Vai al contenuto

Cambiare Lavoro: Suggerimenti


Onyx
 Condividi

Messaggi raccomandati

Onyx

Buonasera a tutti,

come da titolo chiedo alcuni consigli per cambiare posto di lavoro.

Mi trovo ora impiegato come commerciale estero in un'azienda tessile nel comasco produttrice e converter di tessuti per alta moda.

Ho iniziato questo lavoro nel giugno 2011 dopo due anni trascorsi a lavorare con mio padre sono "fuggito" per trovare ambienti lavorativi dove poter fare uso della mia conoscenza dell'inglese trovando posto a Milano.

Dopo il primo anno come back office della titolare mi viene affidata la gestione di diversi mercati tra cui UK, Nord Europa, Messico, Brasile, Romania e qualche Cliente tra Praga e Budapest.

Mi sono sempre occupato della gestione e dell'allargamento del pacchetto clienti sia in "solo" sia come supporto (UK e Brasile) ad agenti di vendita in zona dedicati alla promozione del prodotto tramite trasferte all'estero e cura del rapporto diretto con il cliente finale.

Per farla breve: visite al cliente, scambio mail x ogni tipo di informazione, gestione della documentazione inerente le spedizioni, preparazione delle offerte prezzi e controllo delle relative campionature, controllo dei pagamenti ed eventuale sollecito ecc ecc.

Ora lavoro per un'azienda nella quale mi trovo a confronto diretto quasi ogni giorno col titolare che tutto è fuorché sano di mente... I voli non si prendono perché costano troppo (infatti quando vado a Dublino è sempre agitatissimo e preoccupato che io posso spendere capitali per via dell'aereo e dei taxi...), mi sparo trasferte anche in giornata a Zurigo, Basile e delle volte anche a Monaco di Baviera.

L'ultima trasferta in Irlanda è passata da 3 a 2 giorni perché "non possiamo permetterci di investire 90 € di albergo e altri 50/60 € in un altro giorno all'estero...".

Faccio presente che solo il primo giorno avevo venduto tessuti per 8.000 € con un ricarico del 33% e avevo speso in totale 487 € tra volo, bagaglio, albergo e taxi. Ah, ho anche mangiato.

Non c'è la volontà di strutturarsi oltre un certo livello, non ho autonomia decisionale e gestionale... vengo avvisato il giorno prima di una trasferta senza un programma preciso e senza una data di rientro (della serie vai e poi durante il tragitto vediamo...).

Non reggo più. La scorsa settimana mi ha cambiato il piano di trasferta 3 volte:

1) in auto dalla svizzera a Copenaghen dal 15 al 23

2) in auto dalla svizzera a Copenaghen dal 15 al 30

3) in auto dalla svizzera a Copenaghen dal 15 al 30 INSIEME AL TITOLARE

Sto cercando un nuovo posto simile (lo stesso settore non mi interessa necessariamente e per rimettere un pò di ordine nella mia vita rinuncerei per un pò anche alle trasferte) rimanendo nell'Import/Export e sfruttando la buono conoscenza dell'inglese. Lo parlo fluentemente.

Ho cercato annunci tramite: LINKEDIN, MONSTER, QUOTIDIANI LOCALI DELLA PROVINCIA DI COMO CHE PUBBLICANO ANNUNCI, AGENZIE PER IL LAVORO SVIZZERE (QUI FARE IL COLPACCIO), UNIMPIEGO, UMANA.

Ora punto ad iscrivermi a: JOBCONTACT, INFOJOBS, MANPOWER, EXPERIS, OBBIETTIVO LAVORO.

Cerco di sfruttare le mie conoscenze personali anche se non sono uno a cui piace molto la raccomandazione... sia come metodo ma anche per via del "peso" che mi sentirei addosso.

Se qualcuno ha suggerimenti, consigli, informazioni non si tiri indietro. Accetto tutto.

Cos'altro potrei fare? Come potrei cercare e trovare meglio?

Un grazie a chiunque risponderà

Onyx

Link al commento
Condividi su altri siti

Desmond_Hume

Tra i clienti gestiti non ce ne è nessuno in un'area di tuo interesse con cui hai stretto maggiori rapporti o che ti ha particolarmente apprezzato?

  • Mi piace! 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Clock

Onyx ti suggerisco i contatti che hai acquisto durante la tua esperienza, per poter cercare una nuova opportunità professionale, le relazioni professionali sono un tesoro prezioso.

Grazie alle competenze acquisite restando nel tuo specifico settore potresti avere maggiori opportunità, rispetto a un settore dove non hai esperienza.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Onyx

Grazie per le risposte.

Si, quella di contattare cliente esteri e/o fornitori Italiani è un'opzione che ho già considerato trovando però due ostacoli:

1) a Como sono tutte puttante e come tali, tutte si conoscono. Devo stare attento, molto attento. Anche perchè il settore tessile (specie nel Comasco) racchiude due aspetti contrapposti tipicamente italiani. Da un lato il top del settore basato sull'estro e sull'originalità che rendono il prodotto unico al mondo (ed è vero), dall'altro che a mettertela in culo i comaschi e i brianzoli (io lo dico perchè lo sono e conosco la zona) non ci mettono un nanosecondo.

2) ho provato a chiedere ai clienti di Londra ma avendo a che fare con una clientela prettamente femminile (confezionisti sposa e donna elegante) è raro che venga assunto un uomo, a meno che non sia omosessuale. Sarà un concetto bigotto ma cosi funziona.

Una mia cara cliente che conosco da 5 anni mi ha detto che lei assume solo ragazze anche se negli annunci, per legge, non può specificarlo. Questo perchè un maschio a contatto con la sua clientela è troppo disallineato con le esigenze delle sue clienti.

Comunque continuo a cercare...

Altri idee ? Consigli ?

Grazie

Modificato da Onyx
Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...