Vai al contenuto
Akira93

Parassitismo diffuso?

Recommended Posts

Akira93

salve a tutti, volevo chiedervi spiegazioni riguardo un fenomeno che vedo sempre piu diffuso nel bel paese e tra molte persone che io conosco, ormai 1 persona su 3 attua tali atteggiamenti che vado ad elencare, visibili sia nelle donne sia nei maschi:

-Vanno sempre in vacanza, da vari amici e conoscenti in giro per l'italia, che li ospitano; pero' dopo non capisco in che modo ripagano la loro presenza, dato che sono quasi tutti senza soldi, non ospitano a loro volta i benefattori, a meno che non aiutano in casa o offrono sesso.  

-Spendono sempre tutti i soldi a loro disposizione e ne chiedono in prestito a tutti i loro amici, per ridarli molto tempo dopo, anche a distanza di mesi per pochi spicci.

-Quando possono pagano sempre di meno in qualsiasi situazione, anche se questo significa mettere in mezzo alla difficoltà altri del proprio social circle. (esempio farsi anticipare i soldi per il biglietto di un concerto ricollegandosi al punto di sopra). 

-Inventarsi scuse di qualsiasi tipo pur di non aiutarti se gli chiedi un favore.

-Riscrivere la narrazione degli eventi passando per vittime e ragionevole quello che sono stati costretti a fare. 

 

Sicuramente ci sono altri atteggiamenti che ora non mi vengono in mente, e non simpatizzo neanche per le vittime di queste individui poichè le vittime sono sempre consenzienti. 

Alla fine della questione non capisco come mai tali atteggiamenti non sono mai criticati, da coloro che gli circondano, anzi sono sempre giustificati. Oltre a non vedere nessun segno di vergogna da parte dei parassiti. 

Nel mio caso, sono andato a trovare amici e conoscenti in altre parti d'italia perchè loro mi avevano invitato,  io ho ricambiato aiutando in casa, portando qualcosa di concreto e/o ricambiando ospitalità, e questo mi è successo circa 4 volte nella mia vita. Nella mia testa se non è uno scambio alla pari non me la sento di fare il parassita. 

Forse loro scambiano i vantaggi che ottengono con altro e non dicono niente a nessuno?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gort

Ma quale scambio di vantaggi! Nella mia ex comitiva (parliamo di più di 5 anni fa) ho anticipato il gasolio per una vacanza in cui ho messo la macchina insieme a qualche altro amico. A distanza di un anno, non si erano ancora raccimolate le quote per fare la divisione finale. Alla fine ho arraffato le quote degli amici più vicini, mi sono tenuto la mia parte e ho lasciato agli altri "autisti" la rogna di inseguire i parassiti, dato che erano più amici a loro che a me.

Non a caso è la mia ex comitiva. Il parassitismo è continuato e alla fine hanno fatto passare me ed altri per il tirchio, insensibile di turno. Ci ho perso pure qualche amico stretto. Roba da pazzi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gelsomino
10 ore fa, Akira93 ha scritto:

Alla fine della questione non capisco come mai tali atteggiamenti non sono mai criticati, da coloro che gli circondano, anzi sono sempre giustificati. Oltre a non vedere nessun segno di vergogna da parte dei parassiti. 

Ci sarebbe da scriverci un trattato , comunque da quello che scrivi e gli esempi che porti, gli scenari, mi sembrano abbastanza gestibili.

Do una chicca , che non sempre è ben chiara nelle relazioni personali, i parassiti come li chiami te , ma poi ce ne sono diversi,

perchè ci sono le varie "specializzazioni", infatti mi piace il termine approfittatore, sanno bene a chi andare a chiedere,

nella maggior parte dei casi, la loro è una vera scienza .

Una prova della mia teoria è che a te,io credo, che i parassiti, non si avvicinino piu' di tanto.

Dovrei scrivere altre cose, ma l'argomento è vastissimo, e sarebbero pagine e pagine di forum, o addirittura di un libro.

Un buon antidoto a questa malattia , anche se chi è "vaccinato" non ce li fa nemmeno arrivare a chiedere qualcosa

.è il vecchio come il mondo " NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO", magari non categorico, ma sempre no.

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gelsomino
9 ore fa, gort ha scritto:

Ma quale scambio di vantaggi! Nella mia ex comitiva (parliamo di più di 5 anni fa) ho anticipato il gasolio per una vacanza in cui ho messo la macchina insieme a qualche altro amico. A distanza di un anno, non si erano ancora raccimolate le quote per fare la divisione finale. Alla fine ho arraffato le quote degli amici più vicini, mi sono tenuto la mia parte e ho lasciato agli altri "autisti" la rogna di inseguire i parassiti, dato che erano più amici a loro che a me.

Non a caso è la mia ex comitiva. Il parassitismo è continuato e alla fine hanno fatto passare me ed altri per il tirchio, insensibile di turno. Ci ho perso pure qualche amico stretto. Roba da pazzi.

 

c'era figa di mezzo?!? non mi sembri il tipo che avanza la benza per filantropria!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Akira93
8 ore fa, gelsomino ha scritto:

Ci sarebbe da scriverci un trattato , comunque da quello che scrivi e gli esempi che porti, gli scenari, mi sembrano abbastanza gestibili.

Do una chicca , che non sempre è ben chiara nelle relazioni personali, i parassiti come li chiami te , ma poi ce ne sono diversi,

perchè ci sono le varie "specializzazioni", infatti mi piace il termine approfittatore, sanno bene a chi andare a chiedere,

nella maggior parte dei casi, la loro è una vera scienza .

Una prova della mia teoria è che a te,io credo, che i parassiti, non si avvicinino piu' di tanto.

Dovrei scrivere altre cose, ma l'argomento è vastissimo, e sarebbero pagine e pagine di forum, o addirittura di un libro.

Un buon antidoto a questa malattia , anche se chi è "vaccinato" non ce li fa nemmeno arrivare a chiedere qualcosa

.è il vecchio come il mondo " NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO", magari non categorico, ma sempre no.

 

 

 

 

Esatto gelsomino, a me ormai non si avvicinano perché ho detto vari no al mio tempo, e quindi non mi considerano più.

Semplicemente cambiano bersaglio.

Comunque se puoi fare una categorizzazione Delle specializzazioni sarebbe interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gort
8 ore fa, gelsomino ha scritto:

c'era figa di mezzo?!? non mi sembri il tipo che avanza la benza per filantropria!

Niente figa. All'epoca ero un'altra persona e le belle ragazze mi sembravano delle principessine pure che non cagano neanche. Ahaha!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giraluna
Inviato (modificato)

Direi che le donne siano in testa alla classifica. Un po di moine et voilà, passaggio in macchina, piacere esaudito senza magari darla. Non bene. 

Poi esistono anche quelli che la buttano lì: oh! Mi sono dimenticata/o di prendere le zucchine/comprare le cicche. 

Dunque? Torna fuori a comprarle, no?

Ovviamente no. Il piano è proprio quello di esclamare una frase del genere affinché il mal capitato li vicino faccia opera di bene. 

Tutto per quale motivo, ricollegandomi all inizio del post?

Perché oggigiorno parole come per favore o grazie sono sottovalutate. Se si chiede un favore lo si camuffa da ordine: per piacere prendimi quel barattolo, vai in posta, fai la benza. 

L espressione chiedere un favore implica una domanda, non una affermazione. Chiedo il favore: puoi per favore andare in posta?

Si, no, forse. Barra la casella. 

Paura che si dica di no, eh?

Embè ... tu riformula la domanda e vediamo se sarai più fortunata. Osa. 

Poi quando glielo fai questo favore anche il grazie è spesso camuffato: sei un grande. Se non c eri tu ... bella fratello, ti adoro ... 

Uau ... che onore ma grazie mica lo hai detto. 

Non viene chiesto il favore, ma fintamente ordinato. Non viene ringraziato il gesto, ma solo il vantaggio ottenuto senza nessun investimento, ossia l essersi posto in maniera umile riconoscendo il valore della persona di fronte. 

La persona viene obbligata a fare il favore o passa per cattiva. Non si ringrazia chi poteva anche fare a meno di fare il favore perché tanto ... mica vorrai passare per quello cattivo?

E invece guarda un po ... cattiva è quanto voglio diventare di fronte a chi non riconosce la volontà umana di scegliere da persona libera. Tra l altro la cattiveria, ad esser precisini, la vedono gli altri, ossia coloro che vivono in una realtà distorta. 

A casa mia nessuno mi obbliga. Se vuole chiede. A casa mia tutti ringraziano. 

In casa mia la merda non ce la voglio. 

Modificato da Giraluna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Akira93
5 ore fa, Giraluna ha scritto:

Non viene chiesto il favore, ma fintamente ordinato. Non viene ringraziato il gesto, ma solo il vantaggio ottenuto senza nessun investimento, ossia l essersi posto in maniera umile riconoscendo il valore della persona di fronte. 

Credo questo passaggio spiega tutto, tu hai notato questa finezza che a me era sfuggita.

Ormai essere "cattivi" , per loro, sembra necessario per salvaguardare la propria persona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giraluna
Inviato (modificato)
18 minuti fa, Akira93 ha scritto:

Ormai essere "cattivi" , per loro, sembra necessario per salvaguardare la propria persona.

Un attimo. 

Intendevo che per loro il mio far notare che non hanno chiesto ma preteso e che non hanno realmente ringraziato ma solo adulato fa passare me per quella cattiva. 

Eh no ... Non funziona così. Non mi freghi (parlo ad una persona ipotetica). 

I peggiori sono quelli che fanno così: mi faresti un piacere?

Non ti dicono quale, ma ti mettono spalle al muro. O accetti e fai il favore qualunque sia o rifiuti. 

Se io rispondo "Dipende dal favore. Se posso, volentieri" già passi per cattiva. 

Eh ... di nuovo, non mi freghi. 

Hanno paura di esporsi con la gentilezza. Si è giunti a ritenere la cortesia e la gratitudine come sinonimo di debolezza. 

Tu esponiti: chiedi gentilmente che tipo di favore e aspetti di sapere la risposta. Così poi il ringraziamento sarà altrettanto autentico. Se però percepisco un muro, perché dovrei aprire il mio lato umano a te che sei il primo a chiuderlo nei miei confronti? 

Se non ci si espone neanche per questi piccoli dettagli figuriamoci per cose più importanti. È dai dettagli che si inizia a capire chi o cosa lasciare fuori dall arredamento. 

Modificato da Giraluna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Milosevic
7 ore fa, Giraluna ha scritto:

Un attimo. 

Intendevo che per loro il mio far notare che non hanno chiesto ma preteso e che non hanno realmente ringraziato ma solo adulato fa passare me per quella cattiva. 

Eh no ... Non funziona così. Non mi freghi (parlo ad una persona ipotetica). 

I peggiori sono quelli che fanno così: mi faresti un piacere?

Non ti dicono quale, ma ti mettono spalle al muro. O accetti e fai il favore qualunque sia o rifiuti. 

Se io rispondo "Dipende dal favore. Se posso, volentieri" già passi per cattiva. 

Eh ... di nuovo, non mi freghi. 

Hanno paura di esporsi con la gentilezza. Si è giunti a ritenere la cortesia e la gratitudine come sinonimo di debolezza. 

Tu esponiti: chiedi gentilmente che tipo di favore e aspetti di sapere la risposta. Così poi il ringraziamento sarà altrettanto autentico. Se però percepisco un muro, perché dovrei aprire il mio lato umano a te che sei il primo a chiuderlo nei miei confronti? 

Se non ci si espone neanche per questi piccoli dettagli figuriamoci per cose più importanti. È dai dettagli che si inizia a capire chi o cosa lasciare fuori dall arredamento. 

Brava Giraluna,ragionamento ineccepibile. Purtroppo ho imparato nella vita che la gente scambia la bontà e la buona educazione per stupidaggine.  Quindi meglio passare per ''cattivo'' davanti a certa gente e riservare la propria ''bontà'' a chi lo merita davvero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Lo sai già, ma te lo dobbiamo dire comunque...

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.