Jump to content
Wyatt99

Come avete vissuto i vostri 5 anni delle superiori?

Recommended Posts

Wyatt99

Ciao utenti! Questo sarà il mio ultimo anno di liceo , (se tutto va come previsto), ed in questo periodo mi riaffiorano i vecchi ricordi di tutti questi 5 anni.

Non scorderò la mia grande trasformazione, le mie nuove conoscenze e le esperienze.

Come avete vissuto i 5 anni??

Io ho dato più spazio alle amicizie rispetto allo studio: non sono il tipico ragazzo che prende 8-9 in ogni materia e non sono colui che prende solo e soltanto insufficienze. Ho avuto due debiti per entrare nel quarto e quinto anno, che non erano altro che cazzate.

Ho conosciuto il mondo del fumo, (le sigarette, ovviamente): dall'inizio del quarto anno che inizio a sperperare soldi in sigarette e accendini, ma per fortuna riesco a resistere anche per giorni. 

Non pensavo che quell'ammasso di tabacco, additivi e carta aiutassero a fare nuove conoscenze: nei corridoi e nel bagno ho conosciuto molti ragazzi per questo motivo.

Parlando di ragazze, si ne ho conosciute, ma tolte pochissime tipe con cui ci ho provato, le altre le ho lasciato perdere, perchè non mi attirano e/o avevo altri cazzi in mente.

Mancano pochi mesi per avere quel 60 dannato ma che bramo, ma che causerà una mancanza, ovvero quelle 5 ore fatte di cazzate, leggerezza, litigi e come ho detto, del fumare in bagno.

Mancherà anche l'ironizzare sui prof, soprattutto su qualcuno, che ci ha scartavetrato veramente i gioielli di famiglia!!

E voi?? Come avete vissuto questi 5 anni che per me sono stati entusiasmanti? 

Share this post


Link to post
Share on other sites


Boulevard

Un Incubo, tranne forse la quinta perché sapevo che sarebbe stato l'ultimo anno e alla fine è stata piacevole, per diversi motivi, classe migliore, una bella gita a Londra e altro...

ancora, dopo parecchi anni, "sogno" di essere di nuovo al liceo e di dover ridare la maturità.

ricorderò per sempre il giorno quando ho dato l'orale e mandato affanculo quel luogo.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

bruni

Mi accodo per molti versi a Boulevard, ho rimosso gran parte dei ricordi delle suprriori tranne gli ultimi, i sogni sulla maturità da rifare sono tra i più angoscianti che mi capita di fare: sognare di dover ridare la seconda prova di matematica, in pigiama e a piedi nudi mentre nella realtà preparavo analisi 1... Da morire nel sonno. 

Ho vissuto decisamente meglio l'università e se potessi quella la rivivrei 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edo
Posted (edited)

Bellissimo rapporto con i compagni, seppur classe molto divisa, ero l'unica che parlava con tutti, salvavo molta gente facendomi interrogare al posto di altri e passando appunti a tutti gratuitamente

Una prof odiava tutti tranne me, era la stessa prof da cui mi facevo interrogare per salvare gli altri, attuava atteggiamenti veramente violenti psicologicamente nei confronti dei miei compagni, li bullizzava pesantemente e faceva pure peggio indicandomi come esempio da seguire rispetto agli altri e a me dava estremamente fastidio perché lei pensava che io fossi contenta ma sono sempre stata dalla parte dei miei compagni e non vedevo l'ora che esagerasse per sporgere denuncia ma purtroppo non è mai accaduto

La ragazza più bullizzata dalla prof era la mia compagna di banco, tipa estremamente ansiosa e insicura di sé nonostante non ne avesse motivo. Ogni volta che avevamo lezione con quella prof piangeva prima dell'inizio sapendo cosa le sarebbe aspettato (il minimo che le diceva è che lei non sarebbe mai andata da nessuna parte e non sarebbe mai riuscita a laurearsi o a combinare qualcosa di buono nella sua vita, così davanti a tutta la classe). Mi faceva tanta pena. Così un giorno ho cercato di farla ragionare dicendole che la prof, ormai 60enne, come prospettiva futura avrebbe avuto solo la pensione di lì a qualche anno e poi l'orizzontalità, mentre lei avrebbe potuto viaggiare, sposare un visir che l'avesse mantenuta, o diventare una donna in carriera e indipendente, e tanti altri scenari

Qualche anno dopo la nostra maturità, la prof si ammalò e morì, ovviamente non a causa mia, ma a causa di un tumore, da allora chi sa la storia non ha il coraggio di storcermi nemmeno mezzo capello, ma non sono cattiva, suvvia, so solo predire un po' il futuro 😉

Quasi tutti quelli della classe andarono al funerale, pur essendo stati veramente maltrattati da lei, sempre, costantemente, io mi sono rifiutata

A distanza di anni devo dire che mi compiaccio perché ho sempre sentito dentro di me di non voler essere ipocrita e incoerente, sentimento che mi si è rafforzato e ha preso una sua specifica identità in questo forum

Non tornerei alle superiori nemmeno se mi pagassero, solamente per via dei prof, nonostante io sia stata una semi secchiona e tutti loro mi considerassero migliore degli altri, è questo che mi ha sempre dato fastidio, che schifo

Edited by Edo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wyatt99

Molti non vorrebbero tornare al liceo e non solo voi: ho navigato su internet e molti hanno avuto esperienze simili o molto simili alle vostre

 

Io non sono secchione, non perchè non ho le capacità, ma per decisione: non ho mai accettato il fatto di studiare ore e perdere quest'ultime in materie che molto probabilmente l'anno prossimo scorderò. Studio il minimo, soprattutto per le materie scientifiche.

Forse neanche alcuni compagni della classe mia rifarebbero questa esperienza, che sono soprattutto chi prende gli 8-9 perdendo ore ed ore il pomeriggio.

A me 60 non guasta, anzi: darei l'oro per averlo, al posto di un 62,63

Ho preferito acculturarmi a modo mio, leggendo e navigando su internet.

Però, nonostante odi perdere ore allo studio, non provo lo stesso sentimento per il liceo: è il luogo della perfezione, dove spensieratezza e minchiaggine vanno d'accordo.

Non scorderò chi ho conosciuto, anche per prestargli l'accendino. So benissimo che loro però si sono già scordati di me.

Cerco in tutti i modi per farmi dire le esperienze degli ex studenti del mio liceo: adoro ciò che è successo!!

5 anni ben spesi, con qualche rammarico ma con la consapevolezza che sono stato Vivo!

Aspetto altre vostre esperienze!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boulevard
Posted (edited)

una cosa che ho odiato alle superiori è stata la classe, soprattutto il dover stare in classe con gente che mi stava sul cazzo.

che dovevi vedere, per forza di cose, tutti i giorni.

poi delle professoresse mi cagavano il cazzo e mi avevano preso di mira, un altra ulteriore merda.

ricordo però molto volentieri le scuole medie, veramente bellissime, la cosa buffa è che non vedevo l'ora di andare alla superiori, anche perché sarei andato in un nuova cittadina vicina al mio paese, avrei conosciuto compagni nuovi etc.

alla fine dalla prima le ho odiate, veramente speravo di ammalarmi per starmene a casa e se non fosse per i miei che mi hanno motivato mai sarei riuscito a prendere un buon voto e non venir mai bocciato.

una cosa che mi ha aiutato a odiarle è stata un tipo, con cui ero super amico alle medie, con cui mi ero seduto subito in banco, che sicuramente aveva influito sulla scelta della scuola (sai com'è), che dall'inizio del primo anno, poi si è dato una calmata ma neanche tanto, ha iniziato a comportarsi da infame e da stronzo, trattandomi con superficialità e tirandosela con altri più "cool" ,magari ripetenti, della nuova classe. Cambiando completamente atteggiamento.

Ci rimasi parecchio male ai tempi.

poi i nodi vengono al pettine e ha passato praticamente la quinta da "separato in classe", solo in banco, evitato e sparlato da tutti, nonostante godessi, mi faceva pure un po pena..poi con la fine della scuola tutti, compreso ovviamente me, l'hanno mollato e lasciato al suo destino.

Bellissimo quando, nonostante avesse fatto lo stronzo con me, per needyness mi chiede, visto che era da solo ed ero praticamente l'ultimo "amico" che ancora lo cagava per pietà, se mi sarei potuto sedere con lui, e gli dissi di no, che mi sarei seduto con un altro, goduria.

che poi, era il tipo che pensava solo a se stesso, che se sapeva 9 domande su 10 e tu ne sapevi 5 ma sapevi quella che lui non sapeva, ti aiutava solo se avevi qualcosa in cambio per lui, nonostante ti vedeva nella merda.

poi si sorprendeva pure se stava sui coglioni a tutti

vabbè vecchi tempi ahahah

 

 

 

 

Edited by Boulevard

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciccioman333

Confermo pure io: un incubo

Scuola sbagliata per materie, prof pessimi, troppa pressione con interrogazioni, computo in classe, un sacco di materie inutili, tipo latino ecc....poche fighe, tipo 10 su 30, e che non si curavano...molto meglio ora quelle che ho rivisto

Un incubo, non la rifarei nemmeno morto, quella scuola

Rifarei pure subito domani stesso l'universita', poiche', avendo imbroccato subito l'indirizzo, me la sono bevuta subito e mi ha pesato molto molto meno

Share this post


Link to post
Share on other sites
sprint

Cazzo ma allora non sono l'unico che fa gli incubi sul dover ancora dare la maturità. 

Adesso è un po' che non succede, ma almeno fino a 1-2 anni fa sicuro (e l'ho finita nel 2006...). 

 

Comunque anche per me un incubo totale. La prima e la terza soprattutto. 

Ripensandoci comunque... Era tutto nella mia testa, non avevo realmente motivo, non avevo sofferenze fisiche, potevo lasciare passare ciò che mi dicevano gli altri. Ma è un periodo difficile quello, facile dirlo a 30+ anni. Ci vai con la testa da adolescente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
senza nome

Io mi sono divertito.

Tante cose belle, ansia non la ho mai avuto se non all'inizio: perché imparavo velocemente, scrivevo decentemente e sapevo parlare, abbastanza sveglio e sopra al 5.5 mi andava bene tutto, quindi arrivavo facile all'obiettivo. Poi c'erano le materie che mi piacevano e studiavo anche più di quanto richiesto, ma più per interesse che per il voto, che finiva per essere alto per forza di cose, ma non era quello l'obiettivo.

Ero molto molto sopra le righe: gente che quando mi incontra mi ricorda quello che ho combinato quasi 10 anni prima. Però l'intera classe era abbastanza sopra le righe, disomogenea, fatta da genio e follia, ma per davvero, e comunque stavo simpatico, tutti o quasi accettavano come ero con una certa giovialità.

Con i professori rapporto nel.complesso buono, alcuni mi adoravano, alcuni odiavano e c'era una guerra aperta che però non mi generava particolare ansia, anzi mi divertiva perché tanto al 6 arrivavo sicuro ed allora gliene combinavo parecchie che erano anche abbastanza stupide a pensarci oggi. 

Bidelli ed altra gente nella scuola mi volevano bene, perché gli stavo appresso, ci parlavo, avevo i modi giusti.

 

Poi sei un pischello, in bocca al lupo per questo ultimi mesi che spero vivrai al meglio e che soprattutto ti faranno vivere.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.