Vai al contenuto

Non riesco più a capirla...


 Condividi

Messaggi raccomandati

Fede1888

Ciao.

Vi racconto la mia storia con questa donna di 37 anni. Ho cercato di essere il piu sintetico possibile ma anche abbastanza chiaro

Eravamo colleghi, ci siamo conosciuti a lavoro, lei sposata con una figlia di 9 anni. Due anni fa si separa e va a vivere da sola. Nel frattempo ha trovato un'altro ma non sarà mai una cosa seria, sesso, ogni tanto cene fuori e sicuramente gli ha pure voluto un po bene ma niente di più. Poi arrivo io, all'inizio corteggiarla e sedurla è difficile, con scarsi risultati, fino a quando una sera usciamo a cena e poi facciamo sesso a casa sua, questo circa un anno e mezzo fa.

La storia va avanti così per un anno, solo sesso ogni tanto e basta anche perchè lei aveva quest'altro, anche se non abitavano insieme, quindi faceva sesso un po con lui e un con po me. Poi l'anno scorso si lasciano e qui subentro sempre di piu nella sua vita. Fa sesso solo con me (almeno credo... :DD ), si comincia ad affezionare seriamente ,mi fa conoscere sua mamma e la famiglia di sua sorella, parla di me al suo ex marito (cosa che non ha fatto dell'altro) e mi dice piu volte che si sta innamorando.

Praticamente iniziamo una relazione seria... o quasi anche perchè quello piu preso sono io; lei sicuramente mi vuole bene e prova sentimento per me, ma di sicuro piu io per lei.

Fino a febbraio di quest'anno, che succede il casino.

Lei ha problemi con l'alcol, beve molto ( secondo me spesso poco meno una bottiglia al giorno di vino) e quando ha qualche problema beve ancora di piu fino a sbronzarsi forte e alla fine perde il lavoro, a febbraio viene licenziata, quindi ora non lavoriamo piu insieme. Questo per lei è un duro colpo quindi si attacca ancora di piu alla bottiglia. Io con i suoi famigliari la convinciamo a farsi curare e va al sert che gli prescrivono una medicina per curarsi. Dopo un pò di tempo riesce a trovare un lavoro ma è molto impegnativo, spesso comincia alle sei del mattino e finisce alle otto di sera con uno stacco di tre ore nell'ora di pranzo quindi alla sera ha poca voglia di uscire e preferisce stare a casa.

Poi a marzo scopriamo che è incinta però decidiamo che è il caso di interrompere la gravidanza e l'intervento l'ha avuto quindici giorni fa.

Il problema è che da due/tre mesi ( da quando sono iniziati i problemi) sembra che non ha voglia di vedermi, mi sembra si sia chiusa in se stessa, vuole stare quasi sempre a casa con la figlia e se la figlia sta dal padre comunque vuole stare sola. Non credo abbia un'altro perche la chiamo quasi tutte le sere ed è a casa e di giorno lavora, quando la chiamo è contenta di sentirmi, parliamo tranquillamente come prima, non è distaccata, qualche giorno fa gli ho chiesto se ha voglia di scopare visto che è da un po che non lo facciamo e mi dice che ne ha moltissima, (sarei preoccupato se mi dice che non ne ha voglia, li i dubbi li avrei che ha qualcun'altro), però continua a dirmi di no anche se è sola a casa. Qualche giorno fa mi sono presentato a casa sua di sera senza dirgli niente, dopo una telefonata in cui gli avevo proposto di vederci e per l'ennesima volta ha detto di no, sono andato lo stesso da lei e abbiamo passato la notte insieme e abbiamo scopato, era focosa come al solito, non era fredda.

Vorrei i vostri pareri perche non riesco a capire se sta perdendo semplicemente interesse per me oppure la situazione è piu complicata, la perdita del lavoro, la disintossicazione dall'alcol e come ultima cosa l'aborto la fatta entrare in un periodo di crisi e depressione e si è chiusa in se stessa e ha altre priorità di cui io non sono tra le prime.

Io sono molto preso da lei, mi sto guardando intorno per conoscere altre donne ma è un pò difficile perchè il pensiero va spesso su di lei. Per ora non la vorrei mollare magari è solo un periodo pessimo per lei.

Se poi questa situazione che non vuole vedermi va avanti ancora molto oppure capisco e sono sicuro che non ne vuole piu mezza allora si che la mollo, meglio andare avanti..

Cosa ne pensate...?

Link al commento
Condividi su altri siti

jackshepard40

non è semplice, anzi per nulla!

il fatto dell'alcool la dice lunga in quanto probabilmente è una persona irrequieta, insicura

e depressa..troppi uomini poi una figlia..il lavoro !!

un mix negativo una spirale verso il basso ..

io girerei al largo

Link al commento
Condividi su altri siti

Constantine

Concordo.

L'alcol è una brutta bestia. Bruttissima. Ci sono finiti dentro mio zio, mio padre e la mia ex. Ed anche io.

Aiutala, stalle vicino...ma se vedi che lei non fa nulla per uscirne, lascia stare. Ci starai male, ma non tanto quanto vivere di persona certe situazioni. Parlo per esperienza, ho ancora in mente certe scene che non dimenticherò mai e che mi hanno segnato profondamente. Sembra una cattiveria ma non lo è...credimi.

Link al commento
Condividi su altri siti

clay72

Ciao,quoto ciò che ti è stato già scritto,ed aggiungo che secondo me non ti vuole nemmeno bene.

Tu hai scritto" decidiamo" d'interrompere la gravidanza,ed avrete avuto tutte le vostre buone ragioni ma vedi è sempre la donna che decide,è su di lei che ricade la responsabiltà.
Anche se tu non lo avessi voluto,e vista la situazione è stato meglio così,lei avrebbe proseguito la sua gravidanza lo stesso anche senza di te ma,e sottolineo ma,...se fosse stata innamorata di te,ecco perchè ti ho scritto che non ti vuole.

Una donna innamorata di un uomo desidera un figlio da lui,come noi maschietti lo desideriamo da tutte le donne che ci piacciono,è psicologia credimi,non sto ad inventarmi niente.Credo che nemmeno tu sia convinto di questo rapporto,altrimenti non avresti scritto solo due righe riguardo l'interruzione di gravidanza.

Scusa se mi permetto di fare lo psicologo ma dovevo dirtelo,pur comprendendo che si tratta di situazioni delicatissime e personali,per il resto,il consiglio che ti do è lo stesso degli altri,lasciala perchè ti farai solo male con lei,d'altronde non si vuole bene,come puoi pretendere che te ne voglia a te?

Buona giornata

Link al commento
Condividi su altri siti

bull72

Questa donna è sulla via dell'autodistruzione.Ti vuoi fare del male?

Link al commento
Condividi su altri siti

Fede1888

Grazie innanzitutto per le risposte che mi avete dato, quando sei dentro a una situazione difficile hai la vista annebbiata su quanto sta accadendo veramente, quindi i consigli di chi la vede dall'esterno per me sono sempre ben accetti in queste circostanze, schiariscono un po le idee.

Riguardo a quello che ha scritto clay72, che non vi vuole bene non credo sia del tutto vero, sicuramente quello più preso sono io, ne sono quasi certo, e in effetti non sono piu convinto al 100% che questa relazione andrà bene dato i problemi che ha, ma credo che comunque lei di bene me ne vuole e sicuramente si è affezionata a me.

Riguardo all'interruzione di gravidanza ( che in effetti sono stato molto scarso nel descrivere la situazione) ho scritto poco perchè i problemi erano diversi e contorti, non semplici da spiegare.

Eravamo d'accordo entrambi di non far nascere questo bimbo/a, anche se alla fine la decisione era sua. Qualche mese fa mi disse che gli sarebbe piaciuto avere un figlio da me, e quando decidevamo di farlo l'avremo fatto per bene, lei almeno si sarebbe dovuta disintossicare dall'alcol e io sistemare i miei problemi (pure io sono stato dipendente ma di un'altra sostanza anche se ho quasi finito di curarmi, ... che coppia di tossici :lol: ). Prima di decidere di interrompere la gravidanza ne abbiamo parlato, non abbiamo deciso subito così come fosse un anticoncezionale; e lei comunque era indecisa se tenerlo o no; è successo proprio nel momento sbagliato ( licenziamento e poi nuovo lavoro con contratto di prova, cura dall'alcol), poi sarebbe ancora troppo presto per entrambi perche è solo 7/8 mesi che siamo insieme e non da qualche anno (e secondo me avere un figlio poco dopo che ci si mette insieme è rischiosissimo per il futuro di entrambi); poi c'è la figlia, non era il caso di fargli trovare subito un fratellastro, mi conosce ancora poco.

Quindi iniziare una vita insieme con questi problemi non ci sembrava il caso. E parlando per me ho preferito pure io che interrompesse la gravidanza perche, egoisticamente parlando, resterà per sempre la madre della mia prole e ci avrò a che fare tutta la vita, e se avrà per sempre dei problemi dopo diventano anche miei; le voglio molto bene ma non voglio incasinarmi la vita sapendo che potevo evitare; un conto è fare un figlio con una persona con cui stai bene e ci si ama entrambi e che fin dall'inizio non ci sono problemi particolari, se poi i problemi vengono dopo questo non lo puoi sapere; un altro è farlo con una che ne ha già di seri, allora eviti per non averli anche te.

Quindi ha fatto l'ivg non perche non mi vuole per niente bene, ma perche non eravamo in condizioni di crescere come si deve il figlio. Ci saremo incasinati solo la vita entrambi, anche quella del nascituro, anche se ,come ho detto, ci sarebbe piaciuto averlo.

Comunque per ora penso che gli starò vicino per quel che posso perchè gli voglio bene e non la voglio mollare nel bel mezzo dei suoi problemi, ha bisogno di aiuto; almeno che non sia lei a dirmi che non mi vuole piu vedere, che vuole stare sola o che ha un altro; però non voglio neanche affondare con lei e perdere troppo tempo in una situazione irrisolvibile quindi mi guardo lo stesso in torno per cercare di conoscere altre donne, e se la cosa va per le lunghe proverò ad allontanarmi io.

Il problema maggiore è che credo di essere in one-itis per lei, quindi non è così semplice separarsi da lei di mia spontanea volontà. Se è lei a dirmi di andarmene allora soffrirò ma me ne faccio una ragione. Ma il fatto di lasciarla perchè ha dei problemi ma che comunque mi vuole ancora bene questo me lo rende piu difficoltoso ... ; è stata la prima donna con cui ho avuto una relazione semi-seria che mi ha dato sesso e affetto dopo qualche anno che non avevo tutto cio a parte qualche saltuaria e insignificante scopata. Ho passato gli ultimi 5/6 anni , prima di imbarcarmi nella relazione con lei, disinteressato alle donne dovuti ai miei problemi di dipendenza e recupero, quindi le donne erano il mio ultimo pensiero.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...