Vai al contenuto
Zepar

Loveshyness

Recommended Posts

Zepar

Non so se ne abbiate mai sentito parlare. 

I loveshy, stando alle definizioni americane, sono coloro che per ansia sociale e inesperienza romantica non riescono ad avere relazioni con l’altro sesso pur desiderandole. 

Io oltre al problema della loveshyness ho anche quello della one itis. Chiaramente, avendo avuto zero contatti con l’altro sesso non potevo non fissarmi con una in particolare. Ma avendo zero esperienze e non riuscendo ad averle non saprei neanche come comportarmi. 

Come potrei uscire da questa situazione allucinante? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Improve Your Skill

Non ne ho sentito parlare con questo nome ma è una cosa comune. Quanti anni hai intanto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zepar
Inviato (modificato)
8 minuti fa, Improve Your Skill ha scritto:

Non ne ho sentito parlare con questo nome ma è una cosa comune. Quanti anni hai intanto?

Quasi 22

Comune non credo, di presenza non conosco nessuno così. Ne ho beccati un altro paio su ubf ed ho scoperto il termine. 

Modificato da Zepar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Improve Your Skill

Allora hai ancora molto tempo per cambiare questa "cattiva abitudine"...

Non ho seguito la tua storia, che tipo di rapporto hai avuto con le ragazze? Nel senso hai qualche amica, conoscente etc? 

Comunque già riconoscere di avere una difficoltà è una buona cosa. Non penso in due parole di poterti dire come risolvere la cosa, ma io ed altri spero potremo darti una mano.

Probabilmente molti sul forum ti diranno il contrario, ma io ti consiglierei magari di parlarne anche con uno psicologo. Io stesso ci sono andato per un anno, non mi ha risolto le cose ma mi ha fatto riflettere su tanti aspetti della mia vita. E si parla di quando avevo 22 anni come te, quindi non parlo tanto per dire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zepar
22 minuti fa, Improve Your Skill ha scritto:

Allora hai ancora molto tempo per cambiare questa "cattiva abitudine"...

Non ho seguito la tua storia, che tipo di rapporto hai avuto con le ragazze? Nel senso hai qualche amica, conoscente etc? 

Comunque già riconoscere di avere una difficoltà è una buona cosa. Non penso in due parole di poterti dire come risolvere la cosa, ma io ed altri spero potremo darti una mano.

Probabilmente molti sul forum ti diranno il contrario, ma io ti consiglierei magari di parlarne anche con uno psicologo. Io stesso ci sono andato per un anno, non mi ha risolto le cose ma mi ha fatto riflettere su tanti aspetti della mia vita. E si parla di quando avevo 22 anni come te, quindi non parlo tanto per dire

Adesso ho scarsi rapporti sociali in generale, da quando ho finito il liceo. Del gruppetto che frequentavo fino a qualche mese fa uno essendosi fidanzato non si è fatto più sentire, uno ha vinto il concorso da carabiniere e si è trasferito ed altri due per studi si sono trasferiti pure. 

Ma anche prima avevo difficoltà. Io da parte mia non so come provarci e con una ci starei solo se davvero molto interessato. Io mi potrei sbloccare solo da passivo, solo che io dovrei essere a mia volta interessato. 

Lo psicologo se ci andassi mi potrebbe dire cose a cui potrei arrivare da solo. Ma fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Improve Your Skill
Adesso, Zepar ha scritto:

Lo psicologo se ci andassi mi potrebbe dire cose a cui potrei arrivare da solo. Ma fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. 

Ne sei sicuro? Lo chiedo senza polemica. Molte persone quando si parla di psicologo si mettono sulla difensiva a mio avviso...

Comunque consiglio personale: ragiona su te stesso, su cosa vuoi fare e sul fatto che conoscere altre persone sia una cosa normalissima. Mettiti nell'idea di conoscere persone non per provarci o altro ma per il gusto di parlarci, confrontartici...

Non porti il problema di come provarci con una se nemmeno riesci a relazionarti con qualcuno esterno a te (e in parte con te stesso).

Vai per gradi. Non strafare, non fingere. Se vuoi posso dirti come ho agito io quando 3 anni fa ho deciso di cambiare le cattive abitudini, anche se io partivo da una situazione diversa dalla tua. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zepar
17 minuti fa, Improve Your Skill ha scritto:

Ne sei sicuro? Lo chiedo senza polemica. Molte persone quando si parla di psicologo si mettono sulla difensiva a mio avviso...

Comunque consiglio personale: ragiona su te stesso, su cosa vuoi fare e sul fatto che conoscere altre persone sia una cosa normalissima. Mettiti nell'idea di conoscere persone non per provarci o altro ma per il gusto di parlarci, confrontartici...

Non porti il problema di come provarci con una se nemmeno riesci a relazionarti con qualcuno esterno a te (e in parte con te stesso).

Vai per gradi. Non strafare, non fingere. Se vuoi posso dirti come ho agito io quando 3 anni fa ho deciso di cambiare le cattive abitudini, anche se io partivo da una situazione diversa dalla tua. 

Dico che lo psicologo non mi servirebbe perché quando al quarto anno cominciai ad avere maggiori problemi di questo tipo mi ci mandarono e non conclusi niente. 

Mi disse che ragionavo ed avevo ambizioni da novantenne ed un modo di fare da vampiro psichico. Una volta si incavolò anche e mi mandò via insultandomi, tanto che non ci tornai più. 

 

Io vorrei trovare come fare, se qualcuno dovesse essere uscito da una situazione simile. Di quelli che ho incrociato l’unico che ne è uscito ne uscì solo perché fu passivo nell’accettare le avances di una che gli piaceva anche, gli altri due sono nella mia stessa situazione anche se per il rotto della cuffia almeno non sono vergini (avendolo però fatto una singola volta in 25 anni sotto effetto di alcool o sostanze psicoattive).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Oneiroi
23 minuti fa, Zepar ha scritto:

Mi disse che ragionavo ed avevo ambizioni da novantenne ed un modo di fare da vampiro psichico. Una volta si incavolò anche e mi mandò via insultandomi, tanto che non ci tornai più.

Deduco che questo psicologo non pratichi la libera professione: se questo è il suo modo di fare consueto, dubito abbia molti pazienti.

Nel poco che hai scritto, non vedo davvero alcuna traccia di vampirismo psichico, il cui profilo classico è quello di manipolatori narcisisti dai tratti misogini, che non faticano ad accapparrarsi la benevolenza delle ingnare "prede", delle quali sfruttano la sudditenza per prosciugare energie e risorse emotive.

La tua situazione è opposta, quasi diametralmente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Zepar

Covert lo sono sul serio. Infatti se non ci provo neanche goffamente con la mia one itis è perché non reggerei un eventuale rifiuto e sono insicuro con l’aspetto. Infatti mi devo sottoporre ad alcun interventi prima. Ma dopo resterebbero comunque le carenze riguardanti l’approccio dovute all’inesperienza. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gerard
Inviato (modificato)
4 ore fa, Zepar ha scritto:

Non so se ne abbiate mai sentito parlare. 

I loveshy, stando alle definizioni americane, sono coloro che per ansia sociale e inesperienza romantica non riescono ad avere relazioni con l’altro sesso pur desiderandole. 

Io oltre al problema della loveshyness ho anche quello della one itis. Chiaramente, avendo avuto zero contatti con l’altro sesso non potevo non fissarmi con una in particolare. Ma avendo zero esperienze e non riuscendo ad averle non saprei neanche come comportarmi. 

Come potrei uscire da questa situazione allucinante? 

Loveshy è un termine ben noto a chi, come me, frequenta i forum americani a tema redpill-seduzione.

Si tratta però di una espressione che dice tutto e non dice nulla, perchè l'essere "timidi in amore" può derivare da mille cause.

Molti si definiscono a torto loveshy come se fosse una caratteristica scritta nei loro cromosomi ed ereditata da mamma e papà, quando in realtà si tratta di semplice ansia da approccio maturata negli anni dopo decine e decine di rifiuti subiti. Si tratta  di persone che hanno finalmente iniziato a scorgere il loro potenziale seduttivo reale, il loro status di maschi serie B, meno attraenti e meno desiderabili rispetto ad altri, e comprendono che si stanno approcciando ad una situazione che li vede sconfitti in partenza. Consapevolezza di sè stessi e del proprio scarso valore, non loveshiness.

Altri invece si possono definire, a ragione, loveshy in quanto pur ricevendo segnali di interesse anche piuttosto espliciti, non riescono a concludere per timidezza eccessiva, timori, complessi mentali, paura del sesso, di non essere all'altezza, blocchi psicologici vari, ovvero per un generico "gap caratteriale/esperienziale".

 

Quale è il tuo curriculum sentimentale? Con quante ragazze ci hai provato? C'è mai stata qualcuna che ci ha provato con te, più o meno apertamente?

Modificato da Gerard

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Lo sai già, ma te lo dobbiamo dire comunque...

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.