Vai al contenuto

Sbloccare lo stallo


Miskav
 Condividi

Messaggi raccomandati

Scusate se ho sbagliato sezione, ma è un argomento trasversale. Probabilmente è una pippa mentale paurosa.

Io nei rapporti sociali sono disponibile ma anche distaccato, non parlo mai della mia vita. Effettivamente non ho una vita interessante… faccio una facoltà impegnativa che mi succhia molto tempo nello studio (e non riesco a studiare con gli altri), faccio palestra (ma il pesista medio non mi piace affatto) e la sera lavoro come cameriere (qui l’unico della mia età è uno scorbutico).

Non mi porto nulla di simile a un amico dal passato. In effetti fra le persone che frequento le uniche che mi piacciono (almeno per la maggior parte) sono quelle dell’università. Il fatto è che qui i gruppi si fanno agli inizi, e io ho avuto la sfortuna di inserirmi in quello sbagliato, con persone che mi sembravano in un modo e si sono rivelate essere tutt’altro… quindi dopo qualche mese ho deciso di abbandonare quel gruppo.

Il fatto è che ora mi ritrovo senza un gruppo, nonostante abbia uno status non indifferente nel circolo dell’università, con tanti amici (diciamo più che conoscenti) lì, ma appunto sparsi in vari altri gruppi. E non ho intenzione di infiltrarmi in un gruppo già esistente per andare a ricoprire il ruolo di gregario che già ricoprivo prima… non dico essere leader, ma avere un certo peso si.

Poi non sono capace di mantenere i rapporti con le persone… cioè, dal vivo interagisco amabilmente con le persone, ma per cell 1) non mi va proprio… cioè non mi metto a dire ok ora chiamo/messaggio tizio o caio, neanche persone con le quali vado d’accordissimo 2) quasi mi spaventano domande del tipo che fai o dove vai stasera, ecc. perché metterebbero a nudo la mia vita vuota.

Comunque finché sto da solo ok… il problema nasce nel momento in cui si intromette una ragazza. Un anno fa inizio l’università. C’è questa ragazza che mi si presenta e fin da subito la considero interessante, niente di più… è bella ma esteticamente non è il mio tipo. Ogni tanto parliamo (all’uni principalmente) e scopriamo che stiamo bene insieme… io comincio a sentirmi attratto.

Una volta in un discorso esce fuori che ha una sorta di ragazzo (ci si è messa dopo che ci siamo conosciuti, ma non sembra troppo presa), ma nonostante questo è lei a chiedermi di mettermi vicino a lei durante le lezioni… insomma, sicuramente mi da IDI, ma per il resto si comporta passivamente aspettando (giustamente) che io mi faccia avanti. Comunque è abbastanza sicura di sé da potersi comportare attivamente, e sono convinto che se non lo faccia con me è solo per non sputtanarsi la relazione con il “ragazzo” e per non apparire come una puttana.

Col tempo mi sono accorto che mi piace davvero e a questo punto mi sento combattuto.

Da una parte ho iniziato a cercare di farglielo capire, con kino escalation, ecc… dall’altra penso che, soprattutto con lei, mi vergognerei ad ammettere la mia situazione di una vita senza amici veri e senza una vita interessante, mi dimostrerei debole e finirebbe tutto in un soffio. Praticamente ho fatto la parte del bravo ragazzo che la idealizza. Come se non bastasse lei invece fa sempre un sacco di cose e ha tante esperienze… e questa non è una cosa che non mi piace, assolutamente, soltanto che non mi sento all’altezza.

Questa situazione di stallo ha portato la situazione a (quasi) ribaltarsi, per cui sono quasi andato in one-itis prima dell’estate. Fortunatamente non ci siamo visti né sentiti più di tanto e ora mi sono ripreso, ma con il riprendere delle lezioni vorrei avere chiaro cosa fare e non indugiare più.

È la prima ragazza che mi piace seriamente e non ho mai avuto una relazione prima, per cui non ho idea di come si mandi avanti una relazione e la cosa mi spaventa. D’altro canto noto che ci sono individui commentabili che hanno relazione e mi inizio a chiedere cos’ha di particolare la mia situazione…

Link al commento
Condividi su altri siti

KGF

Se non sei contento della tua vita, noi che dobbiamo fare?

Ti dirò una cosa. Io sono una persona incasinata. Sono quasi sempre solo, la maggior parte delle persone mi infastidisce e lo faccio capire. Non ho amici. Mi alzo con la luna storta almeno una volta a settimana e non parlo con nessuno fino a sera. Non rispondo mai al telefono. Ho degli sprazzi di "normalità" ogni tanto e comunque riesco a vivere momenti piacevoli con gli altri. Secondo il forum questo comportamento sarebbe da ragazzo emarginato e non andrebbe bene. Nella realtà alle ragazze piace, cercano modi di giustificarmi e "sopportarmi" in attesa dei miei momenti si. Perchè? Perchè io son contento di come sono. Se non lo sei tu perchè dovrebbe esserlo una tipa per te?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
Leopard85

Mi associo anche io a quanto detto da Miskav, praticamente anche io sono come lui, forse un po piu grande gia da 4 anni sto nel mondo del lavoro.

Nei 6 anni di universita che ho fatto, palestre, corsi di ballo, lavoretti di persone ne ho conosciute tante ma non ho mai legato con nessuno, solo conoscenze superficiali.

Il motivo che mi sono dato è perche sono sempre stato insoddisfatto, niente mi andava bene, vedevo difetti ovunque ma in primo luogo non accettavo me stesso. Questa cosa mi faceva stare male e mandavo a quel paese tutti, non legavo con nessuno.

E anche io adesso mi ritrovo in una specie di relazione che secondo me non sta evolvendo proprio perche anche io ho paura di mostrare quanto vuoto c'è nella mia vita.

Però però...

ultimamente la sto pensando come KGF, nel senso che se adesso sono cosi distaccato (non asociale, perche se incontro le persone con cui mi trovo bene, loro ne sono felici di conoscermi), è stato per via di un percorso di vita che mi ha portato ad essere cosi, nel bene o nel male.

Quindi penso che sia inutile prendersi "a male" perche siamo cosi e non come tutti gli altri. anche perche finche staremo male la situazione non migliora.

Accettarsi per quello che si è, farne un punto di forza, non vergognarsi. L'unico modo per stare in pace.

Link al commento
Condividi su altri siti

Leopard85

Se non sei contento della tua vita, noi che dobbiamo fare?

Ti dirò una cosa. Io sono una persona incasinata. Sono quasi sempre solo, la maggior parte delle persone mi infastidisce e lo faccio capire. Non ho amici. Mi alzo con la luna storta almeno una volta a settimana e non parlo con nessuno fino a sera. Non rispondo mai al telefono. Ho degli sprazzi di "normalità" ogni tanto e comunque riesco a vivere momenti piacevoli con gli altri. Secondo il forum questo comportamento sarebbe da ragazzo emarginato e non andrebbe bene. Nella realtà alle ragazze piace, cercano modi di giustificarmi e "sopportarmi" in attesa dei miei momenti si. Perchè? Perchè io son contento di come sono. Se non lo sei tu perchè dovrebbe esserlo una tipa per te?

Una cosa KGF, sei sempre stato contento di essere cosi o ci sei diventato dopo?

Link al commento
Condividi su altri siti

KGF

Una cosa KGF, sei sempre stato contento di essere cosi o ci sei diventato dopo?

Solo dopo aver capito che essere così non era una colpa, ma una cosa da assecondare. In passato cercavo di nascondere questi lati.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...