Jump to content
Marco1978

E GIUNTA DAVVERO LA FINE ?

Recommended Posts

Marco1978

Fuori di casa da 18 giorni , relazione di 7 anni con bimba di 3 anni...

Prima di essere cacciato di casa molto litigi e sospetti che lei aveva un’altro Uomo....

all’ultimo litigio un po’ per gelosia preferisce allontanarmi per lasciarla tranquilla... 

io penso che con una bimba di tre anni era l’ultima cosa da fare... ma non ho potuto farci niente ... ho pensato che forse era giusto..ma i giorni passavano ed io cercavo di farmi vedere presente per mia figlia... ogni tanto una parola dolce alla mia compagna dicendo di pensarci bene... ma lei un muro ... anzi non mi ha mai scritto in questi giorni un messaggio anche simbolico di tristezza al contrario quando la chiamavo e non poteva rispondermi non mi richiamava mai..e quando rispondeva diceva che per principio non doveva dirmi dove era..io ho sempre sospettato che avesse un’altra persona anche perché la sua freddezza era incredibile... nonostante tutto lei negava sempre dicendomi che non aveva nessuno e che soprattutto in questo momento era l’ultima cosa che pensava.. ma io ho sempre dubitato... stasera quando gli ho riportato mia figlia dopo qualche semplice discussione di ripensamento gli ho chiesto esasperato di guardarmi negli occhi e dirmi la verità... 

gli ho detto se e’ davvero finita perché mi stai facendo penare così? Abbiamo una bambina sei sicura di ciò che stai facendo???

guardami negli occhi e dimmi che non mi ami più così solo posso darmene una ragione..

mi ha guardato e mi ha detto ..

NON TI AMO PIÙ...gli ho chiesto incredulo di ripetermelo ... c’era mia figlia di tre anni che giocava con un gattino felice.. ma lei mi ha guardato ancora e mi ha detto..nuovamente sono esausta non ti amo più . Al che mi sono girato ho baciato mia figlia e me ne sono andato...

quando si sentono queste parole penso sia davvero la fine giusto? Possono essere dette in un momento di rabbia o devo farmene una ragione?? Io in quel non ti amo più ho racchiuso tutto anche che lei abbia un’altro... anzi se mi diceva che aveva un’altro uomo forse avrei sofferto di meno... ma il non ti amo più penso che abbia ucciso definitivamente tutto . Che consigli li date? 

Mi conviene pensare solo a mia figlia o lavorare sul non ti amo più??

oramai sono un cane disperato... queste parole arrivate così a ciel sereno mi hanno davvero ucciso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sten
14 minuti fa, Marco1978 ha scritto:

Fuori di casa da 18 giorni , relazione di 7 anni con bimba di 3 anni...

Prima di essere cacciato di casa molto litigi e sospetti che lei aveva un’altro Uomo....

all’ultimo litigio un po’ per gelosia preferisce allontanarmi per lasciarla tranquilla... 

io penso che con una bimba di tre anni era l’ultima cosa da fare... ma non ho potuto farci niente ... ho pensato che forse era giusto..ma i giorni passavano ed io cercavo di farmi vedere presente per mia figlia... ogni tanto una parola dolce alla mia compagna dicendo di pensarci bene... ma lei un muro ... anzi non mi ha mai scritto in questi giorni un messaggio anche simbolico di tristezza al contrario quando la chiamavo e non poteva rispondermi non mi richiamava mai..e quando rispondeva diceva che per principio non doveva dirmi dove era..io ho sempre sospettato che avesse un’altra persona anche perché la sua freddezza era incredibile... nonostante tutto lei negava sempre dicendomi che non aveva nessuno e che soprattutto in questo momento era l’ultima cosa che pensava.. ma io ho sempre dubitato... stasera quando gli ho riportato mia figlia dopo qualche semplice discussione di ripensamento gli ho chiesto esasperato di guardarmi negli occhi e dirmi la verità... 

gli ho detto se e’ davvero finita perché mi stai facendo penare così? Abbiamo una bambina sei sicura di ciò che stai facendo???

guardami negli occhi e dimmi che non mi ami più così solo posso darmene una ragione..

mi ha guardato e mi ha detto ..

NON TI AMO PIÙ...gli ho chiesto incredulo di ripetermelo ... c’era mia figlia di tre anni che giocava con un gattino felice.. ma lei mi ha guardato ancora e mi ha detto..nuovamente sono esausta non ti amo più . Al che mi sono girato ho baciato mia figlia e me ne sono andato...

quando si sentono queste parole penso sia davvero la fine giusto? Possono essere dette in un momento di rabbia o devo farmene una ragione?? Io in quel non ti amo più ho racchiuso tutto anche che lei abbia un’altro... anzi se mi diceva che aveva un’altro uomo forse avrei sofferto di meno... ma il non ti amo più penso che abbia ucciso definitivamente tutto . Che consigli li date? 

Mi conviene pensare solo a mia figlia o lavorare sul non ti amo più??

oramai sono un cane disperato... queste parole arrivate così a ciel sereno mi hanno davvero ucciso. 

Pensa a tua figlia e a te stesso.

Non cercare assolutamente di salvare la tua relazione ormai morta.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crescendo63
29 minutes ago, Marco1978 said:

mi ha guardato e mi ha detto ..

NON TI AMO PIÙ...

[...]

Mi conviene pensare solo a mia figlia o lavorare sul non ti amo più??

oramai sono un cane disperato... queste parole arrivate così a ciel sereno mi hanno davvero ucciso. 

Marco, quasi tutti gli amori finiscono.

Un guaio è che quasi sempre finiscono in modo "asimmetrico", cioè finisce prima per uno che per l'altro/a. A volte è l'uomo (che spesso viene condannato), a volte la donna (che di solito viene compresa), ma succede a quasi tutti (le coppie che si amano tutta la vita sono rare come i quadrifogli).

L'altro guaio è che nessuno ci prepara, anzi: ci riempiono la testa di favole romantiche, di idillio e "per sempre"... ed anche se intorno a noi le coppie si sfasciano come mai prima, si continua a credere che "A noi non succederà". Sì, come no.

La fine di un amore è un po' come la morte: prima o poi arriva per tutti, ma nessuno vuole pensare che succederà a se stesso.

 

Questo per dirti che quello che ti è successo è - purtroppo - normale. Tragicamente normale.

Questo non diminuisce il dolore e lo smarrimento, lo so. Ma forse può aiutarti a vedere le cose con più prospettiva: se capita a quasi tutti, e quasi tutti lo superano, anche tu ci passerai attraverso e prima o poi emergerai dal "tunnel".

Essere abbandonati dopo anni insieme è una specie di lutto: come ogni lutto richiede molto tempo per essere metabolizzato, e in genere si passa attraverso diverse fase (cerca in Rete "fasi del lutto" se ti va).

 

- Sicuramente è bene se cerchi di mantenere un rapporto positivo con tua figlia: l'amore tra voi due, quello sì che potrebbe durare tutta la vita :-)

Cercate di evitare il più possibile che i vostri problemi ricadano su di lei (la cosa peggiore è quando i figli vengono messi in mezzo nei conflitti).

- Però prenditi anche cura di te stesso: hai perso l'amore della tua donna, cerca di (ri)trovare l'amore tuo per te stesso. Prova a trattarti con la pazienza, la gentilezza e l'affetto che avrebbe per te il tuo migliore amico.

- Infine, se vuoi, prova a considerare che - probabilmente - lei non l'ha fatto intenzionalmente. Così come non decidiamo quando innamorarci, non decidiamo nemmeno quando ci passa: semplicemente succede. E' umano. Ricordarti questo può aiutarti a non cadere nel vittimismo e in una conflittualità sterile.

 

Un abbraccio fraterno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco1978
11 ore fa, Sten ha scritto:

Pensa a tua figlia e a te stesso.

Non cercare assolutamente di salvare la tua relazione ormai morta.

 

Hai ragione grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco1978
11 ore fa, Crescendo63 ha scritto:

Marco, quasi tutti gli amori finiscono.

Un guaio è che quasi sempre finiscono in modo "asimmetrico", cioè finisce prima per uno che per l'altro/a. A volte è l'uomo (che spesso viene condannato), a volte la donna (che di solito viene compresa), ma succede a quasi tutti (le coppie che si amano tutta la vita sono rare come i quadrifogli).

L'altro guaio è che nessuno ci prepara, anzi: ci riempiono la testa di favole romantiche, di idillio e "per sempre"... ed anche se intorno a noi le coppie si sfasciano come mai prima, si continua a credere che "A noi non succederà". Sì, come no.

La fine di un amore è un po' come la morte: prima o poi arriva per tutti, ma nessuno vuole pensare che succederà a se stesso.

 

Questo per dirti che quello che ti è successo è - purtroppo - normale. Tragicamente normale.

Questo non diminuisce il dolore e lo smarrimento, lo so. Ma forse può aiutarti a vedere le cose con più prospettiva: se capita a quasi tutti, e quasi tutti lo superano, anche tu ci passerai attraverso e prima o poi emergerai dal "tunnel".

Essere abbandonati dopo anni insieme è una specie di lutto: come ogni lutto richiede molto tempo per essere metabolizzato, e in genere si passa attraverso diverse fase (cerca in Rete "fasi del lutto" se ti va).

 

- Sicuramente è bene se cerchi di mantenere un rapporto positivo con tua figlia: l'amore tra voi due, quello sì che potrebbe durare tutta la vita 🙂

Cercate di evitare il più possibile che i vostri problemi ricadano su di lei (la cosa peggiore è quando i figli vengono messi in mezzo nei conflitti).

- Però prenditi anche cura di te stesso: hai perso l'amore della tua donna, cerca di (ri)trovare l'amore tuo per te stesso. Prova a trattarti con la pazienza, la gentilezza e l'affetto che avrebbe per te il tuo migliore amico.

- Infine, se vuoi, prova a considerare che - probabilmente - lei non l'ha fatto intenzionalmente. Così come non decidiamo quando innamorarci, non decidiamo nemmeno quando ci passa: semplicemente succede. E' umano. Ricordarti questo può aiutarti a non cadere nel vittimismo e in una conflittualità sterile.

 

Un abbraccio fraterno

Ti ringrazio per il consiglio . E’ molto difficile accettare una Cosa che è successa e basta..si sta molto male , non pensavo proprio che succedesse a me stesso per altro con una figlia pensavo che l’amore fosse più forte e che i sacrifici raddoppiassero invece e’ Stato esattamente uguale e questo mi ha fatto soffrire di più . Poi la cattiveria e la prepotenza di lei mi hanno demolito perché tutto ha fatto fuorché usare un po’ di delicatezza nella cosa. Mi ha massacrato come se fossi l’ultima merda sulla terra dopo 7 anni e una bimba secondo me e’ stato tutto illogico e non razionale. Per me di fronte a figli bisogna davvero essere profondi e provare e riprovare... 

mah scelto la via più semplice che non credo sia la più giusta per noi ma di fronte a tali parole non ti amo più ... dette per rabbia o verità io mi sono pietrificato e non posso davvero più fare niente tranne che pensare a mia figlia sono distrutto emotivamente e non so quanto possa durare questo lutto come dici tu. 

Grazie comunque per il tuo messaggio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
steel

Io ti voglio già tanto bene... Mi dispiace tanto per questo incubo lucido.. Le persone, tutte le persone, noi compresi, sono, siamo solo animali. Siamo gli animani più evoluti del pianeta. Restiamo animali. Non ci sono ulteriori consigli ormai. Ognuno ha detto la sua. Ed ora sei qui che mi leggi. Tra sfondo bianco e parole nere pece. Fai un grosso respiro. Rinasci. Abbi cura della tua piccola che ha tanto bisogno di te. Soprattutto da adesso ai 20 anni minimo. Vi amo entrambi. E sono davvero dispiaciuto. E so che riprenderai la tua libertà spirituale ed amorosa se ti impegni. La vita è drasticamente aleatoria e sardonicamente sarcastica. Buona fortuna fratello mio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Crescendo63
5 hours ago, Marco1978 said:

E’ molto difficile accettare una Cosa che è successa e basta..

Lo so... ci piace credere di avere controllo sulla propria vita, ma spesso non è così: siamo impotenti di fronte all'imprevedibile, all'imponderabile, all'inevitabile, ecc.

E' parte della saggezza accettare quello che non possiamo cambiare, ma non è facile arrivarci.

 

Quote

pensavo che l’amore fosse più forte

Purtroppo l'amore è sopravvalutato e idealizzato. Raramente fa miracoli.

 

Quote

Poi la cattiveria e la prepotenza di lei mi hanno demolito perché tutto ha fatto fuorché usare un po’ di delicatezza nella cosa.

Una cosa che fanno molte persone che lasciano (specialmente donne) è scaricare le colpe sull'altro, per non prendersi la responsabilità di essere quelli che rompono la relazione.

Perché ammettere che sì, sono io che non amo più, che mi sono stufato, che mi è passata, che voglio rifarmi una vita e non mi interessa più di te... fa sentire una merda. E siccome ben pochi hanno il coraggio di ammetterlo, gli risulta più facile convincersi che la merda è l'altro. E' meschino e vigliacco, ma molti lo fanno.

Considera solo che perdere una persona così meschina e vigliacca, non è una gran perdita.

 

Quote

secondo me e’ stato tutto illogico e non razionale.

Se cerchi la razionalità, non cercarla in una donna. 😉

 

Quote

non so quanto possa durare questo lutto come dici tu.

Il periodo di lutto (letterale) solitamente dura tra sei mesi e due anni. Un lutto per la perdita di una relazione pluriennale non penso sia molto diverso.

Poi ovviamente è qualcosa di soggettivo e personale. Aiuta parecchio avere intorno persone che ti sostengono e ti incoraggiano.

 

Banalmente, voglio chiudere ricordarti che... passerà anche questa :-)

(anche se al momento può sembrare impossibile)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marco1978
2 ore fa, Crescendo63 ha scritto:

Lo so... ci piace credere di avere controllo sulla propria vita, ma spesso non è così: siamo impotenti di fronte all'imprevedibile, all'imponderabile, all'inevitabile, ecc.

E' parte della saggezza accettare quello che non possiamo cambiare, ma non è facile arrivarci.

 

Purtroppo l'amore è sopravvalutato e idealizzato. Raramente fa miracoli.

 

Una cosa che fanno molte persone che lasciano (specialmente donne) è scaricare le colpe sull'altro, per non prendersi la responsabilità di essere quelli che rompono la relazione.

Perché ammettere che sì, sono io che non amo più, che mi sono stufato, che mi è passata, che voglio rifarmi una vita e non mi interessa più di te... fa sentire una merda. E siccome ben pochi hanno il coraggio di ammetterlo, gli risulta più facile convincersi che la merda è l'altro. E' meschino e vigliacco, ma molti lo fanno.

Considera solo che perdere una persona così meschina e vigliacca, non è una gran perdita.

 

Se cerchi la razionalità, non cercarla in una donna. 😉

 

Il periodo di lutto (letterale) solitamente dura tra sei mesi e due anni. Un lutto per la perdita di una relazione pluriennale non penso sia molto diverso.

Poi ovviamente è qualcosa di soggettivo e personale. Aiuta parecchio avere intorno persone che ti sostengono e ti incoraggiano.

 

Banalmente, voglio chiudere ricordarti che... passerà anche questa 🙂

(anche se al momento può sembrare impossibile)

In questo blog ho riscoperto davvero persone speciali che mi stanno aiutando a superare questo momento delicato e difficile. Grazie di cuore a tutti !

Share this post


Link to post
Share on other sites
ganimede
50 minuti fa, Marco1978 ha scritto:

In questo blog ho riscoperto davvero persone speciali che mi stanno aiutando a superare questo momento delicato e difficile. Grazie di cuore a tutti !

sei stato fortunato ed abile a capitare quì....in bocca al lupo 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
Intruso
Il 1/6/2019 alle 15:00 , Marco1978 ha scritto:

Poi la cattiveria e la prepotenza di lei mi hanno demolito perché tutto ha fatto fuorché usare un po’ di delicatezza nella cosa. Mi ha massacrato come se fossi l’ultima merda sulla terra dopo 7 anni e una bimba secondo me e’ stato tutto illogico e non razionale. Per me di fronte a figli bisogna davvero essere profondi e provare e riprovare... 

Fai attenzione! In queste tue parole c’è rancore e speranza...adesso sei come un pugile al tappeto per un pugno improvviso e diretto che sta pensando di rialzarsi e sferrare un colpo a sua volta e contemporaneamente di andare al prossimo round. No! è finita... l’arbitro ha già smesso di contare. Pensa a rialzarti e a curarti le ferite, non pensare a lei per adesso...poi c’è tua figlia, lo so, tua figlia! E dunque non puoi fare male a te e alla madre. Stai calmo e rifletti, non prendere decisioni immediate. Resta al tuo angolo. Ciao e forza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.