Vai al contenuto

Dove guardare


K
 Condividi

Messaggi raccomandati

K

Uno dei primi shit test è proprio quello di vedere se si riesce a mantenere lo sguardo, ma questo in fase di preapproccio

Appena aperto un set 1hb, si comincia l'opener, poi si passa alla routine e così via.........

il problema è dove guardare???? cioè è meglio mantenere lo sguardo negli occhi dell'hb di turno senza scostarlo oppure si deve spostare lo sguardo altrove???

Ho letto su alcuni libri che in genere i leader, quando parlano tengono lo sguardo fisso negli occhi dell'interlocutore, quando ascoltano invece spostano lo sguardo.

Secondo me mantenere un sguardo fisso può comunicare tensione è quindi insicurezza (se l'Hb ti guarda negli occhi è difficile nascondere quel minimo di insicurezza che in genere c'è), se il tipo in questione è timido.

Daltronde se colui che apre è molto sicuro di se, può comunicare con lo sguardo molta sicurezza è quindi mettere l'Hb in soggezzione (quasi una sfida)

Link al commento
Condividi su altri siti

Pigy

Secondo me tenere lo sguardo fisso negli occhi all'interlocutore, appunto, fà apparire un alpha.

E' anche vero che non è pensabile per i timidi questo, ma chi è il timido? tu o l'Hb?

E' ovvio!!la timida è l'Hb, qualunque Hb si abbia di fronte è più timida di noi.

Secondo me è solo questione di autostima, che deve esserci sempre,sopratutto quando crediamo di non averne abbastanza.

Io quì sopra ho parlato per chi ha paura a tenere lo sguardo negli occhi all'interlocutore, poi non sempre è necessario,dipende, come al solito.

TU SEI IL PUA DI FRONTE A TUTTI :metal:

:yourock:

Link al commento
Condividi su altri siti

kirk
Secondo me mantenere un sguardo fisso può comunicare tensione è quindi insicurezza (se l'Hb ti guarda negli occhi è difficile nascondere quel minimo di insicurezza che in genere c'è), se il tipo in questione è timido.

Daltronde se colui che apre è molto sicuro di se, può comunicare con lo sguardo molta sicurezza è quindi mettere l'Hb in soggezzione (quasi una sfida)

Appunto: il paradosso alla base di tutto sta nel fatto che con il medesimo comportamento (guardare negli occhi) puoi ottenere due effetti diametralmente opposti. Questo nega che *il problema* sia IL comportamento in sé. O, meglio, ci induce a ritenere che il comportamento specifico non sia che UN aspetto del problema, e probabilmente nemmeno quello più rilevante.

Il problema fondamentale secondo me è questo: ciò che trasmettiamo agli altri è la somma di un insieme di moltissimi comportamenti molto sottili, e avere il controllo su ciascuno di questi è IMPOSSIBILE. Tenendo anche in considerazione la proprietà dei sistemi emergenti, secondo cui il risultato di un'intergrazione è sempre maggiore della somma delle singole parti.

Io direi questo: oltre a prendere consigli su come vanno tenuti gli occhi e usato lo sguardo (certo importanti), pensa anche a quello che fai TU nelle situazioni in cui ti sei sentito molto sicuro di te stesso e cerca di replicare QUEL modo di fare, che è precisamente la maniera in cui tu esprimi la sicurezza in te stesso.

Infatti capirai che se dovessimo controllare ogni minimo movimento del nostro corpo in base a istruzioni che abbiamo letto su un libro o su IS, finiremmo per essere più inibiti ed insicuri di quando ci arrangiavamo da soli.

Questo mi pare ovvio.

Invece dovremmo più che altro cercare di ricreare una certa atmosfera di sicurezza (o di eccitazione, o di riflessione o...) a noi nota per averla provata in passato e replicare in modo NON FORZATO certi movimenti che ci vengono spontanei in quell'atmosfera, magari un po' corretti in base alle "dritte" che abbiamo ricevuto, ma non TROPPO corretti.

Lavorare partendo da lì, cioè da NOI, da quello che sappiamo essere in certi momenti.

Quando *trascuriamo* (o addirittura rinneghiamo) il nostro background e il nostro modo naturale di essere stiamo SOSTITUENDO, e la sostituzione porta alla sovracompensazione, che significa atteggiamenti innaturali.

Quando partiamo dal nostro background per evolvere e per crescere stiamo INTEGRANDO, e l'integrazione porta ai comportamenti armonici e naturali.

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Pigy

Si,penso che hai centrato il punto! ;)

Per esempio io quando stò camminando con amici e vedo una mia amica cambio totalmente atteggiamento negli istanti in cui la saluto fino a che se ne và!

Stò cercando di "livellarmi" in questo,nel senso che stò cercando un comportamento medio tra i due,per altro totalmente diversi tra loro.

P.s: sono gemelli(si dice che nei gemelli ci sia una doppia persoalità una opposta all'altra)

:yourock:

Link al commento
Condividi su altri siti

March

Credo che il contatto visivo sia un'arma molto potente, ma a doppio taglio.

Guardare fisso negli occhi una persona può esprimere sicurezza di se, ma se troppo ostentata rasenta la sfacciataggine, senza dimenticare che le ragazze sono fondamentalmente insicure, anche le più spavalde, sono molto legate all'apparenza; perciò và molto bene guardare negli occhi, ma non troppo, perchè comincerebbero a chiedersi "c'è qualcosa che non và?" "ho qualcosa di strano?" etc etc, ed è pericoloso, perchè alla fine potrebbero trovarsi in soggezzione a parlare con noi.

Se si riesce a dosare l'EC in, secondo me, intensi sguardi, ma anche fissando altri punti è un ottimo modo per trasmettere sicurezza, ma allo stesso tempo interesse per ciò che si ascolta, perchè fissare troppo negli occhi può far pensare che si stia pensando ad altro, mentre fissare un punto secondo me  esprime più interesse.

:cool2:

Link al commento
Condividi su altri siti

Pigy
Credo che il contatto visivo sia un'arma molto potente, ma a doppio taglio.

Guardare fisso negli occhi una persona può esprimere sicurezza di se, ma se troppo ostentata rasenta la sfacciataggine, senza dimenticare che le ragazze sono fondamentalmente insicure, anche le più spavalde, sono molto legate all'apparenza; perciò và molto bene guardare negli occhi, ma non troppo, perchè comincerebbero a chiedersi "c'è qualcosa che non và?" "ho qualcosa di strano?" etc etc, ed è pericoloso, perchè alla fine potrebbero trovarsi in soggezzione a parlare con noi.

Se si riesce a dosare l'EC in, secondo me, intensi sguardi, ma anche fissando altri punti è un ottimo modo per trasmettere sicurezza, ma allo stesso tempo interesse per ciò che si ascolta, perchè fissare troppo negli occhi può far pensare che si stia pensando ad altro, mentre fissare un punto secondo me  esprime più interesse.

:cool2:

Si,anche secondo me guardare per troppo tempo negli occhi fai venire paranoie di tutti i tipi all'interlocutrice.. ;)

Poi proverò a testare se guardarsi intorno rinforza nella mentalità dell'interlocutrice il fatto che noi la stiamo ascoltando più di quando la fissiamo negli occhi..

vi farò sapere..

:yourock:

Link al commento
Condividi su altri siti

actarus

Bel thread, complimenti perchè la questione deve essere approfondita il più possibile, anche perchè le scuole di pensiero sono differenti, e lo sguardo è il primo e piu impotante contatto che si ha con un HB.

Per tutta la vita di fronte a una ragazza che mi fissava distoglievo lo sguardo dopo pochi secondi, pensavo fosse un modo per non essere arrogante, invadente.

Invece, da quello che ho saputo dopo, ho solo perso tante occasioni. Come spesso capita la soluzione dovrebbe stare nel mezzo, ovvero reggere un pò di più lo sguardo per carpire qualche informazione in più.

Anche se in questo momento sto sperimentando la tattica di non distogliere lo sguardo per primo, dopo tanto tempo voglio vedere in prima persona cosa si ottiene, qual'è il limite standard, perchè penso mi dia spunti interessanti.

Link al commento
Condividi su altri siti

K

                           

anche perchè le scuole di pensiero sono differenti

Alla fine però non abbiamo trovato la soluzione al quesito???? se qualcuno dei GRAN MASTER, o comunque uno con moooolta più esperienza di noi ci potesse dare il suo punto di vista sarebbe molto gradito

:thankyou:

Link al commento
Condividi su altri siti

Dylan84

il punto e':

quando parli con un amico, con tuo babbo, con tuo fratello, col tuo pesciolino rosso, con la tua pianta di eucalipto... :look:...dove guardi?  :)

con un interlocutore abituale ti comporti naturalmente.

dovrest arrivare a comportarti naturalmente anche con la ragazza che ti sta davanti.

personalmente ritengo che i, in genere e' vero che bisogna guardare una persona negli occhi...ma mai esagerare neanche in questo. un'occhiata in giro, al bancone del bar, all'appendiabiti... ogni tanto, magari mentre lei parla, serve a fingere disinteresse. chiaro che all'inizio non puoi evitare di guardare il set. devi comunicare interesse.

Link al commento
Condividi su altri siti

TAuRus
Alla fine però non abbiamo trovato la soluzione al quesito???? se qualcuno dei GRAN MASTER, o comunque uno con moooolta più esperienza di noi ci potesse dare il suo punto di vista sarebbe molto gradito

Partiamo da questo:

Uno dei primi shit test è proprio quello di vedere se si riesce a mantenere lo sguardo, ma questo in fase di preapproccio

Ti svelo un segreto: tutta la tua vita è un GRAAANDE shit-test... sul serio!  :look:

Ok, cos'è esattamente che vi piace così tanto nel termine "shit-test"?

il problema è dove guardare????

Nell'occhio sinistro.

Quando vuoi dominare, guarda fisso nell'occhio sinistro...

Comunque, gira voce che normalmente non bisogna fissare negl'occhi per più di dieci secondi ;)

Poi ci sono diversi tipi di sguardo da adottare in base all'obiettivo.

Per esempio:

quando si parla d'affari - guardare poco sopra la radice del naso (verso la fronte)

sguardo tradizionale (sociale) - il triangolo formato da occhio sx + occhio dx + punta del naso

intimo - triangolo "radice del naso + estremi delle labbra", oppure "occhio dx + occhio sx + centro delle labbra"

Per le suggestioni è meglio guardare la radice del naso  :cool2:

Se vuoi innervosire: guarda la punta dell'orecchio destro  :rolleyez:

Un'altra chicca molto potente è lo sguardo Zen. Quando si guarda il Sahashrara Chakra, ovvero quel chakra che abbiamo nella parte superiore della testa (e che si estende anche fin sopra la testa)... Illuminante, affascinante e stuzzinate allo stesso tempo.

Spero d'aver chiarito un po' la situazione...

PS tenete conto anche delle differenze a livello culturale... un giapponese nervoso potrebbe spaccarvi il naso se lo fissate così :look:

:*close:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...