Vai al contenuto
Tisana

Guida introduttiva al penismaxing.

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Avevo voglia di scrivere questa "guida" generica per esprimere la mia opinione sul penismaxing. In altre parole sull'incremento della dimensione del pene, miglioramento durata dell'erezione, miglioramento della qualità dello sperma e controllo dell'eiaculazione. 

In questa sede tratterò solamente il discorso dell'aumento delle misure. Ci tengo a premettere che non ho una formazione da medico. Gli studi scientifici a cui faccio riferimento li metto in link, per chi fosse curioso di avere informazioni corrette e dettagliate.

Partiamo con l'essenziale. Prima di tutto, è possibile aumentare la dimensione del pene? 

Per una risposta completa consiglio la lettura di questo manualetto: https://www.amazon.com/Penis-Size-Enlargement-Fallacies-Methods/dp/0934061246

Se vi interessa approfondire ulteriormente cercate gli studi di Brian Richards.

Qua uno studio sulla dimensione media del pene, flaccido ed eretto: http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/bju.13010/full

In breve, la mia opinione, come quella di chi ha studiato la questione è che SI, si può aumentare la dimensione del pene tramite gli esercizi. Esiste la possibilità di aumentare la dimensione in media fino a 3cm circa in lunghezza. La circonferenza in media è possibile aumentarla circa di 2cm. 

Come funziona l'aumento della dimensione del pene? 

Semplice, molti tra noi hanno sentito in giro che il pene non è un muscolo. Questo è parzialmente corretto. Infatti i muscoli del pavimento pelvico possono essere allenati per migliorare l'erezione e farti anche durare di più a letto. 

Alcuni studi inoltre hanno evidenziato che il pene è composto per il 50% di muscoli lisci. 

Qua un link ad amazon per comprare un libro che riguarda la risposta ipertrofica dovuta alla sollecitazione dei muscoli lisci. https://www.amazon.com/gp/product/0849362997/sr=8-1/qid=1147331111/ref=sr_1_1/103-1669662-1883061?_encoding=UTF8

Qua un articolo ben fatto, sintetico ed efficace per introdurre la questione: http://www.biology-online.org/9/10_muscle.htm

penisopen.gif.4493f0c1199f476e92c1d4370115d910.gif

Nell'immagine allegata potete notare che all'interno del pene c'è una porzione sufficiente di muscoli lisci che può essere allenata. Al contrario di quello che alcuni possono pensare, questi muscoli devono essere tenuti rilassati per poter permettere al pene di allungarsi e allargarsi. 

Il funzionamento dei muscoli lisci del pene è necessario per mantenere un erezione solida. 

Quindi per migliorare l'erezione, occorre praticare esercizi. Si può utilizzare sia attrezzi specifici, sia praticare esercizi "manuali". 

Qua, i vari attrezzi per aumentare la dimensione del pene:

Come premesso prima, è possibile fare esercizi manuali. Il problema è che sono molti e sono anche noiosi da svolgere. Li descriverò in seguito... Per ora mi limito a parlare degli atrezzi. Ce ne sono di varie tipologie. 

Estensori: Servono ad allungare il pene, Ce ne sono molti in commercio. Tutti sono composti da un anello da porre alla base dell'asta. e un altro "dietro" al glande. Man mano che il pene si allungherà potrete alzare la barra per allungarlo ancora. 

Funzionano perché applicano una tensione sul pene. Di solito attorno ai 1.2 - 2.5 kg. L'allungamento dell'asta è permanente ma va praticato l'utilizzo per minimo 6 mesi. 

Un altra cosa da considerare  è che questo prodotto allunga anche i legamenti sospensori del pene. 

anatomia-falloplastica.jpg.b61452f6259686b1a579798cd303ec16.jpg

Infatti alcuni interventi chirurgici servono apposta per tagliare quei legamenti e "far cadere" il pene a modo che sembri più lungo. 

Grazie alla loro naturale elasticità questi legamenti hanno una significativa capacità di essere allungati pur mantenendo la loro effettiva funzionalità. 

Un altra funzione dell'estensore è quella di stimolare l'iperplasia. 

Occorre considerare che per maggior tempo vengono usati e maggiore è la loro efficacia. Sarebbe meglio usarli per sessioni più lunghe applicando poco sforzo, piuttosto che utilizzarli per poco tempo applicando uno sforzo eccessivo

"Morsetto" per il pene: Sono utili per aumentare la circonferenza del pene. In pratica una volta stimolata l'erezione avvolgete la parte protettiva sull'asta e applicate il morsetto. Questo crea una maggiore pressione sanguigna all'interno del pene causando un espansione. Questo metodo va praticato con cautela e non lo raccomando per chi si sta approcciando per la prima volta al penismaxing. 

Pompe ad acqua e ad aria:  Per trattare questo argomento devo essere un po più prolisso.

Le pompe servono a creare il vuoto attorno al pene.

Se usate la pompa in pratica mettete un cilindro sul pene, nel processo di creazione del vuoto si forma una differenza tra la pressione all'interno del cilindro e l'ambiente al di fuori.
Il sangue e i fluidi all'interno del tuo corpo hanno una pressione normale, quindi vengono pressati al di fuori del pene per espandersi all'interno dell'area del cilindro vuoto.
I fluidi entrano ed escono dai tessuti lentamente. Nel pompaggio del pene l'ingrandimento non è dovuto al fatto che si ottiene un erezione tramite il sangue immesso nel pene. L'ingrandimento si ottiene perché i fluidi passano attraverso il sistema linfatico sotto la pelle. Questo processo avviene creando delle lesioni sul pene e stimolando anche i muscoli lisci. Per cui occorre molta pazienza per ingrandire il cazzo in sicurezza.

Il pene appena è stato pompato appare più grande, ma questo effetto dura circa 40 minuti, perché l'ingrandimento sia permanente, i tessuti del pene devono essere allargati. Per questo la pompa va usata per mesi prima di ottenere un incremento visibile della dimensione del proprio pene.

Potreste riscontrare di avere delle macchie rosse temporanee sul pene o danneggiarvi seriamente se applicate troppa pressione.
Inoltre consiglio di non mettere anelli alla base del pene per bloccare l'afflusso del sangue, so che alcuni lo fanno, ma se non siete dei penismaxer esperti dovreste lasciar perdere.

Tra le pompe in commercio ci sono quelle ad acqua e ad aria. Non c'è motivo di ritenerne una superiore all'altra.
La pompa ad acqua pressa più liquidi e porta meno afflusso sanguigno, ma distribuisce la pressione in una maniera più omogenea. La pompa ad aria invece pompa più sangue, inoltre può essere usata più a lungo di quella ad acqua.
Io direi che se avete un pene piccolo dovete preferire la pompa ad aria, se avete un pene normale e volete solo ingrandirlo è meglio quella ad acqua.
Se non avete soldi per comprare entrambe prendete quella ad aria, la pompa ad acqua costa di più. Se volete andare sul sicuro compratene una che abbia una buona valvola.
 

Fine della guida introduttiva. Potete iniziare usando in simultanea la pompa e l'estensore. Con una spesa al di sotto dei 200/300 euro e 6 o 7 mesi di pratica dovreste vedere ad occhio nudo dei miglioramenti. 

Ora, visto che questo è un sito di seduzione, che serve parlare di dimensioni del cazzo? Perché dovrebbero essere influenti? Ma alle donne piace davvero il cazzone? 

La risposta è che è utile avere un erezione più tosta per scopare alla grande. Le donne per far finta di non essere superficiali diranno che per loro il cazzo non conta. Mentono. Avere un erezione più duratura e turgida vi aiuterà sicuramente nel sesso. 

Per quanto riguarda le dimensioni, se contano o no nei rapporti. Beh, è ovvio che dovete giudicare voi se ciò abbia senso o no. Se avete un pene nella media e lo volete più grande per aumentarvi l'ego è un conto. Una cosa diversa è se lo avete sotto la media. In quel caso potreste trovare utile la mia guida introduttiva. 

io personalmente prima di iniziare col penismaxing avevo un pene nella media. Conosco anche altri che lo hanno normale e lo vogliono più grande per motivi loro. Quindi un opinione personale su questo argomento non poteva mancare anche qui. 

Un saluto a Ruggero (Mr. 25) se leggerai questa guida fammi sapere se vuoi che scriva anche a riguardo delle pillole per lo sperma. 

Modificato da Tisana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Tisana,

pur non avendo un pene questa guida e' interessante. Nella terapia di rilascio miofasciale  che interessa a me si ammorbidiscono con tecniche di stretching passivo combinate  con frizioni lente e manipolazioni profonde dei trigger points le strutture connettive dell' addome  con focus sulla linea alba dallo sterno  fino all' estensione del  legamento suspensorium da te citato e il laterale fundiforme.  Penso pero' che tu quando parli di esercizi manuali ti riferisca piuttosto a  tonificazione del pavimento pelvico ( Kegel) e al jelqing. Quest' ultimo mi incuriosisce.

 

1 ora fa, Tisana ha scritto:

La risposta è che è utile avere un erezione più tosta per scopare alla grande. Le donne per far finta di non essere superficiali diranno che per loro il cazzo non conta. Mentono. Avere un erezione più duratura e turgida vi aiuterà sicuramente nel sesso.

 Le dimensioni contano. La donna vuole essere riempita bene, meglio ancora fino a spostare l' utero nelle spinte. Un pene grande e' anche eccitante da vedere.  Poi dipende dall' eta' e dall' esperienza. Per mia sfortuna i miei primi  due contatti da teen furono con peni superdotati, circonferenze improponibili. Anatomicamente una sofferenza. Psicologicamente  fu un imprinting che mi lascio' interdetta nei primi tempi successivi, in confronto i peni normali mi sembravano miseri. Comunque se le donne tacciono al partner non  e'  superficialita', piuttosto sensibilita'  o ignoranza, in buona fede.  E' palese che per l' uomo comune il feedback positivo sulle proprie dimensioni sia fondamentale, pena crollo di autostima e stress.  Visto che una buona sessualita' / intimita' non e' correlata solo alla grossezza dell' arnese  e resistenza nella prestazione,  a volte la donna soprassiede per timore di far sentire l' uomo inadeguato/ ferirlo.   Oppure perche' soprattutto se molto giovane mancando l' esperienza non sa la risposta e ripete il sentito dire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

2 minutes ago, Mya said:

pur non avendo un pene questa guida e' interessante.

Se vuoi te ne do uno..

 

2 minutes ago, Mya said:

Per mia sfortuna i miei primi  due contatti da teen furono con peni superdotati, circonferenze improponibili. Anatomicamente una sofferenza. Psicologicamente  fu un imprinting che mi lascio' interdetta nei primi tempi successivi, in confronto i peni normali mi sembravano miseri.

Prendo i popcorn..

 

Massimo 5 minuti e arriva @KrisD..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


1 ora fa, Mya ha scritto:

Ciao Tisana,

pur non avendo un pene questa guida e' interessante. Nella terapia di rilascio miofasciale  che interessa a me si ammorbidiscono con tecniche di stretching passivo combinate  con frizioni lente e manipolazioni profonde dei trigger points le strutture connettive dell' addome  con focus sulla linea alba dallo sterno  fino all' estensione del  legamento suspensorium da te citato e il laterale fundiforme.  Penso pero' che tu quando parli di esercizi manuali ti riferisca piuttosto a  tonificazione del pavimento pelvico ( Kegel) e al jelqing. Quest' ultimo mi incuriosisce.

 

 Le dimensioni contano. La donna vuole essere riempita bene, meglio ancora fino a spostare l' utero nelle spinte. Un pene grande e' anche eccitante da vedere.  Poi dipende dall' eta' e dall' esperienza. Per mia sfortuna i miei primi  due contatti da teen furono con peni superdotati, circonferenze improponibili. Anatomicamente una sofferenza. Psicologicamente  fu un imprinting che mi lascio' interdetta nei primi tempi successivi, in confronto i peni normali mi sembravano miseri. Comunque se le donne tacciono al partner non  e'  superficialita', piuttosto sensibilita'  o ignoranza, in buona fede.  E' palese che per l' uomo comune il feedback positivo sulle proprie dimensioni sia fondamentale, pena crollo di autostima e stress.  Visto che una buona sessualita' / intimita' non e' correlata solo alla grossezza dell' arnese  e resistenza nella prestazione,  a volte la donna soprassiede per timore di far sentire l' uomo inadeguato/ ferirlo.   Oppure perche' soprattutto se molto giovane mancando l' esperienza non sa la risposta e ripete il sentito dire.

Gli esercizi di trazione, espansione/contrazione, kegel e jelquing sono da trattare a parte. Ce ne sono moltissimi e penso che per una persona che si approccia al penismaxing sia più pratico partire con uno strumento come la pompa o l'estensore. 

Lo stesso vale per il controllo dell'eiaculazione e per l'integrazione/alimentazione. Bisognerebbe scrivere molto a riguardo citando tutti gli studi scientifici del caso. Anche semplificando all'osso è impossibile trattare tutto in poche righe. 

Io dico che un pene da 16-17 dovrebbe andare bene, poi conta anche la forma del glande, il colore della pelle e la curvatura dell'asta. Secondo me un pene interessante non dev'essere necessariamente un over 20. Sul sito per la valutazione dei peni, i migliori erano tutti fatti allo stesso modo. Glande ben proporzionato e circonferenza dell'asta in proporzione con la sua lunghezza. Simili a cilindri perfetti con la pelle pulita e nessuna imperfezione. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Ps. Io la terapia terapia di rilascio miofasciale non l'ho mai praticata. Ho letto solo opinioni di altri che la facevano. Ma non l'ho trovata interessante, almeno per me. Per adesso la mia routine è  jelq+kejel. Poi passo alla pompa. E stop. L'estensore non lo uso perché altrimenti mi rovino la proporzione con la circonferenza dell'asta e non mi serve affatto avere il pene più lungo di quanto lo abbia ora. 

Modificato da Tisana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Druid ha scritto:

Se vuoi te ne do uno..

 

Prendo i popcorn..

 

Massimo 5 minuti e arriva @KrisD..

Eccetto...se mi "tagghi" brutto maniaco!!!

Cmq io ho avuto brutte esperienze con i cazzi grossi, mi hanno fatto talmente male che ho dovuto finire il rapporto, quindi per me, lo ripeto, una buona dimensione 16 cm per esempio, va benissimo, purché la circonferenza sia grossa, la cosidetta " lattina"!!!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia solidarieta' a @KrisD.

Un aneddoto per @Druid che e' lì con i popcorn da 24 ore  in trepidante attesa del filmino.  Io teen, lui teen, prima esperienza seria, prova e riprova. Non entra. Il ginecologo mi rassicura, sono organicamente a posto. Il fidanzato sostiene che dipende da mie turbe mentali, addirittura viene coinvolta la sua famiglia che cerca con me il dialogo, smaniosa di liberarmi da presunte paturnie.  Si impuntano. Vado malvolentieri dallo psicologo, resisto una seduta e mezza. Mi si vuole convincere che abbia blocchi di psiche. Seee. Nessuno di questi esperti  che prima di sputare sentenze chieda una roba tanto banale come quanto sia grosso l' arnese del fidanzato. Poi alla fine a forza di insistere funziona, ma situazione stressante.  Lo scrivo come testimonianza per eventuali altre ignoranti come me allora, sempre meglio farsi due domande in piu' prima di farsi  intortare con la solfa del disturbo psicologico.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minutes ago, Mya said:

La mia solidarieta' a @KrisD.

Un aneddoto per @Druid che e' lì con i popcorn da 24 ore  in trepidante attesa del filmino.  Io teen, lui teen, prima esperienza seria, prova e riprova. Non entra.

@Makk dopo aver letto questo ho fatto:

La "bastarda" variante "sonnolenta"..

 

Grazie @Mya, se non hai capito la riga sopra, parlavamo di seghe..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

      • 4922 Posts
      • 457306 Views
      • 43 Posts
      • 20517 Views
      • 33 Posts
      • 886 Views
      • 28 Posts
      • 295 Views
  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×