Vai al contenuto

Non ci sto capendo molto, magar me date 'na mano!


D912
 Condividi

Messaggi raccomandati

D912

Ciao a tutti. Non sarò breve perché c'è poco da essere breve: vorrei fornirvi più elementi possibili per permettervi di capirmi, magari uno esterno è più esperto riesce a darmi un giudizio imparziale e costruttivo.

AFC, 18 anni mai baciato nessuna, cominciamo bene. Fin da piccolo ho sempre vissuto "da solo" perché mia madre doveva stare appresso a mio padre che era molto malato, purtroppo non c'è più. Con mio padre non ho mai avuto un bel rapporto, anzi direi che c'era un rapporto conflittuale (Edipo?), ero troppo piccolo per capire la malattia e la situazione. Con mia madre non saprei definirlo il rapporto, non ha mai potuto dare le attenzioni che una madre normale dovrebbe dare a suo figlio (credi) perché era presa 24/7 dalla malattia di mio padre (credetemi, che è stata una cosa devastante), boh ve le butto lì ste cose magari aiutano.

Ne è uscito fuori un ragazzo dalla personalità un po' chiusa, convinto di essere brutto (ultimamente sto rivalutando questa cosa) e che alle ragazze ha sempre pensato poco per paura proprio di mettersi in gioco. All'inizio del 2015 ho dato un taglio ai vizi, l'erba soprattutto, che ritengo mi abbia portato in ambienti che hanno favorito la mia tendenza a chiudermi, e da Aprile ho iniziato ad uscire con un gruppo di 4/5 ragazzi/e con cui ho assunto un atteggiamento parecchio da cazzone, ridevo, facevo battute, scherzavo: insomma ero me stesso (QUEL me stesso, almeno) ero anche riuscito ad attirare le attenzioni di una ragazza, e questo me lo sono sempre sentito, con dai primi istanti in cui interagivamo: che sia la famosa "tensione" di cui tanto si parla? Solo che il fatto che piacesse a un mio amico, che fossi inesperto ma comunque che avevo un atteggiamento molto aperto e sicuro di me l'ho tirata troppo per le lunghe e al momento clou mi sono cagato in mano. Adesso ho cambiato gruppo, mi stimola di meno, sono meno espansivo, meno cazzone: sto più sulle mie ma non eccessivamente. C'è una ragazza con la quale avverto quello stesso tipo di tensione che avvertivo con la precedente e cazzo! L'esperienza fatta dovrebbe dirmi "Buttati. Hai visto com'è andata con l'altra no!?" Niente, non ci riesco, non riesco manco a scherzarci tranquillamente perché c'è appunto tensione, tensione che se con l'altra riuscivo a mascherare con questo mio atteggiamento molto sfacciato e sicuro di sé, e magari la confondevo pure però intrigandola, adesso sento che avendo questo atteggiamento un po' più chiuso e riservato (chiariamoci, non è che sto li a far presenza) la confondo ma magari pensa "Ha qualche rotella fuori posto" nel senso che sono strano proprio.

Volevo sviluppare in maniera differente il post ma chissà magari lo faremo insieme dopo le vostre risposte.

Credo sia un problema di Inner Game ed avrei delle domande.

-'sta cazzo di tensione, è possibile che la senta solo io? Non lo so, a pelle io la recepisco curiosa verso di me ma con questo mio fare chiuso questa curiosità sta pian piano scemando.

-A prescindere da sta ragazza che vabbè se mi sblocco con lei meglio ma.,.perche mi succede questo secondo voi?

Voglio affrontare questo problema, se non sono pronto fare in modo di diventarlo, per poi superarlo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...