Vai al contenuto

Primal


maldiluna
 Condividi

Messaggi raccomandati

maldiluna

Riprendo alcuni brevi estratti di una conversazione avviata su un altro forum dall'utente Urist88 e la riporto qui, per tirarla fuori dall'ambito BDSM e da tutti i suoi eccessi.

E' la descrizione di una forma di sessualità chiamata "Primal", che prevede l'eliminazione di qualsiasi forma di autocontrollo.

L'ho trovato molto interessante e sto un po' sperimentando in questi giorni.

Il sesso Primal è una pratica sessuale il cui obiettivo è quello di far emergere la parte più istintuale, e volendo irrazionale, del proprio Io, abbandonando convenzioni, costrizioni, vincoli e tabù, per provare il massimo piacere durante l'atto.

Nella pratica come si traduce tutto ciò?
A me piace dire che in realtà, buona parte di quel che succede, succede nella testa dei due (o più) partner ma fuori traspare relativamente poco. Nella propria testa è un vortice di sensazioni, di stimoli sensoriali e di desideri che si trasformano immantinente in azioni. La percezione è aumentata perché gli si lascia più spazio, eliminando lo strato di coscienza che ci distrae dall'istante corrente. Le azioni sono in un certo senso più brusche ed immediate, perché non vagliate a lungo dalla ragione.
Spesso da ciò ne consegue che il rapporto sfoci in qualcosa di violento dove l'obiettivo della violenza non è il fare male all'altro, ma la cieca furia di un animale che vuole congiungersi fin nel profondo col proprio partner (in senso figurato ovviamente, non si sta parlando di fisting).
La necessità stessa di parlare di Primal viene messa in discussione quando si pensa alla la vicinanza di questa pratica ad un comportamento naturale, in un certo senso "facile"....
C'è bisogno di dare un nome ad una cosa che fanno tutti? A mio parere, e penso anche secondo chiunque pratichi Primal, sì, uno che fa sesso selvaggio non può inventarsi di essere Primal.
Che cos'è quindi la Dominazione Primal? In primis è uno stato mentale, una forma mentis che si assume nei confronti del partner, in maniera più tipicamente attiva da parte della persona dominante. Ognuno poi traduce questo in gesti diversi, che magari possono essere anche piccole cose ma che risultano di grande effetto se il partner è ricettivo e particolarmente coinvolto. Descriverlo a parole non è facile, poiché al contrario di altre forme di dominazione, non è facile circoscrivere un insieme di atteggiamenti, sensazioni, emozioni e azioni. Per esempio, è abbastanza facile spiegare cosa sia il Bondage, anche se magari è complesso spiegare le sensazioni delle persone coinvolte.
Nella Dominazione Primal però l'insieme di gesti e azioni è fatto di piccole cose che probabilmente risulterebbero insignificanti prese singolarmente: fissare negli occhi, immobilizzare i polsi, schiaffeggiare, afferrare la gola, son tutte cose comuni al normale sesso Primal e alla pratica sessuale di molte persone che non hanno idea di cosa sia la Dominazione Primal.
Tuttavia affrontando queste esperienze con l'impostazione mentale e con gli obiettivi spiegati in precedenza, ci si accorge che quello che rimane, è qualcosa di più della somma delle singole parti, dei singoli gesti e delle singole sensazioni.
Se fossi nato poeta, forse avrei fatto meno fatica a spiegarmi.

In sostanza, per come l'ho intesa io, si tratta di entrare nel flusso dell'atto sessuale al 100%

A molti può sembrare scontato, per me non è stato così.

Avevo, e tutt'ora ho, dei momenti in cui PENSO durante il sesso. Principalmente su ciò che posso/non posso fare.

Posso prenderla per il collo adesso? E infilarle un dito in culo? In che posizione la metto ora? Ma poi posso venirle in bocca?

Oppure pensieri sul mio uccello. Sto per venire? No aspetta, ancora no, trattieniti. Adesso voglio venire? Si, abbiamo scopato abbastanza, adesso si.

Soprattutto quando sono con una ragazza nuova.

Di solito giravo intorno a questi problemi avanzando per tentativi, per valutare le reazioni, o provocando verbalmente per stuzzicare la ragazza e capire fin dove potevo spingermi, a volte durante il sesso, a volte fra una scopata e l'altra. Ma a me non piace parlare di cosa fare a letto. Mi costa proprio fatica e mi deconcentra, che si tratti di chiedere o di ordinare è indifferente.

Questa forma di sessualità mi sta dando le prime soddisfazioni, l'ho trovata molto adatta alla mia indole.

Quello che ho notato è un aumento incredibile della percezione delle sensazioni: godo di più e sento salire l'orgasmo molto prima, quindi controllo meglio la durata e l'intensità delle sensazioni.

Inoltre, sento di più la ragazza, nel senso che noto più velocemente quando una cosa le piace.

In generale, mi godo di più il momento perché sono meno distratto. Sembra assurdo dire di essere distratti durante il sesso, ma in realtà anche i pensieri che fai sull'atto sessuale mentre scopi, sono distrazioni, quando sei completamente concentrato non pensi, percepisci e basta.

Tanto per dire una cosa un po' più "pratica", sono arrivato all'anal con una con cui non pensavo assolutamente che sarebbe stato possibile, almeno non così velocemente.

Mi sembra una cosa da approfondire

  • Mi piace! 4
Link al commento
Condividi su altri siti

maldiluna

Allora io non ho mai chiavato prima d'ora xD

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Connor

:-D

Se se, fai l'innocentino....

Secondo me la naturalezza del gesto è importante sin dal bacio o dal cunnilingus... finché ti chiedi se lo stai facendo bene o se a lei piace oppure se in quel modo sortisci l'effetto desiderato, fai molta fatica a calarti nel ruolo.

Un mio amico più grande mi disse che se non mi piaceva fare il cunnilingus non avrei mai imparato a farlo bene.

"Ma a me piace, ribattei!"

"E allora leccala, leccala come ti piace e come se volessi farlo solo per il TUO proprio piacere. Poi se non basta ti aggiungo qualche particolare".

Tutto lì.

Tu senti che ti manca qualcosa che vorresti?

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Gipsy&moonlight

"Nella Dominazione Primal però l'insieme di gesti e azioni è fatto di piccole cose che probabilmente risulterebbero insignificanti prese singolarmente: fissare negli occhi, immobilizzare i polsi, schiaffeggiare, afferrare la gola, son tutte cose comuni al normale sesso Primal e alla pratica sessuale di molte persone che non hanno idea di cosa sia la Dominazione Primal."

Mi sembra interessante questo Primal.Ho fatto una ricerca ma non mi è molto chiaro...cioè,immobilizzare i polsi, schiaffeggiare etc, mi sembra di capire che non rientrano nel Primal,quindi di cosa si tratta.... ^_^ ?

Pensavo di essere una rarità nelle distrazioni durante il sesso...... :p

"Ma a me non piace parlare di cosa fare a letto. Mi costa proprio fatica e mi deconcentra, che si tratti di chiedere o di ordinare è indifferente. "

Qua mi sa ci devo aprire un nuova discussione! :D Ordini e richieste fuori tempo rovinano tutto, Please.......

Modificato da Gipsy&moonlight
Link al commento
Condividi su altri siti

Gipsy&moonlight

:-D

Se se, fai l'innocentino....

Secondo me la naturalezza del gesto è importante sin dal bacio o dal cunnilingus... finché ti chiedi se lo stai facendo bene o se a lei piace oppure se in quel modo sortisci l'effetto desiderato, fai molta fatica a calarti nel ruolo.

Un mio amico più grande mi disse che se non mi piaceva fare il cunnilingus non avrei mai imparato a farlo bene.

"Ma a me piace, ribattei!"

"E allora leccala, leccala come ti piace e come se volessi farlo solo per il TUO proprio piacere. Poi se non basta ti aggiungo qualche particolare".

Tutto lì.

Tu senti che ti manca qualcosa che vorresti?

Il tuo amico ti diede un ottimo consiglio....

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 settimane dopo...
morfeo68

il flusso canalizzatore

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

maldiluna

Già, non avevo più calcolato questa discussione, ma in realtà in questo tempo ho approfondito la cosa - sia in modo teorico che pratico.

Questo concetto di "flusso" - oltre che nella teoria del sesso Primal di cui parlavo - anche nel tantra e in tutta quella roba yoga/zen di cui so poco o nulla. E in un testo BELLISSIMO (e di carattere scientifico) che si chiama

Flow: The Psychology of Optimal Experience, scritto da un ricercatore con un nome improponibile.

In sostanza, questo libro parla di quello stato neurologico che si raggiunge in tutte quelle attività (sport, lavoro, sesso) in cui è richiesta una concentrazione tale da risultare in perfetto equilibrio tra la frustrazione e la noia.

Hai presente quando scopi e stai per venire, e la tua coscienza si annulla? Cioè, mentre vieni non pensi assolutamente a niente, senti e basta. Ecco, lo scopo finale è di riuscire a vivere tutta l'esperienza sessuale in quel modo. Va da sé che se vivi le tue sensazioni senza filtri, il tuo corpo ti porta a fare cose che magari ragionando non faresti, o non faresti in quel modo. Da cui nasce la definizione di sesso Primal.

Insomma, io sto continuando a sperimentare e a volte adesso riesco a spegnere ogni pensiero al 100%, anche per qualche minuto, e devo dire che è un'esperienza fantastica.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...