Vai al contenuto

AMOG senza G: quando l'essere troppo Alpha disfa le amicizie


JDI
 Condividi

Messaggi raccomandati

JDI

Salve a tutti.

Qualche mese fa mi è capitato di incrociare un vecchissimo amico che non vedevo da anni.

Decidiamo di uscire una sera, e conosco i suoi amici.

Bastano pochissimi secondi per capire che l'alpha del gruppo è lui, il quale condiziona tutte le scelte da prendere grazie ad una bella dose di carisma misto a menefreghismo delle opinioni altrui.

Questi da bravi pecoroni lo seguono tutti; io per una sera mi adatto, e mi incastro tra i beta. Anche solo per non mettermi a litigare la prima sera che ci si vede dopo anni.

L'uscita però non mi piace, e quindi decido di non ripeterla.

Ieri incontro uno dei suoi amici, il quale mi spiega cos'è successo in quel periodo: a grandi linee, il suo voler decidere tutto e rivelarsi permalosissimo quando qualcuno gli va contro (per qualsiasi cazzatina) hanno causato l'allontanamento di tutti.

Sono rimasti lui e la tipa, senza nemmeno uno straccio di amico.

Ora: lui in quella situazione era alpha, tuttavia i suoi comportamenti a me comunicano un'insicurezza gigantesca.

Secondo voi perchè qualcuno decide di porsi alpha in un modo così restrittivo (e palesemente errato)?

Fino a quale punto si può fare gli alpha in quel modo (carismatici e menefreghisti contemporaneamente) senza che questo comprometta le relazioni umane?

Vorrei sentire la vostra :)

ps: per carisma qui intendo la capacità di comunicare in modo efficace.

Link al commento
Condividi su altri siti

ps: per carisma qui intendo la capacità di comunicare in modo efficace.

aspett non possiamo mischiare così i significati...

dire "sei troppo alpha e carismatico e gli altri si allontanano" è un po' come dire "talmente bella che fa schifo"

il tipo in questione non era alpha ( e si vede da come perdeva facilmente il controllo e dal fatto che non avesse un gruppo di supporto) né carismatico (difatto gli altri l'hanno abbandonato)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

gelsomino

Fino a quale punto si può fare gli alpha in quel modo (carismatici e menefreghisti contemporaneamente) senza che questo comprometta le relazioni umane?

Vorrei sentire la vostra :)

non ci credo,vorrei sentire l'altra campana,magari si e' allontanato lui..mai sentito di un alfa che ,seppur prevaricando il gruppo, fosse propositivo allontanato dal gruppo..

Link al commento
Condividi su altri siti

JDI

@gelsomino:

L'altra campana non l'ho sentita, ma ho intenzione di farlo. Sospetto anch'io che la frittata sia un po' stata rigirata a favore di chi riportava i fatti, anche se chi mi ha parlato generalmente è onesto e obiettivo. Vi riporterò quanto mi dice poi.

@Andreas:

Cerco di spiegarmi meglio: alpha inteso come posizione di dominio. Al tempo un gruppo c'era, anche se non sono sicuro di quanto supporto desse. Carismatico per la capacità di comunicare, in quanto comunque riusciva anche ad essere convincente.

Poi però negli altri scattava un meccanismo del tipo "però mi sarebbe piaciuto andare al locale X invece che Y/ avrei preferito fare questo invece di quest'altro" e subentravano situazioni di scontento. Questa cosa l'ho vista con i miei occhi.

Credo poi che questa cosa sia rimasta in sordina fino al limite di sopportazione, e sia poi sfociata in qualche litigio - magari scatenatosi per fesserie - che ha portato a tirar fuori tutto. Ma queste sono mie ipotesi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti.

Qualche mese fa mi è capitato di incrociare un vecchissimo amico che non vedevo da anni.

Decidiamo di uscire una sera, e conosco i suoi amici.

Bastano pochissimi secondi per capire che l'alpha del gruppo è lui, il quale condiziona tutte le scelte da prendere grazie ad una bella dose di carisma misto a menefreghismo delle opinioni altrui.

Questi da bravi pecoroni lo seguono tutti; io per una sera mi adatto, e mi incastro tra i beta. Anche solo per non mettermi a litigare la prima sera che ci si vede dopo anni.

L'uscita però non mi piace, e quindi decido di non ripeterla.

Ieri incontro uno dei suoi amici, il quale mi spiega cos'è successo in quel periodo: a grandi linee, il suo voler decidere tutto e rivelarsi permalosissimo quando qualcuno gli va contro (per qualsiasi cazzatina) hanno causato l'allontanamento di tutti.

Sono rimasti lui e la tipa, senza nemmeno uno straccio di amico.

Ora: lui in quella situazione era alpha, tuttavia i suoi comportamenti a me comunicano un'insicurezza gigantesca.

Secondo voi perchè qualcuno decide di porsi alpha in un modo così restrittivo (e palesemente errato)?

Fino a quale punto si può fare gli alpha in quel modo (carismatici e menefreghisti contemporaneamente) senza che questo comprometta le relazioni umane?

Vorrei sentire la vostra :)

ps: per carisma qui intendo la capacità di comunicare in modo efficace.

Il significato di Alpha può essere inteso in vari modi.

Questo qui, e le persone come questo qui, a me sembrano più fighe isteriche che alpha...

Quel tipo di alpha può funzionare con una compagnia di ragazzini, anche se, ripeto, per me non è alpha, ma figa isterica.

Modificato da Arkad
Link al commento
Condividi su altri siti

memento auder sempre

Non è un alpha. Un uomo sicuro di sé, tiene al cuore il benessere del gruppo. Il fatto che sia permaloso, e se la prende per ogni cazzata rafforza ancor più la tesi.

Link al commento
Condividi su altri siti

JDI

Ok, aggiornamento: sono riuscito a sentire l'altra campana.

Dice che sostanzialmente si è un po' scassato le scatole di come andavano le cose e ha "volontariamente provocato il loro distacco" (parole testuali).

Personalmente lo considero un metodo da "vigliacco", in quanto avrebbe potuto parlarne serenamente ed evitare disastri.

Ma... continuo a non capire perchè.

@Arkad: inizio a credere alla tua definizione di figa isterica.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ok, aggiornamento: sono riuscito a sentire l'altra campana.

Dice che sostanzialmente si è un po' scassato le scatole di come andavano le cose e ha "volontariamente provocato il loro distacco" (parole testuali).

Personalmente lo considero un metodo da "vigliacco", in quanto avrebbe potuto parlarne serenamente ed evitare disastri.

Ma... continuo a non capire perchè.

@Arkad: inizio a credere alla tua definizione di figa isterica.

In pratica ha confermato, gli altri non facevano quello che voleva lui e lui si è comportato da figa isterica :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...