Jump to content
Sign in to follow this  
GTC

Il fine ultimo: la felicità

Recommended Posts

GTC

Dall'eremita che sta sulla montagna, al uomo che si impicca nella sua stanza; dall'uomo d'affari di wall street, al mendicante che sta per strada; dalla suora di clausura, alla prostituta: tutti siamo alla ricerca della felicità o meglio siamo alla ricerca di un modo per far smettere la sofferenza che affligge le nostre vite...

La morte di un parente, la perdita di denaro, il fallimento di un'impresa, il rifiuto della donna amata, il non sentirsi all'altezza delle aspettative, l'incombenza della morte su di noi, la malattia, violenze e angherie subite e l'elenco e ancora lungo delle cose che alimentano il fuoco della sofferenza.

Ognuno di noi in questo momento sta convivendo con qualche tipo di dolore, per alcuni è gestibile e permette di avere una qualità della vita decente, per altri è invece e insostenibile e rende molto bassa la qualità della sua esistenza.

Si potrebbe argomentare che la perdita di 5 euro non sia paragonabile alla perdita di un caro, e questo è vero, eppure ci sono persone che perdono il controllo e piombano nell'abisso più buio per ogni inezia e altre che riescono a mantenere la serenità dinnanzi alle situazioni più ardue della vita...

Qual è la differenza?

È quasi certo che esiste una base genetica, una predisposizione che porta a un tipo di reazione piuttosto che ad un'altra.

È stimato che circa il 50 % sia dovuto a come il cervello di ognuno di noi è "cablato" e porta a certi tipi di comportamento piuttosto che ad altri.

Il 10 % della nostra felicità è dettato dalle circostanze.

Quindi esiste una predisposizione alla felicità e alla infelicità, ma ovviamente questo non deve essere una condanna.

Come esistono persone predisposte a ingrassare di più rispetto a altre, resta comunque l'alimentazione e lo stile di vita a determinare chi sarà più grasso.

Chi per predisposizione genetica è magro, lasciato tutto il giorno sul divano e nutrito di molto cibo estremamente calorico ingrasserà come un maiale.

Chi ha una predisposizione genetica a ingrassare, nutrito correttamente e con uno stile di vita attivo manterrà bassi livello di grasso corporeo.

E lo stesso vale per la mente, che determina la nostra felicità e la nostra sofferenza, la depressione e la gioia di vivere, il piacere e il dolore.

Ora la domande è:

Esiste una "dieta mentale" e uno stile di vita per far funzionare bene la mente?

Abbiamo detto che il 50% e di base genetica, il 10 % sono le circostanze e allora cos'è l'altro 40%?

L'altro 40 % sono le nostre abitudini.

44279842_2024878740893369_8170550268409151488_n.jpg

 

 

Sono le nostre abitudini la parte su cui possiamo lavorare con attività intenzionale per assicurarci la felicità e la gioia di vivere.

Le abitudini sono una parte molto importante e spesso sottovalutata.

Fanno più danno al raccolto 1000 giorni di pioggia leggera ma costante, che 1 giorno di pioggia torrenziale.

L'abitudine include non solo le cose che facciamo con disciplina, ma anche come siamo abituati a pensare.

Infatti anche i nostri pensieri sono creati tramite abitudine.

Continuando a pensare in un determinato modo, continuiamo a nutrire e rafforzare un determinato schema che diventa talmente forte da intrappolarci.

Mentre il peso lo vediamo alla bilancia e allo specchio, il pensiero nocivo e nascosto nella nostra mente.

Molto spesso non vogliamo vederlo, a volte è nascosto, altre invece ci sembra corretto e legittimo, ma  il pensiero è sempre una realtà illusoria creata dalla nostra mente che determina i nostri stati d'animo

Come si fa allora a cambiare la "dieta" e le abitudini della nostra mente?

Nello stesso modo in cui si cambia la dieta alimentare e lo stile di vita.

Tramite l'addestramento.

L'addestramento è ciò che può farti lavorare su quel 40% che determina la qualità della vita, che può davvero trasformare l'esistenza.

Il problema è che siamo nell'epoca del tutto e subito 

" 30 giorni per i tuoi addominali "  quando ci hai messo 20 anni a coprirli di lardo.

"liberati dall'ansia con questo esercizio di 4 minuti"  quando sei stato 15 anni a nutrire le tue paure

E potrei continuare a citare altri di questi "fantarimedi" che lasciano il tempo che trovano.

L' autodisciplina, l'addestramento costante, lo sforzo e il sacrificio sono la via verso la liberazione.

Ma quanto può valere e essere importante diventare libero dalla sofferenza per sempre, invece di usare i piaceri momentanei come sesso (non c'è nulla di sbagliato se vissuto nel modo giusto e non come palliativo al dolore) droghe e alcol per sfuggire alla sofferenza?

Dal canto nostro abbiamo creato un percorso di addestramento che dura un anno,  ideato proprio a migliorare la propria disciplina mentale e lavorare su quel 40 % che determina la qualità della tua vita

Il percorso si chiama Motivazione Guru extended, maggiori informazioni le trovi  e le iscrizioni saranno aperte solo per i prossimi 3 giorni

>>QUI

In questo momento magari starai pensando:

" Uffa che palle la solita vendita"

Qui però ci troviamo dinanzi a un problema...

A noi piacerebbe darti gratis il corso, davvero!!! 

Tuttavia se te lo diamo gratis

1) non gli daresti valore: non è colpa tua, siamo fatti cosi non apprezziamo ciò che è gratis come l'abbraccio della mamma ( almeno fino a che non possiamo più averlo) perché è gratis, ma apprezziamo il like della figa con cui ci stiamo provando da mesi perché ce l'ha fatto sudare.

2) Questo è il nostro lavoro: i fondi che riceviamo li rinvestiamo su IS e una piccola parte la teniamo per vivere. Abbiamo famiglie da mantenere come tutti, e se ci segui su Facebook o Instagram vedrai che non guidiamo le Lamborghini ( cioè io l' ho guidata ma mi era stato regalato un buono per un giro su pista), non viviamo in un attico a Miami,  e non sperperiamo risorse.

L'unica cosa in cui investiamo sono i viaggi per motivi famigliari e per andare a confrontarci con altre realtà, lo facciamo  per imparare diventare più saggi e riportarti la nostra esperienze e nuove conoscenze.

Senza questi fondi IS non andrà avanti, dovremmo chiudere tutto e trovare un altro lavoro che ci permetta di vivere dignitosamente

Ti sembra abbia senso questo discorso?

Ovviamente tu devi farti i conti in tasca e devi sapere se puoi fare questo passo e se ti piacerebbe fare questo tipo di percorso e di addestramento.

Ma secondo noi ne vale la pena...

Se vuoi lavorare su quel 40 % ti aspettiamo per i prossimi 3 giorni, poi non sarà possibile iscriversi per un lungo periodo!!!


>>> MOTIVAZIONE GURU EXTENDED

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Improve Your Skill

Pur non acquistando il corso (ultimamente tra materiale di Zema, BSG 2.0 etc ho già fatto i miei investimenti), mi trovo molto d'accordo sia sul discorso in sé sia sul discorso che farlo gratis non avrebbe senso.

A livello personale, negli ultimi mesi stanno cambiando tante cose, e mi accorgo che effettivamente la motivazione ha un ruolo spesso marginale, rispetto all'abitudine, alla disciplina o all'aver interiorizzato qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.