Jump to content

Ingegneria informatica


Edriv
 Share
Followers 2

Recommended Posts

Edriv

Quali sono le prospettive lavorative? È vero che si finisce al 80% a fare web/app development?

Link to post
Share on other sites
Adesso, Edriv ha scritto:

È vero che si finisce al 80% a fare web/app development?

Non sono ingegnere ma lavoro come informatico comunque.

Beh si, è quello che tira di più al giorno d'oggi: ecommerce - app per iOS, Android, wearable ecc ecc

Oppure puoi anche lavorare nel settore domotica, per dirne un'altra. L'informatica non è fatta solo di web dev, ma comunque è una possibilità

Link to post
Share on other sites
Edriv

E nella domotica ci puoi lavorare anche senza laurea?

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Edriv ha scritto:

E nella domotica ci puoi lavorare anche senza laurea?

Non lo so, dipende. Di solito è preferibile la laurea, stando agli annunci di lavoro

Link to post
Share on other sites
Methavas

Dipende da quello che vuoi fare tu.

Anche io sono nel campo informatico, posso chiederti come mai la tua scelta è caduta su ingegneria e non ad esempio TWM o scienze informatiche? (Curiosità, e la domanda si lega alla prima frase)

Link to post
Share on other sites
Edriv

Grazie ragazzi, tutto ciò va letto nell'ottica di fare previsioni riguardo alle necessità del mercato futuro, per quanto sia possibile, vista anche la mia non sufficiente conoscenza.

Informatica è software, ingegneria informatica è un mix tra hardware e software, e vedo sempre più la possibilità, che prima non esisteva più di tanto, che ha la tecnologia di entrare nel mondo fisico: IoT.

C'è addirittura chi ipotizza un mondo post-app, in cui l'interfaccia tra utente e device è data da chatbot/comandi vocali, sebbene non credo sarà completamente così, che faranno gli sviluppatori di app? Non bisogna d'altra parte essere troppo sicuri della conservazione dello status-quo, nel 2005 usavamo i nokia, il bluetooth, android non c'era, la tecnologia cambia e una buona parte è destinata a diventare obsoleta.

D'altra parte, il mondo dello sviluppo software più puro offre sicuramente più possibilità di lavoro, garantisce più concorrenza per via delle basse barriere all'ingresso (pure io se voglio posso creare una società di consulenza e assumere developers per fare web/app), d'altra parte un mercato più lato hardware, essendo legato ai costi fisici della produzione in massa dei device, è molto meno concorrenziale ed è dunque più facile essere tagliati fuori.

Poi ci sono quelli che dicono che lo sviluppo di interfacce grafiche verrà automatizzato tramite AI, quelli che dicono che data science verrà automatizzata (e non hanno poi così torto).

In breve, io vorrei fare qualcosa che ha un futuro, e che quando la tecnologia che si sviluppa cade in disuso, ci si riesce a riconvertire.

Link to post
Share on other sites
BrianBoru

Fare previsioni a medio termine è inutile e forse anche impossibile.

Se vuoi buttarti nell'informatica però ti consiglio di sparare alto, cioè mirare a lavorare per aziende che facciano prodotti ad alto valore aggiunto, andare all'estero.

Sempre che tu ritenga di avere cartucce da sparare.

Altrimenti ti consiglio di lasciar perdere.

Si invecchia velocemente e bisogna studiare tutta la vita.

Facendo l'idraulico si guadagna di più e ci si smazza di meno.

 

Link to post
Share on other sites
BrianBoru
Il 28/7/2020 alle 16:59 , Edriv ha scritto:

E nella domotica ci puoi lavorare anche senza laurea?

Dipende a cosa ambisci.

Per lavorare nell'informatica non serve la laurea.

Spesso e volentieri se non ce l'hai è anche meglio per l'azienda che ti assume: ha una scusa in più per pagarti poco.

Oppure vai a lavorare in una delle poche aziende serie sul mercato e lì la laurea conta.

Link to post
Share on other sites
newlands
Il 28/7/2020 alle 16:34 , Edriv ha scritto:

Quali sono le prospettive lavorative? È vero che si finisce al 80% a fare web/app development?

Dipende da dove vivi. Ti parlo di Milano dove le prospettive lavorative sono eccellenti e con pochi anni di esperienza puoi superare agilmente i 40k e/o accedere a posizioni pseudomanageriali. Ovviamente dipende da te che devi saper cogliere le opportunità, lavorare sodo ed essere sgamato, altrimenti puoi rimanere fisso per 15 anni intorno ai 28-35k.

Tutto questo anche senza laurea ma:

- solo se conosci già più o meno il mestiere e possono adoperarti per qualcosa

- Devi accontentarti di un contratto simil stage all’inizio (tipo 700€ al mese, altrimenti 1300-1400 li porti a casa da subito)

Comunque ti consiglio di laurearti come investimento sul futuro. Piuttosto fai entrambe le cose assieme (è dura però). Ing. informatica, informatica, o altre versioni similari... non cambia nulla 

Sulla seconda domanda, ipersemplificando: si. Ma poi dipende dalle dimensioni del progetto, potresti lavorare sul sito web della gelateria sotto casa così come un portale di vendita da miliardi di €. Apparentemente uguali in superficie. Ed è qui la differenza sostanziale di competenze e quindi lo stipendio.

Ti devi appassionare al business oltre che alla tecnologia perché sarai a stretto contatto con il prodotto dietro a quello che sviluppi (ad es. sistema di tracciamento voli, se ti piacciono gli aerei ha senso, se ti fanno schifo no.)

Consiglio: evita di iperspecializzarti (tipo come stai dicendo riguardo la domotica) e cambia campo (e azienda) ogni tot anni. Devi pensare di puntare a posizioni manageriali se vuoi far carriera. Quello che conosce ogni virgola di un sistema serve ma non farà mai carriera se resta ancorato a quello. Per cui una volta ottenuto il tuo bagaglio di conoscenze tecniche/teoriche solide punta su soft skill, competenze manageriali e ragionamento ad alto livello. Il mercato è abbastanza agile da vedere realtà crollare o fiorire in fretta, fai in modo di trovarti al posto giusto e al momento giusto, rischia soprattutto all’inizio. Le startup se non in mano a dei cazzari sono ottime per vedere un po’ di tutto e costruirti un certo network molto in fretta . Sta fallendo? Pace... in un mese hai già trovato altro.

 

penso sia tutto... ed il contrario di quello che ti venderanno in università o a scuola. 

Link to post
Share on other sites
On 8/6/2020 at 2:58 PM, newlands said:

Dipende da dove vivi. Ti parlo di Milano dove le prospettive lavorative sono eccellenti e con pochi anni di esperienza puoi superare agilmente i 40k e/o accedere a posizioni pseudomanageriali. Ovviamente dipende da te che devi saper cogliere le opportunità, lavorare sodo ed essere sgamato, altrimenti puoi rimanere fisso per 15 anni intorno ai 28-35k.

Tutto questo anche senza laurea ma:

- solo se conosci già più o meno il mestiere e possono adoperarti per qualcosa

- Devi accontentarti di un contratto simil stage all’inizio (tipo 700€ al mese, altrimenti 1300-1400 li porti a casa da subito)

Comunque ti consiglio di laurearti come investimento sul futuro. Piuttosto fai entrambe le cose assieme (è dura però). Ing. informatica, informatica, o altre versioni similari... non cambia nulla 

Sulla seconda domanda, ipersemplificando: si. Ma poi dipende dalle dimensioni del progetto, potresti lavorare sul sito web della gelateria sotto casa così come un portale di vendita da miliardi di €. Apparentemente uguali in superficie. Ed è qui la differenza sostanziale di competenze e quindi lo stipendio.

Ti devi appassionare al business oltre che alla tecnologia perché sarai a stretto contatto con il prodotto dietro a quello che sviluppi (ad es. sistema di tracciamento voli, se ti piacciono gli aerei ha senso, se ti fanno schifo no.)

Consiglio: evita di iperspecializzarti (tipo come stai dicendo riguardo la domotica) e cambia campo (e azienda) ogni tot anni. Devi pensare di puntare a posizioni manageriali se vuoi far carriera. Quello che conosce ogni virgola di un sistema serve ma non farà mai carriera se resta ancorato a quello. Per cui una volta ottenuto il tuo bagaglio di conoscenze tecniche/teoriche solide punta su soft skill, competenze manageriali e ragionamento ad alto livello. Il mercato è abbastanza agile da vedere realtà crollare o fiorire in fretta, fai in modo di trovarti al posto giusto e al momento giusto, rischia soprattutto all’inizio. Le startup se non in mano a dei cazzari sono ottime per vedere un po’ di tutto e costruirti un certo network molto in fretta . Sta fallendo? Pace... in un mese hai già trovato altro.

 

penso sia tutto... ed il contrario di quello che ti venderanno in università o a scuola. 

Condivido appieno, coincide con l'idea che avevo.

Quando però mi dici di cambiare campo, esempio passo da web dev a domotica un giorno, e il giorno dopo finisco a fare il data engineer...non devo ricominciare da capo in termini di RAL? Cioe, se io sono diventato senior come web dev, poi quando vado a fare altro non ne so niente, ergo sono un junior.

Voglio inoltre mettere sul piatto, a riguardo del front end soprattutto, la questione dell'automatizzazione e dell'AI. Ora, è vero che gran parte dei lavori in un qualche modo sarà toccato dall'AI, ma quello che ho visto per gpt-3 in merito allo sviluppo front-end non mi è sembrato rassicurante.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share
×
×
  • Create New...

Important Information

Utilizziamo i cookie 🍪 per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.