Jump to content
Sign in to follow this  
tratto

separazione imminente

Recommended Posts

tratto

39 anni, lei 37, una figlia con qualche problema purtroppo.

in soldoni, ecco perchè vi chiedo un parere, da donne e uomini

sposato da 5 anni, una gfiglia di 2,5 annì, un anno e più con rapporti sessuali ridotti, circa 4 all' anno ... comunicazione pessima, io vizioso, insoddisfatto dalla vita, reagivo alle mie incapacità in modo compulsivo, attività varie acquisti, spese, nulla da andar sul lastrico, solo questo faceva mancare attenzioni a lei

terapia singolarmente, per entrambe ma ognuno per i propri vissuti ancor prima di sposarci, poi le cose sono migliorate, nostra figlia ed i problemi connessi hanno contato quel 5% del casino fatto in precedenza ma è stata determinante il suo sentirsi un marito contro che dava ascolto solo ai medici senza ascoltare il suo sentire, ma avevo paura di assecondare la depressione e le crisi di panico, nel dubbio della patologia di mia figlia mi son affidato all'oggettività più merdosa, l'ho anche trattata male.

le tensioni erano presenti, litigi etc

vado da lei un giorno, lei era distante, nemmeno più un bacio, appena accennato proprio se mi avvicinavo, era fredda, allore le dico :

- stiamo andando al divorzio ? lei risponde : si

mondo crollato, ani subito no, mi son detto bene, ci siamo amati, tutti un pò emotivi ci salutavamo

il giorno dopo io sento il dolore e se per capissi bene dove avevo sbagliato, zero anniversari, pochi regali, la davo per scontata sempre. Questo proprio quando io da qualche mese avevo capito cosamancava e dove dovevo cambiare, la volevo riconquistare a lungo per riportarla da me, doccia fredda invece.

addolorato, lei che dice starai bene, vedi già ti prendi cura di te stai bene, questa separazione fa più bene a te che a me, viviamo insieme e nel frattempo terrem ola casa alternandoci facendo vivere li nostra figlia, tra 3 settimane accadrà l'allontanamento, in mezzo il suo compleanno.

non mi sono disperato, ma la cosa mi rende emotivo, a volte alcune lacrime, sembra esser impossibile parlarne, capisco che non devo chiedere di tentare, che devo lasciar stare, ormai la decisione è presa, che le cose avanzino, poi si vedrà. Ok mi metto su uella linea di pensiero, ci sto, vado in mtb perdo qualche kg, mi curo, insomma senza strafare ma penso a me; lei da segnali strani, mi chiede come sto, passeggiamo insieme con nostra figlia, la faccio sorridere anche; a volte si è parlato all'inizio tentavo di farle capire che stavo cambiando ma non avrei avuto il tempo in cosi poco tempo, e che lei il tempo me l'aveva già dato tutto, ormai è tardi, finita, non ha più niente per me, non prova pi nulla, non ha sensi di colpa se non per sua figlia.

però a volte poi si discute, e dopo esserm ifatto i cazzi miei in mtb, sembra la faccia incazzare, dicendomi che anche i nquesto mese non l'ho agevolata nel prendersi un pò di tempo per lei (notare che faccio dormire io nostra figlia, che le chiedo se vuole uscire, certo se non lo fà esco io, ora lei lavora io ero a casa in attesa di ritorno al lavoro).

insomma un delirio, sono in casa, la vedo, la desidero, la vorrei, ma non posso star lontano da lei quindi chiarirmi le idee; so che la amo ancora e che ho sbagliato moltissimo il 75% tutto ma non tutto,  non da intendere che faccio schifo come autostima, ma solo che una donna la si tratta diversamente.

io fra tre settimane non sarò lontano da casa km, un paese vicino ma avrò una casa mia. Da un lato vorrei riprovare, ma servirebbe che lei lo voglia, comn presupposti nuovi, anche perchè dopo una cosa simile nessuno è più come prima anzi ... ed io proprio non vogli otornare al passato, se riparto riparto con una vita differente con lei, altrimenti non avrebbe senso, e non vorrebbe dire zerbinaggio, ma vita semlicemente vissuta con fermezza senza aver sempre paura di soldi/futuro/ansia/rabbia, questo è ciò che avevo fatto in passato e che ha distrutto tutto.

ero molto depresso, ora no, ci sono e voglio vivere, se non potrò farlo con lei in una relazione di 10 anni (per questo non vogli ocancellarla in un attimo), mi farò una nuova vita che se pur molto difficile sarebbe mia al 100%,.

cosa ne pensate ? 

 

avevo postato la cosa in presentazioni, ricevendo un parere, che immagino sia abbastanza vhiaro, ma se ne parlassimo un pò, vorrei capire meglio non ricevere necessariamente una risposta completamente divers, grazie a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAWolf

Ciao. Hai anche tu la sindrome dei polpastrelli infuocati? Non si capisce un cazzo di quello che hai scritto.

Da quel poco che ho capito il problema principale è sempre quello, gira e rigira: non si chiava. 

State insieme da 10 anni e chiavate 4 volte all'anno. Bene. Ma mi spiegate perchè vi sposate e fate figli quando è evidente che ne avete le palle piene entrambi e andate avanti per inerzia? 

10 minuti fa, tratto ha scritto:

un anno e più con rapporti sessuali ridotti, circa 4 all' anno ... comunicazione pessima, io vizioso, insoddisfatto dalla vita, reagivo alle mie incapacità in modo compulsivo, attività varie acquisti, spese, nulla da andar sul lastrico, solo questo faceva mancare attenzioni a lei

"solo questo"? Ascolta ma con i tuoi soldi fai il cazzo che ti pare, però se sei sposato un minimo ci dovresti fare attenzione. Con la tipa ci scopi e passi momenti significativi. E non è compito suo rendere la tua vita soddisfacente, ma compito tuo. Qual è il problema? Lavoro, amicizie, mancanza di hobby, sei stanco di vedere la stessa figa da 10 anni? (e sono serio)

13 minuti fa, tratto ha scritto:

Da un lato vorrei riprovare, ma servirebbe che lei lo voglia, comn presupposti nuovi, anche perchè dopo una cosa simile nessuno è più come prima anzi ... ed io proprio non vogli otornare al passato, se riparto riparto con una vita differente con lei, altrimenti non avrebbe senso, e non vorrebbe dire zerbinaggio, ma vita semlicemente vissuta con fermezza senza aver sempre paura di soldi/futuro/ansia/rabbia, questo è ciò che avevo fatto in passato e che ha distrutto tutto.

Non si può tornare indietro nelle relazioni, rifarti una vita con lei non è un'opzione valida secondo me. Praticamente ti sei trasformato (o sei sempre stato, non so) in un uomo inutile, ringrazia che non si sia scopata altri mentre tu facevi le tue spese.

Sono stato duro, lo so, però le tue mi sanno tanto da lacrime di coccodrillo, ripigliati cazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

bruni
Posted (edited)

Tratto comunque non serve riaprire più topic uguali

Penso che Rawolf ti abbia dato dei bei punti si cui riflettere 

E si vede tanto che la prima cosa da recuperare è te stesso, a prescindere da come andrà con tua moglie, che in effetti può averne benissimo le palle piene, devi rimetterti in piedi da solo prima 

Edited by bruni

Share this post


Link to post
Share on other sites

tratto

scusate, l'avevo messo in presentazione, ripostato qui perchè credevo fosse il posto giusto dove parlarne

io ora sono concentrato su me stesso, ho un bel lavoro, ho una possibile altra casa, adoro mia figlia, e sono un ottimo padre a detta della futura ex moglie, è cambiato tutto in quest'ultimo anno, nel senso che cammino da solo, quando invece vuoi per anni di insoddisfazione e depressione, vizi era tutto a puttane.

ed una collega che vorrebbe farsi una bella scopata, ma l'interesse sinceramente non è li.

 

il punto è stato sempre un insicurezza di fondo, e stupidità, mancanza di empatia nelle relazioni, sia intime che familiari che amicali. Un problema reale non un capriccio

 

sarò pedante , ma riprendermi cosa vorrebbe dire ? avete le idee molto chiare su come essere o no, e su come affrontare le relazioni, io arrivo qui per capire non (solo) per piangermi addosso. 

RAWolf, si chiavava, poi di meno per stress reciproci e qualche chiusura, ma neppure tanto poco, dopo dieci anni di relazione, e che dal voler il figlio, sembrava lei volesse sol oquello, quindi prima di volerlo tensioni, poi io ci stavo pensando con calma perchè non stvo benissimo, lei lo voleva a tutti i costi, e mi son detto perchè aver paura di avere un figlio, il punto è che dopo i problemi del figio la cosa è degenerata per incomprensioni, quindi far muro a visite e tensioni dubbi sul futuro nostro e del figlio, l'essersi annullati per non crollare sotto il peso di un figlio con disabilità, credetemi son ostati due anno terribili, io ci sono stato ho seguito mia figlia come avrei dovuto, andando ben oltre quel che si conta come padri, ho fatto molto e riconosciuto anche da lei, ma purtroppo dimenticandomi di lei, li son usciti tutti i problemi passati, che prima del figlio erano problemi normali, le tensioni e gli sbagli fatti in questi due anno hanno decretato la fine.

io vedendo mia figlia camminare, e nessuno l'avrebbe detto, ho semplicemente ritrovato me stesso, senza più paura della vita. Mia moglie mi da segnali strani, contrastanti a volte, per questo che mi son dato un limite temporale oltre il quale girarmi ed andar per la mia strada; prima però vorrei non si discutesse sul, LEI "hai deciso te quando volertene andare da casa", Io ho messo una data da li a poco per andarmene,  e poi mi dici che sto mettendo fretta ? Come se la cose fosse si decisa da lei, ma cazzo che decisa a me sembra proprio mica tanto chiara.

 

Ti chiedo di formalizzare con avvocato, perchè se hai deciso hai deciso, al di là che io abbia qualcosa da ridire, allora andiamo, e lei che non vuole farlo, che non ha fretta, e che bisogna fare con calma, a voi sembra una situazione chiara ?

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAWolf
7 minuti fa, tratto ha scritto:

avete le idee molto chiare su come essere o no, e su come affrontare le relazioni,

Manco per il cazzo, semplicemente si apprende da quelle passate e ci si calibra in quelle presenti. Non ho la chiave di volta e non sono neanche l'Oracolo, che di cappelle ne faccio a valanghe pure io. 

La cosa di cui sono sicuro è che il sesso non deve MAI mancare ma proprio mai, altrimenti non siete una coppia ma siete due amici che convivono.

Insomma avete fatto un figlio e non sapete neanche perchè, o meglio lei lo voleva e tu l'hai accontentata. Ora, sono contento che ami tua figlia eccetera, però mi par di capire che la voleva solo lei se tu avevi altro per la testa. Scommetto anche che ti ha dato un ultimatum del tipo "siamo insieme da 10 anni, è ora di figliare".

Boh è molto triste leggere di varie persone che si sono amate che poi si ammazzano di avvocati, ma è una considerazione mia.

Comunque dal mio punto di vista non c'è niente da recuperare, cercate di mantenere dei toni civili tra di voi per il bene della bambina.

E scopati la collega che la mancanza di figa annebbia il giudizio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bruni
Posted (edited)
18 minuti fa, RAWolf ha scritto:

Manco per il cazzo, semplicemente si apprende da quelle passate e ci si calibra in quelle presenti. Non ho la chiave di volta e non sono neanche l'Oracolo, che di cappelle ne faccio a valanghe pure io. 

Mi associo

E non pensare di trovare la soluzione definitiva da gente che non ti vede nemmeno in faccia o sa come sei, possiamo solo darti una visione non annebbiata dall'emotività e a seconda della nostra esperienza; sei tu invece che devi sapere cosa vuoi, come sei, cosa fa per te e agire secondo coscienza e di conseguenza

Quindi premesso che non la puoi costringere, ci sarà una parte di decisione che spetta a lei e si dovrà rispettare, tu che cos'è che vuoi, vuoi ricominciare? Sai chi è lei adesso? Sei sicuro che tempo un altro anno non ricadi e torni tutto come prima? Pensi di essere l'uomo che ora ha bisogno di avere accanto? Come vi siete messi a discutere di ricominciare sì o ricominciare no? 

Se non le trasmetti stabilità, specialmente mentale, lei non si riavvicinerà o come minimo non sarà stabile a sua volta, penso che il calvario lo abbiate passato tutti e due ed entrambi avete paura di ricaderci dentro 

 

Edited by bruni

Share this post


Link to post
Share on other sites
tratto

bruni bella lettura ....

paura in due, sento perchè sento molto e trasmetto purtroppo poco, ora no ora comunico e faccio sentire molto

io sicuro si, nel senso che ho raggiunto una stabilità tutta mia, indipendentemente da lei, nel senso in passato sarei stato distrutto, avrei provato cose folli, e provato in modi merdosissimi di farle cambiare idea, ora capisco la situazione, l'accompagno nella scelta ma lei a bene che non sono daccordo. Parlando anche lei mi disse : e se anche riprovassimo, dopo un pò tu torneresti lo stesso ..... non ha più fiducia, ma sento che il sentimento c'è, chiuso tra mille mura, un mese fà abbiamo fatto l'amore ed è stato molto bello, anche lei era particolarmente gioiosa l'ho sentita a suo agio; quindi è altro, paura, e magari anche voltar pagina e finirla, ma non si è nel "mancano i sentimenti" c'è dolore, tanto, delusione, anche nostra figlia la patologia ha inciso parecchio.

lei cosi ha detto, non è che ha detto pensiamo a separarci, lei alla mia domanda, ma stiam odivorziando ? lei ha detto si. Da qui tanti secondo me segnali che le cose sono dubbie, e che forse c'è la possibilità non di separarsi, ma di guardarsi davvero, e poi dopo dirsi ok non potremmo più farcela.

io voglio conoscerla, perchè dopo quest'evento io non sono più io e lei nemmeno, mi piacerebbe conoscerla di nuovo, prima di tutta sta storia la volevo riconquistare, a fronte dei miei sbagli, mi ero detto, provo a riportarla da me, sapendola lontano, ma sapendo anche che non sarebbe stato facile. Anche lei ha delle colpe, il giorno dopo il matrimonio mi disse che 4 anni prima vide uno, nel momento in cui eravano distanti, io in altre relazioni ho vissuto il dare e ricevere tradimenti, è molto complesso non dettato da un solo, esser teste di cazzo, quindi ho capito, ma le ho anche detto che questa  non sarebbe stata una cosa semplice da digerire, proprio perchè dicendomelo, togliendosi il peso, quel peso l'avrei portato io; tralasciamo questo, ma neanche troppo, perchè ha influito sul nostro rapporto, ma andiam oad altro ....

io vorrei avere il tempo di conoscerla anche se lei ora ha chiuso i canali, ma in casa si parla, si ride a volte, lo sente che la guardo negli occhi, che la vedo, lo sente, questo le fa rabbia.

io non so se lei vuole il me ora, come sono, sicuramente le piaccio, ma l'avrebbe voluto tempo addietro, magari ora non lo vuole più e fa solo fatica ad esser schietta. Lei aveva paura nel dirmi di volersi separare, aveva paura di reazioni eccessive, di recriminazioni, di rabbia, invece no, mi sto guardando dentro (in ogni caso dovrei farlo) e vedo l'immensità di solore creato, ma anche l'esserci sempre stato, non averla mai abbandonata, sarò stato assente, ma credetemi non sono fuggito mai, non per abitudine, ma perchè meritava di non esser abbandonata, l'aveva fatto il padre io questo non l'avrei mai fatto, anche perchè l'amore c'è sempre stato, incasinato ma sempre c'è stato

cosa vuol dire stabilità ? 

certo se si parla del futuro, a volte può capitare l'emotività, ma non disperazione viscida; se è stabilità di un certo tipo, cioè non tornare a bere/fumare/cazzeggiare inutilmente se pur sarebbe facile sono altrove, mai mi permetterei una cosa simile, ma prima per me, son oaltrove; se parliamo di esser padre, lo sono, se parliam odi esserle vicino quando è tornata stanca, le ho dato il mio tempo, il suo spazio per riposare, in passato non l'avrei fatto, ma ora è tutto normale per me, tutto lineare, senza eccessi, senza assurdità, e vedo le cose per come sono, e per come dovrebbero essere, non reagisco più, ma ascolto, tante di queste cose mi hanno letterlmente stupito, ma in senso buono perchè non vi è elaborazione, strategia, fine

Share this post


Link to post
Share on other sites
bruni
40 minuti fa, tratto ha scritto:

sento perchè sento molto e trasmetto purtroppo poco, ora no ora comunico e faccio sentire molto

Se hai una sensibilità spiccata capisco che sia difficile imparare a gestirla e saperla arginare

Non metto in dubbio poi che una bimba con problemi per una coppia è un bel carico da 90...

È vero che descritta così lei sembra mostrare segni di traballamenti, anche perché non è una decisione semplice chiudere una porta simile, siete sposati e avete una figlia, magari ha più paura di te perché ha perso la fiducia e ovviamente non ha il controllo su come sarai e cosa sarà,  lei comunque sarà per sempre la madre di tua figlia e quindi un rapporto lo dovrete sempre avere, la stessa situazione che vi ha messi in crisi può essere lo start per ricominciare fra di voi 

Alla fine anche tu devi conoscerla di nuovo e lei deve conoscere te, tecnicamente di tempo ne hai, quindi volendo potresti ricominciare a corteggiarla e a farle conoscere il nuovo te, con la consapevolezza che comunque potrebbe essere troppo tardi o magari potresti capire che lei non fa più per te, ma in ogni caso per vostra figlia dovrete comunque andare d'accordo

Per quanto riguarda la stabilità, come è vero che nessuno ha la sfera di cristallo nessuno pretende chissà che garanzie come all'acquisto di una macchina

se riuscirai a convincerla a riprenderti la mano e a scommettere in voi avrete un'altra possibilità

Poi io ovviamente non sono un uomo, non sento come un uomo, non parlo come un uomo e non so nell'effettivo come si muove un uomo. Vediamo se qualche altro utente ti porta il suo parere

P.s: se vuoi rivolgerti ad un utente in particolare dovresti mettere la chiocciola "@" con subito il suo Nick, opure citare una parte del suo intervento altrimenti non gli arrivano notifiche e magari si perde la tua domanda 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
tratto

@bruni

si dovrei corteggiarla, qui cado male .... son sempre stato capace di corteggiare e portare a me senza tanti problemi chi mi piaceva, anche a letto me la cavo bene in questo senso, salvo poi non passare a far l'amore, insomma son rimasto a muovermi bene e capire poco come render intima una relazione.

iniziare a conoscerla, sinceramente non saprei dove partire, lavoro casa figlia etc, ma sono rispetto al passato orientato verso lei, la guardo negli occhi come ho capito di non aver fatto da tempo, sento la sua presenza, insomma son ricettivo e percettivo; qui ora è il punto, il passato non è più cosa, ora la conoscenza si basa sul presente sul quotidiano, che ha poco di stimolante e nuovo vista la situazione, devo sentire, non trovare strategie, in fondo non è una questione di riavere a tutti i costi ma di conosce e capire se si può ricavare l'ultima possibilità per conoscersi, magari come genitori adulti ora, ed orientati ad un rapporto adulto tra noi, se mai ci fosse ancora qualcosa da condividere, nel senso se ci si piace ancora, anzi se riesco ad arrivare a porre quel confronto.

chiudere e cercarmi una donna, posso farlo dopo, non ho paura di stare solo, non lo è stato mai cercarmi una donna, mi interessa lei, quando sarà nei termini di : mi hai rotto i coglioni, o nemmeno una risposta ad un messaggio, bene, tanti saluti e gestiamo la situazione da persone sane di mente come siamo stati in tante occasioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tratto
Adesso, tratto ha scritto:

@bruni

si dovrei corteggiarla, qui cado male .... son sempre stato capace di corteggiare e portare a me senza tanti problemi chi mi piaceva, anche a letto me la cavo bene in questo senso, salvo poi non passare a far l'amore, insomma son rimasto a muovermi bene e capire poco come render intima una relazione.

iniziare a conoscerla, sinceramente non saprei dove partire, lavoro casa figlia etc, ma sono rispetto al passato orientato verso lei, la guardo negli occhi come ho capito di non aver fatto da tempo, sento la sua presenza, insomma son ricettivo e percettivo; qui ora è il punto, il passato non è più cosa, ora la conoscenza si basa sul presente sul quotidiano, che ha poco di stimolante e nuovo vista la situazione, devo sentire, non trovare strategie, in fondo non è una questione di riavere a tutti i costi ma di conosce e capire se si può ricavare l'ultima possibilità per conoscersi, magari come genitori adulti ora, ed orientati ad un rapporto adulto tra noi, se mai ci fosse ancora qualcosa da condividere, nel senso se ci si piace ancora, anzi se riesco ad arrivare a porre quel confronto.

chiudere e cercarmi una donna, posso farlo dopo, non ho paura di stare solo, non lo è stato mai cercarmi una donna, mi interessa lei, quando sarà nei termini di : mi hai rotto i coglioni, o nemmeno una risposta ad un messaggio, bene, tanti saluti e gestiamo la situazione da persone sane di mente come siamo stati in tante occasioni.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.