Vai al contenuto

Voi cosa fareste?


silkreflex
 Condividi

Messaggi raccomandati

silkreflex

Ci sono volte in cui, giocando a scacchi, si ha la sensazione che qualsiasi mossa possa peggiorare la situazione. Per questo mi piacerebbe sondare qualche parere: voi cosa fareste al mio posto?

In breve, la situazione è la seguente, ed inizia come tante storie di amanti sul posto di lavoro.

Lei è una HB più giovane di me di 10 anni, mia collega in una sede lontana.

Notare: a quel tempo, fidanzata da 5 anni.
Un anno fa lavoravamo insieme ad uno stesso progetto - io sono in una posizione gerarchica alta rispetto a lei. Questa, forse affascinata dal mio ruolo, iniziò a mandare IOI molto espliciti: io non ero nemmeno tanto interessato, ma per gioco usai C&F e neg, e nel giro di poco arrivò k-close e f-close, poi vari mesi di incontri molto hot, clandestini, con lei che mi saltava addosso, presissima.

Tutto perfetto ma...... prima dell'estate di colpo iniziò a tenermi il muso (btw. solo dopo mesi mi ha confessato che era stata male per un mio episodio di indifferenza, ma va detto che per non sembrare AFC evitavo di manifestare eccessivo interesse).
Poi, complice il fatto che partivo per l'Asia per lavoro, decise di riavvicinarsi al suo fidanzato, dicendo che con me era una storia senza futuro in quanto tutt'e due impegnati.

Ok, pazienza. Ci stavo mettendo una pietra sopra, ma ho fatto l'errore di non troncare del tutto.

Infatti dopo un po' è tornata a mostrarsi interessata, ma ad ondate: prima IOI, kino, etc, poi tirapacchi, poi riavvicinamenti temporanei con k-close e pensieri affettuosi, poi di nuovo scappava. Etc.

L'ambiguità al momento non mi dispiaceva, perchè tanto nel frattempo giocavo su altri fronti. Però col suo tira e molla aveva iniziato a far capolino una one-itis: non mi succedeva da dieci anni, e per correre al riparo mi trovai una HB7 e una HB9. Ma non sono servite: è riuscita a fregarmi.

Colpo di scena.

Tre mesi fa lascia il fidanzato storico e si mette con un tizio che mi aveva tenuto nascosto già da prima (ecco il perchè dei tira e molla).
Da quel momento cambia completamente atteggiamento, mi dice che le cose sono cambiate e che deve fare chiarezza.
Ok, cerco di non farne un dramma. Sarebbe un next, ma...........

Ecco lo scacco.

Solo per caso scopro che:
1) il suo nuovo tipo è un suo giovane collega,
2) non può dirlo a nessuno perchè lui è fidanzato,
3) lui sa di me, infatti l'ho scoperto intento a farmi AMOG e BF destruction, tutto soddisfatto, credendomi all'oscuro.

La cosa mi brucia.
Faccio finta di non sapere nulla, per studiare meglio la situazione, e continuo a frequentarla per il rapporto di lavoro.

PROBLEMA: per due mesi mi devo sorbire sempre più balle, e le battutine di questo che mi guarda con aria divertita.
Fra l'altro, credendo che io ignori tutto, lei mi tira pacco a vari impegni di lavoro, anche istigata da questo tipo, un po'possessivo.

Ora, se fosse una storia qualsiasi le avrei detto subito: ok, basta raccontare balle.
Invece in questo caso mi trovo di fronte a queste opzioni, ognuna con effetti collaterali negativi:

A) Sparire. PRO: tecnica no-contact: sposta sempre il potere a nostro favore. CONTRO: l'ho fatto un mese fa: le ho detto che era meglio non vederci più (a proposito dopo neanche dieci giorni lei è tornata a spedirmi sms affettuosi chiedendomi di uscire, cosa che non faceva da mesi). Però ora i miei colleghi mi chiedono perchè non torni più nella loro sede, hanno bisogno di me per nuovi contratti: difficile sparire.

B) Dirle che so tutto, senza livore, da alpha, e rimproverarla per le bugie che mi ha raccontato,
Non sopporto la mancanza di rispetto e l'umiliazione. Problema: è più permalosa di me e se la rimprovero sicuramente si offende, e lei è una mia interfaccia presso clienti e fornitori, se non rimango in buoni rapporti ci vanno di mezzo contratti molto grossi.

C) Continuare a fare finta di niente per quieto vivere, sorridere e mostrare disinteresse. Il rapporto di lavoro sarebbe salvo. Questo però lascerebbe sempre più spazio ad ulteriori bugie e mancanze di rispetto (e sarcasmo del suo amichetto) che non sono disposto a tollerare.

Che fare? Altre opzioni? :)

Grazie!

Modificato da silkreflex
Link al commento
Condividi su altri siti

jackanddexter

A quel tizio non cagarlo, non darli nessun tipo di soddisfazione specie quando ti guarda ecc. Rimani sulle tue col linguaggio del corpo super rilassato e largo se sei seduto,superiore e quando li passi affianco passaci con energia e superioritá, cammina molto lentamente con fascino;) vedrai quanto li da fastidio ,se devi prendere dei fogli per esempio prendili molto lentamente ,rendo l idea? ma senza neanche guardarlo e con lei lo stesso! Ridi e scherza con tutti, meno che loro, ogni tanto ti avvicini per cose di lavoro tipo e la consideri solo per questo tipo Laura passami quei fogli a mo di gallina o se ti cercano loro trattali come se non fosse successo niente.. Come si si certo come no ma niente di piú anzi potresti darli anche qualche consiglio.. Come secondo me cmq dovresti..;)salutali anche quando arrivi ;) ma sempre con superioritá poi tagli corto non entrare su cose personali se non le chiede lei e se lo fa dalle risposte molto brevi .. Poi verrá lei ;) e ti chiederá come va?cercherá di capire se c è o non c è qualcosa che non va e tu Bene grazie tu? Bene e tu :meglio cosi distaccato ma non acido ,tranquillo, da li ricercherá le attenzioni di prima o quelle che dai agli altri. Finche non fa qualcosa di carino come lo fa premiala con piccoli gesti come se fosse una bambina.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

freefall

Ci sono volte in cui, giocando a scacchi, si ha la sensazione che qualsiasi mossa possa peggiorare la situazione. Per questo mi piacerebbe sondare qualche parere: voi cosa fareste al mio posto?

In breve, la situazione è la seguente, ed inizia come tante storie di amanti sul posto di lavoro.

Lei è una HB più giovane di me di 10 anni, mia collega in una sede lontana.

Notare: a quel tempo, fidanzata da 5 anni.

Un anno fa lavoravamo insieme ad uno stesso progetto - io sono in una posizione gerarchica alta rispetto a lei. Questa, forse affascinata dal mio ruolo, iniziò a mandare IOI molto espliciti: io non ero nemmeno tanto interessato, ma per gioco usai C&F e neg, e nel giro di poco arrivò k-close e f-close, poi vari mesi di incontri molto hot, clandestini, con lei che mi saltava addosso, presissima.

Tutto perfetto ma...... prima dell'estate di colpo iniziò a tenermi il muso (btw. solo dopo mesi mi ha confessato che era stata male per un mio episodio di indifferenza, ma va detto che per non sembrare AFC evitavo di manifestare eccessivo interesse).

Poi, complice il fatto che partivo per l'Asia per lavoro, decise di riavvicinarsi al suo fidanzato, dicendo che con me era una storia senza futuro in quanto tutt'e due impegnati.

Ok, pazienza. Ci stavo mettendo una pietra sopra, ma ho fatto l'errore di non troncare del tutto.

Infatti dopo un po' è tornata a mostrarsi interessata, ma ad ondate: prima IOI, kino, etc, poi tirapacchi, poi riavvicinamenti temporanei con k-close e pensieri affettuosi, poi di nuovo scappava. Etc.

L'ambiguità al momento non mi dispiaceva, perchè tanto nel frattempo giocavo su altri fronti. Però col suo tira e molla aveva iniziato a far capolino una one-itis: non mi succedeva da dieci anni, e per correre al riparo mi trovai una HB7 e una HB9. Ma non sono servite: è riuscita a fregarmi.

Colpo di scena.

Tre mesi fa lascia il fidanzato storico e si mette con un tizio che mi aveva tenuto nascosto già da prima (ecco il perchè dei tira e molla).

Da quel momento cambia completamente atteggiamento, mi dice che le cose sono cambiate e che deve fare chiarezza.

Ok, cerco di non farne un dramma. Sarebbe un next, ma...........

Ecco lo scacco.

Solo per caso scopro che:

1) il suo nuovo tipo è un suo giovane collega,

2) non può dirlo a nessuno perchè lui è fidanzato,

3) lui sa di me, infatti l'ho scoperto intento a farmi AMOG e BF destruction, tutto soddisfatto, credendomi all'oscuro.

La cosa mi brucia.

Faccio finta di non sapere nulla, per studiare meglio la situazione, e continuo a frequentarla per il rapporto di lavoro.

PROBLEMA: per due mesi mi devo sorbire sempre più balle, e le battutine di questo che mi guarda con aria divertita.

Fra l'altro, credendo che io ignori tutto, lei mi tira pacco a vari impegni di lavoro, anche istigata da questo tipo, un po'possessivo.

Ora, se fosse una storia qualsiasi le avrei detto subito: ok, basta raccontare balle.

Invece in questo caso mi trovo di fronte a queste opzioni, ognuna con effetti collaterali negativi:

A) Sparire. PRO: tecnica no-contact: sposta sempre il potere a nostro favore. CONTRO: l'ho fatto un mese fa: le ho detto che era meglio non vederci più (a proposito dopo neanche dieci giorni lei è tornata a spedirmi sms affettuosi chiedendomi di uscire, cosa che non faceva da mesi). Però ora i miei colleghi mi chiedono perchè non torni più nella loro sede, hanno bisogno di me per nuovi contratti: difficile sparire.

B) Dirle che so tutto, senza livore, da alpha, e rimproverarla per le bugie che mi ha raccontato,

Non sopporto la mancanza di rispetto e l'umiliazione. Problema: è più permalosa di me e se la rimprovero sicuramente si offende, e lei è una mia interfaccia presso clienti e fornitori, se non rimango in buoni rapporti ci vanno di mezzo contratti molto grossi.

C) Continuare a fare finta di niente per quieto vivere, sorridere e mostrare disinteresse. Il rapporto di lavoro sarebbe salvo. Questo però lascerebbe sempre più spazio ad ulteriori bugie e mancanze di rispetto (e sarcasmo del suo amichetto) che non sono disposto a tollerare.

Che fare? Altre opzioni? :)

Grazie!

Il consiglio di jackanddexter è perfetto, da manuale.

Io ho avuto una situazione molto simile. E lei era la mia "psycho".

Che aveva già fatto uscire di testa il suo precedente ex (nostro collega).

Lui trasferito "con le buone" e Ufficio attenzionato dalla Digos.

Detta in un altro modo, avevamo le cimici in Ufficio.

In quello stesso periodo si consumava la storia con la mia psy.

Dopo a lui, toccava a me finire a pezzi.

Conosci l'argomento psycho e so che capisci che contesto lavorativo si è venuto a creare.

Io ho risolto così:

Ho preso tutte le ferie che potevo e anche malattia, appena mi ha lasciato, per ricucire i brandelli e capire che fare.

Freeze totale con lei. Senza eccezioni. Ininterrotto.

Sono tornato con look cambiato, voglia di reagire e ho allacciato, stretto rapporti con altri colleghi/e.

Con pochissimi fidati ho detto che non avrei avuto più contatti con lei e che non volevo più sentirne parlare.

Con gli altri non ho detto nulla ma ho fatto capire che non era un argomento di discussione.

Passati da 100 a 0 i rapporti fra me e la psy, il gossip non poteva non esistere.

Due versioni (non messe in giro da me): eravamo stati assieme; io ci avevo provato ma non c'ero riuscito.

Non confermavo nessuna delle due e ridevo quando mi provocavano con la seconda. Avevo comprato un'auto sportiva, si erano pure inventati che lo avevo fatto per lei. Io rilanciavo. Sono andato a vedere un'auto ancora più costosa e più potente, invitando i pettegoli al giro, e dicevo: "magari con questa ci riesco. Altrimenti prendo pure quella da 400cv.". Ridevano un po' meno.

Nel frattempo frequentavo la ex amica della mia psy. Nostra collega pure lei.

Non sembrava che lei avesse silurato me, sembrava che io fossi passato da una all'altra.

La psy mi ha fatto spiare.

Ha spiato la sua ex amica.

L'ha pedinata di notte.

Mi spiava il telefono dell'ufficio in mia assenza.

Ha messo un segnale intimidatorio sull'auto della mia fidanzata.

Ha portato in ufficio il nuovo fidanzato per sbattermelo sul naso. :D In quei giorni ero in ferie hahahahhaahhahah

Al di là di tutto, freeze eterno e atteggiamento circa come lo ha descritto jackanddexter.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

LeRoy

Cazzo come ti capisco....

Assumere un atteggiamento da indifferente, anche se indispensabile in alcune situazioni, ti fa spendere delle energie, chi te lo fa fare?

Dirle che sei al corrente delle sue storie quando ti frequentava, ti fa passare per Beta e per persona ferita che finge di essere indifferente... Non farlo!

Devi trovare il modo di non sentirla e non parlarle più. Fidati di me è la cosa migliore. Diglielo, anche se le darai una soddisfazione momentanea, con il passar del tempo si renderà conto che sei deciso e di lei non ti frega un cazzo, ormai hai altro per la testa!!

Quando sarà inevitabile parlarle di lavoro applica l'atteggiamento consigliato dagli altri ragazzi in precedenza, ma cerca di evitarla....

Se ti chiede spiegazioni nell'immediato non rinfacciarle nulla, anzi digli che sei contento per Lei ma che preferisci non sentirla (almeno per ora). Se te le chiederà più in là, quando ne sarai completamente fuori le dirai, perché che è successo? e continuerai a non considerarla più.....

Che resti con il collega a covare risentimento. Tu l'hai scopata per benino e poi sei passato oltre. Voleva fare chiarezza, buon per lei, l'hai fatta anche tu, soltanto che tu l'hai fatta sul serio, lei invece si è intrufolata in una situazione che presto, se già non ora, la farà sentire insoddisfatta (esperienza personale) e allora tornerà con insistenza, ma tu non fare il coglione mi raccomando! Liberati da questi schemi mentali e da queste situazioni che poi sappiano tutti che incidono molto negativamente anche sulla produttività aziendale e quindi un buon manager dovrebbe assolutamente evitare...

Lascia stare questa qui, e concentrati su di te e la tua vita, avrai molte più soddisfazioni, te lo dico io che fino a un mese fa ero devastato!

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

silkreflex

Grazie jackanddexter, freefall, LeRoy.

Seguirò i vostri consigli. La tentazione di rimproverarla per le balle raccontate è sempre forte... ma cercherò di essere molto rilassato e indifferente, anche se non è facile (avevo sentito di situazioni simili, ma esserci dentro in prima persona è un'altra storia).

Nota: più di un mese fa le ho detto che sarebbe stato meglio evitarci e non mi sono più fatto vivo. Però con una scusa ha ripreso a sentirmi. Le ho fatto notare l'incongruenza, ma ha continuato. Messaggi con bacetti, perfino inviti a vederci fuori lavoro, etc.

Però ora ho fatto un calcolo: è quasi certo che mi sente quando il suo 'amico' se ne va da qualche parte con la sua donna ufficiale (guardacaso, weekend, feste) e lei si sente sola. Dovrei incazzarmi doppiamente, invece la cosa mi fa un po' ridere, perchè il motivo per cui ha tagliato con me è proprio che non la 'curavo' abbastanza... Inizia a sentire lo stesso col nuovo amico? Ha già iniziato coi litigi?

Dopo quattro o cinque mesi forse ora le sta calando l'euforia da neurotrasmettitori sballati, e non vede più tutto rosa e fiori?

A questo punto la immagino con due soli esiti: o una nuova delusione, oppure convince questo a lasciare la sua ragazza ufficiale, portandolo alla rovina.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

freefall

Grazie jackanddexter, freefall, LeRoy.

Seguirò i vostri consigli. La tentazione di rimproverarla per le balle raccontate è sempre forte... ma cercherò di essere molto rilassato e indifferente, anche se non è facile (avevo sentito di situazioni simili, ma esserci dentro in prima persona è un'altra storia).

Nota: più di un mese fa le ho detto che sarebbe stato meglio evitarci e non mi sono più fatto vivo. Però con una scusa ha ripreso a sentirmi. Le ho fatto notare l'incongruenza, ma ha continuato. Messaggi con bacetti, perfino inviti a vederci fuori lavoro, etc.

Però ora ho fatto un calcolo: è quasi certo che mi sente quando il suo 'amico' se ne va da qualche parte con la sua donna ufficiale (guardacaso, weekend, feste) e lei si sente sola. Dovrei incazzarmi doppiamente, invece la cosa mi fa un po' ridere, perchè il motivo per cui ha tagliato con me è proprio che non la 'curavo' abbastanza... Inizia a sentire lo stesso col nuovo amico? Ha già iniziato coi litigi?

Dopo quattro o cinque mesi forse ora le sta calando l'euforia da neurotrasmettitori sballati, e non vede più tutto rosa e fiori?

A questo punto la immagino con due soli esiti: o una nuova delusione, oppure convince questo a lasciare la sua ragazza ufficiale, portandolo alla rovina.

Condivido lo scenario che hai descritto.

In entrambi i casi, ti dà margine operativo.

Se lei va in crisi, si crea un conflitto con l'altro. E tu puoi goderti lo spettacolo.

Se lei lo manipola per bene, l'altro molla la fidanzata, diventa un burattino con tanto di bollino "passed" del quality control :D

Tu da fuori, con un frame solido, potrai poi attuare le tattiche e le strategie migliori, mentre loro sono in una delle due crisi descritte.

Io, comunque, eviterei di ricucire con lei.

La lascerei alla sua parabola discendente, quale che sia l'andamento dei fatti.

Imho.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...