Vai al contenuto

Attitudine Alpha ... riflessioni


XAX
 Condividi

Messaggi raccomandati

XAX

Stavo rileggendo la traduzione di Haran Banjo di "Attitudine Alpha".

E' una lettura che ho usato qualche tempo fa e la usai con l'HB che poi ... vabbè acqua passata.

Mi è subito venuto agli occhi un pezzo fondamentale, un pezzo che ho usato in modo forte:

La SOLA maniera di portarti a letto una ragazza è di portarla a sentirsi sessualmente attratta da te, ma ci sono certe tappe attraverso il quale la dovrai CONDURRE per arrivarci.

Se PRESUPPONI che il suo stato sia positivo a causa della tua capacità nel PU( ad es. lo stato è quello di essere attratta da te, ecc..) e tu AGISCI COME SE lei si senta gia in questo modo, allora puoi crearti un frame basato su questa percezione e condurla nella tua realtà!

Se ti crei un frame dove lei è già attratta da te e agisci sempre in maniera congruente con questo frame, allora sarà come una predizione che si realizza da sè. Se parli, agisci, fai kino, usi la Body Language, ecc.. in maniera completamente CONGRUENTE al fatto che lei ti vuole, se AGISCI

come se lei già ti volesse… allora inizierà a sentirsi così. C’è un termine in psicologia che definisce tutto ciò, ma ora non lo ricordo, ma simile al concetto di “ fake it till you made it” [ “fingilo sino a che non lo diventa” ndt].

Se tu lettore di IS hai bisogno di leggere queste cose è perchè fino ad oggi non hai usato questo stato mentale, così come non l'ho fatto io.

IO l'ho fatto talmente tanto bene che alla fine ho creduto veramente che lei mi volesse e, quando poi si è tirata indietro, il mio stato mentale è crollato ai minimi storici.

E' crollato innanzitutto perchè non sono abituato a vivere storie del tipo "facciamo ma non sono convinta" e quindi non avrei mai immaginato (povero ingenuo :D) che lei fosse una tipa da "vedo quello che succede sticazzi di lui" e che io fossi tipo da non accorgermene.

Inoltre, e soprattutto, è crollato proprio perchè m'ero talmente convinto che lei mi volesse da farlo diventare una forte aspettativa che pensavo praticamente realizzata.

Leggi bene: "ho convinto me stesso che mi volesse, tanto da farla diventare una aspettativa già realizzata"

Da questa esperienza ho imparato qualcosa che voglio trasmettere a te lettore AFC in trasformazione.

Quando ti riframi mentalmente per pensare che lei già ti vuole, pensalo in termini di "uso questo stato per farla sentire attratta da me" ma, all'inizio, non usarlo mai per crederci fino a convincerti che sia veramente così.

Sei ancora troppo debole mentalmente per gestirti un eventuale rifiuto quando pensavi che le cose erano ormai già fatte.

Fabbricati un salvagente "mentale", qualcosa che possa salvare la tua autostima e il tuo piccolo gradino che hai faticosamente costruito per mettere la testa fuori dal lago di guano in cui sei dentro.

Se non hai già vissuto esperienze di accettazione e seguente rifiuto, non saprai gestirtele bene se non sei cosciente degli strumenti che ti possono salvare.

Quello che puoi fare è, ogni tanto e mai in presenza di lei, uscire da te, dal tuo stato mentale, dalle tue aspettative e guardare i fatti e le azioni "dall'esterno" senza il tuo carico mentale.

Questo restituisce equilibrio e relativizza la tua posizione nei confronti delle tue aspettative.

Fai attenzione, non sto dicendo che devi dirti che non ce la farai e tanto "non mi aspettavo nulla di buono".

Non è un discorso alla "tanto peggio, tanto meglio".

E' un discorso del tipo: "cerco di indurle l'attrazione sessuale nei mei confronti utilizzando il mio stato mentale, tramite la presupposizione che lei già mi vuole. Ma questa è solo una presupposizione, sono cosciente dei limiti che ha e non voglio farla diventare una aspettativa già realizzata, almeno fino a quando non staremo scopando insieme (tu e l'HB, non tu ed io :D)".

Inoltre nel caso spiacevole, e non raro per te (e per me) che stai imparando, di un suo rifiuto utilizza un trucchetto che ci ha insegnato Eduardo de Filippo ... si proprio lui il grande attore e commediografo del 900.

Si racconta che, durante una rappresentazione teatrale, una attrice era talmente entrata nello stato d'animo drammatico del suo personaggio che ad un certo punto si mise a piangere veramente e a vivere il dramma che stavano recitando.

Lui, uomo attento e sensibile, le si avvicinò, le sorrise e le disse sottovoce: "hei ... non è vero!".

Si racconta che lei uscì immediatamente dallo stato mentale che si era creata, tornò nella realtà nei suoi panni di attore e continuò la commedia come se nulla fosse successo.

Secondo me (e sono pronto alle critiche) anche il rAFC dovrebbe comportarsi allo stesso modo: recitare la parte, farla sembrare vera ma essere sempre pronto a viverla come un gioco.

Link al commento
Condividi su altri siti

keano
Secondo me (e sono pronto alle critiche) anche il rAFC dovrebbe comportarsi allo stesso modo: recitare la parte, farla sembrare vera ma essere sempre pronto a viverla come un gioco.

Beh, si. Però è molto più facile dirlo (o scriverlo) piuttosto che farlo.

Penso sia capitato a (quasi) tutti un'esperienza simile: gli interesso, gli piaccio, inizi a viaggiare con la mente...cosa farò,cosa non farò...e poi ti dice "oh, scusa se ti ho fatto capire qualcosa che non provavo" :mad:

E non capisci il perchè, forse è stata colpa tua, forse sua.

Come stai dopo dipende solo dal tuo carattere, non c'entra nulla il PUA. Se sei uno abbastanza forte da fregartene (in maniera proporzionale, ovvio) allora la passi, anche se per qualche giorno sei incazzato nero. Altrimenti sprofondi e son cazzi. :(

Io fortunamente sono uno dei primi, quindi anche quando mi è capitato non non ho avuto grossi periodi neri, ma ho cercato di ripartire alla conquista (e, sempre con la stessa HB, mi capita ancora oggi...). Poi dopo di un po' capisci da solo, senza l'amicone che ti dice "che te ne frega, ce ne sono mille meglio! :D " e non capisce che tu volevi quella, non le altre mille... :zott:

Questo è il mio pensiero, come ho già detto il puing conta poco.

Cmq bel post.

bye

Link al commento
Condividi su altri siti

d1d0

Parole sante, XAX.

Le aspettative ci fregano (in fondo c'e' sempre da imparare, no?) ... prenderla veramente come un gioco divertente e arricchente e fare le cose per gradi con la sola aspettativa di fare il possibile per porsi in modo da divertirsi e rilassarsi, ci da la possibilita' di trasformare una serata normale in una serata molto eccitante emotivamente, condotta al meglio delle nostre capacita', mentre costruirsi castelli che potrebbero crollare e porsi come necessari da raggiungere degli obiettivi troppo grandi mette a repentaglio lo stato di percezione della serata (=la realta' la vediamo come riusciamo a volerla vedere, non esiste una cosa oggettiva) con conseguenti reazioni a catena: disagio, frustrazione, senso di inadeguatezza, ... che ci fanno comportare sempre peggio, (="colata a picco del frame") con la conseguenza a medio termine del crollo dell'autostima, che secondo me e' invece la cosa PIU' importante da mantenere e coltivare: se non piaci a te, non puoi pretendere di piacere agli altri, anche fosse solo per il fatto che non ti viene da porgli il frame che vorresti.

Ieri sera ho affrontato uno dei peggiori mal di testa della mia vita, sopraggiunto per una serie di cause esterne non sarge-related (=le cose lasciate a se stesse tendono a peggiorare), culminato con lo spreco di un'occasione rara: rivisto una tipa che mi piace e che vedo due volte all'anno. Non poteva capitare in un momento peggiore. Ho fatto la figura dell'ebete. Eject, e dopo ulteriore mal di testa (=frustrazione), cosciente che normalmente non sono cosi', sono tornato a casa, ho smesso subito di pensare alla tipa (=le cose hanno l'importanza che gli dai) e al mal di testa e ho preso in mano la situazione, determinato a non andare a letto in quello stato: sfogo anche lievemente furioso (entro i limiti del buonsenso ma oltre quelli della norma), heavy metal a palla, bestemmio, candele, incenso, flessioni, ballo, mi cambio, mi trucco, mi guardo, mi piaccio, ballo ancora, spengo tutto, esco di casa, non prendo l'ascensore, accendo, impenno, faccio i 140 su una via a 2 corsie e doppio senso (*), per tutto il resto della serata faccio tutto quello che mi va di fare per caricarmi o che ritengo "estetico", ed evito di fare, dire e persino PENSARE quello che mi potrebbe scalfire o mettere in situazioni scalfenti. Incontro amici, parlo dei miei cazzi ma evito di piangermi addosso o farmi canne o altre stronzate che mi butterebbero nel ciclone della depressione, arrivano altri amici/che, interagisco e mi diverto, mi comporto in modo DHV naturale, rifiuto eventuali frame che non gradisco, gioco, .. alla fine della serata sto di nuovo bene, cioe' ben sopra la media del robot sociale medio.

Fanculo al frame "cattivone", alle difficolta' e a sti grandissimi cazzi. :D :D :D

(*) La strada percorsa a quella velocita' la conosco a memoria, con tutti i suoi incroci, i punti da cui escono o entrano a 2 all'ora gli sfigati vecchi e panzoni che vanno a puttane, i punti dove si annidano le Smart malefiche con le fighette fashion pronte a farti entrare nella loro fiancata, i punti bui a basso contrasto dove attraversano i pedoni suicidi, le buche, i tombini, i marciapiedi, le impervita' dell'asfalto, etc. il che mi dava, da lucido, il 100% di probabilita' di evitare gli incidenti normali e il 95% di evitare quelli piu' improbabili.. il rimanente 5% mi dava parte dell'adrenalina che mi serviva per uscire da tutta quella merda.

Disclaimer: Non consiglio a nessuno le canne, l'alta velocita', le pinne, gli sfoghi, le bestemmie, le smart e le puttane :cool:

fuck the system

d1d0

Link al commento
Condividi su altri siti

d1d0
Poi dopo di un po' capisci da solo, senza l'amicone che ti dice "che te ne frega, ce ne sono mille meglio! :D " e non capisce che tu volevi quella, non le altre mille... :zott:  

Sono d'accordo, con il piccolo particolare che volevamo quella perche' eravamo in one-itis (=stato mentale in qualche modo autoindotto per un'infinita' di cause), non perche' morta quella non ce ne stanno di migliori per noi.. solo che non le conosciamo.

Cmq sia ultimamente mi sto "fortificando", per quotare le tue parole, uscendo e non pensando a "provarci" ne a "chiedere niente", ma solo a darmi self DHV. I close verrano, e saranno una conseguenza... (probabilmente) ho una vita davanti. :cool:

ciao

d1d0

Link al commento
Condividi su altri siti

XAX
(*) La strada percorsa a quella velocita' la conosco a memoria,  

[...]

d1d0

ma che fai???

Ti giustifichi?????

:D :D :D

grande d1d0 ... ricorda la tua maglietta e ricorda che stavi per estrarre due HB accompagnate dai loro boys :metal: :metal:

Link al commento
Condividi su altri siti

d1d0

Ricordo, ricordo... grazie, XAX :cool:

NB. Oltre che l'alphaness (come direbbe il verme), anche l'abito / trucco fanno il monaco, stasera pur senza tenuta dark e senza indiani ma con un qualche stile ritengo di aver attratto una tipa che era a casa di amici (e destinata in partenza a farsi f-closare da uno di essi)... sono stato anche fortunato a ricevere numerosi squilletti da un'amica che voleva essere richiamata, da cui e' nato un discorso che coinvolgeva tutti

Natural- vuole essere richiamata, vero HB?

HB- Vero!! [+EC e sorriso]

d1d0- e che e', la richiamo quando vuole lei?

HB- Uuh, fai il prezioso!!

blah..

e quindi DHV abbestia .... kino involontariamente fatto partire da me sotto al tavolo + EC... mi porgeva le cose senza che gliele chiedessi.. rideva .. etc.

Non ho ottenuto un #-close o altro per ovvi motivi, ne' lo cercavo, ma alla prox festa o occasione magari, chissa'.. ;) ;)

fuck the system

d1d0

Link al commento
Condividi su altri siti

Gianni
ballo, mi cambio, mi trucco, mi guardo, mi piaccio, ballo ancora

Wow,credevo di essere l'unico ballerino/headbanger solitario della board :metal: ... :)

Sono contento di vedere quante persone si accorgono dell'effetto benefico del muevimiento sul cuore.Io sono una mazza e non ballo mai in pubblico,lo faccio spesso nel bagno dei locali e parecchie volte vengo pure sgamato ^_^ (Peter McNichols che balla al cesso in AllyMcBeal e' il mio modello di riferimento :D).

P.S.: ieri ero circondato da due hbs e una ug che mi facevano spudoratamente kino e mi ripetevano tra i sospiri "Gianni,se non ci fossi tu le serate sarebbero tutte cosi' noiose...". E' ufficiale: sono un cool guy :) Many thanks popolo di FIDST e IS,e lo dico inchinanandomi davanti al monitor. :Bow:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...