Vai al contenuto

lasciare una donna e stare male


 Condividi

Messaggi raccomandati

wolf gang

ciao questa e la copia dee intervento in un altra discussione



dove chiedevo se mi ero imbattuto in una psyco..


il problema e che dopo due settimane sto di merda e l ho lasciata io..


non mi e mai capitato...


consigli per favore...



"conosco questa tipa di 30 anni in un locale , iniziamo a frequentarci lei fa un po la difficile sugli uomini ma me la da la seconda sera.


Premetto che venivo da un periodo di merda,(mia madre stava molto male di salute) . lei si presenta come la salvatrice inizia a dirmi che mi devo aprire , che lei vuole la mia felicita ecc..


le cose iniziano a filare sembra la tipa cucita su misura per me, interessi particolari, lavora vicino a me e nello stesso ambito ecc..


ogni tanto un po di shit test ma niente di che credo.


arrivano i primi cazzi


andiamo a trovare mia madre al mare (satavamo insieme da 3 mesi un po presto lo so ma era una situazione particolare e lei lo sapeva) li sempre in maniera piu o meno velata mi mette sempre in condizione di dover scegliere se stare con lei o mi a madre, tipo per panzo ecc.


torniamo a casa e mi fa una piazzata dicendo non so se mi va di continuare la relazione perche non voglio mettermi in mezzo alle famiglie(???) non ti voglio portare via da loro .. tu stai sempre al cel con tua sorella (??') poi tua sorella e gelosa di me perche a paura che ti porto via, non mi sono sentita accettata . e tutte queste cagate. i miei l hanno accolta normalmente anche se lei e un po arrogante a volte.


al mare nel frattempo scopro che prende degli antidepressivi perche ha una storia di depressione e attacchi di panico alle spalle.



da li metto in stand by la relazione due settimane perche mi ha buttato addosso troppa merda.



quando ci vediamo lei mi dice di essere assolutamente tranquilla


riprendiamo la relazione con calma..


altri shit test del cazzo




finche una domenica ,avevo gia l ansia prima di uscire


inizia a dirmi che in negozio aveva conosciuto un sudamericano che avevano riso insieme ecc


mi ha chiesto se la sera precedente avevo visto un amico che secondo lei e un figo ecc


poi mi chiama mia sorella che era in ferie e questa mente ero al telefono fa di tutto per richiamare l attenzione su di se.


mi parla mentre sono al telefono e mi fa vedere facebook



l ho mandata a


quel paese il giorno dopo..



ora dopo qualche giorno mi chiedo se non potevo aspettare alla fine ci facevo un sesso favoloso ma le cose che ha detto mi han troppo fatto inc.."



se volete poi aggiungo particolari



Link al commento
Condividi su altri siti

PaoloB

Ti ho seguito nell'altra discussione.

Cerca di togliertela dalla testa, volta pagina. Era una psyco!!

La stai idealizzando, ci sono migliaia di donne la fuori. Meglio di lei.

Anche io a distanza di mesi, e dico mesi, ripenso a quella che è stata la mia psyco. Purtroppo mi torna ancora in mente, ma sempre meno.

Il tempo ti aiuterà...

Link al commento
Condividi su altri siti

wolf gang

Ti ho seguito nell'altra discussione.

Cerca di togliertela dalla testa, volta pagina. Era una psyco!!

La stai idealizzando, ci sono migliaia di donne la fuori. Meglio di lei.

Anche io a distanza di mesi, e dico mesi, ripenso a quella che è stata la mia psyco. Purtroppo mi torna ancora in mente, ma sempre meno.

Il tempo ti aiuterà...

Grazie Paolo

Penso a tutti i test provocazioni e comportamenti ambigui a cui non ho reagito e mostrato indifferenza. Ma a cui ora ripensò ex e come se mi avessero scassato dalla interno.

Penso se a come avrei potuto reagire diversamente..

Poi penso che se una persona sta male con se stessa e psicologicamente sta così poco ci posso fare.

Più che lei probabilmente mi manca l idea che mi ero fatto ,ovvero una persona con cui costruire qualcosa..

Quanti anni hai tu?

Link al commento
Condividi su altri siti

Firework

Anche io ho appena lasciato la mia ragazza abbastanza psycho. E non dopo 3 mesi, dopo 3 ANNI.

Anche io mi sento "fuori posto" ora.
Anche io ci facevo sesso e ora non lo faccio più.

Ma fidati, dopo aver letto la tua storia sono convinto di dirlo a te tanto quanto lo ripeto a me stesso: VAI AVANTI, dimenticala TOTALMENTE, specie se la conosci da così poco!

Il mondo è PIENO di ragazze normali e bellissime, e che scopano anche meglio, fidati di me. Ok, tutte le donne sono rompicoglioni, è il loro lavoro, ma un conto è essere una normale rompicoglioni, un conto è prendere antidepressivi.
Non vuoi una donna del genere nella tua vita. Inizierà a utilizzare te come antidepressivo, ti metterà le manette e si sfogherà su di te come diavolo vuole quando si sente particolarmente psicopatica.
Accollarsi la psycho è roba da volersi proprio male, masochismo assoluto.

Hai una situazione delicata in famiglia, allora stai vicino a tua madre e a tua sorella, e non farti MAI allontanare dalla famiglia, che di quella ne hai una sola.

E' normale che ora pensi "Non me la darà più nessuno, non mi sento a mio agio a sedurre altre donne ora, mi sento in colpa per lei..." e cazzate simili, ma la verità è che sono pensieri passeggeri che devono essere sostituiti da nuove esperienze.

Vuoi qualcuna con cui costruire qualcosa, ebbene fa in modo che non si metta contro la tua famiglia senza motivo e non sia sotto psicofarmaci. Scusa la durezza, ma una donna sbagliata è il modo più facile per rovinarsi la vita per sempre. Se rimanesse incinta? Tragedia.


Secondo me ti sei rivolto a lei, l'hai idealizzata un po' ("mi manca l'idea che mi ero fatto.."), per i motivi sbagliati.
Ti sei aggrappato a lei perché stavi male. Volevi un'ancora di salvezza. Volevi affetto.

Ma se c'è UNA cosa su cui sono d'accordo con Aivia, è questa: se cerchi affetto, comprati un cane. Non aspettarti affetto gratis da una donna. Una donna non da la felicità se stai di merda. La aumenta quando già stai bene.

Quindi cerca di risolvere tutti i tuoi problemi. POI avrai un terreno solido per il tuo magnifico (sono sincero) proposito, il "costruire qualcosa".

Forza e coraggio.

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

x11r6

Fidati del tuo istinto, è un compagno insostituibile!!

Spesso evitiamo di ascoltarlo perchè ci da risposte che razionalmente non vorremmo sentire, ma alla fine, nella maggior parte dei casi, ha ragione lui.

Se sei giunto alla conclusione che era meglio mollarla è perchè è così: hai raggiunto uno stato di esasperazione tale che, per un certo lasso di tempo, il tuo cervello ha calcolato che i contro erano molto superiori ai pro, e ti ha fatto agire di conseguenza.

Il problema è che subito dopo aver lasciato qualcuno subentrano altre variabili che "sporcano" quel calcolo: assuefazione a livello chimico di una persona(fattore più importante), paranoie sulle proprie capacità di trovare qualcun'altro, razionalizzazioni sul fatto che "forse hai esagerato"...

Un consiglio: quando accade qualcosa del genere scrivi SUBITO cosa ti ha portato a prendere una determinata decisione, in maniera dettagliata e descrivendo tutte le emozioni correlate. Quando ti senti in dubbio rileggi quel che hai scritto, e capirai perchè l'hai fatto.

Link al commento
Condividi su altri siti

PaoloB

Penso se a come avrei potuto reagire diversamente..

Poi penso che se una persona sta male con se stessa e psicologicamente sta così poco ci posso fare.

Per prima cosa, in quel momento, hai fatto le migliori scelte possibili. Non serve a nulla rimpiangere il passato. Ormai è scritto.

Esattamente, non puoi farti carico dei suoi problemi, almeno non tutti... Anche la persona che ho frequentato assumeva psicofarmaci e si faceva seguire da una persona per i suoi problemi.. Ma le sue caratteristiche negative rimanevano.

Più che lei probabilmente mi manca l idea che mi ero fatto ,ovvero una persona con cui costruire qualcosa..

Esattamente. Le abbiamo idealizzate in un momento in cui eravamo più fragili.

Quanti anni hai tu?

Poco più di 40... :)

Gli interventi di Firework e X11r6 mi piacciono molto. Ottimi consigli.

Sopratutto questo

Un consiglio: quando accade qualcosa del genere scrivi SUBITO cosa ti ha portato a prendere una determinata decisione, in maniera dettagliata e descrivendo tutte le emozioni correlate. Quando ti senti in dubbio rileggi quel che hai scritto, e capirai perchè l'hai fatto.

Personalmente sono rinato dopo questa brutta storia, ora esco e mi diverto.

Sto conoscendo molte ragazze oltre ad uscire con un bel gruppo di pazzi amici :)

Non ci pensare più, volta pagina e dedicati un po di tempo!

Link al commento
Condividi su altri siti

ξรô†ïcø

Ciao amico mio.

Le psycho fanno così. Anche a me manca la mia. Son passati giusto 2 anni da che l'ho conosciuta. Ho conosciuto e avuto altre donne.

Ma come lei...

Il punto è che una psycho non è come appare. Finge, è camaleontica, si adatta per diventare la donna dei tuoi sogni. Remissiva, sensuale, disponibile. Poi ogni tot sclera ed esce fuori il vero demonio.

Non te ne libererai facilmente del suo ricordo, perché quella che hai conosciuto è la tua donna ideale. Realizza solo che lei stava interpretando una parte. Non era veramente chi credevi che fosse.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

wolf gang

Anche io ho appena lasciato la mia ragazza abbastanza psycho. E non dopo 3 mesi, dopo 3 ANNI.

Anche io mi sento "fuori posto" ora.

Anche io ci facevo sesso e ora non lo faccio più.

Ma fidati, dopo aver letto la tua storia sono convinto di dirlo a te tanto quanto lo ripeto a me stesso: VAI AVANTI, dimenticala TOTALMENTE, specie se la conosci da così poco!

Il mondo è PIENO di ragazze normali e bellissime, e che scopano anche meglio, fidati di me. Ok, tutte le donne sono rompicoglioni, è il loro lavoro, ma un conto è essere una normale rompicoglioni, un conto è prendere antidepressivi.

Non vuoi una donna del genere nella tua vita. Inizierà a utilizzare te come antidepressivo, ti metterà le manette e si sfogherà su di te come diavolo vuole quando si sente particolarmente psicopatica.

Accollarsi la psycho è roba da volersi proprio male, masochismo assoluto.

Hai una situazione delicata in famiglia, allora stai vicino a tua madre e a tua sorella, e non farti MAI allontanare dalla famiglia, che di quella ne hai una sola.

E' normale che ora pensi "Non me la darà più nessuno, non mi sento a mio agio a sedurre altre donne ora, mi sento in colpa per lei..." e cazzate simili, ma la verità è che sono pensieri passeggeri che devono essere sostituiti da nuove esperienze.

Vuoi qualcuna con cui costruire qualcosa, ebbene fa in modo che non si metta contro la tua famiglia senza motivo e non sia sotto psicofarmaci. Scusa la durezza, ma una donna sbagliata è il modo più facile per rovinarsi la vita per sempre. Se rimanesse incinta? Tragedia.

Secondo me ti sei rivolto a lei, l'hai idealizzata un po' ("mi manca l'idea che mi ero fatto.."), per i motivi sbagliati.

Ti sei aggrappato a lei perché stavi male. Volevi un'ancora di salvezza. Volevi affetto.

Ma se c'è UNA cosa su cui sono d'accordo con Aivia, è questa: se cerchi affetto, comprati un cane. Non aspettarti affetto gratis da una donna. Una donna non da la felicità se stai di merda. La aumenta quando già stai bene.

Quindi cerca di risolvere tutti i tuoi problemi. POI avrai un terreno solido per il tuo magnifico (sono sincero) proposito, il "costruire qualcosa".

Forza e coraggio.

mi convinco smepre di piu di aver fatto la scelta giusta e di non aver perso niente, anzi forse mi sono salvato..anch io pensavo a volte al discorso famiglia e figli chissà che macello ne sarebbe saltato fuori..queste esperienze ci serviranno in futuro

grazie per l incoraggiamento!

Fidati del tuo istinto, è un compagno insostituibile!!

Spesso evitiamo di ascoltarlo perchè ci da risposte che razionalmente non vorremmo sentire, ma alla fine, nella maggior parte dei casi, ha ragione lui.

Se sei giunto alla conclusione che era meglio mollarla è perchè è così: hai raggiunto uno stato di esasperazione tale che, per un certo lasso di tempo, il tuo cervello ha calcolato che i contro erano molto superiori ai pro, e ti ha fatto agire di conseguenza.

Il problema è che subito dopo aver lasciato qualcuno subentrano altre variabili che "sporcano" quel calcolo: assuefazione a livello chimico di una persona(fattore più importante), paranoie sulle proprie capacità di trovare qualcun'altro, razionalizzazioni sul fatto che "forse hai esagerato"...

Un consiglio: quando accade qualcosa del genere scrivi SUBITO cosa ti ha portato a prendere una determinata decisione, in maniera dettagliata e descrivendo tutte le emozioni correlate. Quando ti senti in dubbio rileggi quel che hai scritto, e capirai perchè l'hai fatto.

non ho dubbi se ripenso ai motivi per cui ho deciso di troncare , il fatto sono propeio quelle vatiabili ch esporcano il calcolo..come l assuefazione a livello chimico..io ultimamente non ho percepito tanto la sua mancanza, ma un malessere fisico come astinenza da droga, non mi era mai capitata una cosa cosi!!

e via via tutti i ma se pero..

cmq rimango saldo sulla mia decisione, il tempo aggiusterà, grazie per il prezioso consiglio..

Per prima cosa, in quel momento, hai fatto le migliori scelte possibili. Non serve a nulla rimpiangere il passato. Ormai è scritto.

Esattamente, non puoi farti carico dei suoi problemi, almeno non tutti... Anche la persona che ho frequentato assumeva psicofarmaci e si faceva seguire da una persona per i suoi problemi.. Ma le sue caratteristiche negative rimanevano.

Esattamente. Le abbiamo idealizzate in un momento in cui eravamo più fragili.

Poco più di 40... :)

Gli interventi di Firework e X11r6 mi piacciono molto. Ottimi consigli.

Sopratutto questo

Personalmente sono rinato dopo questa brutta storia, ora esco e mi diverto.

Sto conoscendo molte ragazze oltre ad uscire con un bel gruppo di pazzi amici :)

Non ci pensare più, volta pagina e dedicati un po di tempo!

vedo che ne hai passate anche tu..

cmq penso che una persona che ha un disagio cosi grosso con se stessa non possa far altro che trasmetterlo all altra persona...

pensa che durante questi tre mesi ho avuto un paio di crisi d ansia e non sapevo il perchè ora lo so...

grazie per la tua condivisione

Ciao amico mio.

Le psycho fanno così. Anche a me manca la mia. Son passati giusto 2 anni da che l'ho conosciuta. Ho conosciuto e avuto altre donne.

Ma come lei...

Il punto è che una psycho non è come appare. Finge, è camaleontica, si adatta per diventare la donna dei tuoi sogni. Remissiva, sensuale, disponibile. Poi ogni tot sclera ed esce fuori il vero demonio.

Non te ne libererai facilmente del suo ricordo, perché quella che hai conosciuto è la tua donna ideale. Realizza solo che lei stava interpretando una parte. Non era veramente chi credevi che fosse.

e una cosa incredibile con me sembrava un agnellino, mi adulava..in presenza magari dei miei diventava dispotica e arrogante.

era bravissima nel manipolare e nel far sentire in colpa, tutta l attenzione sempre concentrata su di lei..

una cosa che mi ha atto molto pensare e stato quando, dopo una sclerata, ha detto di avere moto autocontrollo.. Come se appunto fingesse e si tenesse dentro tutte le peggiori cose..

cmq finche mi ha fatto ingelosire o provocato diciamo che non gli ho dato molto peso..

ma quando ho visto che mi mentiva e mi metteva in condizione di scelgiere fra lei le la mia famiglia l ho mollata..

spero che questa esperienza mi servi in futuro

grazie dei consigli..

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...