Vai al contenuto

Italiani e turismo sessuale nell'Est: il peggio del peggio


OdisseoIV
 Condividi

Messaggi raccomandati

OdisseoIV

Ciao a tutti,

mi sono imbattuto in questo video e che dire... mi sono vergognato tantissimo!!

Attenzione dal minuto 3 in poi B-)

Link al commento
Condividi su altri siti

_Daniel_

Dalle mie esperienze all'estero c'é molto razzismo nei nostri confronti (in europa)... tutto a causa di personaggi del genere.

Anche voi l'avete percepito? O é andata meglio?

Link al commento
Condividi su altri siti

Apache

Dalle mie esperienze vissute con donne dell' "est Europa" (non specifico le nazioni), posso dire che mi sono vergognato di essere italiano. Non sembro italiano (neppure in patria) e ciò mi ha enormemente agevolato in diverse occasioni ma appena ho rivelato la mia nazionalità sono letteralmente stato sommerso di m***a. Per mia fortuna parlo un inglese fluente, quindi all' estero non ho grossi problemi di comunicazione anche se mi servirebbe almeno un' altra lingua.

PS: ho visto scene patetiche all' estero per una fixa, come se non l' avessero mai vista e fosse l' unica donna rimasta di questo mondo (dal 3 minuto in poi è da spararsi nelle @@ osservando il video).

Modificato da Apache
Link al commento
Condividi su altri siti

Sono stato il mese scorso a Budapest. La sensazione generale è che nessuno voglia aver troppo a che fare con noi, salvo ci sia di mezzo qualcosa da vendere.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Jumpy

E' una vecchia storia. Sono decenni che l'itaGliano medio all'estero è visto male.

Ma dipende da come ti poni.

Per dire, l'itaGliano medio all'estero è visto come morto di figa, ultrà, attaccabrighe, ubriacone, tamarro, maleducato... e con un po di occhio, soggetti del genere, quando sei fuori li riconosci subito.

E, da un lato sono facili vittime dei delinquentucci locali e dall'altro fan scappare le HB locali nel raggio di un km... tranne quelle a pagamento ovvio.

Quando vado all'estero vengo preso per spagnolo, francese... per la cadenza latina quando parlo inglese... ma non son mai stato preso subito per italiano, neanche, a primo impatto, quando trovo altri italiani.

Link al commento
Condividi su altri siti

Er Monnezza

da Manual of Seduction:

Franco, Riga, Lettonia, la città delle vere donne, 08/04/2004

vado a cercarmi un volo!

Modificato da Er Monnezza
Link al commento
Condividi su altri siti

leavingmyheart

non e' l'italiano ad essere visto come morto di figa, casomai siete VOI ad essere visti cosi', perche' vi ci comportate..

all'estero ci vivo e ho girato diverse localita' (anche Budapest, nello specifico per Teoph) e non ho visto tutta questa reticenza. La differenza la fate sempre voi. Una delle tante cose che mi vengono in mente e' una volta (a budapest) in cui avevo rivolto la parola ad una ragazza per chiedere un'informazione; alla sua risposta ho risposto teatralmente con un ''aaahhh'' (come quando hai finalmente capito qualcosa), lei si e' voltata immediatamente dall'altra parte.

Poi ho capito: certe movenze italiche in certi paesi sono viste come... ''...''... infatti poi ho cominciato a farci un attimino piu' caso e a controllarla la cosa. Piu' basso profilo e toni pacati pagano di piu'.

E potrei andare avanti...

il fatto e' che certe sottigliezze e' difficile coglierle da ''turista''...

sono i VIAGGIATORI che imparano, capiscono e vivono profondamente le novita', i turisti sono solo meteore che non hanno neppure il tempo di percepire, cercano le grandi attrazioni e nella fretta si mettono a bollire alla figa maestosa dell'est..

ovvio che vieni ignorato, cosi', e ci mancherebbe altro..

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

OdisseoIV

non e' l'italiano ad essere visto come morto di figa, casomai siete VOI ad essere visti cosi', perche' vi ci comportate..

all'estero ci vivo e ho girato diverse localita' (anche Budapest, nello specifico per Teoph) e non ho visto tutta questa reticenza. La differenza la fate sempre voi. Una delle tante cose che mi vengono in mente e' una volta (a budapest) in cui avevo rivolto la parola ad una ragazza per chiedere un'informazione; alla sua risposta ho risposto teatralmente con un ''aaahhh'' (come quando hai finalmente capito qualcosa), lei si e' voltata immediatamente dall'altra parte.

Poi ho capito: certe movenze italiche in certi paesi sono viste come... ''...''... infatti poi ho cominciato a farci un attimino piu' caso e a controllarla la cosa. Piu' basso profilo e toni pacati pagano di piu'.

E potrei andare avanti...

il fatto e' che certe sottigliezze e' difficile coglierle da ''turista''...

sono i VIAGGIATORI che imparano, capiscono e vivono profondamente le novita', i turisti sono solo meteore che non hanno neppure il tempo di percepire, cercano le grandi attrazioni e nella fretta si mettono a bollire alla figa maestosa dell'est..

ovvio che vieni ignorato, cosi', e ci mancherebbe altro..

Giusto!

Questo aspetto è probabilmente sottovalutato. In effetti leggendo il libro dei coniugi Pease sul linguaggio non verbale, dicono molto chiaramente che noi gente del "sud" gesticoliamo molto più di loro e che spesso invadiamo il loro "spazio vitale".

Resta il fatto che certe scene non si possono guardare

Link al commento
Condividi su altri siti

Keran92

eeeh certo che l'italiano medio è na rottura di scatole

già in italia fa giornalmente un casino di danni, ora pure all'estero

che amarezza

Link al commento
Condividi su altri siti

The President

Io di italiani in est Europa ne vedo sempre meno più passa il tempo. A dire il vero quelli mal visti sembrano essere inglesi e generalmente anglosassoni.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...