Vai al contenuto

ragazza timida e vergine


FrankR89
 Condividi

Messaggi raccomandati

FrankR89

Ciao ragazzi, mi serve davvero il vostro aiuto. La situazione è questa:

Prima di questa estate ho approcciato al supermercato questa ragazza (23 anni) e, dopo qualche piccola resistenza, riesco ad uscirci e a baciarla solo al day-2 (non tento l' f-close causa logistica).

Lei presissima, tant'è che stesso quella sera mi dice quanto io la faccia impazzire. Il giorno dopo, classico ripensamento dell'acquirente: per lei è meglio finirla lì. Non mi abbatto: durante l'estate riprendo i contatti (telefono e sms...), sereno, scherzoso e senza parlar dell'accaduto portandola alla situazione in cui è spesso lei a cercarmi sempre con euforia. Ora, c'è un "problema":

Lei è una ragazza estremamente timida e insicura (a detta di altri, a detta sua e soprattutto lo si nota dagli atteggiamenti...credetemi), mai vista una del genere! Lo è così tanto che un giorno mi dedica poesie e canzoni, l'altro mi fa capire indirettamente che forse vuole smettere di sentirci, poi l'altro ancora mi cerca pentendosi, poi si sente strana e l'altro ancora ci immedesimiamo in giochi di ruolo (c'è da dire che io ho cercato di rimanere sempre imperturbabile di fronte a questi atteggiamenti, tranne una volta in cui mi sono leggermente infastidito portandola a dire "non mi hai fatto dormire questa notte").

Insomma, ha cambiato stato d'animo 3/4 volte in 2 mesi (psycho??)

Ok, finalmente il 1 ott. ci rivediamo, un tira e molla di entrambi pazzesco e divertentissimo (es. una sera lei vuole baciarmi ma sono io a scansarmi sempre per gioco ecc).
Credetemi, l'interesse da parte di entrambi si vedeva da un miglio: kino, gioco di sguardi, sospiri di eccitazione...allora provo a spingere...e quando lo faccio si ritrae (anche dai baci, stavolta...): lei ha cambiato di nuovo idea e, soprattutto, mi dice che ha paura perché sarebbe la sua ipotetica prima volta (secondo me lo è stato anche per il bacio!), inoltre dice che mi conosce pochissimo. Sono sicuro che si sia fatta l'idea, ahimè sbagliata, che io sia un donnaiolo..

Allora la saluto e vado via. Il giorno dopo le mando un sms divertente e lei risponde (io mi fermo al primo). Il giorno dopo mi contatta lei sempre con una frase simpatica e io non rispondo...

Il giorno dopo ancora ci vediamo in piazza, facciamo ulteriore comfort e ci "coccoliamo" un po' (qui ho sbagliato?...) e inoltre le faccio capire indirettamente che comunque lei mi piace molto (altro errore...). Indovinate? Si scansa di nuovo dai baci e...crede che sia meglio finirla in quel momento (anche se non era convintissima, glielo si leggeva in faccia).

Io a quel punto davvero non ce l'ho fatta più, ho sempre visto i suoi "no" come test per provare la mia sicurezza (una volta mi disse "ma come fai a farmi cambiare idea nonostante i miei no? sei veramente sicuro di te, ci sai troppo fare...") o comunque dovuti alla sua insicurezza e diffidenza nei miei confronti. Anche stavolta, però, ho trattenuto la rabbia dentro e l'ho lasciata con un abbraccio augurandole comunque buona fortuna (idiota...).

Sembrava quasi in lacrime. Una "storia" (esagerato, ma non so come definirla...) che, a detta sua, "se la racconti a qualcuno non ci crede"...

Sono passati 2 giorni e io non ho intenzione di contattarla, ho una certa dignità ma...non vi nascondo che ci sto male, molto male. E' la ragazza che mi ha preso di più in tutta la mia vita (soprattutto mentalmente) anche se non ci sono stato a letto e vorrei poter fare qualcosa, ma so che se ho un 1% di possibilità di ritorno, questa passa dal freeze.

Vorrei un consiglio da voi, i miei amici purtroppo in questo ambito servono poco o nulla anche se secondo loro tornerà poiché l'interessa c'è (o comunque c'era e anche tanto...) ed è solo spaventata che potrebbe essere "sedotta e abbandonata".

In questi casi come agireste? Situazioni simili? Per me è veramente importante, mi appello a voi, sicuramente più esperti.

PS: Scusate tutta la pappardella, ma secondo me in questi casi alcuni dettagli sono importanti. Per ulteriori dettagli/chiarimenti, basta chiedere.

Vi ringrazio in anticipo.


Link al commento
Condividi su altri siti

UnforgettableFire

E' una dannata psycho.

E il mestiere delle psycho è fottere il cervello di quelli che cadono nella loro rete.

Perché sono ragazze che non riescono a sopportare tranquillità e serenità. Quando le trovano, invariabilmente devono portare distruzione, perchè di quello si nutrono. E quando un malcapitato pensa di poter cambiare le cose, e scambia instabilità con insicurezza, sta già facendo il loro gioco.

Ho visto troppi amici perdere serenità, personalità e amici a causa di ragazze così.

Fossi in te, chiuderei questa frequentazione malsana che dalla tua frase "prima di quest'estate" penso duri già da un 5 mesi buoni e cercherei subito di conoscerne altre.

Se invece vuoi consigli su come conquistarla, aspetta gli altri commenti.

Io non saprei cosa dirti e, anche se lo sapessi, non avrei il coraggio di scrivertelo.

  • Mi piace! 5
Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89

E' una dannata psycho.

E il mestiere delle psycho è fottere il cervello di quelli che cadono nella loro rete.

Perché sono ragazze che non riescono a sopportare tranquillità e serenità. Quando le trovano, invariabilmente devono portare distruzione, perchè di quello si nutrono. E quando un malcapitato pensa di poter cambiare le cose, e scambia instabilità con insicurezza, sta già facendo il loro gioco.

Ho visto troppi amici perdere serenità, personalità e amici a causa di ragazze così.

Fossi in te, chiuderei questa frequentazione malsana che dalla tua frase "prima di quest'estate" penso duri già da un 5 mesi buoni e cercherei subito di conoscerne altre.

Se invece vuoi consigli su come conquistarla, aspetta gli altri commenti.

Io non saprei cosa dirti e, anche se lo sapessi, non avrei il coraggio di scrivertelo.

Grazie infinite UnforgettableFire, avevo proprio bisogno di confidarmi con qualcuno che ne capisse almeno un minimo.

Credimi, mai successo: questa ragazza mi sta facendo andare così fuori di testa (quindi concordo con quello che hai scritto tu) che sto perdendo anche la voglia e la sicurezza di andare a conoscerne altre. Cosa più importante, questa tristezza si sta riversando anche in altri ambiti della vita, come lo studio...so che sbaglio, ma è davvero dura.

Anche se però non mi dirai come tu agiresti al posto mio, vorrei un tuo/vostro parere a queste domande:

1) questo tipo di ragazze," instabili" (come le definisci tu), insicure di sé e che sono ancora vergini a questa età (sono sicuro che io sia stato forse il primo con cui si è pure baciata...), come vanno trattate? In altre parole, il mio errore è stato quello di aspettare troppe uscite per cercare di f-chiudere (maldiluna docet), o in questi casi aspettare e metterla molto a suo agio (come consigliato dalla maggior parte delle persone con cui ho parlato) è la mossa giusta? Lei si vedeva spesso che era eccitata, soprattutto quando la buttavo sul sessuale...quindi che ci fosse l'attrazione non ne dubito.

2)Lei mi diceva sempre che ci conoscevamo davvero poco e, nonostante ci fossimo aperti l'uno con l'altro, secondo me non si fidava molto. Ho sempre cercato di mantenere un certo mistero, per esempio non le ho mai voluto dare facebook (non sa neanche il mio cognome) e un paio di volte per divertimento l'ho invitata ad andare a conoscere ragazze insieme e lei stava al gioco (anche se non siamo mai andati...). Quindi, chissà che idea si è fatta...forse ho esagerato?

Insomma, può una ragazza rifiutarsi più e più volte per "paura"?

3) A tuo sentimento e per quel poco che sai, secondo te si farà risentire? :D Credimi, questa è davvero una storia da film...e alcune frasi non si possono dimenticare: "sei il primo uomo che ha avuto il coraggio di sbattermi al muro", "ho il cuore impazzito", "che effetto strano che sento"...non posso credere che finisca così, e anche se io ho (forse) fatto tutto il possibile, mi rimarrà per sempre l'amaro in bocca per non essere andato oltre.

Ti ringrazio di nuovo.

Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89

PS: in realtà ci siamo conosciuti a giugno, ma in tot ci siamo visti "solo" 5/6 volte (ma ci siamo tenuti in contatto telefonico d'estate)

Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89

Ma dirle in tranquillità che ti piace e vorresti una cosa seria con lei? Se non sa nemmeno il tuo cognome come minchia puoi pretendere che te la dia easy gg no-doubts? Poi se è una psycho ovviamente non cambierà un cazzo ma almeno ti togli il dubbio che si comporti cosi a "random" per colpa tua che fai finta di essere l'agente segreto 0069 di sta minchia loulz

Sono sicuro di averglielo dimostrato in cento modi che lei mi interessa sotto tutti i punti di vista, non solo a parole. Comunque grazie per il consiglio, ma se tu moderassi i toni vivremmo tutti meglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89

le donne vogliono parole non fatti

Ti ripeto BillCosby, i fatti ci sono e non so se tutti avrebbero perseverato come ho fatto io (e questo anche lei lo ha notato), senza però mai dimostrarmi needy. Se lei non mi interessasse così tanto, avrei già mollato dopo il secondo "no", come ho fatto con tante altre. Quindi tu al posto mio che faresti? ti presenteresti fuori la porta del suo appartamento o lasceresti perdere del tutto?

Link al commento
Condividi su altri siti

liog

le donne vogliono parole non fatti

Assolutamente non sono d'accordo, le donne vogliono i fatti e le parole in confronto non valgono quasi nulla.

Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89
Inviato (modificato)

Ah, io avevo letto "le donne vogliono i fatti e non le parole", tra l'altro...

Modificato da FrankR89
Link al commento
Condividi su altri siti

UnforgettableFire

Prego Frank.
Ricorda che il mio è solo un commento, l'unico che conosce la situazione sei tu, e devi essere tu a decidere quando e come i consigli possono essere giusti per te.

1) Purtroppo le psycho non sono una razza a se stante che si può classificare. Possono essere diversissime tra loro. Ad esempio, nella stragrande maggioranza dei resoconti, leggiamo di donne che distruggono psicologicamente i nostri confratelli, ma a letto sono dei diavoli assatanati. La tua è ancora vergine.

Allo stesso modo non c'è una maniera univoca per trattarle. Anche perché non hai idea di quanto possano essere imprevedibili.

A me interessa più che altro sapere come riconoscerle. Per poterle evitare.

Se sono ragazze del mio gruppo sociale o donne di amici, mi interessa come contrastarle. Il che di solito non si traduce nel confronto con loro, che risultano di una sterilità impensabile. Ma nel far rendere conto agli altri da quale parte sta la ragione. Peraltro neanche il giudizio dell'intero gruppo smuove di un passo la psycho.

Ecco, forse è questo l'unico punto che unisce tutte le psycho. L'assoluta negazione della logica. Io sono un pessimo soggetto con cui mettersi a litigare. Perché parto dal punto A, ti faccio passare dal punto B, ti dimostro il punto C che porta a quello D. Non si scappa se c'è un ragionamento lineare che, per la maggior parte, ho fatto fare subdolamente a te. Non si può negare l'evidenza.

Loro no. Loro la negano spudoratamente. O cambiano argomento quando si rendono conto che stanno andando alla sconfitta. O rimangiano frasi dette una manciata di secondi prima. O, più pateticamente, cambiano i soggetti della discussione in pratica mettendo in bocca a te ciò che fino a poco prima sostenevano loro, asserendo invece di aver sostenuto la TUA tesi fin dall'inizio. Il tutto condito da una miscela di urla e parole dolci, accuse violente e supposto bisogno di comprensione nei loro confronti.

E' una delle cose più snervanti che ho provato.

2) Assolutamente no.

Che tu abbia esagerato o no è irrilevante, anche perché non ti aveva conosciuto il giorno prima.
Avesse voluto sapere di più avrebbe potuto chiedertelo, anche in forma di battuta o shit test.

Ad ogni modo, sono dettagli, i motivi sono altri.

3) Se è una psycho come si deve, si.

Tornano quasi sempre a scombussolare le menti dei poveretti che sono quasi giunti alla sommità del pozzo e si stanno liberando della loro ombra.

Lo so che cosa vuoi sentirti dire.

Che in fondo è solo una ragazza molto timida. Che ci sono una serie di comportamenti e tecniche attraverso cui scardinare le sue resistenze, così da farla aprire e instaurare un rapporto normale con lei.

Se è la tipa che credo, non ci sono. Queste ragazze hanno relazioni, si innamorano, si sposano, fanno figli, ma non riescono a mantenere un clima di serenità. E chi sta con loro, viene risucchiato in un vortice di negatività che, talvolta, lo porta alla distruzione.

Ne vale veramente la pena?

So anche che, in fondo, spesso si vuole andare avanti lo stesso. A volte serve anche sbatterci il muso.

Quello che ti dico è non permettere che ti risucchi in quel vortice.

Scardina le convinzioni romantiche che hai su di lei, e guardala con altri occhi. Occhi che colgano in modo pienamente obiettivo tutte le cose negative che tu hai trasformato in sue debolezze da rispettare, sotto l'effetto dell'attrazione.

Cerca di conoscere subito altre ragazze. Occupati la mente. Mettila in relazione con le altre e scopri che non è così speciale come pensi.

Poi, solo se davvero vuoi, fai pure un ultimo passo. Ma imponiti che sia l'ultimo.

Vai da lei e chiariscile la situazione. Al bando tutte ste menate con cui ti ha tirato per mesi: ci sono dei problemi, tu in maniera diretta, da uomo, glieli sottoponi. Tira le redini della conversazione e non farti sviare. Vi conoscete da tempo, vi siete baciati, lei a momenti alterni parla come se fosse innamorata di te, allora chiarisca. Ciò non vuol dire che non puoi essere affettuoso o tenero durante la conversazione, ma vedila con mindset che sei li per delle risposte e le avrai.

Se rinnega la logica e ricomincia alternando momenti di trasporto a momenti "chiudiamola qui", saprai che è una psycho.

E potrai chiudere senza il rimpianto del "chissà come sarebbe andata...".

Se invece dovesse andare bene, mantieni sempre la guardia altissima.

Ricordati che il suo stare bene non passa dal tuo appassimento. Un rapporto salutare è quello in cui entrambi ne escono arricchiti.

Ai primi segnali di instabilità, abbi l'accortezza di pensare a te stesso.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

FrankR89

Ciao UFire, il fatto è che non è neanche mancanza di alternative, se vogliamo...Sono uscito anche con un'altra (che, tra l'altro, mi ha approcciato lei con la scusa dell'ombrello) ed è stata molto più spigliata e favorevole al kino già dal d1... ma lei e lei, che ci vuoi fa'. Ormai la vedo come una sfida, forse me ne pentirò e intanto cerco di resistere alla tentazione di contattarla e di presentarmi fuori la sua porta :D.

Vorrei dirti qualche altro particolare però, anche se non so se siano determinanti. Un mio amico mi ha fatto vedere le foto di lei fino al 5 liceo e...devo ammettere che era proprio bruttina (vestiva male, senza trucco, un po' rotondetta e cose così...). Certo, ora non è di una bellezza estrema ma a me ha colpito molto il suo viso (migliorato tanto) e la sua dolcezza infinita. Rimane sempre la classica ragazza che veste in maniera semplice e con poco trucco e che preferisce un libro alle uscite con gli amici. Questo per farti capire che forse forse sotto ci può essere il fatto che non si senta molto a suo agio con il fisico.

Il secondo particolare, da cui puoi dedurre la sua insicurezza, sta in alcuni messaggi che mi scrisse. Sinceramente non mi fido di riportarli sul pubblico, quindi, se per te non ci sono problemi, vorrei descriverteli in privato. Ma senza "obbligo", ci mancherebbe...mi stai già aiutando abbastanza.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...