Vai al contenuto
Swatch11

Situazione banale, vista e rivista

Recommended Posts

Swatch11
Inviato (modificato)

salve ragazzi, scusate se vi annoio con quella che sarà una storia che avrete sentito un miliardo di volte 

 

La faccio breve. Ho 27 anni e Conosco questo forum da diversi anni, mi ha fatto capire tantissime cose sulle donne e mi ha fatto crescere parecchio. Ho imparato ad evitare diversi errori fra i più comuni e da diversi anni stavo davvero "vivendo meglio"

 

A novembre (circa 10 mesi da oggi) ho conosciuto una ragazza (hb 7) fidanzata da 8 anni, lei 25 anni, primo e unico tipo della sua vita. Dopo una breve fase dove lei ha delle difese altissime, finisce a raccontarmi un po' di tutto, non ha mai avuto un orgasmo, sensazioni forti di colpevolezza verso desideri e istinti sessuali, paura di sentirsi troia e via dicendo. La trovo una ragazza interessante e simpatica al di la di tutto, inoltre tende a venerarmi praticamente da subito, decido di aiutarla senza doppi fini e provo a sbloccarla un po'. Seguono tanti tanti mesi dove lei si prende una cotta stratosferica per me , c'è molto sesso , mi riempie di messaggi su skype quando sono offline in modo da farmeli trovare in maniera sistematica. Inizia anche a parlare di cose come mollare il suo tipo per me

 

Io mi mantengo sempre in controllo della situazione, decido io quando sentirla e quanto e come, quando e cosa fare, ogni tanto tronco la conversazione senza motivo e sparisco per giorni.. Insomma ero del tutto disinteressato, se non in maniera superficiale per sesso e compagnia occasionale. Lei era in adorazione

 

Recentemente ho avuto diversi problemi (problematiche col relatore della tesi, litigi pesanti con i miei genitori con cui non ho mai avuto un rapporto eccezionale) , attraverso quindi un periodo di qualche settimana di debolezza, forte stress, perdo fiducia in me stesso. Lei mi sta parecchio vicino e così inizio ad affezionarmi un pochino. A questo punto arrivano "due settimane di errori". Mi sento più debole e "spronato da lei sul farlo " (ci casco da gran coglione 😄 ) le confido cose da non confidare, come che ogni tanto ho pensato al nostro rapporto , alla possibilità di stare assieme, che lei possa lasciare il suo tipo, alla possibilità di rimanere ferito da questa situazione e via dicendo. Divento anche più dolce e gentile nell'interazione, meno strafottente, meno menefreghista, più attento a lei. La cazzata finale è accusarla di incoerenza una sera dove "frenava" sul nostro rapporto , dimostrandomi needy e tutto il resto.  Lei inizialmente è in  estasi  per tutte queste mie aperture , ma puntualmente tende a perdere interesse verso di me, come prevedibile e come spiegato nel manuale di Franco.  In realtà tende ancora a farsi sentire quasi ogni giorno, a provocarmi sessualmente, ma l'interazione è cambiata, prima era li a qualificarsi in continuazione, ora cerca di far qualificare me,  di tanto in tanto inizia ad applicare un push e pull molto soft, quindi la nostra interazione è cambiata un po' nella sua tipologia, la quantità è la stessa. 

 

Ora.. ho notato e sono consapevole di aver fatto questi errori, nonostante tutto sono piuttosto lucido, mi sono fermato e sto evitando altre boiate. Ho passato due giornate dove ho perso molta serenità. Ad essere onesti non sono così tanto "preso da lei", piuttosto mi da davvero fastidio aver rovinato con le mie mani la prima situazione "ai limiti della perfezione" che avevo creato dopo aver scoperto questo forum e i vari manuali. Perchè la cosa filava liscia liscia, son stato io a prenderla e "rovinarla" di mia spontanea volontà,, non che ora sia distrutta, ma è cambiata. Vorrei chiedere quindi a ragazzi più esperti di me come gestire queste situazioni e come, se possibile, riuscire a tornare al tipo di interazione precedente, oggettivamente più gratificante per entrambi

 

p.s. tanto per dirlo.. sono abbastanza convinto che il suo tipo sia il classico provider, nice guy, che lei non mollerà mai, date le sue insicurezze profonde

Modificato da Swatch11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eccomi

Ciao swatch! Ti dirò una cosa che ho imparato sulla mia pelle: le situazioni non tornano mai indietro a come erano all'inizio, è impossibile. Questo concetto va applicato per tutto, è la legge dell'entropia: qualsiasi sistema tenderà sempre verso il caos, puoi rallentare questo processo compiendo un lavoro, ma non puoi fermarlo, sarebbe contro natura. 

Fino a quando ci starai sotto farai di tutto per avvicinarla, ma otterrai solo il suo allontanamento. Lei ora ha il coltello dalla parte del manico: da una parte c'è il ragazzo e nonostante la sua relazione sia in crisi, ha la certezza sulla quale rimarrà salda per paura di cadere nell'oscurità del burrone e trovare chissà quale spaventoso destino. Dall'altra parte ci sei tu: sei stato una nuova boccata d'aria, un possibile sostituto del suo ragazzo. Inizialmente ti vedeva centrato su di te, tu eri per lei un'ancora, un uomo sulla quale poter investire perché in te vedeva quella sicurezza che non ha e che le farebbe lasciare il ragazzo. Lei in cuor suo sa che la sua storia è finita, ma non ha le palle per affrontare l'ignoto. Tu devi spingerla nel burrone per poi farla atterrare sulle tue braccia. Come? Staccandoti e recuperando il tuo benessere. Solo dopo che starai meglio potrai riprendere a giocare. Non avere paura di perderla, perché se ci tiene si farà viva lei 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gold86
1 ora fa, eccomi ha scritto:

Ciao swatch! Ti dirò una cosa che ho imparato sulla mia pelle: le situazioni non tornano mai indietro a come erano all'inizio, è impossibile. Questo concetto va applicato per tutto, è la legge dell'entropia: qualsiasi sistema tenderà sempre verso il caos, puoi rallentare questo processo compiendo un lavoro, ma non puoi fermarlo, sarebbe contro natura. 

Fino a quando ci starai sotto farai di tutto per avvicinarla, ma otterrai solo il suo allontanamento. Lei ora ha il coltello dalla parte del manico: da una parte c'è il ragazzo e nonostante la sua relazione sia in crisi, ha la certezza sulla quale rimarrà salda per paura di cadere nell'oscurità del burrone e trovare chissà quale spaventoso destino. Dall'altra parte ci sei tu: sei stato una nuova boccata d'aria, un possibile sostituto del suo ragazzo. Inizialmente ti vedeva centrato su di te, tu eri per lei un'ancora, un uomo sulla quale poter investire perché in te vedeva quella sicurezza che non ha e che le farebbe lasciare il ragazzo. Lei in cuor suo sa che la sua storia è finita, ma non ha le palle per affrontare l'ignoto. Tu devi spingerla nel burrone per poi farla atterrare sulle tue braccia. Come? Staccandoti e recuperando il tuo benessere. Solo dopo che starai meglio potrai riprendere a giocare. Non avere paura di perderla, perché se ci tiene si farà viva lei 

Mi è venuta spontanea una domanda ad essere onesti.

E me lo chiedo pure io, ad essere ancora più onesti.

Anni di lavoro su se stessi per tentare di comprendere il proprio essere e per avere la forza di seguire i propri desideri, ovunque questi ci portino, senza la paura di vivere le proprie emozioni...

... e il target è quello evidenziato.

C'è qualcosa da rivedere.

No, credo  si sia mostrato needy aprendosi con lei, anzi...

... ma lei è quello che è. 

E difatti è in una situazione del genere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Swatch11

Lei è needy oltre ogni livello

 

Forse ho esagerato , oggi l'ho sentita , senza stress da tesi ( si è laureata ieri) e sembrava tutto uguale a prima. Non so che pensare, mi sento abbastanza idiota ad essermi preoccupato in effetti 😄

 

quello che dice @gold86 è la verità in realtà. Credo che il manuale di Franco sia troppo drastico su queste questioni.. aprirsi con una donna può avere una certa importanza, non ci si apre solo con amici e amiche.  L'importante è non perdere se stessi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Swatch11
Il 18/7/2018 alle 15:11 , eccomi ha scritto:

Ciao swatch! Ti dirò una cosa che ho imparato sulla mia pelle: le situazioni non tornano mai indietro a come erano all'inizio, è impossibile. Questo concetto va applicato per tutto, è la legge dell'entropia: qualsiasi sistema tenderà sempre verso il caos, puoi rallentare questo processo compiendo un lavoro, ma non puoi fermarlo, sarebbe contro natura. 

Fino a quando ci starai sotto farai di tutto per avvicinarla, ma otterrai solo il suo allontanamento. Lei ora ha il coltello dalla parte del manico: da una parte c'è il ragazzo e nonostante la sua relazione sia in crisi, ha la certezza sulla quale rimarrà salda per paura di cadere nell'oscurità del burrone e trovare chissà quale spaventoso destino. Dall'altra parte ci sei tu: sei stato una nuova boccata d'aria, un possibile sostituto del suo ragazzo. Inizialmente ti vedeva centrato su di te, tu eri per lei un'ancora, un uomo sulla quale poter investire perché in te vedeva quella sicurezza che non ha e che le farebbe lasciare il ragazzo. Lei in cuor suo sa che la sua storia è finita, ma non ha le palle per affrontare l'ignoto. Tu devi spingerla nel burrone per poi farla atterrare sulle tue braccia. Come? Staccandoti e recuperando il tuo benessere. Solo dopo che starai meglio potrai riprendere a giocare. Non avere paura di perderla, perché se ci tiene si farà viva lei 

Piccolo aggiornamento, vorrei provare a discutere con te e con voi altri riguardo dei punti

 

Dopo la breve chiacchierata avuta qui sul forum mi sono riconcentrato sulle mie cose, mi sono laureato, ho dato a lei il "giusto" peso. In effetti si  è riavvicinata subito. L'interazione è stata piacevole, tale e quale a prima

Abbiamo anche programmato una piccola "vacanza" dal 20 al 24

Qui viene la parte che mi ha sinceramente fatto rimanere "sconcertato". Noi andremo in vacanza in questi giorni, prima però (dal giorno 5 al giorno 11) va in vacanza col fidanzato e forse altri amici (non ho capito e non ho nemmeno chiesto, lei non mi parla praticamente mai del suo fidanzato). Non è la prima volta che fa cose di questo tipo con il ragazzo, ma questa volta mi sento stranamente più vulnerabile di fronte a questa situazione. Mi spiego meglio. Non è tanto il saperla con un altro, non mi frega così tanto e poi è stato così dall'inizio. La cosa che mi crea una certa "angoscia" è la semplicità (poi magari sbaglio e per lei non sarà facile, ma tantè..) con la quale lei va in vacanza col tipo, magari lo riempirà di paroline dolci e via dicendo, per poi essere pronta a scopare con me tempo una settimana dopo. Al tempo stesso non fa altro che scrivermi quando è da sola, dirmi quanto vuole fare sesso con me e roba del genere, complimenti di ogni tipo, però poi al tempo stesso mi dice di non sentirci per tutta la settimana perchè deve andare col tipo e adempiere ai suoi doveri di fidanzatina

Ora sicuramente mi ritrovo in una sorta di PNP molto potente, voluto o non voluto conta poco, e quindi gli effetti su di me si fanno abbastanza sentire, però l'angoscia e la malinconia che provo sono dovuti al fatto che inizio a pensare di buttare via il mio tempo. Lei è insicura da morire, è molto needy, è incapace di prendere decisioni e va benissimo, però dietro questi gesti ci vedo anche una certa "malignità". Dici di adorare me, però non c'è problema nello sparire 7 giorni col tipo, magari dici al tuo tipo che lo ami, ma poi non c'è problema nel farsi una vacanza con me per scopare un po

Voglio chiedervi quindi alcuni consigli e curiosità:

1)Come ogni manuale suggerisce, mi son sempre fatto la mia vita e lei è sempre stata un di più. L'ho trattata da donna single, ignorando la sua relazione, cosa che lei ha evidentemente apprezzato e mi sono divertito parecchio. Al momento però una certa vocina dentro di me mi suggerisce di fermare tutto e che questa storia sta diventando una buffonata. Secondo voi dovrei ascoltare questa vocina o continuare come ho sempre fatto e valutare le evoluzioni?

2)Le altre volte queste sue "gite" non mi facevano ne caldo ne freddo, anzi alle volte ero anche contento di non sentirla per un po'. Questa volta, forse perchè ormai sono più legato, mi ha colpito abbastanza. Mi è venuto quindi un dubbio abbastanza stupido. Quando presto si rifarà viva, è corretto trattarla come ho sempre fatto? O sarebbe giusto avere un approccio leggermente più "distaccato"? . Mi spiego meglio. Sono curioso di capire una cosa : ai suoi occhi, vedermi indifferente-positivo-simpatico ecc nel risentirla dopo che fondamentalmente si è fatta una settimana fuori scopicchiandosi un altro , sarebbe qualcosa di positivo o di negativo? Agli occhi di una donna un atteggiamento del genere ti fa acquisire valore o no? Da manuale credo di si, a patto che lei sappia che tu ti sei divertito per fatti tuoi anche più di lei, rimanendo imperturbabile di fronte a ciò che fa lei. Però mi è sorto qualche dubbio, alla fine fra me e lei c'è qualcosa di più, un certo legame si è creato , accettare passivamente la cosa e fottermene continua ad andar bene? O dovrei mostrare un certo distacco ed osservare cosa fa lei per "colmarlo"?

3) Questa è una pura e semplice curiosità. Una volta su questo forum avevo letto una frase stupenda -> La scopaamicizia è la friendzone delle donne. E ne sono sempre stato convinto. Questa certezza, con questa ragazza, è stata un po incrinata onestamente. Perchè lei desidera tantissimo fare sesso, me lo dice in continuazione, ogni tanto si fa anche proiezioni di una vita futura con me, ed è anche terrorizzata dall'ipotesi che io la possa mollare. Al tempo stesso però non fa passi decisi di nessun tipo nel mollare il ragazzo, come se tutto sommato le andasse benissimo così. Esistono quindi casi dove una donna cerca sesso al di fuori della relazione senza cercare davvero altro? Sesso che sia solo sesso senza alcun doppio fine di arrivare a mettere le mani sull'uomo in questione? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vol-à-voile

Se venisse da te una donna che trovi attraente e ti chiedesse di fare vacanza con lei subito dopo aver fatto vacanza con questa che, a tuo dire, ti scoperai sicuro, tu diresti di no?
Per cui vale lo stesso principio.

Non è una zoccola, è un essere umano e come tale è pieno di incoerenza. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Swatch11
51 minuti fa, vol-à-voile ha scritto:

Se venisse da te una donna che trovi attraente e ti chiedesse di fare vacanza con lei subito dopo aver fatto vacanza con questa che, a tuo dire, ti scoperai sicuro, tu diresti di no?
Per cui vale lo stesso principio.

Non è una zoccola, è un essere umano e come tale è pieno di incoerenza. 

 

indubbiamente, però secondo me quando una donna si espone e mette "a rischio" (almeno in linea teorica) una relazione che dura da 8 anni, che probabilmente lei vuole concludere a suo favore (matrimonio o cagate del genere), dubito lo faccia per semplice attrazione

 

Incoerenza sicuramente c'è , ed è tanta, il dubbio nasce in lei perchè io ho capito quali sono le mancanze del suo rapporto e agisco esattamente in maniera opposta al tipo a cui lei si concede col contagocce, la cosa che mi stupisce è comunque questa sorta di attaccamento che lei mantiene verso di lui. Mi sembra così di privo di amor proprio (non tanto di amore verso di lui) da spaventarmi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vol-à-voile

Bho per me sei un giocattolo per lei, poi libero di pensarla come vuoi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tod
Il 7/8/2018 alle 15:00 , Swatch11 ha scritto:

.Al tempo stesso però non fa passi decisi di nessun tipo nel mollare il ragazzo, come se tutto sommato le andasse benissimo così. 

E perché non dovrebbe andarle bene, scusa? Ha due certezze ai suoi piedi, il bravo ragazzo fidanzato e l'amante fisso. Chiamala scema.

Senti, secondo me tutti i sovra-discorsi sono abbastanza inutili e tutta questa impostazione da manuale nel ragionamento e nel trattare un rapporto umano un po' mi inquieta.

Hai una situazione in cui hai una relazione sessuale avviata con una, che mi sembra stabile e gratificante lato sesso. Quindi devi solo capire se quello che vuoi è questo (e allora vai avanti così senza farti paranoie né cambiare atteggiamento) o se stai iniziando a volere una relazione da lei.

In quest'ultimo caso il mio consiglio è quello di farle capire che non ti va più bene la situazione parlandole e poi togliendole quello che le hai dato fin'ora fino a quando non troverà le palle di fare la sua scelta. Dovrai però essere disposto a perderla, perché se non molla il tipo tu dovrai sparire sul serio e senza ripensamenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Swatch11
7 ore fa, vol-à-voile ha scritto:

Bho per me sei un giocattolo per lei, poi libero di pensarla come vuoi

beh alla fine oggi mi ha anche cercato. In ogni caso per te cosa è un giocattolo?

 

A mio modo di vedere il giocattolo è il fidanzato. 8 anni di relazione. Sesso sporadico, scarsa voglia, orgasmi mai provati. Cornuto e felice, magari si sposeranno perchè beta perfetto per una relazione. 

 

Io, come detto da todd, ho con lei una relazione sessuale e abbastanza confusa, che forse inizia a non bastarmi più. Magari sono il suo giocattolo sessuale tanto quanto lei è il mio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Lo sai già, ma te lo dobbiamo dire comunque...

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.