Jump to content
Khal_95

Ero felice, stavo sognando. Parte finale.

Recommended Posts

Khal_95

Premessa: L'idea iniziale era di scrivere una storia con dei consigli e con dei momenti di “seduzione”, ma ne sta venendo fuori una storia piuttosto lunga che riguarda la mia LTR/one-itis (superata del tutto adesso, ne ho un bel ricordo ormai, ma nel leggere il racconto è come se fosse attuale)

Quindi, essendo questa la sezione più adatta, continuerò qui

Per chi se le fosse perse, posto le prime due parti con delle piccole modifiche per renderle più fluide


Ma veniamo a noi.


- Parte 1.
“L'inizio e la fine di un innamoramento”

"Se ti amo così male, è perchè ti amo troppo."

Siete mai stai innamorati?

Avete mai sentito le farfalle nello stomaco?

Avete mai desiderato dare la vita e sacrificarvi per lei?

E.. avete mai sentito un buco enorme allo stomaco quando è finito tutto?..

Bene, allora sapete di cosa sto parlando.

Se non lo sapete, beh, avete un pò di strada da fare, ma un pò vi invidio, sicuramente non avete mai sofferto per amore.

Milano 2017,
era una fredda sera di marzo, mi preparo per andare in discoteca, mi aggiusto i capelli e barba e vado di total black.

Felpa nera con zip color oro, abbinata ad una catena sempre color oro attaccata a dei jeans neri strappati alle ginocchia

Scarpe nere alte, due anelli alle dita, uno argento e uno nero, sull'indice e sull'anulare

Due spruzzate di One Million e si parte.

Prendo il treno e raggiungo i miei amici, bello carico per la serata che mi aspetta (ancora non sapevo cosa mi sarebbe aspettato in futuro, per quanto la serata in sè fosse andata davvero bene e mi sia divertito molto)

Amici raggiunti salgo in macchina con loro, ci imbottiamo di alcool e spariamo le solite cazzate, ridiamo, siamo felici.

Raggiungiamo la disco, era fuori Milano, non sarei più andato in quella disco, non perchè non mi fosse piaciuta ma perchè non c'è stata più l'occasione, quindi è stata la prima e unica volta che sono andato li

Io che ho girato quasi tutte le disco più rinomate di Milano e dintorni, arrivando a mettere piede su quasi 50 disco solo in Lombardia (80 in totale)

Avrei pure preferito un altro evento quella sera, ma il destino evidentemente mi attendeva, vengo convinto all'ultimo dai miei amici e andiamo.

Arriviamo, entriamo,

La disco è carina, niente da dire,

La figa non manca, niente da dire anche su quello.

Mi metto a ballare cazzeggiando con i miei amici, entro nel mood, anche loro lo fanno, solita routine ormai.

Prendo un paio di numeri, ragazze carine ma nulla che mi interessasse particolarmente.

Ad un certo punto vedo i miei amici approcciare un gruppo da 3, per puro culo lasciano da sola la più bella delle tre e prendono le altre due (forse erano troppo ubriachi)

Bassina, gran culo, capelli lunghi lisci e curati, pelle abbronzata come piace a me.

Mi fiondo come fa un leone con una gazzella in preda al panico

E' mia.

La prendo, piroetta

Ci inizio a ballare stretto

Dopo poco le prendo dolcemente il viso (che teneva abbassato) con le mie mani.. lei lo alza, mi guarda con gli occhi da cerbiatta,

Sbrilluccicanti, grandi e castani.

Già sento le farfalle, mai successo prima con un solo sguardo.

"Sei carinissima"

"Non è veroo" dice imbarazzata, "Grazie, anche tu comunque" continua

E' vero si invece, le più belle spesso sono anche le più umili.

"Come ti chiami?"

"Mi chiamo Chiara, piacere, e tu?" (nome di fantasia)

Le dico il mio nome e le sorrido guardandola negli occhi.

Saltati i convenevoli ricominciamo a ballare,

Sempre più stretti, la temperatura si alza sempre di più

Le metto una mia gamba fra le sue, continuando a ballare strusciando la mia gamba contro la sua figa, ricordo che la sentivo un pò bagnata, ma potrei sbaglairmi.

Ci guardiamo, scatta il bacio

Lento e appassionato, come in un film, mi batte il cuore ancora oggi scrivendo e rivivendo quelle immagini e quelle emozioni.

Siamo in mezzo alla pista, c'è troppo casino, la prendo per mano e ci spostiamo in un posto un pò più appartato

La appoggio dolcemente al muro prendendola dai fianchi e la continuo a baciare,

E' un esplosione di emozioni, ma anche di ormoni, provo a palparle il culo ma non vuole, provo con le tette, nada.

Strano, di solito in disco mi lasciano fare, ma in questo caso non mi importa più di tanto.

Stiamo una mezz'oretta piena a limonare, poi le amiche la chiamano, deve andare.

Le chiedo il numero, me lo dà.

Mi ricongiungo ai miei amici lasciati anche loro dalle tipe dopo aver limonato pesante e aver fatto un pò di petting

Io quella sera a differenza di altre non avevo fatto niente di tutto ciò, ma ero felice, era speciale.

Serata finita, i miei amici mi accompagnano alla stazione in macchina e rimango con uno di loro, dovevo dormire da lui, il giorno dopo saremmo andati a Torino a visitare la città

Prendiamo il treno e arriviamo a casa, ricordo che avevo mal di pancia dal forte freddo di quella sera, il mio amico mi cede la sua coperta oltre quella che avevo già e ci mettiamo ognuno nel proprio letto.

Il mio pensiero prima di dormire va a lei,

Prendo il telefono, mi illumina la faccia,

Apro whatsapp, le scrivo.

"Sono stato davvero bene con te, buonanotte <3"

Continua...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Khal_95
Posted (edited)

- Parte 2.
"E' arrivata la Primavera."

"La primavera è la conferma che le cose andranno bene e tornerà la luce persino nelle notti più buie."

 

Provo ad addormentarmi, avevo la sveglia alle 10 per prendere il treno ed erano già le 7.

Bestemmio.

Non ho nemmeno il tempo di capire di essermi addormentato che suona la sveglia

Il mio amico si era già alzato, mi chiama, mi alzo e vado subito a lavarmi la faccia e a cambiarmi.

Usciamo di casa e ci incamminiamo verso la stazione, prenderemo Italo (per chi non lo sapesse è un treno express stile Frecciarossa)

E' un bel viaggio, si viaggia comodi e spediti, il treno segna anche un contatore di velocità, tocchiamo i 330km/h

Figata mi dico, fin'ora avevo preso solo quella fogna di Trenitalia che è già tanto se arrivi a destinazione.

Arriviamo puntuali in meno di un'ora,

Alla stazione di Torino ci accoglie un altro amico, quello che ci avrebbe ospitato per i due giorni passati lì.

Nel frattempo mi arriva un messaggio su Whatsapp, è lei.

Si è svegliata.

"Ehii anch'io sono stata bene, sei stato davvero carino 🙈" (sappiate che questa è la mia emoji preferita se mandata da una ragazza che mi piace e mi ispira tenerezza, come lei, la adoro)

Sorrido.

"Almeno con lei non fare il testa di cazzo, prova a costruire qualcosa di serio" mi dicono i miei amici

Continuiamo a chattare tutto il giorno, è un piacere sentirla, intelligente dolce e a modo, già traspare questo dai messaggi e da quel poco che l'ho vista, ormai ho una sorta di sesto senso per queste cose,

Poi fin'ora la maggior parte delle ragazze che avevo scopato o frequentato si erano rivelate delle mezze pazze psicopatiche, stavolta dovevo provarci.

Nel frattempo andiamo in giro per la città, molto bella Torino, più tranquilla e meno caotica di Milano, di tanto anche, devo dire che non me l'aspettavo.

Dopo un bel giretto al centro e visitando le attrazioni principali per tutto il giorno (per chi ci dovesse andare o se siete di passaggio, consiglio di visitare il Parco del Valentino, davvero bellissimo e pieno di scoiattoli 😂),

Torniamo a casa la sera stanchi dal viaggio e dalla visita, avevamo una serata in discoteca in programma ma siamo troppo stanchi e balziamo, rimandando al giorno dopo.

Ceniamo e ci mettiamo comodi a letto, continuo a chattare con lei, di solito non mi metto a chattare tutto il giorno con una ragazza, ma con lei è diverso.

I miei amici mi chiedono che cazzo stessi facendo tutto il giorno attaccato al telefono, giustamente.

Mi manda un messaggio di cui non ricordo bene il testo, ma ricordo che mi aveva fatto un complimento,

Faccio vedere il messaggio e la sua foto profilo whatsapp ai miei amici che commentano, "che bona" e solite robe tra maschi.

Cazzeggiamo un pò e ci addormentiamo, stavolta avremmo potuto prendercela comoda...
 

..Sveglia alle 12, stavolta ci alziamo con calma e belli riposati, io in realtà avevo ancora sonno ma dovevamo andare al sushi che dopo una certa chiudeva, quindi mi alzo ci prepariamo e andiamo.

Arriviamo al giappo, entriamo, sushi all you can eat, ci sediamo e prenotiamo il mondo, ci scorfaniamo di roba (pagando un totale di meno di 50€ per tutto il menù a scelta e facendo due calcoli abbiamo ingerito un totale di 300€ di roba se avessimo dovuto pagare normalmente, proprio senza ritegno 😂)

Con la pancia piena e soddisfatti facciamo un altro piccolo giro della città, rientriamo verso sera, saremmo dovuti andare in disco.

Stavolta opto per una maglia lunga bianca con delle zip finte ai lati, soliti jeans neri strappati con catena e scarpe nere alte messe il giorno prima.

Ancora sazi del sushi mangiato a pranzo, ci facciamo qualche gin lemon home made (non malaccio) e brilli ci prepariamo per andare,

Avevamo deciso di andare alla Discoteca Vogue, dato che era vicina decidiamo di prendere i mezzi invece del taxi, 15 minuti e siamo arrivati.

E' mezzanotte, ancora la disco è mezza vuota,

Prima volta che ci vado, carina ma abbastanza piccola, in più quella serata era piena di cazzi e c'era poca figa.

Poco bene.

Decidiamo di prendere subito il drink gratis che davano insieme al prezzo d'ingresso, aspettando che si smuova un pò la situazione.

Nel frattempo tra una cazzata e l'altra passa mezz'oretta, la disco inizia a riempirsi, ma purtroppo il rapporto cazzo/figa rimane molto svantaggioso.

Serata del cazzo, mi dico (in tutti i sensi 😂)

Andiamo in pista, balliamo un pò e ad una certa ballando si avvicinano due ragazze che fanno finta di nulla, una mora ricciolina e una rossa liscia, carine entrambe.

Faccio segno al mio amico (che da adesso chiameremo wingS per comodità), lui capisce, piroetto io la rossa lui la riccia, e..

..Ci stanno a primo colpo, è andata di culo.

Balliamo un pò facendo kino escalation, solite due cazzate dette giusto per fare un minimo di comfort e kclose

Piccola parentesi: lì ero già arrivato a più di 500 kclose (quasi 1000 mi pare, che sarebbe il mio totale ad oggi praticamente, mitica alba nel cuore ❤️), ma riguardo questo ne parlerò più avanti nel mio diario, e parlerò anche del perchè ad oggi essendomi stufato non voglia più fare kclose a caso.

La riccia invece pala il mio amico, che dopo poco prenderà la mia e andranno via,

Non chiedo nemmeno il numero, non mi interessava molto e poi era di Torino, sarebbe stato un problema anche solo fare date.

La disco inizia a svuotarsi presto, di figa nemmeno l'ombra, rimane giusto qualche wp accerchiata da dagli sfigati, decido di andare avvertendo gli altri

Usciamo, dato che avremmo dovuto aspettare troppo tempo per i mezzi essendo le 3 di notte o più tardi (non ricordo), e dato che la casa non era cosi distante, decidiamo di tornare a casa a piedi, in mezz'ora tra una risata e l'altra arriviamo a casa.

Saliamo e presi dalla fame sgranocchiamo qualcosa dal frigo e stanchi andiamo a letto..

In 3 su un letto matrimoniale, non proprio comodi ahah ma il mio amico aveva un letto morbido e una coperta in sherpa che era un sacco morbida e teneva caldo, non mi potevo lamentare.

Prima di crollare in un sonno profondo il mio pensiero va alla ragazza della sera prima (Chiara),

Della tipa appena limonata in disco non me ne fregava proprio nulla, zero.

Prendo il telefono, apro Whatsapp, le scrivo.

“Ti penso <3”

Continua...

Edited by Khal_95

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sabb

La storia mi ha preso; innamorato alla follia lo sono stato con una sola ragazza e davvero mi sarei ammazzato se lei lo avesse chiesto, più o meno posso capirti.

Continua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Khal_95

Ragazzi se vi piace vi invito a mettere un like sulle parti che vi piacciono di più per farmelo capire (o anche solo votare positivamente la discussione se preferite, non mi interessano strettamente i like), perchè non ricevendone pensavo non stesse piacendo e stavo per smettere di scriverla lasciandola a metà -tanto poi l'avrei pubblicata per intero sul mio diario- (invece vedo che i pochi commenti che ricevo sono tutti positivi).
Mi fa piacere se apprezzate, anche perchè ci sto mettendo delle ore per mettere nero su bianco ogni singola parte, cercando di curarla il più possibile.

Quindi se volete, grazie in anticipo ❤️

In ogni caso domani sera pubblicherò la parte 3 e 4 insieme,  essendo quasi complete

Share this post


Link to post
Share on other sites

Khal_95

Nulla, non sono ancora soddisfatto della parte successiva, vorrei curarla un po' meglio perchè lì c'è il cuore della relazione, quindi intanto pubblico la terza cosi nel frattempo potete leggerla. La quarta penso di dividerla in due spezzoni e pubblicarli entrambi domani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Khal_95

- Parte 3.
“Lei non ti appartiene”


Dove eravamo rimasti?

Ah ecco, dovevo prendere il treno e ripartire per tornare nella cara e fredda Milano.

Ci alziamo, ci diamo una sistemata e prendiamo le nostre cose

Prendiamo i mezzi e arriviamo a Porta Nuova (una delle due stazioni di Torino, all'andata eravamo arrivati a Porta Susa, che sarebbe l'altra)

Io e WingS salutiamo il nostro amico che ci aveva ospitati e ci incamminiamo verso il nostro treno e successivamente nel nostro vagone.

Si viaggia bene anche al ritorno, peccato che non possa farci l'abitudine visto i costi e le tratte che copre Italo (quella volta sfruttammo uno sconto e fu un viaggio molto economico).

Arriviamo a Stazione Centrale intorno alle 18, c'era un tramonto fantastico, prima di scendere faccio una foto con il mio smartphone, stupenda, conservo la foto ancora oggi.

A questo punto anche io e WingS ci dividiamo, ci diamo un grande abbraccio e ci salutiamo.

Io per dei miei progetti da lì a poco sarei dovuto stare lontano dalla Lombardia per più di un mese, chattando molto con Chiara su whatsapp viene fuori questa cosa in automatico, dato che stavamo iniziando ad organizzarci per il Day1 per poterci vedere (Lei non era di Milano ma in un paese in provincia)

Forse non avrei dovuto dirglielo, o forse non sarebbe cambiato nulla.

Fatto sta che avevamo quasi organizzato il date, ma da lì in poi inizia ad essere un po' evasiva, le chiederò in totale due o tre volte di vederci (a distanza di qualche giorno) ma nulla, rimane sul vago.

Di conseguenza ad un certo punto mi rompo i coglioni e non le rispondo più, se non vuole vedermi che si fotta, mi dico.

E' troppo piccola (nota: era under), non la conosci nemmeno, sarei pure dovuto stare un mese lontano da Milano.. fregatene, mi dicevo.

Parte un freeze totale da parte mia.

Però devo ammettere che mi rodeva perchè volevo almeno vederla almeno una volta per capire che emozioni mi avrebbe dato.



Adesso succederanno un paio di robe intrecciate.

La stessa sera avrei fatto una serata al Setai (BG) con alcuni membri della mitica alba, avevo una cattiveria in corpo assurda data da questa situazione

Fanculo lei, me le faccio tutte.
 

Spoiler

Quella sera avrei fatto la mia prima ONS con un'altra under a Bergamo (lo vedremo nelle prossime parti con uno screen dove viene citata) di cui farò un report dettagliato nel mio futuro diario, sarebbe stata la prima di una lunga serie.


Soddisfatto come non mai torno a casa e mi metto a letto.

E Chiara?

Chiara quella sera pubblica una foto su instagram con una descrizione del tipo “sei tutto quello a cui penso”

Che sia per me? Penso (sbagliando)

Se è per me mi scriverà, mi dico (sbagliando, ancora. Non lo fece.)



Qualche giorno più tardi parto, come detto in predecenza.

Faccio le mie cose.

Passa quasi un mese, quasi un mese senza sentirci (da che ci sentivamo tutti i giorni) ma continuando a stalkerarci a vicenda le storie instagram.

Un pochino nonostante tutto continuo a pensarla, un pochino nonostante tutto ci spero ancora. (Ma quella descrizione sotto la sua foto? Perchè non mi scrive? Davvero è cosi orgogliosa e risoluta?) Dicevo tra me e me.



Passa qualche giorno, apro instagram

Ha pubblicato una storia, la apro

E' con un ragazzo, si danno un bacio a stampo felici

Perdo un battito. Com'è possibile? guardo e riguardo la storia, da bravo masochista.

Quella descrizione ragazzi...

Era per un altro, era per lui.

Nota: era talmente dolce nei messaggi che ingenuamente pensavo si sentisse solo con me, invece si stava sentendo/frequentando anche con lui a quanto pare. Me lo dirà più avanti.

Muoio dentro.

Non so nemmeno io perchè ci tenevo ancora cosi tanto, non so nemmeno io perchè mi faceva male.

Le scrivo incazzato nero (erroraccio)

Mi dice con distacco e nonchalance che io non ero nessuno e che tra di noi non c'era niente
 

Spoiler

Nei messaggi fino a poche settimane prima mi scriveva cose del tipo mi piaci tanto voglio vederti ecc e mi aveva anche mandato una sua foto in intimo e del culo (dicendomi che era la prima volta che lo faceva, quando dicono cosi non gli credo mai, ma stavolta faccio uno strappo alla regola, anche perchè era ancora vergine, infatti avevo provato un accenno di mindfucking e si vedeva che inizialmente era un po' “bloccata” sessualmente, mi stoppò poco dopo).. non che significasse chissà che, ma ok, dimenticato tutto a quanto pare.


Mi incazzo come una iena e le dico di andare a fanculo, ma dopotutto in effetti non aveva torto, ancora non eravamo neanche usciti e io mi ero infatuato come un ragazzino

Seconda Nota: Lei era una hb9, caratterialmente come piaceva a me (da quello che avevo visto fino a quel momento, ma non mi sbaglierò) ma questo non vuole giustificare la mia prematura infatuazione.

Insomma ci sto male per uno o due giorni ma passa tutto, in fondo era ancora solo una ragazza che avevo visto solo una volta in disco e avevo solo baciato.

Passano i giorni, le settimane,

Io ancora in cuor mio un po' ci spero (sono stupido, lo so).

Quando un giorno di fine Aprile mi arriva un messaggio.

“Ehi.. come va?”

E' lei.

Continua...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Khal_95

Spero che alla fine possiate trarne insegnamento e non fare i miei stessi errori, perchè ce ne sono alcuni e mi sono costati la relazione.

E spero che lo possano apprezzare anche le ragazze del forum per quanto sia un punto di vista maschile 🙂

PS: alla fine per chi vorrà spiegherò anche qual è l'unico modo per uscire da una one-itis nel modo più rapido possibile, e no.. non è scoparsi altre di cui non te ne frega nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TheLastNinja
4 ore fa, Khal_95 ha scritto:



PS: alla fine per chi vorrà spiegherò anche qual è l'unico modo per uscire da una one-itis nel modo più rapido possibile, e no.. non è scoparsi altre di cui non te ne frega nulla.

Quoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Khal_95

Parte 4 divisa in due spezzoni pronta, penso valga più delle altre tre messe assieme, mi è scesa una lacrima a riscriverlo e riviverlo così. 

Ecco a voi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Khal_95

- Parte 4 [1/2]

“Il suo ritorno”


Ed eccoci arrivati alla parte centrale del tutto, forse qui parte la nostra storia vera e propria,

Ma non la tirerò troppo per le lunghe perchè non voglio annoiarvi troppo.

Racconterò le parti salienti, scriverò altre 2 o 3 parti al massimo.


Che cazzo vuole adesso? L'avevo pure archiviata su Whatsapp ormai.

Penso se risponderle, dopo qualche ora lo faccio, “ehi, dimmi”

Breve scambio di battute in cui sono freddo, lei lo nota

“Sei ancora arrabbiato?...” - “eh no, vedi un po' te” (brutta zoccola, pensavo)

Adesso non ricordo bene ma non è importante, fatto sta che chattiamo un pò dove le chiedo perchè fosse tornata e cosa volesse, ma ricordo bene che continuo ad essere freddo perchè non volevo più averci a che fare.

“Cioè, tu da un mese che spompini un altro e adesso vieni da me? Io non sono la ruota di scorta di nessuno.”

Mi manda un audio di 5 minuti dove mi spiega tutta la situazione e dice che lei non ha spompinato proprio nessuno ma c'erano stati solo baci (a 'sto giro non le credo, ma tant'è.)

Le continuo a rispondere incazzato, ma lei fa di tutto per farmi calmare e spiegarmi che non c'era stato niente, che era stato un sbaglio, che si era pentita.

Nulla, l'incazzo mi è un pochino sceso ma non mi passa, le dico che l'ultima sera che ci siamo sentiti mi sono scopato un'altra in discoteca 

Spoiler

490429481_WhatsAppImage2020-05-21at04_11_26.thumb.jpeg.8a82a9ab70fa01d4e94a265e7f39eff3.jpeg

Mi risponderà cosi poi


Si era fatto tardi e vado a dormire.

Mi sveglio, nonostante tutto d'ora in poi mi scriverà ogni fottuta mattina il buongiorno, iniziando sempre lei le chat, rendendosi disponibile, facendo la dolce come solo lei sapeva fare, io sono sempre un po' freddo, ma piano piano amici miei mi sciolgo e...

...Fa breccia nella mia corazza, mi stava facendo capire che ci teneva veramente, stava facendo di tutto per farmelo capire, e io non potevo andare contro le mie emozioni, non potevo non ascoltare la pancia..

Cedo.
 

Spoiler

Se fosse stata un'altra tipa di cui mi importava anche solo un minimo di meno di lei, l'avrei stoppata subito e sfanculata, ma in questo caso specifico col sennò di poi ho fatto bene a fare quello che ho fatto, perchè ho vissuto delle emozioni che altrimenti non avrei mai vissuto, quindi non me ne pento assolutamente.


Questo sarebbe durato in totale un paio di settimane (il tempo che ci ho messo prima di cedere, potevo farla aspettare di più? Forse, ma non importa, sarebbe cambiato poco), dopo tale periodo praticamente torniamo “quelli di un tempo” e cominciamo a riorganizzarci per il date, dato che nel frattempo ero tornato in sede. Stavolta vuole vedermi con tutta se stessa.

Sarei andato io da lei la prima volta, mezz'oretta in treno fino al suo paese.

Vado verso la stazione di Bovisa e salgo in treno, binario 3.

Durante il viaggio chattiamo tutto il tempo, in sintesi mi dice che è emozionatissima e non vede l'ora di vedermi, lo ero anch'io.

Arrivo, scendo dal treno, ho già il cuore che batte a duemila.

Mi giro, la cerco, ad un certo punto la vedo, è lei, era sulle scale.
Le vado incontro correndo per le scale, la abbraccio, le prendo il viso e le do un bacio a stampo. “Ciao piccolè” le dico guardandola negli occhi e accennando un sorriso. Lei per la timidezza ricambia a mala pena.

Saliamo le scale, provo a prenderle la mano ma si vergogna, non spiccica parola, su Whatsapp mi mandava audio a non finire ma dal vivo è timidissima,

Però a me piacciono le ragazze timide in ottica LTR, la vedo proprio cucciola. Camminando uno accanto all'altro un paio di volte mi guarda con la testa chinata in giù e con gli occhi all'insù per incrociare i miei, abbassando subito lo sguardo imbarazzata

 blushing-91.gif.f94c0dfcaeb7685059010a8da6815a8f.gif

Parlo un po' del nulla giusto per farla sciogliere un pochino, lei risponde a monosillabi per la timidezza, a momenti penso pure di non piacerle cosi a primo impatto fuori dalla disco (poi mi dirà che aveva il cuore a mille ed era imbarazzatissima ahah), però ormai che ero lì mi son detto, vabè anche se fosse cosi pazienza, è qui, giochiamocela..

Facciamo un giro dove cerco di metterla a suo agio, ancora c'è un clima leggermente teso tra di noi, anche perchè anch'io ero un po' nervoso, ma piano piano parlando un po' si distende sempre di più,

Ad un certo punto vedo un viale con degli alberi e delle panchine e decido di andare lì, le chiedo se volesse sedersi un po' e mi dice di si

Ci sediamo, la stringo, non dico nulla, la accarezzo, a momenti tremo, era da una vita che non mi succedeva, le prendo le mani e sento che trema leggermente anche lei, gliele stringo e lei ricambia, siamo sempre più a nostro agio e sempre più in sintonia.

Le prendo il viso, la guardo negli occhi.. la bacio

Lentamente, assaporando ogni singolo istante di quei momenti

Ha le labbra carnose come piacciono a me, in discoteca non l'avevo notato molto tra l'alcool e tutto il casino

Stiamo li a baciarci e accarezzarci e fare i coccoloni tutto il tempo mentre cala il tramonto

Sono le 19.30, deve andare, la riaccompagno a casa prendendola per mano e sta volta ci sta, ci guardiamo, siamo felici, ero felice.. I suoi occhi mi penetrano l'anima

..Sì, ero felice..

Ma stavo sognando.
 






- Parte 4 [2/2]

“Amore puro”

“Scusa se non parlo abbastanza ma ho una scuola di danza nello stomaco.”


Nel frattempo passa qualche mese, mesi dove stiamo quasi tutto il giorno e tutti i giorni a sentirci e spesso insieme, stiamo sempre meglio.



Su Whatsapp un giorno di inizio settembre mi dice che si sente pronta e vuole essere sverginata da me, io non le avevo fatto pressioni su questo prima per non metterla in difficoltà, ma adesso lei si fida completamente di me e vuole farlo, mi tanto piacere e mi sento onorato.


Ci accordiamo per un giorno di metà settembre.

Sarei andato io da lei di mattina, quando non ci sarebbero stati i suoi genitori e avremmo avuto casa libera.

Sveglia alle 9, mi alzo e mi preparo ancora mezzo addormentato. Mi dirigo verso la stazione.

Sono in treno mentre chattiamo e ci stuzzichiamo un po'.

Arrivo in stazione dove c'era lei che mi aspettava, andiamo insieme alla fermata dell'autobus che ci portava a casa sua, in 15 minuti circa saremmo arrivati.

Scendiamo alla fermata, facciamo 2 minuti a piedi per arrivare al suo condominio, un condominio molto carino in mezzo ad un grande giardino.
 

Spoiler

Andando a casa sua ricordo che ero come in una dimensione parallela, avevo il cervello pieno di endorfine, non so perchè, ero totalmente connesso con l'ambiente e con tutto in quel momento, forse come mai in vita mia


Saliamo in casa, mi fa entrare, facciamo un breve tour della casa, casa non grandissima ma molto carina e curata.

Sistemo le mie robe sul divano, la felpa e non ricordo cosa.

Tra una cosa e l'altra finiamo sul letto dei suoi ridendo e giocando come in un film, ci distendiamo, ci guardiamo intensamente.. ci baciamo.

Iniziamo a spogliarci, l'avremmo fatto sul letto dei suoi.

La guardavo e..

Era stupenda. I suoi capelli, le sue labbra, i suoi occhi, il suo viso.. Era davvero perfetta. Era tutto quello che volevo in una ragazza.
I nostri respiri sono sincronizzati, mi sembra quasi di sentire i suoi battiti.
Lei mi guardava come se stesse guardando una visione, eravamo connessi ad un livello cosi profondo che sentivo di essere in un'altra dimensione.

Ci spogliamo, restiamo nudi. Mi guarda dritto negli occhi. Riconosco quello sguardo. E' pronta.

Sono nudo sopra di lei a missionario, spingo un po', geme un po' di dolore, entro. Le esce un po' di sangue (avevo già messo un asciugamano sotto per non sporcare)
E' la prima volta che svergino una ragazza


La guardo, fa una smorfia di dolore e dopo mi guarda come se fossi la cosa più bella del mondo, le nostre anime si fondono, siamo due persone in una.

Facciamo l'amore per un'ora, appassionato e lento.

Forse non avevo mai fatto l'amore in vita mia in quel momento, o comunque gli altri momenti del genere non si avvicinano nemmeno un po'.

Vengo, ci accoccoliamo,

Non vorrei essere in un altro posto nel pianeta che fosse non lì.

Mi metto accanto a lei con la testa sul suo seno, si sentono solo i sospiri che facciamo, e i tocchi leggeri e lenti delle mani sui nostri corpi ad accarezzarci.

Il tempo vola, si fa tardissimo senza che ce ne accorgessimo, erano le 12.10 e sua madre sarebbe tornata nemmeno mezz'ora dopo, non era una grande idea rimanere lì dato che non mi conosceva nemmeno ancora (non ci sarà nemmeno modo di conoscerla perchè finirà pochi mesi dopo)


La guardo negli occhi, mi immergo completamente nei suoi occhi (dopo ascolterò Hypnotised dei Coldplay entrando quasi in uno stato ipnotico pensando a lei) la sua bocca, i suoi capelli, siamo un'anima sola in due corpi diversi, nei suoi occhi vedevo i miei
 

Spoiler

 



Quella sera pubblica una foto su instagram fatta al Lago di Como pochi giorni prima “E in fondo tutto quello che volevo lo volevo con te” (frase presa da “la musica non c'è” di Coez che era uscita pochi mesi prima e che era la “nostra” canzone)

Le scrivo su Whatsapp: Ti amo ❤️  mi risponde anch'io tutta felice.

 

 

Spoiler

Non sapevo dove aggiungere questo pezzo perchè va in contrasto, lo metto qui.

Breve Plot twist: Torno a casa, ero in stanza da solo, mi siedo sul letto, inizio a fissare il vuoto, penso alla canzone di achille lauro che ascoltavo quei mesi pensando a lei.

Mi viene come da “abbandonarla”, cosi a caso, mi sento una merda nei suoi confronti, è un sensazione strana e non me l'aspettavo, era come se avessi compiuto la mia missione, quello che avevo sempre fatto negli ultimi anni, scoparle a sfregio e non sentendole mai più.
Il mio cervello era come se fosse andato in un mood automatico per ripercorrere lo stesso pattern come con le precedenti ragazze..

..Mi riprendo già il giorno dopo, perchè lei davvero mi piaceva troppo, viene tutto da sé in automatico.
Ma non potevo non condividere con voi queste emozioni che ho vissuto e una delle canzoni che mi hanno accompagnato in quel periodo. 
 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.