esperienze magari..

Ho da poco ( ieri sera) comprato i biglietti aerei per bari-Praga e Barcellona-Brindisi. Ho comprato questi biglietti perché essi saranno rispettivamente i miei punti di arrivo e di ritorno del mio viaggio interrail per tutta Europa.

Quest' avventura a spasso per l'Europa sarà intrapresa insieme ad altri tre miei amici( non proprio amici, diciamo compagni di comitiva, non troppo affiatati).

Proprio stamattina mi contatta uno dei miei compagni, quello con cui vado meno d'accordo, che mi accusa di essermi preso la libertà di unirmi al viaggio senza prima consultarlo, io però ne avevo parlato con gli altri due e non c'era sto alcun tipo di problema per loro. Ora per vari motivi che non vi sto qui a spiegare, lui mi ha fatto capire di non essere il benvenuto.Ora ora sono arrivato al punto di decidere se farmi questo viaggio con loro,sentendomi un po' il quarto incomodo , oppure intraprendere questo viaggio da solo( di rinunciare non se ne parla perché i biglietti li ho già presi). Quindi ora mi chiedo cosa ne pensate ad un viaggio di 18 giorni completamente da solo? Io sono del parere che questi viaggi per essere goduti appieno bisogna essere da soli, perché noi italiani tendiamo a chiuderci nei soliti gruppetti chiusi, e in più questi miei amici pensano solo a drogarsi( marijuana) e per questo non li reputo dei compagni di viaggio adatti al mio e nostro tipo di divertimento . poi si sa in viaggio non si è mai soli , con tutta la gente che si conosce negli ostelli, nei pub , per le strade insomma ...dovunque, per sentirsi da soli bisogna mettersi d'impegno a mio parere.

Penso sul serio che partire da soli possa essere una vera esperienza formativa sotto ogni punto di vista, sono consapevole che ci saranno dei momenti in cui sarà davvero dura, non essendo novizio a questo tipo di esperienze in solitaria!

Però ho il presentimento che sia qualcosa che valga sul serio la pena fare...

Sono curioso di approfondire a fondo con voi l'argomento :)

ma per carita'...

l'unica cosa che e' dura e' l'ansia che puoi provare adesso, giusto all'inizio ti sentirai un po' spaesato al pensiero di farlo...

ma poi tutto viene da se', un pezzo alla volta...

il primo viaggio che feci in solitaria fu a new york (si, quella che sta negli USA)... (prima volta che pigliavo l'aereo tra l'altro..).

mi aiutava molto la mia depressione, che mi consentiva di fare follie senza paura.

Divertiti.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Barney2996

Grazie ragazzi apprezzo molto ciò che avete detto, alla fine si è deciso di partire tutti insieme, ciò non toglie che ai primi soffocamenti o tentativi di condizionamento o altresì litigi,' salgo sul primo treno in stazione e scappo.

Ciò che mi sento di dire già da adesso è che è stato un grosso errore partire in quattro, giuro che se mai dovessi fare altri viaggi del genere partirò da solo o al Max con un' altra persona a me fidata ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Pioggia

Spero di essere ancora in tempo per farti cambiare idea! :p Di Interrail ne ho fatti due (di cui nel primo ho fatto un tentativo di "viaggio di gruppo con amici" che è durato per i primi due giorni) e secondo me è uno dei viaggi in solitaria per eccellenza. Se poi mi dici pure che il gruppo non è affiatato non ho nessun dubbio, per carità, parti da solo e la compagnia arriverà strada facendo!

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Barney2996
Inviato (modificato)

Grazie pioggia, non posso che essere d'accordo con ciò che dici.. Ho il presentimento che la convivenza durerà pochi giorni, dopodiché li abbandono senza alcun rimpianto, a maggior ragione del fatto che non ero inizialmente il benvenuto... Ora ho un' altra domanda da porvi, come sapete il periodo di agosto non è il massimo per divertirsi quando si vuole sargiare e godersi appieno la città così com'è con i suoi abitanti, perché come saprete ad agosto le capitali son sempre stracolme di turisti, di cui la maggior parte sono italiani. E i nostri connazionali sanno sempre come farsi riconoscere, rovinando spesso la piazza, ora mi chiedo secondo voi conviene visitare città vicino alle capitali, che sono comunque medio grandi ( tipo Rotterdam vicino Amsterdam) e sicuramente meno piene di turisti? a voi la parola :)

Voi cosa fareste avendo a disposizione 5 giorni utili per viaggiare coi treni( anche se questo punto è ancora da vedere, forse prenderò il biglietto da 10 giorni)

Modificato da Barney2996
Link al commento
Condividi su altri siti

Barney2996
Inviato (modificato)

G

Modificato da Barney2996
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...