Vai al contenuto

situazione strana affitto


tef
 Condividi

Messaggi raccomandati

La faccio breve

sono riamasto per un anno in un monolocale in affito..un mese fa mi chiama la proprietaria e mi chiede se voglio rinnovarlo.io le dico di rescindere il contratto che avevo trovato altro parliamo per una decina di minuti e rimaniamo per sentirci verso il 10 (il 15 devo uscire)

Prima la chiamo eee..allucinante cazzo dice che non aveva capito e credeva che gli avessi detto che sarei rimasto lì per ancora un po'..nego giustamente tutto e un stizzata dce che comunque va tutto bene e di portare le chiavi venerdì in agenzia.

sta per mettere giù quando le chiedo quando mi rida' la cauzione (900 euro), risponde che appena può mi fa un assegno o li da' all'agenzia e di stare tranquillo che me li fa riiavere..per le quel poco che la conosco mi sembra una brava donna

ora..non mi fido di nessuno figurati quando di una che mi deve soldi..ho paura di vederli fra troppo tempo e siccome ne ho bisogno contavo di richiamarla e dirle di vederci alla casa in modo che controlla e mi fa avere subito i soldi

É la prima volta che sono sto affitto e chiedevo se é consuetudine questa prassi ( cioè chiavi e caparra all'agenzia)

opinioni?sono troppo malfidente io?

Link al commento
Condividi su altri siti

Bluesy_Voice

In realtà occorerrebbe sottoscrivere un verbale in cui le parti contraenti (proprietario e inquilino) danno atto dello stato dell'immobile, della liberazione dello stesso, della riconsegna delle chiavi e della restituzione della caparra originariamente versata (con o senza interessi, dipende da quanto previsto nel contratto).

La procedura sopra descritta costituisce una tutela per entrambe le parti sia per al contestualità con cui vengono effettuate le attività descritte, sia perché ti mette al riparo da eventuali problematiche successive (esempio: restituisci le chiavi in agenzia, poi qualche giorno ricevi una raccomandata in cui il proprietario ti contesta danni arrecati all'immobile o agli oggetti che lo arredano).

Link al commento
Condividi su altri siti

In realtà occorerrebbe sottoscrivere un verbale in cui le parti contraenti (proprietario e inquilino) danno atto dello stato dell'immobile, della liberazione dello stesso, della riconsegna delle chiavi e della restituzione della caparra originariamente versata (con o senza interessi, dipende da quanto previsto nel contratto).

La procedura sopra descritta costituisce una tutela per entrambe le parti sia per al contestualità con cui vengono effettuate le attività descritte, sia perché ti mette al riparo da eventuali problematiche successive (esempio: restituisci le chiavi in agenzia, poi qualche giorno ricevi una raccomandata in cui il proprietario ti contesta danni arrecati all'immobile o agli oggetti che lo arredano).

scusa ma non ho capito e' una cosa che quindi devo fare da solo o tramite agenzia?

Link al commento
Condividi su altri siti

Bluesy_Voice

La proprietaria potrebbe aver delegato l'agenzia al ritiro delle chiavi, a te però conviene esigere la sottoscrizione di un verbale di rilascio in cui viene dato atto che l'immobile non presenta danni e che tutti gli arredi risultano presenti, assieme alla restituzione (oppure, nella peggiore delle ipotesi, all'impegno alla restituzione) della cauzione.

EDIT: Con la fretta nel primo messaggio avevo scritto "caparra", ma ovviamente mi stavo riferendo al deposito cauzionale.

Modificato da Bluesy_Voice
Link al commento
Condividi su altri siti

vanhalen

La faccio breve

sono riamasto per un anno in un monolocale in affito..un mese fa mi chiama la proprietaria e mi chiede se voglio rinnovarlo.io le dico di rescindere il contratto che avevo trovato altro parliamo per una decina di minuti e rimaniamo per sentirci verso il 10 (il 15 devo uscire)

Prima la chiamo eee..allucinante cazzo dice che non aveva capito e credeva che gli avessi detto che sarei rimasto lì per ancora un po'..nego giustamente tutto e un stizzata dce che comunque va tutto bene e di portare le chiavi venerdì in agenzia.

sta per mettere giù quando le chiedo quando mi rida' la cauzione (900 euro), risponde che appena può mi fa un assegno o li da' all'agenzia e di stare tranquillo che me li fa riiavere..per le quel poco che la conosco mi sembra una brava donna

ora..non mi fido di nessuno figurati quando di una che mi deve soldi..ho paura di vederli fra troppo tempo e siccome ne ho bisogno contavo di richiamarla e dirle di vederci alla casa in modo che controlla e mi fa avere subito i soldi

É la prima volta che sono sto affitto e chiedevo se é consuetudine questa prassi ( cioè chiavi e caparra all'agenzia)

opinioni?sono troppo malfidente io?

secondo me è difficile che rivedi i tuoi soldi ....e dipende anche dalla proprietaria se devo dirla onestamente , se riavrai qualcosa è solo perché è magnanime.

anche con la legge non ti conviene in questo caso cercare di recuperare la somma nel caso in cui lei non ti ridà un fico secco per la semplice ragione che riavere 900 euro indietro ti costa molto più dei 900 euro stessi.... quindi fatti 2 calcoli.

in altri termini stai imparando quella regola che dice " le parole volano lo scritto rimane".

nel mondo degli immobili funziona così : prima si discute verbalmente della cosa , poi quello che si è pattuito viene scritto e controllato da entrambe le parti.

mai e poi mai impegnarsi in qualsiasi mossa senza un pezzo di carta scritto e firmato e magari anche autenticato se vogliamo fare i pignoli

Link al commento
Condividi su altri siti

Non metto in dubbio che la strada giusta sia questa pero' con quello che si siamo abituati ormai a sentire non mi farebbe neanche strano se con la scusa che non "aveva capito che rescindevo il contratto" allunghi di molto le attese della restituzione cauzione

Link al commento
Condividi su altri siti

secondo me è difficile che rivedi i tuoi soldi ....e dipende anche dalla proprietaria se devo dirla onestamente , se riavrai qualcosa è solo perché è magnanime.

anche con la legge non ti conviene in questo caso cercare di recuperare la somma nel caso in cui lei non ti ridà un fico secco per la semplice ragione che riavere 900 euro indietro ti costa molto più dei 900 euro stessi.... quindi fatti 2 calcoli.

in altri termini stai imparando quella regola che dice " le parole volano lo scritto rimane".

nel mondo degli immobili funziona così : prima si discute verbalmente della cosa , poi quello che si è pattuito viene scritto e controllato da entrambe le parti.

mai e poi mai impegnarsi in qualsiasi mossa senza un pezzo di carta scritto e firmato e magari anche autenticato se vogliamo fare i pignoli

perche' non dovrebbe ridarmeli?

E comunque pensavo finche non mi rida' i soldi io non le do' le chiavi

che ne pensi?

Link al commento
Condividi su altri siti

leavingmyheart

Non metto in dubbio che la strada giusta sia questa pero' con quello che si siamo abituati ormai a sentire non mi farebbe neanche strano se con la scusa che non "aveva capito che rescindevo il contratto" allunghi di molto le attese della restituzione cauzione

ma allunga cosa?

chiudi, te ne vai, consegni le chiavi e ti fai ridare sta cauzione (di cui c'e' una prova scritta, vero? :db: )

ti fasci il braccio prima di essertelo rotto, come on!

Link al commento
Condividi su altri siti

leavingmyheart

ovvio che la cauzione te la fai dare PRIMA di darle le chiavi...

Link al commento
Condividi su altri siti

ovvio che la cauzione te la fai dare PRIMA di darle le chiavi...

non penso che sia cosi visto che prima devono controllare se sono stati fatti i danni in casa

XD

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...