Vai al contenuto

Della morte e della vita


nothinglefttosay
 Condividi

Messaggi raccomandati

nothinglefttosay

Ciao ragazzi,

non so perchè vi scrivo, in fondo so già cosa devo fare e quella che è la mia strada, ma a volte senti il bisogno di condividere l'ennesima "fine" di te stesso.

5 anni insieme (io 32 lei 27), tante promesse, tanto sesso, tanto tutto... volati via così, di improvviso, con la peggior coltellata, col tradimento dei più biechi, scivolati su un messaggio di Facebook.

Quella che credevi la tua principessa si è fatta scopare dal primo, alla prima difficoltà della sua vita. Perde il lavoro, sta male (tu a quel punto arretri, accogli, cerchi di non essere più dominante ma comprensivo) e lei invece che appoggiarsi a te che sei stato tutto in quegli anni, che l'hai presa quando era a pezzi, le hai dato la forza per provare a credere in qualcosa, per costruire qualcosa.

Si è fatta scopare già ed io non contento speranzoso che quella principessa, non fosse una cagna qualunque, ho fatto anche l'amante per 4 mesi.

In questo tempo è vero, mi sono forzato di scoparla come una puttana, ed è stato anche grande, ma poi non ho più retto io e lei si è fatta pure un po' schifo finalmente.

In questi 4 mesi, in cui ho creduto di essere forte, ma mi sono umiliato, ho passato notti sapendo che si stava facendo scopare, ho distrutto una stanza, mi sono sentito ferito, mi sono sentito una merda inutile ed ho portato avanti tutto questo solo in attesa di un segno, una speranza che non fosse vero quello che stavo vedendo.

Ho provato a scopare con qualcun altro: è stato come non averlo fatto mai.

Ammettere che quello che credevo "raro" fosse "molto" semplice: così "spessi" come un like di Facebook

Il problema spesso non è perdere la persona, è perdere qualcosa in cui hai creduto veramente, è perdere la compagna che sul campo hai difeso con coraggio ed amore e che appena ha potuto ti ha piantato un colpo nella schiena. Non sei tradito da una persona, sei tradito da un'idea. E quindi?

... in quei 4 mesi... è come essere stato al buio, in una caverna, con le ossa rotte, vedendo la tua "città" che andava a fuoco. L'unica cosa che ti portava avanti era l'odio e l'orgoglio per l'altro. Sai cosa me la scopo anche io? Così sai che facciamo ad essere traditi a sto punto siamo due... una spirale del cazzo che non ha portato se non ulteriore buio. Era solo vendetta.

E quindi? E' stato come morire... senza vedere più la luce. Ma adesso? Adesso ho fatto il primo passo, lei è come se fosse morta per me. Non un messaggio, non una telefonata, niente... stretto nelle mie cose, stretto qui in queste ferite, stretto nel pensiero che "no non eravamo speciali", no "non eri la mia principessa, ma una delle tante cagnette che tanto hai criticato".

Non c'è un sè...le parole vuote "tu rimani l'uomo con cui vorrò fare una famiglia, sei così speciale", suonano come una beffa, anzì come un affronto al tuo compagno di squadra, qualcosa che urla agli dei.

E non conta se negli ultimi 4 mesi, ti ho scopata ovunque su un tetto, in mezzo alla pineta, in un locale, il tuo intento era solo comunque "attingere" essere bramata, AVERE sempre e comunque. E se non basta uno colmiamo con due.

Ed io voglio rinascere da me.... voglio risalire passo dopo passo, da quella buca. Senza antidolorifici, solo io e la mia vita.

Non mi manchi tu, mi manca la speranza che avevo avuto, che le cose e le persone potessero essere diverse. Che si potesse vivere senza tattiche, che si potesse credere davvero in qualcosa di più bello.

  • Mi piace! 9
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
dickinson1

avresti dovuto intitolare il thread "Dellamorte dellamore" ( e vediamo se trovi la citazione).

Comunque ricordati che per star bene ,sapere cos'e' il piacere occorre anche sapere

cos'e' il dolore,la sofferenza.

E in questo caso il dolore mentale,piu' che fisico.

A parole e' facile dire di voltar pagina,chiudersi la porta dietro le spalle.

Ma,giustamente come hai fatto capire anche tu,e' il metodo piu' efficace.

ognuno vive il distacco da qualcuno o qualcosa a modo suo.

Spesso serve solo del tempo.

A chi piu' e a chi meno.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

wallace

mi è piaciuta moltissimo la tua ultima frase.

Mi hai fatto riflettere ed in effetti, se ci penso, non mi manca la mia one itis.. mi manca quella "sensazione" di speranza che avevo con lei. Che tutto fosse perfetto ed immutabile.

Inutile dire che era solo una mera illusione.

Ma devo dirlo, quando sarò alla fine dei miei giorni fra molti anni e guarderò indietro.... non credo che mi pentirò di aver vissuto , seppur per poco, un breve momento di illusione nel quale tutto sembrava possibile.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

JimJim

avresti dovuto intitolare il thread "Dellamorte dellamore" ( e vediamo se trovi la citazione).

Comunque ricordati che per star bene ,sapere cos'e' il piacere occorre anche sapere

cos'e' il dolore,la sofferenza.

E in questo caso il dolore mentale,piu' che fisico.

A parole e' facile dire di voltar pagina,chiudersi la porta dietro le spalle.

Ma,giustamente come hai fatto capire anche tu,e' il metodo piu' efficace.

ognuno vive il distacco da qualcuno o qualcosa a modo suo.

Spesso serve solo del tempo.

A chi piu' e a chi meno.

Grandissima citazione :DD

Per l'autore del topic...beh non c'è molto da dire, ti stai comportando bene e sai anche tu che soffrirai come un cane. Crescerai, cambierai, troverai nuove amicizie, nuovi hobby, nuove ragazze...

Serve tempo, tanto tempo e tanta resistenza.

Link al commento
Condividi su altri siti

maurito

Ciao ragazzi,

non so perchè vi scrivo, in fondo so già cosa devo fare e quella che è la mia strada, ma a volte senti il bisogno di condividere l'ennesima "fine" di te stesso.

5 anni insieme (io 32 lei 27), tante promesse, tanto sesso, tanto tutto...

"Si possono promettere azioni, ma non sentimenti, perchè questi sono involontari. Chi promette a qualcuno di amarlo sempre o di odiarlo sempre o di essergli sempre fedele, promette qualcosa che non è in suo potere;

La promessa di amare sempre qualcuno significa cioè: finchè ti amerò, compirò verso di te le azioni dell'amore; se non ti amerò più, continuerai a ricevere da me le stesse azioni, anche se per altri motivi,; Friedrich Nietzsche

Link al commento
Condividi su altri siti

nothinglefttosay

"Si possono promettere azioni, ma non sentimenti, perchè questi sono involontari. Chi promette a qualcuno di amarlo sempre o di odiarlo sempre o di essergli sempre fedele, promette qualcosa che non è in suo potere;

La promessa di amare sempre qualcuno significa cioè: finchè ti amerò, compirò verso di te le azioni dell'amore; se non ti amerò più, continuerai a ricevere da me le stesse azioni, anche se per altri motivi,; Friedrich Nietzsche

Sono d'accordo, ma forse quello che intendevo era un po' diverso. Certo che non esistono promesse nelle emozioni, esistono percorsi nelle emozioni.

Emozionarsi a lungo stessa cosa richiede, intelligenza, fantasia, coglioni, appartenenza. Ma questo in fondo è solo un modo di vederla la vita.

Credo sia tutto legato ad un bisogno mio di appartenenza: ovunque sono cammino da solo. Da sempre circondato da milioni di volti e da milioni di situazioni da sempre alla ricerca del "posto che posso chiamare casa".

Le emozioni mutano, vanno su, giù... possono morire e rinascere. Le persone no, una volta perse, sono perse. Alla fine è una scelta.

Non ho mai creduto nei "contratti" d'amore, ma sicuramente nella scelta giornaliera di qualcuno. Non c'è colpa nella fine di un amore, se si è consapevoli di ciò che si è fatto e di se stessi.

Modificato da nothinglefttosay
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...
nothinglefttosay

Bene.. mi sento di darvi un piccolo aggiornamento su come procedono le cose.

Due mesi che non la sento: ha cercato di chiamarmi, di venire sotto casa, di scrivere messaggi senza grosso costrutto. "mi mancavi, volevo darti il regalo.." "non rispondi per farmi un dispetto??" ecc

Nessuna risposta da parte mia.

Ne sto uscendo, anche se sono tutto rotto: so che sta con il tizio con cui mi ha tradita e che a sua volta ha tradito con me per circa 4 mesi, ma vedo che comunque mi cerca

Non mi perdono solo una cosa: l'aver permesso per tutti quei mesi di farmi sottomettere, accalappiato solo dalla sua "vagina" e dalla ricerca di un sesso sempre più estremo. Niente vale come la propria dignità. Niente. Neanche la droga perchè di questo stiamo parlando. Dipendenza.

Dipendenza mascherata dall'essere competitivo, dal voler vincere la sfida con un altro, pensando di dimostrare il tuo valore scopando bene, essendo spiritoso, brillante, sempre sorprendente. La vera realtà è che tutto questo è una puttanata.

Lo scenario è stato questo, anno difficile per entrambi, io ho solo accettato una serie di comportamenti infantili a fronte di un periodo difficile, perdita del lavoro ecc. Quindi? Quindi ho persa molta della mia forza dietro a questo. Qui mi ha pugnalato. Una volta in terra è come se mi avesse chiesto "tutto qui quello che sai fare?". Ed ho accettato la sfida.

La verità? Conta solo che chi ti piscia addosso, deve andarsene a fanculo. Non esiste nient'altro.

Vi dico con tutto il rispetto per tanti post, che puoi essere assolutamente in una posizione di "top" in tutta la tua relazione e venire catapultato nel giro di pochi mesi in posizione di down (almeno che e qui mi viene un dubbio che avessi davanti una personcina moooolto... subdola)

Capita che vieni espulso proprio quando metti dei paletti e non esiste più l'amore incondizionato.

Per quanto mi riguarda anzì, è stata come farmela pagare e l'ho permesso!!!! Ho accettato messaggi quali "... tu che eri quello forte.. declassato da uomo di amore a uomo di divertimento" "tu che mi dominavi anche a letto.." "tanto gli uomini a che servono siete tutti uguali..." ... e tutto questo nel nome di potermi fare una sul tetto di una casa, in pineta, o poterla legare ad un letto....

Nell'oblio, sono finito nell'oblio e mi sono fatto trascinare.... Altro che usarla...è lei che ha usato me come traghettatore finchè ha potuto per la sua nuova storia (aldilà che di fatto è iniziata con tradimenti plurimi).

Dipendenza, astinenza, competizione e scarso valore del sè, tutto questo l'ho vissuto in prima persona. Non capiterà di nuovo, non deve. Per niente e per nessuno.

  • Mi piace! 3
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 mesi dopo...
Italo1

Bene.. mi sento di darvi un piccolo aggiornamento su come procedono le cose.

Due mesi che non la sento: ha cercato di chiamarmi, di venire sotto casa, di scrivere messaggi senza grosso costrutto. "mi mancavi, volevo darti il regalo.." "non rispondi per farmi un dispetto??" ecc

Nessuna risposta da parte mia.

Ne sto uscendo, anche se sono tutto rotto: so che sta con il tizio con cui mi ha tradita e che a sua volta ha tradito con me per circa 4 mesi, ma vedo che comunque mi cerca

Non mi perdono solo una cosa: l'aver permesso per tutti quei mesi di farmi sottomettere, accalappiato solo dalla sua "vagina" e dalla ricerca di un sesso sempre più estremo. Niente vale come la propria dignità. Niente. Neanche la droga perchè di questo stiamo parlando. Dipendenza.

Dipendenza mascherata dall'essere competitivo, dal voler vincere la sfida con un altro, pensando di dimostrare il tuo valore scopando bene, essendo spiritoso, brillante, sempre sorprendente. La vera realtà è che tutto questo è una puttanata.

Lo scenario è stato questo, anno difficile per entrambi, io ho solo accettato una serie di comportamenti infantili a fronte di un periodo difficile, perdita del lavoro ecc. Quindi? Quindi ho persa molta della mia forza dietro a questo. Qui mi ha pugnalato. Una volta in terra è come se mi avesse chiesto "tutto qui quello che sai fare?". Ed ho accettato la sfida.

La verità? Conta solo che chi ti piscia addosso, deve andarsene a fanculo. Non esiste nient'altro.

Vi dico con tutto il rispetto per tanti post, che puoi essere assolutamente in una posizione di "top" in tutta la tua relazione e venire catapultato nel giro di pochi mesi in posizione di down (almeno che e qui mi viene un dubbio che avessi davanti una personcina moooolto... subdola)

Capita che vieni espulso proprio quando metti dei paletti e non esiste più l'amore incondizionato.

Per quanto mi riguarda anzì, è stata come farmela pagare e l'ho permesso!!!! Ho accettato messaggi quali "... tu che eri quello forte.. declassato da uomo di amore a uomo di divertimento" "tu che mi dominavi anche a letto.." "tanto gli uomini a che servono siete tutti uguali..." ... e tutto questo nel nome di potermi fare una sul tetto di una casa, in pineta, o poterla legare ad un letto....

Nell'oblio, sono finito nell'oblio e mi sono fatto trascinare.... Altro che usarla...è lei che ha usato me come traghettatore finchè ha potuto per la sua nuova storia (aldilà che di fatto è iniziata con tradimenti plurimi).

Dipendenza, astinenza, competizione e scarso valore del sè, tutto questo l'ho vissuto in prima persona. Non capiterà di nuovo, non deve. Per niente e per nessuno.

Nothing left to say:

sono mesi che leggo questo forum e colgo l occasione per ringraziare tutti. Specialmente freefall enjoyyourself bordercloud e altri che hanno dimostrato un insight nelle dinamiche border superiori a molti cosiddetti esperti. è la prima volta, pero, che mi immedesimo completamente con la tua storia. Non perché siano simili, anzi non lo sono, ma con il tuo lato narcisistico a meta. Questo secondo me è il problema principale. Se hai tratti narcisisti ma non hai le difese dei narcisisti. se sei un narcisista empatico, buono, e che vuole con la sua positività e forza aiutare il prossimo. un carattere cosi diventa un arma a doppio taglio. Riesci a trasmettere forza positività gioia di vivere, ma in caso di abbandono non hai le difese necessarie per evitare che te le portino via. La mia ex sembrava una vittima ma era in realtà un vampiro energetico. Mi ha accoltellato alle spalle abbandonandomi senza neanche un sms. semplicemente sparita nel nulla. diceva che era troppo dipendente d amo fino a che è sparita. Non l ho mai cercata. mai! è più di un anno che non so niente di lei. E ancora mi sento svuotato. Ma una cosa so per certo, noi andremo avanti perché la luce ce l abbiamo dentro. Loro hanno solo buio e si nutrono di quella luce. ma non riescono a crearla. Se ne vanno dopo essersene riempiti per bene e ci lasciano al loro posto. Ma non dura. prima a poi si spengono come una candela lasciata su un tavolo dopo una bella serata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...