Vai al contenuto

Basta Prostitute


Marcus93
 Condividi

Messaggi raccomandati

Marcus93

Scrivo perché ho capito di avere un problema...non credo grave ma ce l ho....vado ormai regolarmente a prostitute. Ho iniziato ad uscire regolarmente tutti i weekend..e mi sono posto l obbiettivo di arrivare ad avere una ltr con una ragazza a cui voglio bene. Purtroppo però..sono ancora un po bloccato con le ragazze...e non " spingo " quanto dovrei..inoltre alcune serate non sargio proprio...ed è proprio in queste ultime...che...dopo la discoteca vado a prostitute. L ultima volta....ieri. Non so perchè ma non riesco a resistere...vedo una bella ragazza sul marciapiede..so che ho i soldi e....lo faccio....lo faccio sia perché ho voglia..ma anche perché mi piace la ragazza è come se mi si spegnesse il cervello..provo oltre al piacere fisico una sensazione di pace e libertà. Io credo che questo sia un problema perché...ormai mi sto abituando a questa cosa e non va bene...perché credo che il mio cervello inconsciamente pensi - chissene di sargiare tanto scopo lo stesso - . È la prima volta che faccio una riflessione su questo argomento...anche se ormai va avanti da un paio d anni...non so se c è qualcuno nella mia stessa situazione, secondo voi....cosa dovrei fare?

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Vladimir the Baron

Cosa dovresti fare? Tanto per cominciare un pò di ordine ;)

Specialmente per quel che riguarda gli obbiettivi.

Ma come giustamente hai detto smettere di andare a prostitute e volere una LTR sono 2 cose strettamente collegate.

Sarò banale ma l'imporsi di non pagare più per scopare probabilmente allungherà inizialmente il tempo intercorso tra una scopata e l'altra.

In compenso ti farà salire la carogna.

Per quanto "carogna" possa sembrare negativo come termine, è inteso solo come fame.

Quando sei affamato ti togli la paglia dal culo e pensi solo a come sfamarti.

Imponendoti di non pagare più (dipende solo da te, è una questione di volontà) sarai realmente motivato a toglierti la paura che hai di sbagliare...

E questo è il tuo limite principe, studi tante tecniche ma non le applichi per paura di sbagliare, di"non essere perfetto".

Facci pace, non sarai mai perfetto, e farai diversi errori ma puoi sempre migliorare. E' al miglioramento continuo che devi puntare non al traguardo inesistente della perfezione.

E' come se tu volessi batterti con una lama ultra affilata fatta di una super lega, che però non hai mai usato... ti ritroveresti il pugnale del tuo avversario piantato dove meno preferisci.

Con tanto allenamento invece potresti sopraffare il tuo avversario anche con il coltello per spalmare la Nutella.

Solo che con le donne non si parla di combattere, bensì di divertirsi!

E' a questo che devi pensare, divertirti! Devi provare piacere ad avere a che fare con loro anche se non ci scopi.

Le donne sono reattive a chi è già preso bene di suo (appunto uno che si diverte) e rifuggono le tecniche, perché se applicate goffamente risultano innaturali e quindi false, oltre che inefficaci.

Quando dici che vuoi porti come obbiettivo quello di avere una LTR con una ragazza a cui vuoi bene... fai attenzione, perché questo non può e non deve essere un obbiettivo.

Una LTR è la naturale e graduale CONSEGUENZA dell'incontro con una donna che reputi speciale.

Quindi quello a cui devi puntare è la donna, non la relazione.

La differenza sembra sottile ma non lo è. Se non la comprendi rischi di ritrovarti in un rapporto costretto ed innaturale, destinato a fallire.

E indovina come conoscerai questa donna speciale? Conoscendone tante!

Con alcune ci scoperai una volta, con altre prenderai dei pali clamorosi, con altre ancora non ti si drizza nemmeno ma ti faranno conoscere un sacco di amiche.

Tutto questo è una conseguenza del sano divertirsi, averci a che fare come se fossero maschi! Perchè tanto alla fine sono persone come tutte.

Inizia da poco e poi gradualmente, acquisendo sicurezza, ingrani la marcia successiva. Ma devi accettare anche i fallimenti.

Un uomo senza cicatrici è un uomo che non ha vissuto.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Marlon

Aivia ha ragione. Se il tuo obiettivo è ltr, sicuro non la trovi sui viali (e raramente in disco, ma questo è degustibus). Stai iper-focused e non sgarrare, ma questo non significa che non puoi scopare con altre nel tuo percorso. Le due cose sono slegate. Cioè, è come dire "ah, ho giocato di merda a basket/calcio/bocce, ma la colpa è che ho dormito troppo... dopo la partita". L'importante è conoscere se stessi ed essere onesti. Se proprio credi che scopare troie non ti faccia crescere con le ragazze (a meno che non parliamo di riscrivere il kamasutra e performance sessuali mod extreme la cosa è lapalissiana), smetti. Ma datti degli obiettivi e inizia a chiederti perché vuoi una relazione duratura. Un perché che sia vero, e che sia da fulcro per la tua crescita.

Per la prima volta mi trovo d'accordo con l'estremista delle ltr per eccellenza ( :D ), anche se quei "12-36 mesi" sono quello che dice la scienza per la passione pura --> dopo nada dopamina solo ossitocine. Ma è un luogo comune? Cioè, aivia sta generalizzando, e parlando di una relazione senza l'impegno a migliorare e crescere insieme, o per individui con l'unica passione/ossessione per la figa, o no?

Modificato da Marlon
Link al commento
Condividi su altri siti

Marcus93

Quando inizio ad avere le palle piene il mio cervello inizia a ragionare proprio come dice aivia...andare a mignotte mi conviene : scopo subito, con una ragazza che mi piace, senza dover farla venire quindi....posso eiaculare quando preferisco, non rischio figure di merda davanti ad amici in discoteca ecc...!! Però così facendo...mi manca la " cattiveria " per sargiare. Non mi sento in colpa perché vado a mignotte però...credo che ciò indubbiamente influenzi in maniera negativa il mio rapporto con le donne...ed in particolare il sarge..credo che dovrei forse trovare un compromesso...non smettere ma diminuire la frequenza...anche se è dura

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Jumpy

vado ormai regolarmente a prostitute

[...]

obbiettivo di arrivare ad avere una ltr con una ragazza a cui voglio bene. Purtroppo però..sono ancora un po bloccato con le ragazze...e non " spingo " quanto dovrei..inoltre alcune serate non sargio proprio...

Nessun giudizio e nessuna morale... ci mancherebbe.

Del resto fino ad un paio di generazioni fa era socialmente tacito ed accettato che, il padre di famiglia 2-3 volte alla settimana, dopo cena, bacino alla moglie, buonanotte ai figli e andava a puttane al bar con gli amici.

Andare a donnine è una cosa, frequentare ambienti in cui potresti trovarne di free è un'altra, costruire una LTR è un'altra cosa ancora.

Vuoi togliere da mezzo le donnine, ok.

Mettendo che una LTR non dipende (solo) da te e che, non nasce dall'oggi al domani, come la metteresti se, prima di trovare "quella da LTR" potresti aspettare, verosimilmente, anche 1-2 anni ?

La conclusione tiratela fuori da solo :)

non rischio figure di merda davanti ad amici in discoteca

Quali figure di merda? Ci stai provando con una ragazza che ti piace, dovresti esserne orgoglioso :)

Una buona strategia è trovarti un wing che sia anche un amico fidato col quale spronarsi reciprocamente e andare a sargiare insieme.

Modificato da Jumpy
Link al commento
Condividi su altri siti

Marcus93

Nessun giudizio e nessuna morale... ci mancherebbe.

Del resto fino ad un paio di generazioni fa era socialmente tacito ed accettato che, il padre di famiglia 2-3 volte alla settimana, dopo cena, bacino alla moglie, buonanotte ai figli e andava a puttane al bar con gli amici.

Andare a donnine è una cosa, frequentare ambienti in cui potresti trovarne di free è un'altra, costruire una LTR è un'altra cosa ancora.

Vuoi togliere da mezzo le donnine, ok.

Mettendo che una LTR non dipende (solo) da te e che, non nasce dall'oggi al domani, come la metteresti se, prima di trovare "quella da LTR" potresti aspettare, verosimilmente, anche 1-2 anni ?

La conclusione tiratela fuori da solo :)

Quali figure di merda? Ci stai provando con una ragazza che ti piace, dovresti esserne orgoglioso :)

Una buona strategia è trovarti un wing che sia anche un amico fidato col quale spronarsi reciprocamente e andare a sargiare insieme.

Si prima di trovare una Ltr...ci vuole un po, però per trovarla penso che sia necessario frequentare ragazze e di conseguenza scopare. Io frequenterei una ragazza con l idea che chissà magari potrebbe funzionare...se poi non funziona amen, e ritorno a cercare
Link al commento
Condividi su altri siti

A me è capitato qualche volta di andare con delle "escort" di medio/alto livello. Parliamo di 250 euro l'ora in hotel o appartamenti. Non sono mai stato con ragazze sul marciapiede perché non me la sento. Inconsciamente penso che possano essere sfruttate, senza contare il rischio di un controllo della polizia.

Non so cosa mi spinse. Forse la curiosità di provare, forse il brivido di non sapere se la ragazza vista in foto fosse veramente tanto figa o qualcos'altro.

Ad ogni modo ti posso solo dire che non mi sono mai sentito in colpa e nemmeno dispiaciuto. Anzi, sono uscito con due soddisfazioni:

1) Ho fatto un gran sesso;

2) Mi sono scopato delle modelle da passerella;

Secondo me tutto dipende da come la vivi. Se ogni tanto vuoi andare a pagamento con una ragazza (magari strafiga) perché hai voglia di farti una scopata non c'è niente di male. A patto che ovviamente la ragazza lo faccia perché ha scelto questo mestiere e non perché obbligata sotto violenza o minaccia. E' la nostro società che ti impone questa idea che è sbagliato quando in realtà non è altro che il mestiere più antico del mondo.

Ovviamente tutto questo non mi pregiudica dal conoscere normalmente ragazze o magari di cercare una relazione con una ragazza che mi piace veramente. Il sesso a pagamento non è altro che un modo di togliersi una voglia.

Perciò, ad esempio se il Martedì sera d'inverno, quando le strade sono deserte, mi sale una voglia matta di fare sesso non ci vedo proprio nulla di male di farmi una sana scopata senza seghe mentali!

Modificato da molder
  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Jumpy

"Gli uomini sono stati addestrati e condizionati dalle donne, non diversamente dal modo in cui Pavlov ha condizionato i suoi cani, per farne i loro schiavi"

[...]

In breve - e' la tesi del libro, non la mia - un uomo e' un essere umano che lavora mentre la donna e' un essere umano che sceglie di lasciare all'uomo il compito di provvedere a lei e ai suoi figli in cambio di elogi ben dosati e sesso. E poi via via sciorina i vari modi di manipolazione.

Praticamente una versione grezza del Franco :)

Il fatto che sia stato scritto da una donna, negli anni '70 la dice lunga...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...