Vai al contenuto

tu come hai fatto.. ?


Me stesso
 Condividi

Messaggi raccomandati

Me stesso

Voi come vi comportate quando conoscenti concittadini vi chiedono informazioni su un lavoro da eseguire che potreste far voi ? Nel mio caso una mia amica di vecchia data mi ha chiesto info su come fare i murali e io ho cercato di dirle il meno possibile visto che cerco commissioni pur io e ho provato un senso di harakiri anche solo per quel poco che le ho detto vista l amicizia ( che forse a questo punto dovrei iniziare a mettere da parte) . Siccome la cosa mi da un po fastidio perche anche io ci son cose che vorrei Chiedere ad un mio amico concittadino ma appunto per la ravvicinata distanza evito di chiedergliele perché so quanto da fastidio, specie se te le sei conquistate dopo giornate o settimane intere sui libri o a disegnare e nessuno te le ha regalate, come mi consigliate di rispondere ad una prossima eventuale richiesta? Inoltre riguardo al non chiedere a questo mio amico : son io che mi faccio troppe paranoie con l etica/onestà chiedendo alcune info su come lavora ?

Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

son io che mi faccio troppe paranoie con l etica/onestà chiedendo alcune info su come lavora ?

benevenuto nel mondo dei grandi 8-) ,hai imparato la lezione il lavoro si protegge perche' ti da la possibilita' di vivere..

l'amicizia e' una cosa ed il lavoro e' un'altra ,pensaci bene quando una amico ti chiede cose che riguardano strettamente il tuo lavoro la prossima volta..

ps.. non allontanare la tua amica per una stupidagine di questo tipo,la prossima volta e ne succederanno ancora,te lo assicuro,trovati delel risposte pronte,buttala sul ridere,cambia discorso,baciala.. :spiteful:

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

robinbreak

Voi come vi comportate quando conoscenti concittadini vi chiedono informazioni su un lavoro da eseguire che potreste far voi ? Nel mio caso una mia amica di vecchia data mi ha chiesto info su come fare i murali e io ho cercato di dirle il meno possibile visto che cerco commissioni pur io e ho provato un senso di harakiri anche solo per quel poco che le ho detto vista l amicizia ( che forse a questo punto dovrei iniziare a mettere da parte) . Siccome la cosa mi da un po fastidio perche anche io ci son cose che vorrei Chiedere ad un mio amico concittadino ma appunto per la ravvicinata distanza evito di chiedergliele perché so quanto da fastidio, specie se te le sei conquistate dopo giornate o settimane intere sui libri o a disegnare e nessuno te le ha regalate, come mi consigliate di rispondere ad una prossima eventuale richiesta? Inoltre riguardo al non chiedere a questo mio amico : son io che mi faccio troppe paranoie con l etica/onestà chiedendo alcune info su come lavora ?

Se sei il MIGLIORE in un campo (o diciamo il top 10%), la gente viene da te per la tua qualita'. E non sei preoccupato della concorrenza, perche' la concorrenza la sbaragli.

Quindi da una posizione di dominanza, discutere con gli altri di tecniche o strategie e' di per se' indifferente.

Soprattutto perche' le strategie bisogna poi applicarle in un certo modo, e pochi hanno la testa e la pazienza per farlo per poi ottenere i risultati veri.

Ma se quelle che vuoi proteggere sono cose che "te le sei conquistate dopo giornate o settimane intere sui libri o a disegnare", hanno probabilmente un valore relativo quasi nullo.

I veri "tools" del mestiere si imparano in anni sul campo, non in qualche giorno sui libri...

Se non hai una posizione dominante, il tuo tempo e' sicuramente speso piu' efficacemente praticando e cercando di arrivare ad una posizione migliore. E in questo parlare con altri e' altamente positivo perche' essendo anche tu nella mediocrita', magari puoi carpire qualche idea, o imparare qualcosa (magari non direttamente insegnata dall'interlocutore, ma intravista a causa del discorso etc)

Potrei dilungarmi sull'imprenditoria ma forse andrei off-topic, senza contare che molti non approverebbero quello che scrivo :-)

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Me stesso

Ma le informazioni generiche sul campo no.

Ho scritto " info su come fare i murali "

Rileggi

Tradotto, ad ogni modo, voleva le dicessi come eseguire una commissione che avrei potuto fare io.

insomma, giusto un paio di informazioni generiche sul campo ovviamente..

Quando mi trovai al suo posto tempo fa, l'amico a cui chiesi per messaggio mi rise in faccia nella risposta che mi ha inviato spiegandomi in soldoni che non voleva dirmi nulla

Un conto è se qualcuno venisse a chiederti spiegazioni su come fare un lavoro che ti ha appena rubato da sotto al naso, oppure come ottenere una commissione che anche tu stai cercando di ottenere.

Mi è successo.

E fa Male

Realizzare un lavoro un design il più unico possibile per un cliente che finisce in questo modo fa molto Male.

Il cliente è libero di affidar il lavoro a chi gli conviene e al SUO design e NON copiando il MIO modificandolo quel che basta per non finire in tribunale per plagio.

Ci metto l'Anima nei miei lavori, un esito del genere vale a dire calpestare tutto il tempo, energie, studio che ho impiegato nel design.

Vale a dire calpestare me.

E tu e il resto del genere umano non siete nessuno per farlo.

Calpestare le tue più profonde aspettative e passioni in questo modo è la cosa più orrenda che si possa fare ad un creativo, perchè egli tra gli altri caratteri che lo contraddistinguono, vi è che tutti, chi più chi meno, si identificano coi suoi lavori.

Appunto come dicevo prima , ci metto l'Anima.

Vai a chiedere a un tatuatore professionale di farti fare un disegno da farti tatuare da un altro e poi vieni qua a raccontarci di come ti ha pestato

provai la stessa incommensurabile rabbia,odio e rancore anch'io

Quella sofferenza ti segna e ti rimane ergo ci pensi due volte prima di dar consigli perchè hai sperimentato sulla tua pelle vedere un'altra persona essere pagata per un lavoro fatto col tuo design e nel mio caso come se non bastasse cosa ho scritto parliamo di un murale esterno ad un negozio in pieno centro, con tanto di tavolini di bar, pizzerie e cafè antistanti la piazza difronte, visibilità e pubblicità garantità 24h praticamente.

Visto il posto in cui ci troviamo, facciamo un piccolo paragone con la seduzione.

Quando qualcuno ti chiede come conquistare una ragazza, è meglio far finta di non sapere niente o rifiutare di spiegare qualcosa? Oppure è meglio spiegare ciò che sappiamo, ovviamente senza perderci tempo e soldi?

Spiego ciò che so. Se qualcuno chiede la mia opinione è sempre un piacere aiutare, confrontarsi, crescere insieme.

Il tuo paragone è errato.

Stai confondendo il Lavoro ( leggi sopravvivenza )

con le donne ( leggi sviluppo personale nell'ambito di migliorare i rapporti tra te e loro )

Due cose importantissime

Una sola priorità

E quando hai una priorità esiste solo quella, l'obbiettivo da raggiungere da cui avere solide basi per concentrarti adesso per raggiungere gli altri.

Perciò lo vedo come un colpo basso che mi vengano chieste info su come eseguire un lavoro step to step per cui avrei potuto fare io visto non sono tra i migliori ancora e non mi sono ancora sistemato.

La mia amica aveva due scelte sapendo che c'ero io che potevo prendere la commissione:

A - Contattarmi per affidarmela

B - Tentare di vedersela da sola

Ha scelto B ed è suo dovere adesso assumersi le proprie responsabilità di tale scelta.

Quando ho iniziato non chiesi nulla a nessuno delle persone che conoscevo che realizzavano murali

me la sono sbattuta da solo coi libri e la pratica e l'unica volta che ho chiesto aiuto mi è stato detto che non potevano dirmi quelle informazioni su come loro lavoravano.

Tempo permettendo, insegna sempre tutto ciò che sai: le persone non dimenticano, non è difficile che un giorno qualcuno che hai aiutato ti aiuti a procurarti un lavoro.

Viviamo in un mondo in cui i contatti contano più del denaro, adeguiamoci.

Sulla prima frase sto lavorando a dei progetti futuri a riguardo. E sullo spiegare cosa so è una cosa che ho sempre fatto

Sulla seconda sfondi una porta aperta : partendo dalla prima frase che hai frainteso, scrivendo che stando

Link al commento
Condividi su altri siti

Me stesso

Se sei il MIGLIORE in un campo (o diciamo il top 10%), la gente viene da te per la tua qualita'. E non sei preoccupato della concorrenza, perche' la concorrenza la sbaragli.

Quindi da una posizione di dominanza, discutere con gli altri di tecniche o strategie e' di per se' indifferente.

Soprattutto perche' le strategie bisogna poi applicarle in un certo modo, e pochi hanno la testa e la pazienza per farlo per poi ottenere i risultati veri.

Ma se quelle che vuoi proteggere sono cose che "te le sei conquistate dopo giornate o settimane intere sui libri o a disegnare", hanno probabilmente un valore relativo quasi nullo.

I veri "tools" del mestiere si imparano in anni sul campo, non in qualche giorno sui libri...

Se non hai una posizione dominante, il tuo tempo e' sicuramente speso piu' efficacemente praticando e cercando di arrivare ad una posizione migliore. E in questo parlare con altri e' altamente positivo perche' essendo anche tu nella mediocrita', magari puoi carpire qualche idea, o imparare qualcosa (magari non direttamente insegnata dall'interlocutore, ma intravista a causa del discorso etc)

Potrei dilungarmi sull'imprenditoria ma forse andrei off-topic, senza contare che molti non approverebbero quello che scrivo :-)

Perfettamente d accordo.

Aggiungo che ai libri ho finora maturato 2anni d esperienza sul campo e continuando a praticare x ottenere una posizione migliore ( ho usato le tue stesse parole perché mi rispecchiano:)

Link al commento
Condividi su altri siti

Non svenderti, e non regalarti.

Io se mi chiedono pareri su immobili o su acquisti all'asta rimango molto sul vago. Ho speso tempo e denaro, oltre ad averci messo parecchio impegno ad imparare certe cose, non vedo perchè dovrei regalarle al primo che me le chiede.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Me stesso

Mi dispiace che tu la veda così. È evidente che è il punto su cui non possiamo essere d'accordo.

Ho riletto tutto, e la mia risposta rimane valida, dal mio punto di vista.

In realta io sono d accordo col tuo pensiero : è il tuo, un modo di vedere le cose genuino.

È anche evidente che ti è andata sempre bene finora, che non l hai mai preso dietro parlando in termini di fiducia concessa sul lavoro.

Sei fortunato

Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

In realta io sono d accordo col tuo pensiero : è il tuo, un modo di vedere le cose genuino.

È anche evidente che ti è andata sempre bene finora, che non l hai mai preso dietro parlando in termini di fiducia concessa sul lavoro.

Sei fortunato

cazzarola come ti sta cambiando dentro questa "tua riflessione" 8-):diablo:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...