Jump to content
Jordan

Avere il coltello dalla parte del manico, perderlo e autosabotarsi...

Recommended Posts

Jordan

Non so se vi è capitato mai, certamente qualcuno di voi mi capirà...

Ieri sera riflettevo sulle ultime relazioni che ho avuto negli ultimi anni, tutte senza troppi impegni (no LTR) ma comunque qualcosa di più di banali scopate, nel senso che con queste persone si è instaurata una sorta di relazione vera e propria fatta di weekend passati insieme anche 3 giorni a casa mia o loro, qualche viaggetto insieme eccetra.

Fatta questa premessa, arrivo al punto del topic:

Tutte le volte si instaura lo stesso copione: io faccio presente che non voglio impegni seri, loro "accettano" e dopo qualche mese di frequentazione cominciano a volere qualcosa di più, al che io mi allontano un poco e loro pur di non perdermi si ridimensionano e accettano la "non relazione ufficiale".

Di lì in poi le cose vanno avanti in maniera equilibrata ed io sento che loro cominciano a perdere interesse (giustamente) e a guardarsi intorno, frequentare altri (pur continuando la nostra relazione) e ad essere più distaccate.

Ovviamente non gliene faccio una colpa perchè è assolutamente legittimo da parte loro visti i paletti che ho messo; il problema è che in questa fase comincio a dare segni di squilibrio, della serie che mi mancano le attenzioni che mi davano prima (quando IO non volevo la storia e loro si) e ho la vaga impressione che questa cosa le faccia tipo godere col sorriso maligno, nel senso che vedono che non ho più il controllo e che ne soffro e a quel punto cominciano a tirarsela di più come in segno di rivalsa. Non so come uscire da questo girone che si ripete ogni volta.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

antares1

Stessa cosa capita sempre a me. Penso che l'unica soluzione sia non adagiarsi sugli allori della scopata e relazione facile, ma continuare a guardarsi intorno, senza fare il gradasso se no si perde di stima. Messi i paletti bisogna rimanere coerenti e rispettosi. E cercare il più possibile di non far debordare la possessivà e la gelosia, nel caso. E il modo migliore, ripeto, è non adagiarsi sugli allori ma continuare a guardarsi intorno. 

Attendo anche io commenti e suggerimenti degli altri cari utenti del forum. Buona giornata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

PapuPetagna

Caro Jordan quelle che descrivi sono le solite dinamiche malate che purtroppo ormai sono all’ordine del giorno.

Incontri una ragazza, tu metti subito le mani avanti che non vuoi impegni per paura di soffrire, lei accetta convinta di poter cambiare questi tuoi pensieri, la situazione non evolve, lei se ne va per altri lidi, tu la rincorri e impazzisci per aver perso il tuo giocattolino.

Morale della favola: anche se hai fatto tutto questo per non soffrire, alla fine soffri eccome, forse più di quello che speravi di non provare.

Devi cercare di capire da dove nasce tutta quest’ansia di soffrire e risolverla, altrimenti le tue storie seguiranno tutte quante questo schema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAWolf
8 ore fa, Jordan ha scritto:

Non so come uscire da questo girone che si ripete ogni volta.....

Essere coerente con le tue scelte

Se tu non vuoi impegnarti "seriamente" allora implica che questa ti fa comodo per quello che ti da e anche (in minima parte o forse no) che ti piace averla in pugno perchè sei in una posizione di vantaggio dal momento che tu detti le regole e lei insegue. Nel momento in cui perdi il controllo sbarelli perchè hai perso la figa fissa.

Una possibile soluzione è: visto che non ti vuoi impegnare, frequenta anche altre nel mentre. Lei non potrà dire nulla perchè sei appunto coerente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

PapuPetagna
1 ora fa, RAWolf ha scritto:

Essere coerente con le tue scelte

Se tu non vuoi impegnarti "seriamente" allora implica che questa ti fa comodo per quello che ti da e anche (in minima parte o forse no) che ti piace averla in pugno perchè sei in una posizione di vantaggio dal momento che tu detti le regole e lei insegue. Nel momento in cui perdi il controllo sbarelli perchè hai perso la figa fissa.

Una possibile soluzione è: visto che non ti vuoi impegnare, frequenta anche altre nel mentre. Lei non potrà dire nulla perchè sei appunto coerente.

Secondo me non riesce ad essere coerente perché questo non volersi impegnare a prescindere è solo una posa. Voglio dire, le ragazze non sono tutte uguali. Capisco affermare “con quella non voglio impelagarmi” ma non generalizzando verso tutto lo scibile femminile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bruni
10 ore fa, Jordan ha scritto:

problema è che in questa fase comincio a dare segni di squilibrio

Vuoi la botte piena e la moglie ubriaca, impegno non lo vuoi dare ma lo pretendi 

Qua è il nodo, perché sbarelli? Per la persona che stai perdendo o perché hai paura dell'abbandono?

 

10 ore fa, Jordan ha scritto:

questa cosa le faccia tipo godere col sorriso maligno

Magari a prima vista ma è più semplice che la conclusione finale sia che tu sei uno che non sa cosa vuole

Alla fine va bene tutto, basta saperlo e poi la coerenza, il resto son solo chiacchiere

 

Un buon suggerimento può essere quello di avere un bacino di frequentazioni se hai paura di rimanere a piedi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
RAWolf
9 minuti fa, PapuPetagna ha scritto:

Capisco affermare “con quella non voglio impelagarmi” ma non generalizzando verso tutto lo scibile femminile.

Appunto, è evidente che lui non si vuole impelagare e quindi l'unica cosa che può fare per sentire meno il colpo di quando lei se ne andrà è avere più frequentazioni, o se non altro opzioni 

Stavo cercando un meme di Paperino che dà da mangiare alle galline con scritto "quando sei fidanzato ma senti comunque altre per evitare di rimanere senza quando vi lascerete"

Non trovandolo, comunque anche questo rende l'idea:

1653023695_Schermata2020-07-10alle10_21_40.png.16aee14db848d302773513adb0621b35.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
ArmandoBis
22 ore fa, Jordan ha scritto:

Non so se vi è capitato mai, certamente qualcuno di voi mi capirà...

Ieri sera riflettevo sulle ultime relazioni che ho avuto negli ultimi anni, tutte senza troppi impegni (no LTR) ma comunque qualcosa di più di banali scopate, nel senso che con queste persone si è instaurata una sorta di relazione vera e propria fatta di weekend passati insieme anche 3 giorni a casa mia o loro, qualche viaggetto insieme eccetra.

Fatta questa premessa, arrivo al punto del topic:

Tutte le volte si instaura lo stesso copione: io faccio presente che non voglio impegni seri, loro "accettano" e dopo qualche mese di frequentazione cominciano a volere qualcosa di più, al che io mi allontano un poco e loro pur di non perdermi si ridimensionano e accettano la "non relazione ufficiale".

Di lì in poi le cose vanno avanti in maniera equilibrata ed io sento che loro cominciano a perdere interesse (giustamente) e a guardarsi intorno, frequentare altri (pur continuando la nostra relazione) e ad essere più distaccate.

Ovviamente non gliene faccio una colpa perchè è assolutamente legittimo da parte loro visti i paletti che ho messo; il problema è che in questa fase comincio a dare segni di squilibrio, della serie che mi mancano le attenzioni che mi davano prima (quando IO non volevo la storia e loro si) e ho la vaga impressione che questa cosa le faccia tipo godere col sorriso maligno, nel senso che vedono che non ho più il controllo e che ne soffro e a quel punto cominciano a tirarsela di più come in segno di rivalsa. Non so come uscire da questo girone che si ripete ogni volta.....

Che cosa intendi per "impegno"?

Perché per te è così problematico?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jordan
Posted (edited)
11 minuti fa, ArmandoBis ha scritto:

Che cosa intendi per "impegno"?

Perché per te è così problematico?

Perchè sono un tipo solitario e le relazioni serie mi soffocano perchè richiedono degli oneri che vedo come tali e che non sono in grado di rispettare arrivando così al litigio = lei si lamenta, io mi lamento che lei si lamenta.

Il paradosso è che però sono molto geloso e possessivo. Ma non in senso diretto, cioè non mostro la gelosia ma dentro ci sto malissimo e mi rode tantissimo.

Edited by Jordan

Share this post


Link to post
Share on other sites
ArmandoBis
4 minuti fa, Jordan ha scritto:

Perchè sono un tipo solitario e le relazioni serie mi soffocano perchè richiedono degli oneri che vedo come tali e che non sono in grado di rispettare arrivando così al litigio = lei si lamenta, io mi lamento che lei si lamenta.

Il paradosso è che però sono molto geloso e possessivo. Ma non in senso diretto, cioè non mostro la gelosia ma dentro ci sto malissimo e mi rode tantissimo.

Per caso hai dei tratti Asperger?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.