Jump to content

routine: clothes


rodonr
 Share

Recommended Posts

rodonr

Routine che ho "improvvisato" una volta, ha avuto successo, e che sto perfezionando.

Sintesi essenziale:

Portare il discorso sull’abbigliamento, su vestiti, moda etc.

Nel descrivere alcuni vestiti, rendere la descrizione con parallelo canale cinestesico: kino.

Esempio: descrizione di un giromanica: toccare le spalle, quindi sfiorare la schiena.

Descrizione di un decolletè J , di un pantalone, di un coprispalle…

Approfondimenti:

Vantaggio- l’estrema facilità di accesso al discorso “abbigliamento”.

Da “ho una sorellina più piccola che l’altra sera a capodanno, sai come si è vestita? roba da matti guarda…”  a  “per esempio le camicette con le spalline a sbuffo creano un piacevole effetto sulle spalle, perché…” o “guarda era una ragazza oscena proprio, sai dove le arrivava la scollatura? e non era granchè come tipa” o “quel paio che avevo visto io erano proprio particolari, jeans cinquetasche ma con il girovita che…” , “Una volta stavo con una ragazza che indossava solo…” , “mi dai un parere per un regalo da fare a bla bla bla pensavo bla bla bla, oppure bla bla”: descrizioni e kino. Si può arrivare al kino in una maniera molto pulita ed essenziale. In più l’argomento aiuta molto a creare rapport, la HB si sente nel “suo terreno”, ed anche DHV se si lascia intendere che sappiamo cosi tanto in fatto di abbigliamento grazie magari alla nostra frequenza di rapporti con le ragazze, o si fa riferimento ad una storia passata, o etc etc. Inoltre si evita l’insorgere di barriere in quanto sembra davvero naturale nel contesto del descrivere un vestito il kino. Inizialmente l’hb lascerà fare, quando poi magari relizzerà meglio… oramai… Tutto ovviamente deve essere graduale. Magari partire dai polsini, o dalle spalle, e successivamente la schiena, il collo, il petto. Se si accompagna il kino con la descrizione sensuale delle sensazioni dei vestiti sulla pelle, l’effetto è ipnotico.

Create rapport, fate kino, avete la possibilità di ricalcare il suo respiro molto precisamente (non sembrerà strano che osserviate il suo addome se state descrivendo ad esempio il disegno su una maglietta che avete regalato a vostra cugina quest’estate o bla bla bla), e soprattutto la hb non si sentirà (almeno inizialmente) minimamente “violata” (come d’altronde deve essere il kino). Curare molto l’aspetto verbale: tono di voce, cadenza, ritmo. Sono un appassionato prestigiatore, d’estate è il mio lavoro, e molte tecniche che si usano nel campo della magia (forzature, cold reading etc) sono molto utili nella seduzione. La routine mi sembra permetta la creazione di un ambient molto confortevole e intimo, se gestita bene. Cadono le barriere.

Rapport, voce, ricalco, kino… gestibili in una maniera molto efficace.

Routine: preparata con almeno tre vestiti e tre situazioni molto diverse, la seconda già consolida il rapport creato durante la prima (storia lunga, poco kino), l’ultima sarà molto kino, storia breve.

Link to comment
Share on other sites

AnGeL

bell'idea, io quando non so che pesci pigliare mi aggrappo molto spesso ai vestiti... cerco d'addocchiare una persona vestita malissimo e lavorare di DHV sul pessimo gusto d'abbinare vestiti... di prender le prime cose che capitano nell'armadio, ecc ecc...

a volte mi vien utile per rifugiarmi in calcio d'angolo ed attender una "parola chiave" dal discorso abbigliamenti ed agganciarvi una nuova routine :)

Link to comment
Share on other sites

xerox

Ottimo argomento i vestiti.davvero un bonus..solo una piccola considerazione sul post di rodonr..non sul discorso vestiti ma in generale..quando parlate con le HB per esperienza personale..cercate di evitare di parlare delle vostre EX..o siete molto bravi (tipo avete un processore piantato nel cervello e valutate tutte le singole parole prima che escano dalla vostra bocca) a controllare nell'improvvisazione a velocità di discorso normale(inutile dire che se per pensare a cosa state per dire parlate alla velocità di un bradipo sarà difficile attirare il target)oppure rischiate di entrare in un discorso da cui verrete valutati senza manco farci caso..certo..magari se sapete usare i termini giusti potrebbe essere una marcia in più..ma finchè ancora siete ( immagino di parlare a persone del mio medio livello ) in allenamento per controllare BL e dare qualche buona risposta agli ST che si pongono..evitate discorsi così delicati..

Link to comment
Share on other sites

mad4hb

caro xerox,

Perché mai parlare delle ex sarebbe un discorso delicato? Mi sembra del tutto naturale averne avute, e dal momento che fanno parte della tua vita, mi sembra anche naturale parlarne... Dipende da come lo fai e dalla situazione che hai avuto. Se per ex intendi la ragazza che ti ha stracciato il cuore tre secondi fa, immagino sia davvero difficile parlarne, ma se la tua ex è una di quelle fantastiche ragazze cui ora vuoi bene come ad una sorella (ti assicuro che può succedere, se non ti è mai capitato) non vedo perché tu non ne debba parlare. In definitiva parlarne con naturalezza e serenità non dovrebbe essere un tabù. Se il target è gelosa, problemi suoi, e meglio per te!

PS: come si legge il tuo nick, pereroper? no, allora per cortesia evita di usare queste abbreviazioni da messaggini quando srivi con una comoda tastiera sotto i polpastrelli,

Lo dico a te ma valga per tutti.

GRZ!

Link to comment
Share on other sites

xerox

Sei il primo che lo spella correttamente il mio nick per-er-o-per...complimenti..ormai non ci speravo più  :D!sto scherzando naturalmente scusa per le abbreviazioni scrivo di getto non è che lo faccio di proposito anche mentre scrivevo sto post ho abbreviato tutte i per e i perchè e li ho dovuti correggere..abitudine di chat non di sms..non uso mai gli sms non mi piacciono..Comunque come scritto nel post il mio è un consiglio su quello che ho visto succedere quando ne ho parlato niente di +..e non ne ho mai parlato con il cuore in mano le lacrimone o lo sguardo di quello distrutto e bastonato..ne ho parlato in maniera calma e tranquilla..solo ho notato non piace alle HB il fatto che uno come argomento parli della ex penso perchè si figurano uno che vive pensando al passato e che comunque ha pochi argomenti sul presente..ma è solo quello che è capitato a me non dico debba capitare a tutti anzi spero proprio di no..Comunque molto dipende proprio da cosa intendi per ex..io per ex non intendo una che mi ha stracciato il cuore ma neanche una con cui sono stato un mese..parlo di una con cui sono stato un periodo compreso tra i 2 e 100 anni..e di solito anche una con cui le intenzioni erano serie..quindi difficile rimanere buoni amici o come fratello e sorella..perchè per troncare un rapporto come quello che io intendo chiamare il rapporto con una mia ex difficilmente è qualcosa per cui poter restare buoni amici..se invece intendi parlare di qualcuna con cui uscivi..allora la storia è diversa..cmq dipende proprio da cosa intende uno per ex sono daccordo con te..una non è mia ex perchè ci siamo detti..noi adesso stiamo assieme..quello è solo un modo di dire cerca di non tradirmi o cose simili che le ragazze vogliono dal loro "ragazzo"..per questo non sono considerato un buon "ragazzo" dalle HB forse

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...