Jump to content
Bedauern

Nuova legge in Svezia: prima di ogni rapporto è necessario un consenso esplicito.

Recommended Posts

Bedauern

Dunque, nel paese del femminismo imperante, in cui ben il 73% degli uomini si dichiara femminista, nella patria del politicamente corretto, dove sta sempre più prendendo piede l'uso del neologismo hen, pronome neutro ideato per tutti coloro che non si identificano nel pronome maschile han od in quello femminile hon, e dove la prostituzione viene considerata nient'altro che uno strumento di abuso che svilisce l'essere umano e mina la parità fra i sessi - e pertanto vengono perseguiti i clienti - il governo svedese ha presentato una proposta di legge che rende abuso qualsiasi rapporto sessuale non esplicitamente volontario. (Ecco la fonte). Preparatevi: già i progressisti di ogni dove - anche di casa nostra - plaudono all'iniziativa. E' meglio che vi abituiate a registrare il consenso del vostro partner, che sia su carta o su dispositivi digitali.

Share this post


Link to post
Share on other sites


Edo
7 minuti fa, Bedauern ha scritto:

il 73% degli uomini si dichiara femminista

Bleah

8 minuti fa, Bedauern ha scritto:

patria del politicamente corretto

Bleah

8 minuti fa, Bedauern ha scritto:

neologismo hen, pronome neutro

...

Btw sono in disaccordo con certe politiche di città lassù e non perché nn condanni lo stupro ma perché, paradossalmente o forse neanche tanto, se tutto è stupro poi niente lo sarà

E mi trovo nella visione di chi, qui dentro e non solo, dice che la Svezia e compagnia sta andando a puttane, maschi che non sono più in grado di difendere e proteggere la loro terra. Un esempio da non seguire

Imho

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gamebred

Più che altro dispiace per gli svedesi,ovviamente spero che ciò non venga preso d'esempio anche in altri posti.

Sono però convinto dentro al mio animo ottimista che,proprio come i loro progetti estremi di welfare svedesi,prima o poi tutto ciò fallirà e collasserà su se stesso,rendendo evidente anche ai più convinti che queste schifezze NON FUNZIONANO. E grazie all'esempio della Svezia gli altri paesi capiranno che è una strada impraticabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

AmandaSlave

Pur essendo al limite dell'assurdo, secondo me tutela un po' tutti. 

Basta vedere cosa sta succedendo nel mondo cinematografico, dove la maggior parte delle donne che si ritengono vittime confonde avances con vere e proprie violenze e molestie.

Visto che siamo arrivati a questo punto purtroppo, il consenso esplicito appare meno ridicolo 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Keran92

regà tranquilli

tocca resiste 10 massimo 20 anni, poi avremo le robottine femmine jappo e la possibilità di emigrare in massa su marte senza donne

cosi si ammazzano tra di loro

Share this post


Link to post
Share on other sites
AmandaSlave
9 minuti fa, Anonimo.92 ha scritto:

Non c'è nessuna confusione, ahimé.

Siete voi "donne" (ormai più sanguisughe che altro), che avete voluto ciò. Lo avete voluto in tutti i modi. Cercate ogni minchiata per denunciare, farvi un po' di soldi, prendervi la vostra dose di commiserazione, e distruggere il povero malcapitato di turno.

Col beneplacito di leggi e media femministi, oltreché con quello del popolino belante.

 

Appunto. In questa maniera, opinabile ridicola impensabile che sia, vi tutelate anche voi dalle sanguisughe. Tutto qua.

Ovvio che non si dovrebbe arrivare a questo punto, ma visto che ci siamo arrivati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.