Vai al contenuto

Uno dei miei migliori amici mi sputa veleno addosso


BabaNight
 Condividi

Messaggi raccomandati

BabaNight

Ciao a tutti

Ieri sera ero a casa con un amico, lo conosco da tempo ed è uno dei miei migliori amici si potrebbe dire, uno con cui passo molto del mio tempo.

Ieri avevamo bevuto un po', nulla di particolarmente pesante, insomma non eravamo ubriachi, semplicemente un po brilli.

A un certo punto il mio amico inizia a "sfottermi", inizialmente in maniera leggera e non me la prendo ovviamente, io continuo a fare le mie cose, ma noto che lui continua a sfottere...

Li per li me ne sbatto, stavo facendo un quiz per la patente e per cambiare discorso ogni tanto gli chiedo il parere su qualche domanda ecc.

Finisco il quiz, ma lui continua a prendermi in giro. A un certo punto mi alzo in piedi e lui inizia a dire cose del tipo "che fisico strano ", "stai messo male", "guarda che petto strano che hai" e roba simile. (NB ho un fisico normalissimo, ovvio che non sono brad pitt ma di solito ricevo complimenti, infatti in 20 anni di vita è la prima volta che sento "critiche" del genere)

Io resto li a guardalo un po allibito... Cioè all'improvviso uscirsene con offese di tutti i generi non è molto normale, e dato che lui non accennava a fermarsi, e in pratica non voleva fare null'altro, gli chiedo annoiato quando se ne sarebbe andato.

Dopo poco se ne va, lo accompagno alla porta (mente continuava a fare l'idiota), chiudo e vado a dormire.

Di sicuro non è stato l'alcool a farlo impazzire, e una cosa è offendere scherzando e una cosa è offendere con lo scopo di ferire, e quello era il suo intento.

Ora, più che le offese, delle quali poco me ne importa (anche perché se uno mi viene vicino a dirmi che ho il capezzolo storto di mezzo cm o che ho la schiena "normale", facendo riferimento al fatto che sto andando in palestra e quindi dovrebbe essere "grossa", onestamente gli rido in faccia) mi ha dato fastidio proprio l'intento delle offese... cioè proprio lo scopo di farmi incazzare, insomma cose dette con cattiveria.

Quindi, come mi dovrei comportare ora? Io non sono incazzato, insomma le sue offese non mi hanno toccato minimamente, ma sono rimasto molto dispiaciuto di questo suo comportamento.

Di certo non voglio dargli la soddisfazione di farmi vedere incazzzato, ma non voglio nemmeno fare finta di niente. Ok lo scherzo, ma quando si passa dallo scherzo all'offesa gratuita ci si sta prendendo troppa confidenza...

Consigli?

Link al commento
Condividi su altri siti

zerozero

" le sue offese non mi hanno toccato minimamente" è una bugia perchè hai aperto il thread.

Le offese ti hanno fatto arrabbiare ma hai nascosto la rabbia per timidezza /non assertività/paura di mostrare i tuoi sentimenti.

Avresti dovuto fargli capire chiaramente che ti stavi incazzando. Questo sarebbe stato anche positivo per la vostra amicizia perchè lui avrebbe capito quando l'insulto è simpatico e quando invece infastidisce e magari la prossima volta avrebbe evitato, migliorando così il vostro rapporto futuro.

Modificato da zerozero
Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

Consigli?

Consiglio spassionato,sta' attento,questo e' un campanellino d'allarme,e' quando succede e' una fortuna.

Sta attento perche' quando le persone,chhe tu chiami amico,,,vabbeh.... dicevo,quando le persone si comportano cosi',vuol dire che ti sta' preparando un'inculatura pesantissima...allontanalo..allontanati...senza ar capire nulla!

Link al commento
Condividi su altri siti

BillyTheCowboy

Accompagnarlo alla porta?

Io, cosi, fra amici eh.. gli avrei messo una bottiglia di birra nel culo.

E questo, per inciso, non é un "migliore amico".

Se entrambi partivate a sfottervi in questa maniera, allora ci poteva stare.. col mio migliore amico lo facciamo spesso, ma é una specie di routine "ehi ciao, te li sei rasati i peli sul culo scimmione?" "no, mi son bombato tua mamma, non ho avuto tempo" e cosi via..

Ma qui, al di la della birra e l´essere brilli, credo ci sia qualcosaltro.. non escludo che la birra possa avergli dato alla testa e abbia avuto una giornata di merda, in cui magari é stato cazziato/preso per il culo da altri, e ha sentito la necessitá di impostare di nuovo il suo ruolo di dominante tra le persone, sfottendo qualcuno piu "debole" di lui (non che tu sia debole, non lo so, ma in quel contesto forse il debole per lui eri tu..) peró anche a me suona come un campanello d´allarme.. forse non é la persona che credi o una persona con cui valga la pena essere cosi in confidenza..

Se lo rifá, magari pure da sobrio o di fronte ad altri, arrivederci e grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

PortagasD

Mah! Se lo fa un'altra volta mandalo a fanculo, senza mezzi termini.

Non capisco il senso di tutto questo sinceramente.

Link al commento
Condividi su altri siti

carlo.tra

secondo me se è uno dei tuoi migliori amici come dici, fossi in te proverei a parlarci, a maggior ragione se eravate solo voi due quando è successo (altrimenti 9 su 10 cercava di apparire superiore sminuendo te).

Sicuramente è stato un infantile pezzo di merda, ma magari sta passando un brutto momento senza che tu ne sappia e ha qualche motivo per nutrire risentimento verso di te (es. ti sei fatto qualcuna che piaceva a lui senza saperlo etc).

Io ci parlerei, sereno, senza arrabbiatura. Gli direi: "ora mi dici che cazzo avevi l'altra sera ed esigo delle scuse. Se però succede di nuovo te ne vai direttamente a fare in... ".

Penso che sia così che gli adulti risolvono le questioni, non da fighetta nutrendo risentimento per questo suo comportamento senza però dire il motivo.

Link al commento
Condividi su altri siti

BabaNight

Ripeto, li per li sono rimasto spiazzato, non tanto per le offese, ma perché capivo che erano dette con un animo cattivo, come per offendere. Insomma non tanto l'offesa in se, ma proprio il gesto,.. forse lui cercava una reazione ma io sono restato calmo e per questo continuava, non lo so.

Fatto sta che non avvertivo il bisogno di "dimostrare" di non essere debole, perché non mi sentivo debole ma ero sicuramente dispiaciuto per il suo comportamento.

Comunque non avrebbe senso cercare di chiarire. Non c'è nulla da chiarire, il suo comportamento parla chiaro.

A questo punto però se lo allontanassi e non ci rivolgessi più la parola sarebbe da "bambino" che se l'è presa , e non voglio che passi questo messaggio.

Io pensavo di allontanarlo dalla mia vita, cercare di frequentarlo il meno possibile (per quanto possibile visto che frequentiamo lo stesso gruppo di solito) ma non togliendohli il saluto o cose del genere... insomma trattarlo come un conoscente qualsiasi, ci scambi la chiacchiera e stop. Non molto diverso dal rapporto che ho con il portiere di casa mia insomma...

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

Ripeto, li per li sono rimasto spiazzato, non tanto per le offese, ma perché capivo che erano dette con un animo cattivo, come per offendere. Insomma non tanto l'offesa in se, ma proprio il gesto,.. forse lui cercava una reazione ma io sono restato calmo e per questo continuava, non lo so.

Fatto sta che non avvertivo il bisogno di "dimostrare" di non essere debole, perché non mi sentivo debole ma ero sicuramente dispiaciuto per il suo comportamento.

Comunque non avrebbe senso cercare di chiarire. Non c'è nulla da chiarire, il suo comportamento parla chiaro.

A questo punto però se lo allontanassi e non ci rivolgessi più la parola sarebbe da "bambino" che se l'è presa , e non voglio che passi questo messaggio.

Io pensavo di allontanarlo dalla mia vita, cercare di frequentarlo il meno possibile (per quanto possibile visto che frequentiamo lo stesso gruppo di solito) ma non togliendohli il saluto o cose del genere... insomma trattarlo come un conoscente qualsiasi, ci scambi la chiacchiera e stop. Non molto diverso dal rapporto che ho con il portiere di casa mia insomma...

mi piaci,se la mia ipotesi e' giusta,si rifara' vivo,col sorriso sulla bocca..la "gentilezza del serpente" cit

Link al commento
Condividi su altri siti

BabaNight

mi piaci,se la mia ipotesi e' giusta,si rifara' vivo,col sorriso sulla bocca..la "gentilezza del serpente" cit

mi piaci,se la mia ipotesi e' giusta,si rifara' vivo,col sorriso sulla bocca..la "gentilezza del serpente" cit

... come se non fosse successo niente. È questo quello che temo e che prevedo...

Lui magari si aspetta che non gli parli più, o che faccia finta di niente, ed è qui che mi devo comportare in maniera diversa.

Per farvi capire, magari stasera lo vedo in palestra, lo saluto e mi metto a fare i cazzi miei. Se mi chiede qualcosa gli rispondo pacato e tranquillo guardandolo negli occhi, tutto senza però dargli troppa confidenza se prova a prendersela.

In tutto questo però se mi invita a uscire o, insomma, a vederci in ambiti dove posso evitare di vederlo, rifiuto inventando una scusa. E così via... Man mani capirà.

Conoscendolo se facessi la parte dell'offeso che non lo guarda nemmeno in faccia si adatterebbe e farebbe lo stesso.

Quindi ora basta, ce la facciamo negli stessi gruppi e non posso non vederlo o tenergli il muso ogni volta, ma di sicuro non mi metterò a fare i giochini dei bambini di 3 anni con lui...

Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

tu ne sai piu' di quelo che hai scritto :diablo:

secondo te,perche' il tuo grande amico ti odia?!

son curioso..

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...