Vai al contenuto
OuterSpace

Le ho dato troppe sicurezze

Recommended Posts

Agro
Inviato (modificato)

Caro @OuterSpace,

Grazie per la tua considerazione in un momento così delicato della tua vita..

Gli utenti da te citati, oltre a te ovviamente, sono anche da me letti sempre con piacere e interpellati qualora avessi anch'io questioni delicate che richiedono piccoli squarci di luce. Spero vivamente un giorno, in una serata tutti insieme... Tavola rotonda e boccali di birra! Alcuni ho avuto già il piacere di conoscerli.

Detto questo, vedo che hai già avuto spunti interessanti, ma prima ancora una lucidissima analisi della situazione ed una consapevolezza di ciò che è e di ciò che potrebbe essere, quindi non mi dilungherò in consigli che comunque restano sulla scia dei precedenti.

Posso solo raccontarti la situazione che ho vissuto, tornando indietro con la mente a poco prima che mi iscrivessi su questo Forum. Alla storia con la donna che, dopo la rottura, ha stimolato il mio istinto di sopravvivenza e di crescita facendomi trovare, dopo ricerche, queste pagine..

Alcune cose combaciano, a parte le plateali scenate di gelosia... Lei dall'amarmi è passata allo svalutarmi, a fare paragoni con uomini, a raccontarmi di come colleghi e clienti ci provassero, anche spudoratamente. Io ne soffrivo, senza però far trasparire nulla. 

Dal suo mutamento è partita una sorta di "scalata" verso una cima che sentivo essere sempre più lontana, fatta di discorsi, dimostrazioni importanti in cui volevo semplicemente farle capire la mia affidabilità ma non la remissività ai suoi comportamenti. 

Nulla. Andava sempre peggio..

Poi un giorno capisci che forse hai dato tutto e che così non puoi più andare avanti... Cioè quando: dormi poco e male, mangi poco e male, lavori poco e male. E allora con il groppo in gola dai un taglio.

Oltre che per la tua salute, lo fai per lei, per cavarle uno stimolo, una reazione..... Che per quanto mi riguarda non arrivò. Spero per te invece arriverà, portandosi dietro i dovuti cambiamenti.

Un gesto estremo, ma in grado di rivelarti di che consistenza è fatto il vostro rapporto.

Anche perchè quando si innescano certe dinamiche, si crea un dislivello difficile da colmare, se non con un punto di rottura. 

Valuta bene, prenditi il tuo tempo, non ammalarti per qualcosa che fondamentalmente non puoi controllare. Preservati quanto possibile.

Un forte abbraccio amico.

Il 20/09/2018 alle 17:55 , Gainsbourg ha scritto:

Leggerezza, sempre... anche quando di fronte hai la cosa più importante in quel momento... leggerezza sempre anche quando sembra impossibile.

Facile a dirsi... Un po meno a farsi, quando una relazione in cui si è investito molto sta andando a puttane...

Modificato da Agro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OuterSpace
Inviato (modificato)

Mi piace il fatto che ognuno di voi abbia arricchito questo topic con il proprio vissuto.

Ne è venuto fuori un caleidoscopio con i frammenti del vostro passato, a disegnare messaggi talvolta di speranza, talvolta di rassegnazione.

Sii leggero, sii te stesso, vivitela, lascia perdere.

Voglio soffermarmi sull'intervento di @alex5511, poiché mi è funzionale a chiarire certi aspetti che non forse erano emersi in apertura.

19 ore fa, alex5511 ha scritto:

Sinceramente non credo che il problema sia lei, è assolutamente normale che avendo mille alternative provi costantemente a uccidere l'attrazione per te e ad acquisire il controllo su di te.

Il problema è che avete artificiosamente costruito una relazione esclusiva e come quasi tutte le relazioni esclusive tra due persone con opzioni siete in realtà stati catapultati in una guerra tra due fazioni.

I suoi inconsapevoli tenativi di manipolarti non sono altro che il corrispettivo del tuo autocontrollo, delle tue attenzioni calibrate, del tuo atteggiamento dominante e di tutti i tuoi comportamenti volti al mantenimento del controllo nella relazione.

Premesso che ogni problema di coppia ha sempre due teste, penso di essere conscio dei meccanismi sommersi che si innescano quando una ragazza di valore si lega a un solo uomo.

Vero, non smetterà mai di testarmi. Ma ci sono diversi modi di farlo.

Una donna innamorata e con alta autostima, cova la speranza che tu sia davvero quello giusto. Ergo le sue "prove di valore" saranno orientate non a distruggerti, bensì a permetterti di confermare l'idea che ha di te. Se così non è, o non ha autostima e/o non è innamorata. Delle sue insicurezze abbiamo già parlato, quello che sto cercando di capire ora è se è davvero innamorata o se sta fingendo di esserlo.

Se inoltre penso a come è iniziata, non riesco a figurare una maniera più naturale di quella in cui è effettivamente nata la nostra relazione. Artifici non ce ne sono. Lei è rimasta appesa a un triangolo per svariati mesi, conscia del fatto che scopassi un'altra che in quel momento aveva la priorità su di lei. Se devo dire la verità, mi aspettavo che nel momento in cui avessi risolto la questione con la mia ex, questa ragazza sarebbe sparita. Invece non lo ha fatto... cosa voglia dire non lo so.

Fai bene a parlare di controllo da parte mia, ma ciò che io ricerco non è il controllo della relazione, bensì il controllo sul mio ruolo nella relazione. Non le voglio permettere di fare l'uomo, tutto qui. E di corrispettività tra la mia linea di azione e la sua... faccio genuinamente fatica a trovarne, poichè vi è una differenza sostanziale di fondo: io agisco in maniera consapevole per il bene mio e suo, lei in maniera inconsapevole con l'obiettivo di... non lo so.

19 ore fa, alex5511 ha scritto:

Purtroppo però il tempo è dalla sua parte. Più tempo, più risorse e più investimenti fai per questa relazione, maggiore è la paura di perdere gli asset e rimanere con le briciole in tasca.

Inizialmente sei partito alla grande perché avevi poco da perdere e tanto da guadagnare e cioè l'esclusività su di lei e sulla preziosissima risorsa in mezzo alle sue gambe.

Ora invece hai tantissimo da perdere e poco da guadagnare, tutto ciò che le hai dedicato e tutto ciò che hai fatto per lei, le sofferenze, i ricordi... Continui a mantenerti aggrappato ma sai benissimo che è solo un tentativo temporaneo, dentro di te rimbomba il desiderio di mollare tutto e chiudere prima che sia troppo tardi, prima di finire direttamente per strada.

No, il tempo è dalla mia parte.

Fra 5 anni inizieranno a cederle culo e tette, e diventerà follower di mercato dietro a ragazze più giovani e belle di lei.

E se devo essere onesto, come ho già chiarito in precedenza, non reputo la rinuncia a tutte le potenziali fighe dell'universo per la sua un vero guadagno. Più che altro uno scambio alla pari, finché ne vale la pena. Sto cercando di capire se ne vale la pena.

Finora ne è valsa la pena. Tornassi indietro rifarei tutto.

Non scado però nell'inganno che la nostra mente ci tende a fronte di ogni investimento emotivo: "tutto ciò che ho fatto per lei dovrà continuare a rendere in futuro, e se non lo farà investirò di più".

No. Preferisco domandarmi costantemente: "tutto ciò che sto facendo per lei, mi sta rendendo nell'immediato?"

Purtroppo siamo fatti di carne e non di mattoni, ahinoi.

19 ore fa, alex5511 ha scritto:

Non puoi impedire il naturale corso degli eventi.

Puoi solo accettarlo e prendere consapevolezza che prima o poi la perderai, e soprattutto che con quanti più sforzi e investimenti proverai a tenere incollati i pezzi, maggiore sarà la paura di perdere e quanto più certo l'esito della battaglia.

Non puoi rovinarti le giornate perché la tipa non ti scrive o preferisce la lezione in palestra rispetto alla tua festa.

Solo questo sarebbe un valido motivo per mandarla via e ritrovare te stesso.

Sei in balia delle attenzioni di una donna, che sarà pur bellissima, sveglia, porca... 

Ma te vieni prima. Molla il colpo e torna a vivere dignitosamente.

So che finirà prima o poi, ma come ho già detto, a me interessa il modo in cui accadrà.

La perderò, ci starò male, soffrirò... amen. Ci sono passato e ci ripasserò ancora.

Questi sono giorni cruciali per me, per capire che direzione sta prendendo lei dentro di sè a partire dai segnali che mi manda inconsapevolmente.

Sto cercando di essere tre mosse avanti.

Se fossi un, come dicono alcuni, bluepillato, starei spaparanzato al sole.

Perché lei si fa 40 minuti di treno tre/quattro volte a settimana per venire da me.

Perché si è esposta sul luogo di lavoro (mi ha detto ieri di aver confessato di noi a una collega) e si è esposta con la famiglia.

Ti posso dare ragione sul fatto che la sto vivendo male.

Ma attenzione, io mica mi rovino le giornate perché va in palestra e non viene alla mia festa.

Innanzitutto perché gli squat le mantengono il culo sui livelli astrali cui mi ha abituato. E in secondo luogo perché è importante che lei mantenga i suoi spazi, di modo che non invada i miei. L'ho detto, sono stato io a imporre queste regole, in maniera anche abbastanza rigida. Sono già passato attraverso relazioni in cui il tempo di lei diveniva il mio tempo, con risultati disastrosi.

E tutta questo questo logorìo che ho dentro... è atto proprio a preservare la mia dignità. Il mio valore e le cose (sudate) che ho imparato.

 

Ti ringrazio davvero per il tuo contributo, mi ha fatto riflettere su molte cose.  

Modificato da OuterSpace

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gold86
9 ore fa, Agro ha scritto:

Poi un giorno capisci che forse hai dato tutto e che così non puoi più andare avanti... Cioè quando: dormi poco e male, mangi poco e male, lavori poco e male. E allora con il groppo in gola dai un taglio.

Oltre che per la tua salute, lo fai per lei, per cavarle uno stimolo, una reazione..... Che per quanto mi riguarda non arrivò. Spero per te invece arriverà, portandosi dietro i dovuti cambiamenti.

Un gesto estremo, ma in grado di rivelarti di che consistenza è fatto il vostro rapporto.

Anche perchè quando si innescano certe dinamiche, si crea un dislivello difficile da colmare, se non con un punto di rottura. 

Condivido pienamente.

In determinate condizioni non c'è davvero altra strada... Anche se dare un taglio è (molto) doloroso.

Vuoi solo smettere di soffrire, di certo non far terminare la relazione.

Ed è anche brutto quando dall'altra parte, a fronte di questo gesto, non vi è alcuna reazione volta a riequilibrare il rapporto.

Di buono, come hai detto tu, è che tutto ciò ti porta a valutare correttamente il tutto.

L'amarezza però resta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caraibika

Ennesima conferma di quello che penso da un pezzo, nel mondo di oggi è praticamente impossibile avere relazioni decenti con ragazze belle e molto corteggiate. Puoi fare tutto bene, essere Alpha, indipendente, figo, non basterà mai. Lei riceve continuamente avances, messaggi, attenzioni, commenti, tutta roba che fotterebbe un cervello maschile, figuriamoci un cervello femminile...lei continuerà a testarti, di continuo, come ti hanno già detto è indifferente se li supererai o no, si arriverà al punto di rottura. Vuole potere e controllo su di te, se non glieli dai sarà sempre più attratta ma sempre più gelosa e insicura, se glieli dai vedrai diradarsi il sesso sempre più fino ad essere cornificato dal prossimo stronzo che passa. In entrambi i casi condirà il tutto con abbondanti scenate, rotture di coglioni e scarico di responsabilità su di te per sentirsi "pulita" e giustificata quando salterà sul prossimo uccello.

Uomini e donne sono rette che si incontrano in un punto (primi mesi-anni di innamoramento in funzione del fare figli) ma che proseguono su strade separate, senza possibilità di incontro. Cervelli diversi, sensibilità diversa, bisogni diversi. E' chiaro, banale, basta guardarsi intorno per scontrarsi con questa amara verità, per questo trovo sconcertante vedere le persone fare di tutto per autoconvincersi del contrario e infilarsi in tunnel che portano all'infelicità. 

Tornando alla tua situazione, devi semplicemente decidere di che morte vuoi morire: preferisci darle più sicurezze e ammazzare la chimica fra voi (morte lenta e agonizzante, condita dalla perdita di autostima e dignità) oppure continuare a essere intransigente e distruggere tutto con corna reciproche (morte più veloce e ricca di pathos, litigate e sesso, più l'orgoglio di non esserti piegato)?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MPhoenix

@OuterSpace,

dopo il mio consiglio ti riferisco il suggerimento di un mio amico Natural, vera e propria guida sentimentale della mia vita, a cui ho fatto leggere la tua storia.

 

Il suo consiglio è:

Devi essere più Donna di Lei 

 

Cosa intende con questa affermazione apparentemente in antitesi con quanto predichiamo qui sopra?

 

Che devi fare tuoi i punti di forza e i comportamenti di una bella Donna (come la tua Donna) e applicarli come e meglio di Lei.

 

Una bella Donna sa che può avere 100 uomini se ti lascia?

Beh sappi che anche tu puoi trovare altre donne se lei ti lasciasse.

E questo pensiero devi si proiettarlo affinché arrivi a lei, ma soprattutto sentirlo profondamente vero e tuo.

 

Una bella Donna fa la ritrosa a farsi trovare a cercarti e, quando sta con te, a fare sesso?

Lo stesso deve valere per te. Non la cercare, non farti trovare, non essere desideroso di fare sesso con lei. Se ti chiede queste cose declina dicendo che devi andare in palestra, stare con gli amici, uscire con una amica, etc...

 

Inoltre, devi essere spinto da una Convinzione permeante e totalizzante:

Se va con un'altro ci perde Lei, perché nessuno è meglio di Te

 

E se si fotte un altro?

Non ti deve interessare, non è tua, ci perde Lei e anche tu ti puoi fottere delle altre.

 

Good Luck

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OuterSpace

La chiamata di mezzanotte aveva uno scopo ben preciso.

Una resa dei conti solo rimandata dall’incidentale 1% di batteria.

Aveva confidato di noi a una collega, la quale le ha prontamente detto di stare in guardia, poiché in un momento remoto e non meglio precisato avrei dichiarato che “non riesco a non provare attrazione per altre donne”.

Sono crollato. Un uomo, per quanto forti possano essere le sue gambe, nulla può fare contro un coro di donne che, per invidia o isteria, cantano all’orecchio della tua fanciulla che non sei quello giusto.

E se la tua fanciulla ha già di per sé un carattere fragile e insicuro… il disastro è servito.

Il 22/9/2018 alle 02:05 , Agro ha scritto:

E allora con il groppo in gola dai un taglio.

Oltre che per la tua salute, lo fai per lei, per cavarle uno stimolo, una reazione..... Che per quanto mi riguarda non arrivò. Spero per te invece arriverà, portandosi dietro i dovuti cambiamenti.

Un gesto estremo, ma in grado di rivelarti di che consistenza è fatto il vostro rapporto.

Per ben due volte ho troncato il ramo. E per ben due volte l’ho visto rinascere… seppur sempre più secco e fragile. Tant’é che è bastato un soffio di vento per portarselo via.

Mi sono interrogato a lungo su quale strategia adottare per far sì che cresca un ramo verde, forte e rigoglioso, in grado magari di far sbocciare qualche splendido fiore.

Ma aiutato anche da alcuni di voi ho capito che era tempo di abbandonare ogni calcolo. Per l’ennesima volta ha messo in discussione tutto per un merdoso pettegolezzo, vanificando ogni gesto e ogni momento condiviso insieme.

Le ho parlato nella maniera più calma e sincera possibile.

Le ho detto la verità, e cioè che non ha capito un cazzo di me. Che credevo nel nostro rapporto e sono rimasto profondamente deluso. Che ho paura di perderla, ma non ho più la forza di rincorrerla. Che non le mentirò mai rassicurandola del fatto che sarà unica e speciale per sempre, ma che in questo momento, per me, lo è.

E mi sono sentito subito meglio, leggero… ancora prima che mi dicesse, finalmente, di amarmi. Ancora prima che mi abbracciasse. Ancora prima che mi saltasse addosso, mentre cinque minuti prima faceva la sostenuta.

Aprirmi ha avuto l’effetto della sciolina su una vecchia tavola di legno.

Ora, il titolo di questo topic è “Le ho dato troppe sicurezze”, e sinceramente non so se avergliene date altre darà gli effetti sperati. Quello che so è che ora sto meglio, perché so di non essermi risparmiato.

Perderla per aver fatto “l’Alpha” è ancora più stupido che perderla per essere stati sé stessi fino in fondo.

E’ sicuro però che al prossimo dramma inutile, tutto sarà perduto, perché non ho lasciato spazio a dubbi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gold86
10 minuti fa, OuterSpace ha scritto:

Perderla per aver fatto “l’Alpha” è ancora più stupido che perderla per essere stati sé stessi fino in fondo.

Perderla per aver fatto "l'Alpha" è stupido.

Essere stato te stesso è tutt'altro che stupido...

... però

12 minuti fa, OuterSpace ha scritto:

se la tua fanciulla ha già di per sé un carattere fragile e insicuro…

... non aspettarti chissà cosa.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OuterSpace
Inviato (modificato)
10 ore fa, MPhoenix ha scritto:

@OuterSpace,

dopo il mio consiglio ti riferisco il suggerimento di un mio amico Natural, vera e propria guida sentimentale della mia vita, a cui ho fatto leggere la tua storia.

 

Il suo consiglio è:

Devi essere più Donna di Lei 

 

Cosa intende con questa affermazione apparentemente in antitesi con quanto predichiamo qui sopra?

 

Che devi fare tuoi i punti di forza e i comportamenti di una bella Donna (come la tua Donna) e applicarli come e meglio di Lei.

 

Una bella Donna sa che può avere 100 uomini se ti lascia?

Beh sappi che anche tu puoi trovare altre donne se lei ti lasciasse.

E questo pensiero devi si proiettarlo affinché arrivi a lei, ma soprattutto sentirlo profondamente vero e tuo.

 

Una bella Donna fa la ritrosa a farsi trovare a cercarti e, quando sta con te, a fare sesso?

Lo stesso deve valere per te. Non la cercare, non farti trovare, non essere desideroso di fare sesso con lei. Se ti chiede queste cose declina dicendo che devi andare in palestra, stare con gli amici, uscire con una amica, etc...

 

Inoltre, devi essere spinto da una Convinzione permeante e totalizzante:

Se va con un'altro ci perde Lei, perché nessuno è meglio di Te

 

E se si fotte un altro?

Non ti deve interessare, non è tua, ci perde Lei e anche tu ti puoi fottere delle altre.

 

Good Luck

Innanzitutto ti ringrazio per aver portato la mia storia al di fuori... ogni punto di vista è ben accetto!

Il tuo amico natural mette in luce il lato oscuro della medaglia della seduzione: la subcomunicazione femminile.

Moltissimi ragazzi, magari anche pieni di qualità e talenti, sbarcano su questo forum da perfetti "nice guy", da fessacchiotti inesperti, e finiscono col rimanere accecati nel realizzare di essere disconnessi dai propri istinti, castrati dalle norme sociali, dal galateo (?) e dal politically correct.

Una volta riappropriatisi della propria virilità, si fermano al primo step e finiscono col ripudiare il proprio lato femminile, la propria pancia, la propria capacità (innata) di creare empatia e connessioni emotive con le donne... poiché attribuiscono erroneamente a queste qualità il potere castrante di cui sopra. Per troppa gente, qui dentro, una mano lava l'altra... e finiscono col capirci ancora meno di prima.

A dire "freeze" quando bisognerebbe dare mezzo giro di rotella in più al forno. A capire cosa vorrebbe una donna, e darglielo come farebbe un uomo.

Ringrazia il tuo amico natural da parte mia.

1 ora fa, gold86 ha scritto:

Perderla per aver fatto "l'Alpha" è stupido.

Essere stato te stesso è tutt'altro che stupido...

... però

... non aspettarti chissà cosa.   

Non la conosco abbastanza per avere chissà quali aspettative, ma conosco me stesso... e so che di fronte a un ennesimo fallimento mi sfaverei davvero.

Modificato da OuterSpace

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Milan85
Inviato (modificato)
Il 20/9/2018 alle 13:20 , OuterSpace ha scritto:

Giusto per farvi capire come la penso, sono dell’idea che una relazione, dopo una fase iniziale di assestamento, debba poggiare su basi solide e promanare vibrazioni positive, essere orientata a una costruttività che arricchisca le parti, diventare fonte di serenità. Il che di certo non comporta allentare la tensione e cessare il lavoro che tiene insieme due persone, ma perlomeno poter mostrare il fianco senza il terrore di ricevere una coltellata.

La pensi bene fino all’ultima virgola del testo citato.

Il compito di costruire basi solide spetta a te, a lei quello di cercare di distruggerle.

quando ci riesce game over per tutti e due.

mostri il fianco a un personaggio così? Direi di no

lo odi un personaggio così? Direi di no, sarebbe da odiare se lo facesse apposta.

Consiglio di ridurre i comportamenti sgraditi in bambinate senz’importanza e quelli graditi in fondamentali elementi di crescita del rapporto, degni pertanto di attenzioni, reazioni emotive, tempo, denaro etc etc

E’ peraltro utile entrare nell’ottica che se le mostri il fianco non solo è giusto avere il terrore di ricevere un’imminente coltellata.

ancora un po’ te la meriti.

Con stile

Modificato da Milan85

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OuterSpace
4 ore fa, Milan85 ha scritto:

Il compito di costruire basi solide spetta a te, a lei quello di cercare di distruggerle.

quando ci riesce game over per tutti e due.

mostri il fianco a un personaggio così? Direi di no

lo odi un personaggio così? Direi di no, sarebbe da odiare se lo facesse apposta.

Non ho interesse a frequentare "personaggi". Mai perso tempo dietro a gente finta per cui non nutro stima...

Cerco, semmai, di far cadere le maschere e conoscere le persone. Almeno per un po'.

Mi dispiace se qualche donna ti ha fatto soffrire in passato, ma questo astio non ti serve a nulla. Vederle come un nemico, è sbagliato.

Cazzo vivi a fare, se non per amare?

Non la odierei nemmeno se lo facesse cosciamente. Mi limiterei ad estrometterla dalla mia vita.

Questa visione nichilista, distruttiva dei rapporti con le donne non serve a nulla, se non a privarti di provare piacere.

Lei potrà distruggere solo quello che ha contribuito a creare con me.

Mai ho detto, qualora se ne andasse, che la mia vita andrebbe allo sfascio.

4 ore fa, Milan85 ha scritto:

Consiglio di ridurre i comportamenti sgraditi in bambinate senz’importanza e quelli graditi in fondamentali elementi di crescita del rapporto, degni pertanto di attenzioni, reazioni emotive, tempo, denaro etc etc

E’ peraltro utile entrare nell’ottica che se le mostri il fianco non solo è giusto avere il terrore di ricevere un’imminente coltellata.

ancora un po’ te la meriti.

Con stile

Grazie per la diagnosi.

Io però di terapie, di spunti di vita vera, non ne vedo.

E poi... guarda che avere un rapporto soddisfacente e sereno con una donna è davvero possibile, lo giuro. 

Almeno per un po'.

sarò in ogni caso eternamente memore del tuo immenso, sconfinato stile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!

Iscriviti a ItalianSeduction

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Lo sai già, ma te lo dobbiamo dire comunque...

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.