Vai al contenuto

Che significa stare bene con se stessi / guardarsi dentro?


Leopard85
 Condividi

Messaggi raccomandati

Leopard85

Ciao a tutti,

leggendo discussioni in questo forum, imbatto spesso in questo consiglio: "se stai bene con te stesso , non avrai bisogno di tecniche".

Premetto che sto lavorando sul mio innergame, ho notato che per stare con una mentalità positiva ho bisogno di un input esterno, una spinta, una motivazione nuova, ma questa spinta non produce mai risultati durevoli.

Gia solo il fatto di venire qua alla ricerca di discussioni motivanti conferma quanto ho scritto. Mi motivano nell'immediato ma tempo due giorni sto da capo.

Ho letto anche che il motivo per cui la spinta non produce risultati costanti è perche bisogna trovarla in noi stessi non all'esterno.

Mi spiegate questo concetto? Che significa cercare in noi stessi? Come stare bene con se stessi?

Nel caso in cui sto facendo un ragionamento da checca ditelo tranquillamente che evito proprio di pensarci ma sto cercando soluzioni alla mia infelicità cronica sia mai è proprio questo il punto...

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Se parli di infelicita' cronica, non e' andando a caccia di Hb che la risolverai.

Personalmente, ritengo che avere un obiettivo da raggiungere nella vita sia fondamentale per essere "felici".

Sei soddisfatto di te stesso? Stai lottando per qualcosa che non siano le femmine oppure campi solo ed esclusivamente alla giornata e in funzione del sarge? Ecco, penso che puoi partire da qui.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Leopard85

Se parli di infelicita' cronica, non e' andando a caccia di Hb che la risolverai.

Personalmente, ritengo che avere un obiettivo da raggiungere nella vita sia fondamentale per essere "felici".

Sei soddisfatto di te stesso? Stai lottando per qualcosa che non siano le femmine oppure campi solo ed esclusivamente alla giornata e in funzione del sarge? Ecco, penso che puoi partire da qui.

Ciao Julian,

non sono soddisfatto della vita che faccio, in particolare del lavoro (laureato ing. informatica attualmente faccio il consulente informatico) e credo che essere soddisfatti del proprio lavoro sia importante visto che occupa la maggior parte della giornata.

Per quanto riguarda me stesso, sto riuscendo a valorizzarmi avendo dei risultati ma un vero obiettivo nella vita non l'ho ancora trovato. Però ho sempre considerato obiettivo della vita = lavoro che svolgo, quindi capisci che finche faccio un lavoro che non mi piace...

Il sarge io??? appena ho iniziato sono caduto nell'errore più grave, non ho preso batoste in quanto mi è andata bene con la prima con cui ho provato dopo essere entrato qua dentro. Non è ufficiale ma con questa ragazza ci sto da quasi 4 mesi e non so come andrà a finire per adesso sembra ok, ma piu che pensare a lei vorrei essere orgoglioso di me stesso.

ps. parli di campare alla giornata come qualcosa di negativo, c'è invece chi incita questo modo di vivere... confuso

Modificato da Leopard85
Link al commento
Condividi su altri siti

Attenzione. Io ho parlato di "campare solo ed esclusivamente alla giornata", il che significa senza una precisa meta: vivere il presente va benissimo, ma farlo senza una precisa direzione (leggasi OBIETTIVO) equivale ad essere allo sbando piu' totale.

Vivere il presente e al contempo avere bene in mente dove si sta andando, questo e' fondamentale.

Tornando a cio' che hai detto: per esperienza indiretta so bene che fare un lavoro che non ti soddisfa a lungo andare ti rende infelice e frustrato. Ma siccome il lavoro non lo puoi buttare nel cesso XD ti consiglio di focalizzarti sulle tue passioni: perseguile e diventa bravo in quelle.

Link al commento
Condividi su altri siti

Aldebaran

Anche io, dopo essermi lasciato con la ragazza che reputavo della mia vita, sono andato sempre più giù perdendomi... Ora sto cercando di risalire la china non senza difficoltà.. (i miei difetti li vedo ingigantiti e basta un minimo per sprofondare) Però come dice Julian, avere un obiettivo e raggiungerlo, ti aiuta tantissimo a star meglio! A me è successo che a lavoro non ho superato un test fisico e mi sentivo una mmerda (con 2 "m"), nella testa avevo la ex che mi diceva: "Non vali nulla, per questo ti ho lasciato". Ti giuro che mi sentivo morire. Poi ho parlato a me stesso, mi son guardato allo specchio, il mio migliore amico mi ha fatto capire che non sono la merda che penso di essere. Dopo una settimana, sono andato a ripetere la prova, (la sera prima mi ero preparato tutto il materiale che dovevo portare sulle spalle in modo impeccabile) l'ho superata alla grande. Mentre la portavo a termine, sorridevo. Mi ero reso conto che la mia ex si sbagliava e che la mmerda non sono io. Questa piccola esperienza mi ha dato fiducia nei miei mezzi, sentendomi appagato. Ora ho intenzione di iniziare un corso di arti marziali, credo che esso mi porterà a colmare in buona parte il senso di inferiorità civo imhe a volte sento rispetto agli altri. Quindi fissati un bell'obiettivo impegnativo e raggiungilo. Ti sentirai realizzato ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Friulano80

Ognuno è diverso e ha un concetto diverso dello stare bene.

Comunque (ma ti parlo personalmente) anche quando vivevo periodi fantastici a livello interiore e soddisfazioni varie date da lavoro o altro non sono riuscito ugualmente a sfondare certe barriere (campo sentimentale).

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...