Jump to content
Savana22

Gestione del rifiuto

Recommended Posts

Savana22
Posted (edited)

Ciao Ragazzi,

ormai sto lavorando da tempo sul migliorare le mie relazioni con le donne, cercando di provarci maggiormente ed eliminare quei blocchi disfunzionali che mi mandano in tilt il cervello.

Uno di questi è la paura del rifiuto, quel no, quella risposta non data, quel non sei per me. Fino ad oggi ho visto il rifiuto come un demone, un qualcosa da evitare, ma che inevitabilmente mi ha portato ad avere mille rimpianti e mille occasioni perdute, di cui ancora soffto.

Allora sto cercando di invertire la tendenza e la mentalità del meglio un no che un “cosa sarebbe successo se..”. Meglio metterci la faccia e prendere due schiaffi, che rodersi il fegato a vita.

Allora si sto capendo che il rifiuto deve essere linfa vitale e darmi energia se voglio migliorare nei rapporti con le donne e nella seduzione.

Ovviamente facile a dirsi... magari uno, due, tre rifiuti ci possono stare, la paura è che collezionando rifiuti nel tempo ne vada della mia autostima.

Voi come lo gestite?

Edited by Savana22

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAWolf
Posted (edited)
4 minuti fa, Savana22 ha scritto:

Voi come lo gestite?

Così:

Spoiler

 

No scherzo, di solito così:

541890528_Schermata2020-07-23alle15_58_59.png.dc1912429f1e174909a1922b757ec172.png

Edited by RAWolf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Savana22
Adesso, RAWolf ha scritto:

Così:

  Mostra contenuto nascosto

 

No scherzo, di solito Così

Mosconi ci sta sempre. È liberatorio.

Non riesco ad aprire il secondo link.

Share this post


Link to post
Share on other sites

RAWolf
Adesso, Savana22 ha scritto:

Non riesco ad aprire il secondo link.

Ho modificato, sorry il link era rotto

Comunque seriamente parlando. Il rifiuto può far male, ma non basare l'autostima su qualcuno che non sia te stesso, si chiama autostima appunto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Savana22
5 minuti fa, RAWolf ha scritto:

Così:

  Mostra contenuto nascosto

 

No scherzo, di solito così:

541890528_Schermata2020-07-23alle15_58_59.png.dc1912429f1e174909a1922b757ec172.png

Yes voglio arrivare a quel livello. Sbattermene le palle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wyatt99

Anche io ci rimango male molte volte

Ma a mente lucida capisci che ciò che hai sbagliato, cosa hai fatto per ricevere quel No e capisci pure che ricevere un no non è un fallimento o un qualcosa che ti debba abbattere.

Quando pensi a ciò, confronta il no con i veri problemi della vita.

Confronta un no di una ragazza X con la tisi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Savana22
19 minuti fa, Wyatt99 ha scritto:

Anche io ci rimango male molte volte

Ma a mente lucida capisci che ciò che hai sbagliato, cosa hai fatto per ricevere quel No e capisci pure che ricevere un no non è un fallimento o un qualcosa che ti debba abbattere.

Quando pensi a ciò, confronta il no con i veri problemi della vita.

Confronta un no di una ragazza X con la tisi.

Sicuramente queste son cazzate. 
Meglio un rifiuto che le corna.

Peró fino ad ora mi ha spaventato e bloccato, invece vorrei farne quasi un’abitudine. Mi spiego se ho voglia di scrivere ad una tipa e chiederle di uscire perchè mi devo fare mille domande? 

 

Ma vale per il resto della vita

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wyatt99
3 ore fa, Savana22 ha scritto:

Sicuramente queste son cazzate. 
Meglio un rifiuto che le corna.

Peró fino ad ora mi ha spaventato e bloccato, invece vorrei farne quasi un’abitudine. Mi spiego se ho voglia di scrivere ad una tipa e chiederle di uscire perchè mi devo fare mille domande? 

 

Ma vale per il resto della vita

Ti fai mille domande forse perché non hai capito dove hai purtroppo sbagliato

Se riesci a trovare la parte corrotta, capirai il motivo e ti metterai l'anima in pace.

Oramai quei no te li sei giocati, per ora. Continua la tua vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kaihō-sha
8 ore fa, Savana22 ha scritto:

Yes voglio arrivare a quel livello. Sbattermene le palle.


Non e’ possibile ciò che chiedi

 

 

non nella forma in cui lo si intende di solito..

 

 

vero, esistono diverse sensibilità al rifiuto di default e mentirei se ti dicessi che non sia importante avere una soglia abbastanza alta

 

 

tuttavia...poche balle: un pugno in faccia ci fa sempre male...un rifiuto pure (le aree cerebrali del dolore si attivano anche in caso di dolore morale https://www.stateofmind.it/2013/03/dolore-sociale-fisico/)

 

 

e sai..e’ difficile “sbattermene le palle” se questo dolore e’ reale...anzi...rischia di essere molto peggio partire dall’aspettativa che me ne devo sbattere...perché se non succede..bum!! Crolla tutto!!

 

 

sembra controintuitivo..ma e’ proprio nell’accogliere la possibilità di stare male per questo...perdonandoci le nostre “debolezze”...che ne andiamo fuori prima..

 

 

certo, una spina dorsale e’ bene costruirsela nel tempo..ma dubito che parta da un “me ne devo sbattere”..

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maldoner
8 ore fa, Kaihō-sha ha scritto:

tuttavia...poche balle: un pugno in faccia ci fa sempre male...un rifiuto pure (le aree cerebrali del dolore si attivano anche in caso di dolore morale https://www.stateofmind.it/2013/03/dolore-sociale-fisico/)

 

Tra l'altro secondo me è un tipo di dolore molto più forte del dolore fisico.

E molto più pervasivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.