Vai al contenuto

Blocco emotivo relazionale?


giannicarlo

Messaggi raccomandati

giannicarlo

Ciao a tutti!! vi scrivo in merito ad un tema che da sempre mi affligge. Non fraintendetemi non sono il tipo di ragazzo che si ritiene brutto o timido e che non ha mai baciato una ragazza anzi, mi ritengo un bel 8/10 ho avuto rapporti sessuali con almeno una ventina di donne ( ho 24 anni), conosco 4 lingue, so essere brillante, simpatico ed intuitivo, ho avuto delle relazioni passate anche se brevi la quale la prima mi ha lasciato molto segnato. Il mio problema che denoto non è tanto l'attrazione poichè essendo "bello" ( so di esserlo) non manca mai una ragazza che mi guarda o che mi mostra anche un minimo interesse e in questo riesco a capire sempre quando una donna è attratta da me.

Il mio problema è che spesso sento che mi manca una persona con la quale condividere qualcosa assieme, a dir la verità è una cosa che sento da sempre poichè tutta la mia adolescenza e stata segnata da rapporti occasionali di poco conto, come se fosse questa la mia mancanza principale e tuttora il problema si ripresenta ed è come se non sapessi come comportarmi quando ho la possibilità di cercare di creare qualcosa con qualcuna, vorrei ma non riesco. Ricordo che quell'estate che mi misi con la mia prima morosa era come se un illuminazione (il caso mi aveva fatto scopare con 2 tipe di seguito ed era un periodo dove ero sempre più sicuro di me stesso e delle mie potenzialità grazie alle abilità che stavo dimostrando nelle mie passioni ) mi fosse scesa dal cielo e mi aveva fatto capire quanto in realtà le donne fossero semplici e che come tutti gli essere umani fossero pieni di problemi e che come tutti ricercassero l'amore. Sta di fatto che dopo la nostra relazione dove mi sono praticamente annullato e inzerbinato sono scappato all'estero 4 anni ed è come se in quel periodo mi sia lasciato completamente andare. Arrabbiato col mondo dopo qualche relazione passeggera avuta all'estero decisi che non aveva  senso continuare a provarci e che avrei fatto qualcosa solo se avessi prima ricevuto dimostrazioni dall'altra parte. Sta di fatto che facendo così ho perso quel me stesso sicuro dando spazio a un me molto più insicuro e umile,il quale mi ha portato 4 anni dopo a non sapermi nuovamente relazionare con il mondo femminile. Come se mi fossi scordato tutto ciò che avevo appreso, ( non scherzo quando dico che all'epoca sapevo di poter conquistare chiunque e che non mi sarebbe servito nulla di che per farlo, solo essere me stesso) ad oggi mi ritrovo esattamente come quel ragazzo di 17 anni che non sà come muoversi, che ha paura di cosa succederà o che da troppa importanza a quello che pensano gli altri e non capisco esattamente cosa mi blocchi dall'impegnarmi in una conquista. Se ad esempio so che una ragazza è interessata e quasi sicuramente l'ho conosciuta in giro per locali e c'è stato un buono scambio di interesse reciproco posso scriverle una volta ma dopo poco inizio a pensare di poter sembrare pesante e non so bene come proseguire la conversazione e già scriverle una seconda volta mi risulta difficile, forse non voglio sembrare troppo invadente o dare l'impressione di essere needy ma sta di fatto che alla fine me le lascio scappare tutte facendo o troppo l'indifferente o troppo l'interessato. Come trovo questa via di mezzo? datemi dei pareri ragazzi perchè io da solo non riesco a capire cosa mi blocca.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×
×
  • Crea Nuovo...