Vai al contenuto

Esperienze sonno polifasico


Myllek
 Condividi

Messaggi raccomandati

Come da titolo mi rivolgo a coloro che hanno/hanno avuto esperienze di sonno polifasico. Mi piacerebbe sapere:

  1. Che metodo avete utilizzato? In caso secondo quali criteri l'avete modificato?
  2. Per quanto tempo l'avete portato avanti?
  3. Come avete trovato il vostro ritmo?
  4. Come vi siete adattati ai ritmi? Cioè avete intrapreso un percorso graduale o avete iniziato abbestia a dormire direttamente quelle 4-6 ore con concentrazioni illegali di caffeina (o coca) nel sangue?
  5. Quanto tempo avete impiegato ad adattarvi ai ritmi?
  6. Dopo l'adattamento avete riscontrato problemi per quanto riguarda apprendimento, memoria, fisico (aumento massa grassa/riduzione massa magra), acciacchi vari o altro?
  7. Quali fantasmagorici trucchi avete usato per addormentarvi all'istante? Ancore, abitudini, stretching (es: muscoli della mandibola), rumori bianchi, ecc.
  8. Come avete affrontato le volte in cui avete saltato per imprevisti (almeno) un nap? Che ripercussioni ha avuto?
  9. Come avete affrontato i giorni in cui sapevate di non poter fare neanche un nap?
  10. Come vi siete regolati quando avete fatto più tardi nell'andare a ninna?
  11. Se avete smesso: perché?
  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
Pioggia

Io faccio un polifasico personalizzato, dormo 4/5 ore a notte con due nap di mezzora durante il giorno, dopo aver provato per un certo periodo il metodo everyman classico. Trucchi non ne ho e mi sono abituato subito, se perdo un pisolo aggiungo un'ora e mezza al sonno notturno. Sto andando avanti così da un'anno, fino adesso nessun effetto collaterale!:)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Grande Pioggia, non ci speravo più che qualcuno rispondesse ahah.

Dormi 4 o 5 ore in base a che cosa?

I nap a che ora li hai messi? Sono sempre allo stesso orario?

se perdo un pisolo aggiungo un'ora e mezza al sonno notturno.

Giusto

Link al commento
Condividi su altri siti

Pioggia

Dipende da quando mi viene sonno, la sveglia alla mattina invece è sempre alla stessa ora! :) I nap sono uno in pausa pranzo ed uno alle 6 di sera, comunque prendi questo metodo con le pinze, me lo sono cucito addosso a me! Tu hai cominciato a sperimentare?

Link al commento
Condividi su altri siti

Dipende da quando mi viene sonno, la sveglia alla mattina invece è sempre alla stessa ora! :) I nap sono uno in pausa pranzo ed uno alle 6 di sera, comunque prendi questo metodo con le pinze, me lo sono cucito addosso a me! Tu hai cominciato a sperimentare?

Ah fico, vuol dire che ormai fa parte di te... sinceramente lo pensavo molto più vincolante.

Su un sito avevo letto di non mettere i nap tra le 18 e le 20 perché in questo lasso di tempo "l'organismo non si riposa", ma non so secondo quale criterio...e poi se tu mi stai dicendo che vai avanti così...

Comunque si tranquillo, lo prendo con le pinze, infatti volevo partire da qualche metodo e poi magari adattarlo, prendendo solo come riferimenti e consigli le vostre (tue xD) esperienze.

Io mi informo meglio e inizio a sperimentare da settimana prossima :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Pioggia

La sperimentazione in questi casi è tutto, abbiamo tutti ritmi differenti! :) Buona fortuna! :)

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

La pratica del polifasico mi ha sempre affascinato, ma non mi sono mai realmente messo alla prova.

Una domanda per chi già lo pratica con successo: come calcolate il nap da mezzora (o qualunque lasso di tempo)?

Cioè, mettete una sveglia puntata esattamente mezz'ora dopo il momento in cui vi sdraiate?

Perché la cosa che mi ha sempre suscitato dubbi è come calcolare il tempo che ci metto ad addormentarmi, considerando che magari sono dieci-quindici minuti su mezz'ora, ma non posso saperlo a priori prima di sdraiarmi.

Se non ho capito male si addormentano all'istante. Per questo penso facciano tanto tecniche di rilassamento, abitudine e "calibrazione" (alias "cucirsi addosso" il metodo).

Link al commento
Condividi su altri siti

Io pratico quello che dovrebbe chiamarsi bifasico,cioè dormire 4 ore circa a notte e nel pomeriggio 1 ora e qualcosa. In realtà ho scoperto con questo thread che è una di queste tipologie di sonno.

Dovrebbe essere il metodo più flessibile nella gestione dei tempi dei riposi.

Mi sento molto più energico e lucido così che dormire qualche ora in più la notte,anzi quelle volte che dormo 5/6/7 ore sono proprio rincoglionito durante la giornata. Ho provato anche a dormirne 3 ed è stato qualcosa di veramente tragico.

Link al commento
Condividi su altri siti

Valentyna

Svegliarsi la mattina alle 7 dopo solo 4 ore di sonno? Me ne servono minimo 7 :@

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...