Jump to content
Yuber

La paura del rifiuto

Recommended Posts

Yuber

Leggendo delle discussioni qui sul forum , ho riscontrato il fatto che molti di noi ( me compreso a volte) non hanno paura di approcciare ma paura di approcciare quelle che ci piacciono e ironia della sorte quando approcciamo quelle che non ci piacciono finiamo per piacere. Perché succede ? Secondo me perché non siamo emotivamente attaccati al risultato. Vi racconto una mia esperienza:  ero sul corso con un amico e la vedo , capelli castano chiaro e l espressione di una ragazza gelida e senza cuore era proprio il tipo di ragazza che stimolava al tempo , lei camminava spedita insieme ad una amica  cosi mi avvicino e dico un banale ma sempre verde "ciao vorrei conoscerti " e lei risponde "mi spiace sono fidanzata" al che le rispondo "non ti credo" lei rimane a bocca aperta e non sa che rispondere ma nel frattempo mi ero annoiato del caso così la saluto e me ne vado.  questa storia non è a lieto fine, tuttavia la ricordo sempre con piacere perché la tipa mi piaceva , se non l avessi approcciata sarei stato molto peggio. La conclusione è che se l approccio ti fa paura vuol dire che la tipa è quella giusta . Voi che ne pensate ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

PapuPetagna

Ti sei fatto la domanda e ti sei dato la risposta. Non sono d’accordo però con la conclusione: se ti senti in imbarazzo non vuol dire necessariamente che sia quella giusta perché può capitarti anche con una strafiga poco interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yuber
11 minuti fa, PapuPetagna ha scritto:

Ti sei fatto la domanda e ti sei dato la risposta. Non sono d’accordo però con la conclusione: se ti senti in imbarazzo non vuol dire necessariamente che sia quella giusta perché può capitarti anche con una strafiga poco interessante.

Intendevo che è giusta per te in quel momento, cioè il momento prima di approcciare. Il mio è un esempio , voglio sapere dai vari utenti che rapporto hanno con il rifiuto e come ci convivono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciccioman333
33 minuti fa, Yuber ha scritto:

Leggendo delle discussioni qui sul forum , ho riscontrato il fatto che molti di noi ( me compreso a volte) non hanno paura di approcciare ma paura di approcciare quelle che ci piacciono e ironia della sorte quando approcciamo quelle che non ci piacciono finiamo per piacere. Perché succede ? Secondo me perché non siamo emotivamente attaccati al risultato. Vi racconto una mia esperienza:  ero sul corso con un amico e la vedo , capelli castano chiaro e l espressione di una ragazza gelida e senza cuore era proprio il tipo di ragazza che stimolava al tempo , lei camminava spedita insieme ad una amica  cosi mi avvicino e dico un banale ma sempre verde "ciao vorrei conoscerti " e lei risponde "mi spiace sono fidanzata" al che le rispondo "non ti credo" lei rimane a bocca aperta e non sa che rispondere ma nel frattempo mi ero annoiato del caso così la saluto e me ne vado.  questa storia non è a lieto fine, tuttavia la ricordo sempre con piacere perché la tipa mi piaceva , se non l avessi approcciata sarei stato molto peggio. La conclusione è che se l approccio ti fa paura vuol dire che la tipa è quella giusta . Voi che ne pensate ?

te l'ho già scritto nell'altro topic, è tutta questione di allenamento e pratica riguardo al "prototipo" femminile che ci piace...

Faccio esempio: ci piacciono le bionde/occhi azzurri ma sovente non ci stanno, o vogliono solo amicizia ecc...come mai? perchè loro, al momento, hanno troppo valore per noi e inconsciamente temiamo che lei possa essere, sempre inconsciamente, l'unica e sola bionda occhi chiari che sarebbe disponibile a stare con noi....

Rimedi? Uscire, frequentare, interagire con, minimo minimo, una decina di bionde....fatto ciò, preso atto degli errori svolti e presa coscenza con quel tipo femminile che ci piace tanto, il problema passa...

è tutto qui...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciccioman333
3 minuti fa, Yuber ha scritto:

Intendevo che è giusta per te in quel momento, cioè il momento prima di approcciare. Il mio è un esempio , voglio sapere dai vari utenti che rapporto hanno con il rifiuto e come ci convivono.

è irrilevante il rifiuto, o meglio ilo rifiuto è parte del gioco...

faccio esempio con i pesi: appena entrato in palestra non sollevo 42 kg a braccio di manubrio per panca piana....ne sollevo 5 kg a braccio..

i 42 li farò dopo 10 anni e dopo un costante allenamento....

con le fighe è così, è come un lavoro, per ottenere risultati bisogna darsi da fare, in ogni modo (street, disco web, feste lavoro,s cuola o quello che vuoi) ogni giorno, tutti i giorni, mese dopo mese, con quante più possibili donne.....per dire, lo stesso Franco nel suo ottimo manuale parla di 5 anni minimo di questa "pratica" per avere ottimi risultati 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Yuber
2 minuti fa, ciccioman333 ha scritto:

te l'ho già scritto nell'altro topic, è tutta questione di allenamento e pratica riguardo al "prototipo" femminile che ci piace...

Faccio esempio: ci piacciono le bionde/occhi azzurri ma sovente non ci stanno, o vogliono solo amicizia ecc...come mai? perchè loro, al momento, hanno troppo valore per noi e inconsciamente temiamo che lei possa essere, sempre inconsciamente, l'unica e sola bionda occhi chiari che sarebbe disponibile a stare con noi....

Rimedi? Uscire, frequentare, interagire con, minimo minimo, una decina di bionde....fatto ciò, preso atto degli errori svolti e presa coscenza con quel tipo femminile che ci piace tanto, il problema passa...

è tutto qui...

Secondo me dovresti essere più specifico , avere i capelli biondi e gli occhi azzurri non è un modello di personalità . Cioè è solo l aspetto fisico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Yuber
4 minuti fa, ciccioman333 ha scritto:

è irrilevante il rifiuto, o meglio ilo rifiuto è parte del gioco...

faccio esempio con i pesi: appena entrato in palestra non sollevo 42 kg a braccio di manubrio per panca piana....ne sollevo 5 kg a braccio..

i 42 li farò dopo 10 anni e dopo un costante allenamento....

con le fighe è così, è come un lavoro, per ottenere risultati bisogna darsi da fare, in ogni modo (street, disco web, feste lavoro,s cuola o quello che vuoi) ogni giorno, tutti i giorni, mese dopo mese, con quante più possibili donne.....per dire, lo stesso Franco nel suo ottimo manuale parla di 5 anni minimo di questa "pratica" per avere ottimi risultati 

Questo lo so "repetita iuvant" dicevano i romani. Ero più interessato all approccio mentale al rifiuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciccioman333
4 minuti fa, Yuber ha scritto:

Secondo me dovresti essere più specifico , avere i capelli biondi e gli occhi azzurri non è un modello di personalità . Cioè è solo l aspetto fisico.

se si parla di consociute, quei colori in primis mi sono semprepiaciuti, poi viene la personalità dopo avrele conosciute

 

cmq il mio è un discorso generale e riguarda il perchè piacciamo alle ragazze che ci piacciono di meno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Haine
6 ore fa, Yuber ha scritto:

Intendevo che è giusta per te in quel momento, cioè il momento prima di approcciare. Il mio è un esempio , voglio sapere dai vari utenti che rapporto hanno con il rifiuto e come ci convivono.

Personalmente su un approccio a freddo come nel tuo caso, se vengo "rifiutato" me ne frego altamente. Non conosco la persona, potrebbe essere la donna della mia vita o una a cui non dedicherei un altro secondo della mia vita in seguito. Non posso saperlo. Non mi pongo il problema. Per quanto ne so, non ho perso nulla, ne vinto nulla. Avrei perso di più non provandoci.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Yuber
9 ore fa, Haine ha scritto:

Personalmente su un approccio a freddo come nel tuo caso, se vengo "rifiutato" me ne frego altamente. Non conosco la persona, potrebbe essere la donna della mia vita o una a cui non dedicherei un altro secondo della mia vita in seguito. Non posso saperlo. Non mi pongo il problema. Per quanto ne so, non ho perso nulla, ne vinto nulla. Avrei perso di più non provandoci.

 

E cosa cambia con approccio non proprio a freddo ? Voglio dire perché hai specificato che "nel mio caso" non ti importerebbe , ci sono contesti in cui ti importerebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.