Jump to content
giaani

Credo sia finita! Ma siamo ancora in tempo?

Recommended Posts

giaani

Ciao Ragazzi, non so se avete letto il mio post precedente. Avevo scritto perchè c'era stato un perdiodo a dicembre di cambiamento della mia ragazza, con cui sto da un anno e mezzo, per l'inizio dell'università (medicina). Ha iniziato a farsi sentire poco e niente la sera e la cosa mi ha messo in allarme, per cui ne abbiamo parlato, lei si è resa conto e da li è stato tutto ok. Siamo andati per natale in vacanza e siamo stati benissimo. Poi ricomincia l'università,  sessione di esami. Ci vediamo sabato e domenica, dormiamo insieme,  mi dice ti amo e sembra tutto apposto.

Dal giorno dopo inizia a studiare intensamente  ci sentiamo di meno, ok. Mi dici di essere stressata, agitata e di sentire di non saper fare nulla. La sera le chiedo se vuole chiamarmi e mi dice "più tardi" ma io ho subito capito che era strana , considerando che è sempre stata super felice se io volessi chiamarla. Alla fine ammette che era stanca e non le andava.

Gli altri giorni passano sentondoci poco con lei che sta all'uni tutto il giorno e mi dice che dorme poco e male, per l'ansia mangia pochissimo e dice di sentirsi apatica.  La sera ci scriviamo di routine e. Martedi le chiedo conferma se il giovedi, il quale ci vediamo sempre, fosse confermato e mi dice non lo so perchè studierò giorno e notte, "vediamo come vanno questi giorni e ti dico".

Giovedi. Niente di nuovo per tutto il giorno, se non il fatto che non parliamo quasi  più da fidanzati, ma lei mi scrive solo per il resoconto dell'università, dicendo di aver fatto l 'esame e aver preso 30 e lode. Mi scrive il buongiorno, la buonanotte. ma oltre questo ne un come stai, come va al lavoro e 0 chiamate. Proprio per come sta io mi aspettavo mi chiedesse di vederci anche per poco, o almeno al telefono... ma niente.  La sera ci sentiamo di routine e quando le chiedo che fai, mi risponde....(e qui viene il bello!!!!).... dicendomi che stava uscendo con gli amici dell'università per festeggiare il 30 e lode. Allora li mi incazzo, ma cerco di rimanere calmo con lei. Le faccio presente che non mi aveva fatto sapere niente, e in piu non ci vedevamo ne sentivamo da giorni per lo studio e alla prima occasione sceglie di uscire con loro senza nemmeno farsi tanto il problema.

Allora inizia una discussione,. Dice che la cosa è stata organizzata all'ultimo e tanto ci saremmo visti sabato. Poi dice che sono giorni terribili,  che io avrei dovuto sapere che si deve ancora adattare, e che vuole vivere questo cambiamento da sola (pero poi esce con gli altri.....). Dice che la cosa non c'entra con me ma le dispiace che mi intacchi e che essendo fidanzati è inevitabile. Io allora le dico che lei mi sta escludendo e stare insieme significa condividere soprattutto momenti difficili, e che se lei fa cosi io  devo fare un passo indietro. Mi risponde, "scusami ma non so cosa mi stia succedendo" e a me è sembrata la frase di una persona che sta per lasciarti!  Io non rispondo più e freezo la conversazione.

Il giorno dopo, Mi da il buongiorno in chat e mi dice che sta andando a lezione e che si è svegliata tardi. e mi chiede come va?.  Le rispondo solo il pomeriggio dicendo che sa come va ed è inutile che me lo chiede. Mi dice, "si lo so". A quel punto ci parlo e lei dice che sto ingigantendo la cosa e dal vivo ne parleremo meglio. allora le dico di vederci il giorno dopo di sera. Non ci sentiamo per tutto il pomeriggio e la sera lei scrive, "ei che fai". Le dico che ero in giro con un amico e lei "capito,io vado a dormire buonanotte e buona serata".  Per quasi tutto Sabato non ci sentiamo finchè lei mi manda un meme su instagram e poi uno su whatsapp. Io le rispondo dopo ore e con freddezza e confermando l'orario per la sera per vederci.

CI incontriamo e lei mi chiede se voglio salire su casa. Salgo e sembra come se per lei fosse tutto ok, si avvicina per abbracciarmi e barciarmi ma io rifiuto dicendole che non ha senso il suo comportamento. Usciamo e andiamo a parlare in un pub. 

Io mi sfogo dicendole tutto quello che penso, e cerco di farle capire come mi sono sentito e come percepisco ora il nostro rapporto dopo le frasi da persona che ti sta per lasciare e la delusione del fatto che le voglia vivere da sola questa sua fase. e puntualizzo l'infamata di giovedi. Lei capisce e dice che effettivamente si è comportata male,  e che  non riesce a condividere le emozioni quando sono negative, ha paura che vederci quei giorni sarebbe stato triste per entrambi dato il suo stato emotivo, mentre con quelli dell'uni poteva passare la serata in silenzio senza problema, mentre con me si sarebbe sentita in difetto. E in piu dice che ha paura a dover dipendere da me per stare bene perchè se io dovessi non esserci o dovessi lasciare poi si troverebbe a stare ancora più male a non saper gestire la cosa da sola. 

Allora io le faccio capire che cosi stiamo male tutti e due, e io preferirei stare male insieme e cercare di uscirne come dovrebbero fare due che si amano piuttosto che stare male ognuno per le cose sue  facendo stare male l'altro e escludendolo. Le dico che a starle vicino sta male e sto male anche io. E lei dice "sto male anche io". Tutto questo in lacrime. Quindi le chiedo "è giusto secondo te che io rimanga con te mentre vuoi vivere delle cose "da sola"?" lei in lacrime fa "no" con la testa. Io desolato le passo il giubbotto e le dico di andarcene che non abbiamo piu nulla da dirci.

Sotto casa in macchina mi chiede di abbracciarla e di baciarla, e per quanto vorrei rifiuto quasi in lacrime dicendo di non complicare le cose e le apro la portiera. Lei la richiude, piange, fissa il vuoto per tanto tempo. Poi comincia a dire che è il periodo piu difficile della sua vita, e non se lo aspettava. Citta nuova, vivere da sola, università e ha paura di rovinare tutto. Le comincio a dire che lei è una persona in gamba, e non deve sottovalutarsi perchè la vita è cosi ecc. Dopo un po ci abbracciamo e la bacio. Ma lei non vuole andarsene. La accompagno su a casa, parliamo un altro po. Un po piu leggermente e scherzando un po. Io me ne vado, ma senza un epilogo chiaro. 

Resto sotto casa un po scosso prima di partire e mi sfogo 40 minuti al telefono col mio migliore amico e la ragazza. Lei mi scrive se ero arrivato a casa e le dico che ero li al telefono. Mi dice se voglio risalire, e dico "ma per quale motivo?". e lei : "Cosi ti riposi", le dico se aveva chiaro come ci fossimo lasciati? e lei no, per questo era meglio finire di parlare. Accetto, e risalgo. 

Lei mi fa sedere sul letto e io le dico quello che provo in molta sincerita ma che ormai sono convinto che lei non sia più innamorata ed è inutile proseguire così. Lei dice che non è cosi, e continua a parlare del momento, di gestire l'ansia e cazzate varie. Dopo mi abbraccia e rimaniamo cosi per un pò e mi dice "sei la persona migliore che io abbia mai conosciuto". Dopo parliamo un altro po, e io le faccio capire che dobbiamo prendere una decisione. Mi dice forse è meglio che non ci sentiamo questi giorni, almeno fino che non finisce gli esami. (quindi per 3 giorni circa). Io dico che va bene ma che tutta questa storia dello studio mi sembra una copertura e che c'è dell altro sotto. dice no, e ride. Poi mi fa sedere accanto a lei.. e mi spiega che da quando i nostri genitori si sono conosciuti (passavano per Roma e gli ho invitati a prendere un caffè a casa, cosi hanno conosciuto i miei. Mi sembrava una cosa carina e lei era d'accordo con me) lei si è spaventata perche quando le cose si fanno troppo serie si fa mille domande e mille paranoie. Quindi paranoie piu esami, uguale questo. Continuo a farle capire che queste cose dovrebbe dirmele perchè a tenerle dentro fa solo un danno a entrambi. Ci riappacifichiamo, mi dice "sei l'amore mio", ci baciamo sul letto e stiamo abbracciati in lacrime non so quanto.

Alla fine torniamo a scherzare e lei mi dice di rimanere a dormire, io dico che non è il caso. Ma lei insiste dicendo "ci fa bene". E allora vista anche l 'ora e il fatto che dovevo farmi 30 minuti di macchina rimango. Da li a domenica mattina, tutto apposto lei affettuosa e s**piamo anche. Ma in tutto ciò lei non mi ha dato nessuna rassicurazione su di noi, non mi ha dato nulla a cui aggrapparmi se non una serata tranquilla come se nulla fosse. 

In tutto questo chattando è ancora molto apatica, parliamo ancora come fossimo conoscenti e non so quando la rivedrò. Sono ancora convinto che lei non mi ami più o che, ipotesi remota, ci sia un altro..  Tutta la storia dello studio, il "non sentiamoci per un pò" detto a casa sua", il problema delle ansie e dei genitori. non vorrei fossero tutto scuse perchè ha paura di lasciarmi.

La nostra è stata una storia veramente intensa, e il fatto che sia cambiata cosi da un giorno all'altro mi lascia veramente come un cog***ne. Se non l'ho lasciata è solo perchè è la persona che amo di più al mondo e la apprezzo tanto come persona per tutto quello che è e che è stata con me. Fino a una settimana fa non cambierei una virgola del nostro rapporto ma io oggi sto male a viverla cosi senza avere certezze e essendo convinto che lei si stia disinnamorando da quando ha iniziato l'università. 

Stamattina mi ha riscritto un po meno fredda del solito. Non so più che pensare, non so se fidarmi de fatto che come dice lei sia un "momento" o stia per finire. 

Penso che questi giorni continuerò a scriverle senza troppe pretese e vedrò se cambiera qualcosa dopo questa sessione. E poi discutere con lucidità su come non far accadere queste cose in futuro.

Voi che dite?

 

 

 

 

 

Edited by giaani

Share this post


Link to post
Share on other sites

wintercearig

Capisco che vedere allontanarsi la persona che ami ti fa mancare la terra sotto i piedi, però @giaani sei stato abbastanza uno scassapalle.

Hai verbalizzato l'inverbalizzabile, sia per messaggio che dal vivo, e ogni volta che lei ha provato ad alleggerire la situazione l'hai subito riportata sui binari della pesantezza.

Sembra veramente che non aspetti altro che ti dica "non ti amo più, c'è un altro, è finita".

Lei è in un mondo nuovo adesso: esami, stress, nuove conoscenze, ambiente da scoprire, stress, nuove abitudini, nuove emozioni, stress.

E' normale che la routine che avevate prima come coppia al momento passi in secondo piano, è normale che abbia dei dubbi, è normale che sia affascinata dalla novità.

Tu la devi incoraggiare, non le devi mettere le catene ai polsi, sennò questa ti sfancula alla velocità della luce.

Incomincia a fare meno il risentito per messaggio ma allo stesso tempo a tagliare corto, e vivi la tua vita quando lei non c'è. Lavoro, hobby, amici, nuove conoscenze.

Il tuo obbiettivo dev'essere uno solo: quando vi vedete, quando state insieme, devi FARLA STARE BENE. Basta pianti, "parliamo di noi", e "perché non mi ami più". Ste cose lasciale a loro. La vedi una volta a settimana? Perfetto: sesso, risate e divertimento.

Quando invece non vi vedete ti concentri sulle cose tue e incominci a dare meno importanza se per messaggio la senti stanca, stressata o quello che è.

Se non reggi la situazione hai solo una possibilità per salvarti: lasciala.

Se invece decidessi di continuare ti lascerà lei? Assolutamente si.

Non puoi farci nulla, puoi solo goderti quello che hai nel momento presente con la consapevolezza che prima o poi lo perderai.

E' la vita, purtroppo.

Ho who bends to himself a Joy
Doth the winged life destroy;
But he who kisses the Joy as it flies
Lives in Eternity’s sunrise

- William Blake

Edited by wintercearig

Share this post


Link to post
Share on other sites

giaani

Ti ringrazio per la risposta. Il fare quello che mi piace nel tempo libero è quello che effettivamente mi ha evitato di scoppiare questi giorni. Però come dici tu "il verbalizzare" è un po parte del mio carattere molto razionale. 

1 ora fa, wintercearig ha scritto:

ogni volta che lei ha provato ad alleggerire la situazione l'hai subito riportata sui binari della pesantezza.

Io ho sempre cercato il dialogo e se qualcosa non va preferisco parlarne e risolverla. E con lei ha sempre funzionato, e da parte sua anche c'è stata sempre molta trasparenza. Quindi se da un giorno all'altro diventa una sconosciuta e vuole escludermi dai suoi problemi, non sono di certo io che porto pesantezza. Penso i dubbi siano leciti e dirglieli sia l'unico modo per risolverli. Poi le persone che ci circondano sono un pò lo specchio di come siamo noi, quindi non eslcudo che tutto questo possa essere anche in parte colpa mia. ma penso di avere agito sempre con rispetto, empatia e trasaperenza. Lei non so se puo dire lo stesso.

 

1 ora fa, wintercearig ha scritto:

La vedi una volta a settimana? Perfetto: sesso, risate e divertimento.

Quindi io sarei lo scopamico, che la fa divertire e la porta in giro?. E se sta male devo farmi da parte perchè sarei solo pesante ?  se si lei non vuole una cosa seria. ma si è trasferita nella mia città e fino a una settimana fa parlava di futuro e di bimbi insieme. io vi giuro che mi faccio prete. 

 

Edited by giaani

Share this post


Link to post
Share on other sites

EdivadMIR

Ciao, hai fatto il piangina, anzichè tirare fuori gli attributi e la tua pesantezza l'ha spinta a comportarsi così.

Qui ti sei superato:

1 ora fa, giaani ha scritto:

CI incontriamo e lei mi chiede se voglio salire su casa. Salgo e sembra come se per lei fosse tutto ok, si avvicina per abbracciarmi e barciarmi ma io rifiuto dicendole che non ha senso il suo comportamento. Usciamo e andiamo a parlare in un pub. 

Dovevi buttarla sul letto senza aprire bocca e fartela finchè non avrebbe smesso di respirare. Voleva questo ma tu non lo hai capito.

Però una cosa su cui hai, a mio parere, ragione è che è uscita con i suoi amici per festeggiare un esame... io con la mia lei ho i miei spazi, però anche a me avrebbe fatto piacere essere coinvolto in un momento di festa... insieme agli amici ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

giaani

@wintercearig 

1 ora fa, wintercearig ha scritto:

Se non reggi la situazione hai solo una possibilità per salvarti: lasciala.

Se invece decidessi di continuare ti lascerà lei? Assolutamente si.

Quindi tu pensi che la situazione sia irrecuperabile in ogni caso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
giaani
1 minuto fa, EdivadMIR ha scritto:

Dovevi buttarla sul letto senza aprire bocca e fartela finchè non avrebbe smesso di respirare. Voleva questo ma tu non lo hai capito.

Per come si è comportata nemmeno volevo vederla, ci manca solo che arrivo e me dai i baci di giuda. Abbiamo parlato e quando mi ha chiesto di rimanere a dormire per risolvere un po la situazione li l 'ho purgata per bene😎 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Orph

Come ti hanno già detto gli altri decisamente troppo pesante e troppo concentrato su te stesso, lei sta cambiando vita normale che cambi anche il rapporto ma questo non significa che deve per forza finire.

Se fai il pesante sicuramente finirà, devi riassestarlo su nuovi binari perchè è cambiato il contesto e non puoi semplicemente far finta che sia tutto uguale a prima, questo vi porterebbe a sbattere al muro.

Poi per capire la situazione ti chiedo:

lei ora è in un'altra città? ci rimarrà per tutta l'università? (medicina è lunga)

tu invece come sei messo logisticamente parlando?

devi partendo dalla nuova situazione e se pensi che perdurerà in questo modo per molto riassestare la relazione alla nuova situazione.

Più leggerezza bei momenti (qualità più che quantità is the way) e poche pare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giaani

@Orph  Ci siamo conosciuti in vacanza e abbiamo avuto la forza di fidanzarci a distanza (300km) per un anno, quando ci siamo conosciuti aveva 18 anni, si è fatta i viaggi di notte e all'alba per passare i week end da me, e io lo stesso. Poi lei, anche spinta dalla nostra relazione si è trasferita nella mia città.

44 minuti fa, Orph ha scritto:

Più leggerezza bei momenti (qualità più che quantità is the way) e poche pare.

Effettivamente era quello che ci ha fatto innamorare a distanza. Pochi momenti ma indimenticabili. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Orph
2 minuti fa, giaani ha scritto:

Poi lei, anche spinta dalla nostra relazione si è trasferita nella mia città.

Quindi ora siete anche più vicini... pensa che comunque il cambio vita (università) è un momento delicato di per se, se non rimoduli sul nuovo vai a sbattere te lo dico per esperienza.

2 minuti fa, giaani ha scritto:

Effettivamente era quello che ci ha fatto innamorare a distanza. Pochi momenti ma indimenticabili. 

Ecco appunto a maggior ragione ricorda questo e cerca di farlo ancora!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Orph
3 minuti fa, giaani ha scritto:

quando ci siamo conosciuti aveva 18 anni, si è fatta i viaggi di notte e all'alba per passare i week end da me,

Esatto ma aveva la spensieratezza dei 18 non una facoltà come medicina sulle spalle che può intimidire soprattutto i primi tempi, dalle semplicemente un attimo per ambientarsi e piuttosto dalle una mano con la tua tranquillità per farla ambientare non aumentarle il carico di stress che già ne ha abbastanza...

Una volta prese le misure alla facoltà sarà più semplice

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.